Pubblicità
Come facciamo a sapere se abbiamo abbonamenti VAS attivi sul cellulare

Come facciamo a sapere se abbiamo abbonamenti VAS attivi sul cellulare

I VAS (Value Added Service) sono servizi a valore aggiunto, che comprendono prestazioni telefoniche in abbonamento con cui ricevere: news, giochi, sfondi, video, cartomanzia, oroscopi e quant’altro sul proprio cellulare, con un pagamento settimanale o mensile.

L’erogazione di tali servizi ha creato più di qualche problema a molti clienti, che si sono visti arrivare delle bollette salate per aver aderito inconsapevolmente a tali abbonamenti.

Pubblicità

A seguito dell’entrata in vigore della delibera AGCOM 10/21/CONS nel mese di maggio 2021, gli operatori italiani hanno attivato il blocco preventivo di tali servizi in abbonamento.

Il blocco previsto da Agcom elimina definitivamente il rischio di cadere nei tranelli dei servizi Vas, spesso attivati per errore, senza che l’utente se ne renda conto e senza nemmeno richiedere il suo consenso.

Tuttavia gli utenti che vogliono possono, ugualmente, attivare VAS a pagamento attraverso una procedura resa nota dalla delibera di Agcom.

Pubblicità

Può comunque sorgere in ognuno di noi il dubbio di aver attivato per sbaglio uno di questi servizi, e vorremmo controllare.

In questo articolo approfondiremo l’argomento, spiegando come fare per verificare se abbiamo attivato o meno un servizio in abbonamento sullo smartphone e, caso mai, come disattivarlo.

Informazioni preliminari

Come abbiamo visto, rispetto al passato, da ora in poi i VAS sono disattivati di default da tutti gli operatori telefonici italiani, se vogliamo attivarli, perciò, lo decidiamo solo noi, senza inganni.
Se abbiamo un VAS attivo sul nostro smartphone, vuol dire che lo abbiamo scelto di nostra volontà.

Come fare per sapere se ci sono abbonamenti attivi sul nostro cellulare

Ci sono vari modi per sapere se ci sono abbonamenti attivi sul cellulare, si può:

  • contattare il Centro unico di disattivazione,
  • controllare gli ultimi SMS ricevuti per verificare la notifica di attivazione di un nuovo servizio in abbonamento,
  • verificare il credito residuo della SIM per vedere se ci sono addebiti strani,
  • contattare il customer care del nostro operatore telefonico.

Contattare il Centro unico di disattivazione

Il Centro unico di disattivazione serve per verificare l’attivazione di un servizio a pagamento sulla nostra utenza.

Pubblicità

Il servizio è funzionante per qualsiasi utenza telefonica mobile e permette di sapere se esistono VAS attivi.

Per usarlo:

  • comporre il numero 800 442 299,
  • avviare la chiamata
  • se sul nostro numero non ci sono abbonamenti attivi, si sentirà il messaggio “Non risultano Servizi Premium attivi al numero verde”,
  • se dovessero risultare dei VAS attivi occorre seguire le indicazioni della voce guida per disattivarli.

Controllare gli SMS ricevuti

Controllando gli SMS ricevuti si può vedere se è stato attivato un servizio in abbonamento sulla SIM. Quando viene attivato un VAS viene inviato un SMS all’utente, in cui sono illustrati i dettagli del servizio e sono fornite le istruzioni su come disattivarlo.

E’ possibile che non abbiamo visto l’SMS, oppure lo abbiamo cancellato scambiandolo per un messaggio pubblicitario. In questo caso o proviamo a recuperare gli SMS, esistono modi validi, oppure passiamo agli altri metodi esposti qui di seguito.

Controllare il credito residuo

Controllare il credito residuo è un altro ottimo modo per verificare la presenza di abbonamenti attivi sulla propria SIM.

Pubblicità

I servizi in abbonamento prelevano delle somme di denaro ogni settimana o ogni mese dal conto telefonico dell’utente che li ha attivati.

Se prendiamo l’abitudine di controllare periodicamente il nostro credito (e magari annotarlo da qualche parte) e vediamo che vengono prelevati cifre da non si sa chi, vuol dire che abbiamo attivato servizi non richiesti VAS.

Per controllare il credito residuo sulla SIM basta:

inviare un SMS al numero indicato dal proprio operatore telefonico, o utilizzare la sua app, o andare nell’area riservata online, o contattando il servizio clienti.

Contattare il proprio operatore

Vediamo adesso come risolvere il problema, operatore per operatore, e sapere:

Pubblicità
  • “se abbiamo abbonamenti attivi sul cellulare TIM”,
  • “ se abbiamo abbonamenti attivi sul cellulare Vodafone”
  • “ se abbiamo abbonamenti con altri operatori”.

La miglior cosa è contattare direttamente il nostro operatore, tramite uno dei suoi canali di assistenza .In questo modo si potrà avere informazioni da un consulente che:

  • verificherà la presenza di eventuali servizi in abbonamento attivi sulla nostra SIM,
  • procederà, se richiesto, alla loro disattivazione, con la possibilità di chiedere un rimborso se gli abbonamenti sono stati attivati da un massimo di 7 giorni.

Ecco i numeri ed i link per contattare il Servizio Clienti dei principali operatori italiani ed avere tutte le delucidazioni necessarie:

Come disattivare gli abbonamenti attivi sul cellulare

Oltre ad usare il Centro unico di disattivazione, che abbiamo già visto, lo stesso tipo di operazione si può effettuare inviando un SMS con scritto NO o STOP al numero indicato nel messaggio di attivazione, recapitato dal servizio in abbonamento.

Si può contattare il proprio operatore, chiedendo di disattivare gli abbonamenti non richiesti che sono attivi sulla propria SIM.

Se la disattivazione del VAS è richiesta entro 7 giorni dalla sua attivazione, si può avere anche il rimborso dei soldi già spesi. Alcuni operatori, tra cui anche la TIM, danno un tempo di 12 giorni per avviare la procedura di rimborso.

Pubblicità

Come disattivare gli abbonamenti delle app

Per svolgere la disattivazione degli abbonamenti alle app, è possibile farlo andando nella sezione dedicata agli abbonamenti, presente nel Play Store di Android  o nell’App Store di iPhone e agire direttamente da lì.

david rossi

Salve mi chiamo David Rossi esperto e appassionato informatico. Mi piace tenermi sempre informato sulle ultime novità tecnologiche e per questo ho creato il sito www.soluzionecomputer.it.

Condividi su:
Pubblicità
Pubblicità