Pubblicità
You are currently viewing Come configurare una VPN in Windows 11

Come configurare una VPN in Windows 11

Ecco come impostare e configurare manualmente una VPN in Windows 11 per una maggiore privacy e sicurezza.

La maggior parte dei principali servizi VPN fornisce software desktop o mobile, ma non è necessario utilizzarlo. Puoi installare e accedere alla VPN all’interno di Windows 11, il che significa che non hai bisogno del loro software.

Pubblicità

Ci sono pro e contro in questo metodo, che spiegheremo tra poco, ma prima come installare una VPN in Windows 11.

Perché utilizzare una VPN con Windows 11?

I motivi per cui useresti una VPN con Windows 11 sono gli stessi per cui useresti una VPN in qualsiasi momento: per aumentare la tua sicurezza e privacy. Una volta connesso a un servizio VPN, il traffico Internet dalla tua macchina viene trasmesso attraverso un tunnel crittografato tra il tuo dispositivo e i server del provider VPN.

Impedisce alle persone di curiosare nei tuoi dati, ti consente di accedere a contenuti con restrizioni geografiche e di accedere a reti private esterne alla tua con relativa facilità.

Pubblicità

Ci sono molti miti sulle VPN che circolano, come le VPN sono solo per utenti professionisti o che hai solo bisogno di una VPN per nascondere l’attività online “discutibile”. Tuttavia, non è così e puoi utilizzare una VPN come e quando vuoi.

Inoltre, è più facile che mai utilizzare un servizio VPN, con quasi tutti i provider VPN che offrono una soluzione desktop o mobile per semplificare la connessione.

Potrebbe interessarti:  Come aprire il Task Manager su Windows 11

Ma non devi usare il loro software. Invece, puoi configurare la tua VPN direttamente all’interno di Windows 11, tagliando il software VPN nel processo. Ci sono pro e contro in questo, a cui arriveremo tra un momento, ma prima continua a leggere per sapere come configurare un servizio VPN in Windows 11.

Dovresti usare una VPN gratuita o a pagamento?

Abbiamo parlato più volte di VPN gratuite o a pagamento nel corso degli anni e la risposta rimane la stessa: una VPN a pagamento è sempre l’opzione migliore .

Certo, se hai bisogno di usare una VPN gratuita in un attimo, va bene. Ma per un uso a lungo termine, dovresti prendere in considerazione l’acquisto di un abbonamento VPN, come NordVPN o Surfshark.

Pubblicità

Come configurare una VPN su Windows 11

Come con il suo predecessore, puoi configurare una connessione VPN all’interno di Windows 11. I seguenti esempi utilizzano NordVPN.

Inserisci vpn nella barra di ricerca del menu Start e seleziona la corrispondenza migliore.

  • Seleziona Aggiungi VPN .
  • Ora seleziona Windows (integrato) per il provider VPN.
  • Aggiungi un nome di connessione . Questo non deve corrispondere al nome del tuo servizio VPN o a un server specifico.
  • Aggiungi un nome o un indirizzo del server , che puoi trovare sul sito web del tuo provider VPN. Cerca “[nome provider VPN] nomi host” o “[nome provider VPN] indirizzi IP server” per trovare server specifici.
  • Seleziona il tipo di VPN che stai utilizzando. In genere, questo è L2TP/IPsec , ma il server a cui ti connetti potrebbe utilizzare una configurazione diversa. Ancora una volta, controlla con il tuo provider VPN per le specifiche e modifica questa impostazione di conseguenza.
  • Infine, devi aggiungere il nome utente e la password della VPN. Tuttavia, dovresti anche notare che alcune VPN ti forniscono una diversa combinazione di nome utente e password per le configurazioni VPN manuali, che troverai nelle tue impostazioni VPN.
  • Premi Salva.

Le istruzioni di cui sopra funzioneranno per la maggior parte dei provider VPN, anche se alcuni servizi hanno peculiarità specifiche, come nomi utente e password diversi o altre impostazioni specifiche del servizio.

Potrebbe interessarti:  Come aggiungere o rimuovere programmi di avvio in Windows 11

Come configurare una VPN IKEv2 su Windows 11

Una connessione manuale VPN IKEv2 è leggermente diversa dal protocollo L2TP/IPsec più comunemente utilizzato poiché richiede anche l’installazione di un certificato di sicurezza .

Sebbene ciò richieda alcuni passaggi in più, IKEv2 è considerato uno dei protocolli VPN più potenti e stabili e vale la pena utilizzarlo se si richiede una sicurezza eccezionale.

Pubblicità

Inoltre, mentre una volta era difficile trovare supporto per le connessioni IKEv2, la maggior parte dei principali provider VPN ora supporta il protocollo e fornisce istruzioni dettagliate specifiche per il proprio servizio.

Tuttavia, è possibile utilizzare le istruzioni seguenti come panoramica generale.

  • Vai al tuo servizio VPN e scarica il loro certificato IKEv2. Il tuo provider VPN avrà una pagina di download e supporto specifica se offre questo servizio.
  • Una volta scaricato, fai doppio clic sul certificato IKEv2, seleziona Installa certificato e continua con l’Importazione guidata certificati.
  • Seleziona Macchina locale e fai clic su Avanti.
  • Selezionare Inserisci tutti i certificati nel seguente archivio e fare clic su Sfoglia.
  • Selezionare Autorità di certificazione radice attendibili e fare clic su OK.
  • Tornando all’Importazione guidata certificati, fare clic su Avanti.
  • Fare clic su Fine, quindi su OK.
  • Una volta che sei pronto, puoi tornare al precedente set di istruzioni per l’installazione di una VPN su Windows 11, ma cambia il tipo di VPN per IKEv2 .

Il sito web del tuo provider VPN elencherà anche eventuali stranezze specifiche del servizio.

Pro e contro della configurazione VPN manuale

Ti chiedi se dovresti optare per una configurazione VPN manuale o il software del tuo provider VPN? Ci sono alcuni pro e contro da considerare.

  • Pro : ampie opzioni di personalizzazione, molte modifiche open source e un controllo più diretto sulla connessione VPN.
  • Pro : un software in meno sul tuo computer che occupa spazio.
  • Pro : stai ancora utilizzando esattamente gli stessi protocolli VPN e la tua connessione è sicura come se stessi usando il software VPN desktop o mobile.
  • Contro : più difficile da configurare e mantenere, non un’ottima opzione per chi non conosce le VPN.
  • Contro : perdi alcune delle funzionalità offerte dal software desktop o mobile, che si tratti di modalità di connessione aggiuntive o funzionalità di sicurezza aggiuntive.

Tutto considerato, l’utilizzo del software dedicato del provider VPN è spesso l’opzione migliore per la maggior parte degli utenti. Semplifica la connessione ai propri server, semplifica il passaggio da un server all’altro e la maggior parte delle app è dotata di funzionalità di sicurezza aggiuntive.

Pubblicità
Condividi su:
Pubblicità