Spotify e YouTube Music: qual è il migliore?

da | Siti web e servizi online

Sono disponibili numerosi servizi di streaming musicale. Spotify e YouTube Music sono due dei più grandi. Ma qual è il migliore?

YouTube Music è una delle tante alternative a Spotify che puoi provare e presenta sia una libreria diversificata che funzionalità intelligenti per la scoperta della musica. Ma YouTube Music è migliore di Spotify? Scopritelo in questo confronto completo.

1. Spotify e YouTube Music: librerie musicali

Spotify e YouTube Music differiscono in termini di librerie musicali, ma ci sono anche molte sovrapposizioni.

Spotify

A novembre 2023, Spotify ha più di 100 milioni di brani nel suo catalogo. Che tu stia cercando l’ultimo album di Post Malone o la musica rock degli anni ’60, Spotify fa al caso tuo. Molti nuovi artisti iniziano anche condividendo le loro tracce su Spotify, il che aiuta moltissimo.

YouTube Music

YouTube Music ospita, come Spotify, più di 100 milioni di brani. Un grande vantaggio di YouTube Music è che puoi trovare mashup, clip di concerti e remix che non sono disponibili su Spotify. Date le strette collaborazioni di YouTube con le etichette, probabilmente non dovrai affrontare troppi problemi durante la ricerca delle tue canzoni preferite.

Nonostante Spotify abbia una raccolta musicale così ampia, daremo a YouTube Music il vantaggio in questa categoria. Il motivo semplice è l’integrazione che YouTube Music ha con YouTube. Ciononostante le differenze sono marginali.

2. App e progettazione di app

Le app Spotify e YouTube Music coprono computer, tablet e smartphone. Tuttavia, le app sono progettate in modo diverso e quindi si rivolgono a utenti diversi. Ecco un confronto tra YouTube Music e Spotify per le app e il design delle app.

Spotify

L’app Spotify presenta un tema scuro con sezioni ben organizzate. Nella sezione La tua libreria vedrai sia le playlist personalizzate che quelle salvate e, con alcuni utili suggerimenti e trucchi per le playlist di Spotify , otterrai il massimo dalla tua esperienza di ascolto.

Su Spotify, puoi anche vedere cosa hai ascoltato di recente nella parte superiore della scheda Home. Qui, l’app ti consiglierà anche nuovi episodi di podcast e musica che potrebbero interessarti.

La scheda Cerca si trova tra Home e La tua libreria. Qui è dove puoi cercare rapidamente i contenuti che desideri riprodurre.

Nell’app desktop Spotify, puoi vedere la pagina dell’artista per i brani che stai attualmente riproducendo. Troverai anche la loro biografia e le prossime date del tour.

YouTube Music

YouTube Music ha un’app ben progettata che presenta quattro schede:

Nella scheda Home troverai un elenco di video musicali consigliati e di mix creati per te. Funziona in modo simile alla funzione Spotify Daily Mix. Inoltre, puoi scoprire gli album consigliati e altro ancora.

La sezione Esempi presenta frammenti di brani che potrebbero interessarti. Spotify ha incluso una funzionalità simile a questa nel 2023, ma la versione di YouTube Music è ancora probabilmente migliore.

La scheda Esplora è dove puoi cercare nuova musica in base a ciò che è appena stato pubblicato, oltre a classifiche e generi diversi. Nel frattempo, la Libreria è dove troverai tutti i brani, gli album, gli artisti e le playlist salvati.

Spotify è il vincitore indiscutibile qui. Il design è più pratico e la sua interfaccia è molto più intuitiva. YouTube Music ha apportato numerosi miglioramenti, ma necessita ancora di un po’ di lavoro prima di poter competere.

3. Scoperta della musica

Spotify è migliore di YouTube Music per la scoperta della musica? Molte persone direbbero di sì, ma le differenze non sono così nette come potresti pensare. Ecco una carrellata di ciò che Spotify e YouTube Music offrono entrambi a questo riguardo.

Spotify

Per anni, il più grande punto di forza di Spotify sono state le sue funzionalità di scoperta della musica. Con strumenti come la playlist Weekly Discovery e la possibilità di aggiungere la musica consigliata alle playlist che hai creato, potresti facilmente trascorrere tutta la giornata alla scoperta di nuovi fantastici brani e artisti.

Inoltre, Spotify ospita generi specifici per stati d’animo e attività. Ciò ti consente di cercare semplicemente argomenti come “Focus” e Spotify visualizzerà immediatamente le playlist di rumore bianco. Una stazione radio automatizzata può essere lanciata anche da qualsiasi traccia o artista che ti piace.

Non è tutto. Gli algoritmi di Spotify curano per te playlist giornaliere e settimanali speciali. Oltre a ciò, la società afferma che ci sono oltre 4 miliardi di playlist create sia dai curatori di Spotify che da altri utenti. Inoltre, puoi visitare i siti Spotify per trovare nuova musica e playlist .

Puoi anche utilizzare l’AI DJ di Spotify per mixare il tuo streaming musicale con nuovi suggerimenti di tracce.

