Pubblicità
Pubblicità
You are currently viewing Windows non si avvia: come risolvere

Windows non si avvia: come risolvere

È un momento temuto in cui il tuo PC non si avvia sul desktop. Forse il tuo PC si è bloccato e ora non può essere ripristinato, o forse tutto andava bene quando lo hai spento, ma ora per qualche motivo Windows non si avvia. Ci sono molte possibili ragioni per questo ed è anche possibile che il problema non esista con Windows ma con il tuo BIOS o persino con l’hardware del tuo PC.

Windows non si avvia

Qui ti mostreremo come identificare il problema quando Windows non si avvia e come risolverlo.

Pubblicità

Riparazione all’avvio di Windows 10

Windows 10 è dotato di un’opzione di riparazione all’avvio integrata che può scansionare e riparare i file di sistema di avvio mancanti o danneggiati.

Il modo più rapido per accedere a Ripristino all’avvio è spegnere a fondo il PC mentre si avvia tre volte. Normalmente lo fai semplicemente tenendo premuto il pulsante di accensione sul tuo PC. Quindi tieni premuto il pulsante di accensione sul PC durante l’avvio per tre volte di seguito e la quarta volta il tuo PC caricherà Windows 10 Startup Repair.

In alternativa, puoi utilizzare il disco di installazione di Windows 10, oppure creare un’unità di ripristino di Windows 10.

Pubblicità

Una volta ottenuto il supporto di ripristino, inserirlo nel PC, quindi riavviare il PC. Dovrebbe avviarsi direttamente sul supporto di ripristino. (In caso contrario, dovresti avere la possibilità di selezionare l’unità di ripristino all’avvio del PC.) Fai clic su “Avanti” nella schermata di installazione di Windows, quindi su “Ripara il computer”.

Questo aprirà le opzioni di avvio in cui è possibile risolvere molti problemi di Windows. Vai a “Risoluzione dei problemi -> Opzioni avanzate -> Ripristino all’avvio”.

Quando fai clic su “Ripristino all’avvio”, Windows si riavvierà e analizzerà il tuo PC alla ricerca di tutti i file di sistema che può riparare. (Potrebbe essere richiesta l’autenticazione dell’account Microsoft.) Se rileva un problema, lo risolverà automaticamente.

Ripristina il tuo CMOS

Il ripristino del CMOS ripristina le impostazioni del BIOS ai valori predefiniti di fabbrica. Questo non dovrebbe avere effetti negativi sul tuo PC e potrebbe effettivamente “inciampare” in Windows 10 per ricominciare.

Di solito, puoi ripristinare il tuo CMOS dal tuo BIOS (a cui accedi toccando F2, F8, Elimina o una chiave simile durante l’avvio del PC).

Pubblicità

Se non vedi l’opzione lì, spegni il PC, scollegalo dalla rete elettrica, quindi prova a tenere premuto il ripristino fisico sul PC per circa cinque secondi. Successivamente, controlla se Windows si avvia.

“Impossibile avviare Windows” 0xc00000f

Uno dei codici di errore più frequenti associati al mancato avvio di Windows 10 è il codice sopra. Il motivo più frequentemente citato è un errore nel BCD (o Boot Configuration Data).

Il modo migliore per correggere questo errore è riparare il BCD. Segui le istruzioni del Suggerimento 1 fino al punto in cui fai clic su “Ripara il tuo computer”.

Ora, invece di andare su Ripristino all’avvio, vai su “Risoluzione dei problemi -> Prompt dei comandi”, quindi inserisci i seguenti comandi:

Dopo l’ultimo comando, digita exit nel prompt dei comandi, premi Invio e riavvia il PC (senza il supporto di installazione inserito).

Pubblicità

Controlla le connessioni della tua scheda madre

Se ottieni uno schermo completamente vuoto quando Windows tenta di avviarsi, allora, se sei ragionevolmente sicuro, potrebbe valere la pena dare un’occhiata all’interno per assicurarti che tutto l’hardware sia inserito come dovrebbe essere. Ecco i componenti principali che dovresti guardare.

