Come risolvere siti indesiderati aperti automaticamente in Google Chrome

da | Computer, MacOS, Windows

Pubblicità

Principalmente un adware o un’estensione dannosa è responsabile del fatto che Chrome apra automaticamente pagine web indesiderate. Per fortuna, ci sono alcune soluzioni che puoi provare a risolvere il problema. Ti mostreremo come farlo. Iniziamo.

ESEGUI UNA SCANSIONE ANTIVIRUS SUL TUO COMPUTER

Per sicurezza, è utile eseguire un’analisi utilizzando Microsoft Defender sul tuo PC Windows 10 o Windows 11. Inoltre, puoi utilizzare Malwarebytes per verificare se il tuo PC o Mac è infetto o meno.

Pubblicità

USA LO SCANNER DI MALWARE PER CHROME

A volte, malware e infezioni da virus sono responsabili del problema di apertura della scheda di Chrome. Per questo, Chrome ha il proprio scanner di malware integrato per rimuovere tali fastidi. Ecco come puoi eseguirlo.

  • Avvia Chrome e vai su Impostazioni. Scorri fino in fondo per espandere Impostazioni avanzate e vai all’opzione Pulisci computer.
  • Clic sul pulsante Trova per avviare una scansione rapida del PC.

Attendi il completamento del processo e Chrome ti farà sapere se trova app o programmi dannosi.

CONTROLLA LE ESTENSIONI

Chrome è popolare grazie al suo supporto per le estensioni che è noto per funzionare perfettamente. Tuttavia, alcuni di essi potrebbero non essere aggiornati spesso. Inoltre, le estensioni mal costruite possono spesso causare problemi e portare a un codice nefasto che lo dirotta per aprire automaticamente i siti.

Pubblicità

Pertanto, puoi provare a rimuovere eventuali estensioni sospette in Chrome per vedere se aiuta con il problema.

Per rimuovere le estensioni in Chrome, digita chrome://extensions/ e premi Invio. Cerca le estensioni installate di recente o che non usi più e fai clic sul pulsante Rimuovi per eliminarle.

Potrebbe interessarti:  Come modificare la pagina iniziale in Chrome e qualsiasi browser Web

Una volta eliminato, riavvia Chrome per vedere se il problema è stato risolto ora.

CANCELLA COOKIE

La maggior parte dei siti web in questi giorni ti obbliga ad abilitare i cookie sul tuo browser per un’esperienza utente completa. Sfortunatamente, sebbene i cookie siano spesso considerati innocui, a volte possono contenere script ostili, che possono causare comportamenti strani del browser. In questi casi, puoi provare a cancellare i cookie in Chrome per risolvere il problema. Ecco come.

Per cancellare i cookie su Chrome, premi Ctrl + Maiusc + Canc per aprire il menu Cancella dati di navigazione. Ora contrassegna le caselle di controllo che leggono “Cookie e altri dati del sito” e “Immagini e file memorizzati nella cache”. Infine, fai clic sul pulsante Cancella dati.

Pubblicità

Riavvia Chrome e verifica se ora funziona normalmente.

BLOCCA I POPUP

Se Google Chrome continua ad aprire siti indesiderati senza motivo, puoi provare a bloccare i popup in Chrome . Ecco come.

  • Apri Google Chrome sul tuo PC e utilizza l’icona del menu a tre punti in alto a destra per selezionare Impostazioni dall’elenco.
  • Passa alla scheda Privacy e sicurezza a sinistra e fai clic sull’opzione Impostazioni sito.
  • In Contenuto, vai a Popup e reindirizzamenti.
  • Infine, in Comportamento predefinito, seleziona l’opzione “Non consentire ai siti di inviare popup o utilizzare reindirizzamenti”.

DISABILITA LE APP IN BACKGROUND

I processi e le estensioni in background in Chrome aiutano a fornire informazioni importanti anche quando Chrome non è in esecuzione. Ma, allo stesso tempo, possono anche essere la ragione dietro l’apertura casuale delle schede di Chrome. Pertanto, disabilitarli potrebbe risolvere il problema. Ecco come farlo.

  • Apri Google Chrome e vai a Impostazioni.
  • Scorrere verso il basso per espandere le impostazioni avanzate. In Sistema, disattiva l’interruttore accanto all’opzione “Continua a eseguire app in background quando Google Chrome è chiuso”.
Potrebbe interessarti:  Come ripristinare un PC Windows 11 senza perdere dati

Questo è tutto. Ora riavvia Chrome e verifica se il problema è stato risolto.

RIPRISTINA O REINSTALLA CHROME

Se altre soluzioni non aiutano, puoi provare a ripristinare Chrome alle impostazioni predefinite per superare il problema. In questo modo eliminerai tutte le estensioni, la cache e la cronologia su Chrome.

Pubblicità
  • Per ripristinare Chrome, digita chrome://settings/reset nella barra degli indirizzi in alto e poi premi Invio. In “Ripristina e ripulisci”, fai clic su “Ripristina le impostazioni ai valori predefiniti originali”.
  • Nella finestra pop-up di conferma, fai clic su Ripristina impostazioni per confermare.

La reimpostazione di Chrome eliminerà la cache del browser e i cookie, i motori di ricerca e le schede bloccate.

Se vuoi andare all-in, invece di reimpostare, puoi scegliere di disinstallare e reinstallare Chrome. Questo ti darà un nuovo inizio e aggiornerà anche Chrome nel processo.

Condividi su:
Pubblicità

Seguici su Facebook

Segui la nostra pagina Facebook per rimanere informato sui nostri ultimi articoli del sito e conoscere sempre meglio il mondo della tecnologia. Ci seguono già 25.000 persone che aspetti.

Seguici su Telegram

Segui il nostro gruppo Telegram gratis per ricevere i nuovi articoli del sito e conoscere sempre meglio il mondo della tecnologia.

Che cos’è la modalità S di Windows 11 e dovresti usarla?

Che cos’è la modalità S di Windows 11 e dovresti usarla?

La modalità S di Windows mette il tuo computer in blocco completo. Una volta attivata, la modalità S ti consente di godere del massimo livello di sicurezza che Microsoft può offrire. Tuttavia, ci sono delle limitazioni. Queste limitazioni, di per sé, non ti darebbero...

Come migrare Windows su un SSD usando Disk Genius

Come migrare Windows su un SSD usando Disk Genius

Le unità a stato solido sono ottime, ma possono essere difficili da configurare con un'installazione Windows esistente. Per fortuna, Disk Genius è qui per aiutarti. Portare Windows su un'unità a stato solido (SSD) può davvero velocizzare le cose. Installare una nuova...

Come eseguire l’aggiornamento a Windows 11 da Windows 8.1

Come eseguire l’aggiornamento a Windows 11 da Windows 8.1

Nessun sistema operativo o software è progettato per durare per sempre e Windows 8.1 non fa eccezione. Microsoft ha deciso di terminare il supporto per Windows 8.1 il 10 gennaio 2023, dopodiché il sistema operativo non riceverà più aggiornamenti di sicurezza o...

Pubblicità
Pubblicità