YouTube Music

Sebbene YouTube Music disponga di strumenti per la scoperta, questi spesso possono sembrare limitati rispetto a Spotify. La pagina Esplora ti consente di cercare diversi stati d’animo e generi, ma non è allo stesso livello di ciò che Spotify può offrire.

Un’area in cui YouTube Music eccelle rispetto a Spotify è la capacità di guardare nuovi video musicali all’interno dell’app. Come il servizio di streaming svedese, puoi anche visualizzare le classifiche per diversi paesi, insieme a una serie di brani di tendenza. YouTube Music è utile anche se desideri un servizio che prenda decisioni per te.

Nonostante i vantaggi di YouTube Music, Spotify è il chiaro vincitore qui. Con Spotify, hai più controllo su ciò che desideri ascoltare.

4. Funzionalità di ricerca

Sia YouTube Music che Spotify hanno una funzione di ricerca. Oltre a cercare nomi particolari di brani e album, puoi anche utilizzare la funzione per trovare musica in base ai testi.

I risultati di ricerca di YouTube Music funzionano in modo simile alla ricerca di Google e YouTube. Digiti ciò che vuoi cercare e poi puoi scegliere dall’elenco di suggerimenti. Dopo averlo selezionato, vedrai un elenco dei migliori risultati.

Spotify, d’altra parte, genera risultati di ricerca mentre effettui la ricerca. Quindi puoi trovare rapidamente quello che stai cercando. E se hai cercato una canzone in base al testo, vedrai la corrispondenza del testo scritta nel testo.

YouTube Music ha potenti funzionalità di ricerca e questo non sorprende se si considerano i suoi legami con Google. Ma dal punto di vista dell’ascolto musicale, Spotify è ancora una volta più intuitivo.

6. Podcast

Un’area in cui Spotify batte facilmente YouTube Music è la sua capacità di trasmettere in streaming podcast. Spotify ha una ricca piattaforma per i podcast, con moltissimi argomenti da esplorare.

Inoltre, puoi sfogliare i canali più popolari e seguirne uno per ricevere notifiche ogni volta che viene aggiunto un nuovo episodio. YouTube Music non vanta ancora il supporto per i podcast.

7. Audio

La qualità dello streaming di YouTube Music è diversa da Spotify. Il web player di Spotify ti consente di eseguire lo streaming a AAC 256 kb/s se sei un abbonato Premium. Ma se non lo sei, quel numero viene dimezzato a 128 kb/s. Il massimo all’interno dell’app Spotify è 320 kb/s per gli utenti Premium e 160 kb/s per gli utenti Spotify Free.

Puoi sempre modificare numerose impostazioni per migliorare il suono di Spotify , come alterare gli equalizzatori e altro ancora.

YouTube Music può riprodurre contenuti con un bitrate massimo di 256 kbps AAC. Il bitrate minimo che puoi utilizzare per YouTube Music è 48 kb/s, che è superiore a quello di Spotify (24 kb/s). Sebbene YouTube Music abbia un bitrate migliore di Spotify Free, non corrisponde alla versione a pagamento. Inoltre, Spotify ha una migliore flessibilità nella scelta del suono di alta qualità o della conservazione dei dati.

Per questi motivi dobbiamo dare a Spotify la vittoria anche qui. Tuttavia, le differenze sono relativamente piccole e la maggior parte degli utenti non le noterà.

8. Funzionalità aggiuntive

Sebbene YouTube Music non faccia molto altro oltre alle offerte musicali, puoi guardare i contenuti senza pubblicità su YouTube poiché è incluso nell’abbonamento a YouTube Premium. Se consumi molti contenuti di YouTube, probabilmente lo troverai molto utile. Inoltre, puoi passare facilmente dalla versione audio a quella video per i brani che ascolti.

Spotify ha introdotto una serie di utili funzionalità. Puoi leggere il testo della tua canzone (se disponibile), oltre ad abilitare la dissolvenza incrociata tra le tracce. Inoltre, puoi seguire i tuoi amici e vedere cosa stanno ascoltando.

Un altro grande vantaggio dell’utilizzo di Spotify è la funzione Spotify Wrapped, che fornisce una panoramica completa delle tue abitudini di ascolto della musica nel corso dell’anno.

Spotify vs YouTube Music: quale scegliere?

Spotify è migliore di YouTube Music? Bene, se guardi le nostre categorie valutate, Spotify è il primo nella maggior parte di esse. YouTube Music è un’ottima aggiunta se hai già YouTube Premium, ma riteniamo che le funzionalità dell’app siano piuttosto limitate rispetto a Spotify.

Dato che puoi ottenere una prova gratuita con entrambe le piattaforme, vale la pena provarle entrambe. Dovrai anche considerare le tue esigenze; gli ascoltatori occasionali potrebbero preferire YouTube Music, mentre quelli seri dovrebbero probabilmente scegliere Spotify.

Seguici su Facebook

Segui la nostra pagina ufficiale su Facebook per rimanere sempre informato sui nostri ultimi articoli pubblicati.

Seguici su Telegram

Ricevi su Telegram aggiornamenti sui nostri nuovi articoli sul mondo della tecnologia seguendo il nostro canale gratuito.

Segui il nostro canale Whatsapp.

Continua a rimanere informato sul mondo della tecnologia seguendo il nostro canale WhatsApp gratuito.