  • Memoria/RAM: RAM si presenta sotto forma di bastoncini sottili, che possono essere facilmente rimossi se hai sbattuto il computer. I laptop moderni di solito tengono la RAM in un alloggiamento sul lato inferiore, il che significa che non è necessario aprire l’intero dispositivo per dare un’occhiata. Apri l’alloggiamento della RAM (o la torre del PC), estrai la RAM e reinseriscila per assicurarti che sia ben collegata.
  • Disco rigido del sistema operativo: Un’altra possibilità è che il disco rigido principale di Windows si sia disconnesso dalla scheda madre (o dall’alimentatore). Premi saldamente i cavi SATA e assicurati che sia collegato anche all’alimentatore.
  • Schede PCI-E: È meno probabile, ma comunque possibile, che una GPU disconnessa o un altro dispositivo PCI-Express possa essere il motivo per cui il desktop di Windows 10 non si è avviato. Assicurati che sia tutto collegato correttamente.

Controlla unità flash e dischi esterni

Il tuo PC potrebbe essere impostato per dare la priorità all’avvio da un’unità esterna, il che significa che se hai un altro sistema operativo o un’unità di ripristino su una chiavetta USB e quella chiavetta è collegata al tuo PC, il tuo PC tenterà di avviarsi da quella.

Se tale dispositivo di archiviazione esterno è collegato, Windows potrebbe tentare di avviarsi da esso ma non riuscire perché non è collegato il dispositivo corretto contenente i file di ripristino. Rimuovi tutti i dispositivi di archiviazione esterni prima di avviare Windows e verifica se aiuta.

Usa la modalità provvisoria per risolvere il problema

Ogni volta che affronto un problema di Windows che rende inutilizzabile il sistema operativo, la prima cosa che faccio è accedere alla modalità provvisoria. La modalità provvisoria può rispondere rapidamente a molte domande e semplificare anche la loro risoluzione. In modalità provvisoria, Windows si avvia con i driver minimi richiesti e solo i file di sistema di avvio necessari, quindi un file, programma o driver difettoso molto probabilmente non verrà caricato in questa modalità, il che rende più facile identificare e risolvere il problema.

Sebbene ci siano molti modi per accedere alla modalità provvisoria, ora che Windows 10 non si avvia affatto, abbiamo opzioni limitate. Se hai riavviato Windows più volte e non è riuscito, Windows aprirà automaticamente le opzioni di avvio. Se per qualche motivo non ti dà questa opzione (molto rara), puoi fare una delle due cose:

Pubblicità
  1. Riavvia il PC, e non appena Windows 10 prova a caricarsi; rimuovere l’alimentatore o tenere premuto il pulsante di accensione per forzare lo spegnimento. Ripeti questo processo tre o quattro volte e Windows dovrebbe caricare automaticamente le opzioni di avvio.
  2. Puoi anche provare a premere ripetutamente il tasto F8 mentre Windows tenta di avviarsi e vedere se carica le opzioni di avvio. Molto probabilmente questo non funzionerà in Windows 8/10, poiché il tempo di avvio è troppo veloce, ma su macchine più lente potrebbe comunque funzionare.

In Opzioni di avvio, vai su “Risoluzione dei problemi -> Opzioni avanzate -> Impostazioni di avvio -> Riavvia”.

Una volta riavviato il PC, puoi scegliere la Modalità provvisoria dall’elenco utilizzando il tasto numerico 4.

Ripristino di Windows

Se per qualche motivo nulla ti aiuta e sei sicuro che dovrai eseguire un’installazione pulita di Windows 10 e perdere tutti i dati nel processo, c’è ancora speranza di salvare almeno alcuni dei tuoi dati.

Puoi avviare un’installazione di Windows 10 o un disco di ripristino (che abbiamo descritto nella parte superiore di questo articolo), quindi quando si avvia, seleziona “Risoluzione dei problemi -> Ripristina questo PC -> Mantieni i miei file”. Questo eseguirà il backup e salverà tutti i file, i documenti, le immagini e così via conservati nei profili utente in Windows 10 (e nei profili stessi). I programmi di terze parti, i giochi e così via verranno rimossi.

david rossi

Salve mi chiamo David Rossi esperto e appassionato informatico. Mi piace tenermi sempre informato sulle ultime novità tecnologiche e per questo ho creato il sito www.soluzionecomputer.it.

Pubblicità
Condividi su:
Pubblicità