Pubblicità
Pubblicità
You are currently viewing Come salvare lo stato di WhatsApp degli altri

Come salvare lo stato di WhatsApp degli altri

WhatsApp, da qualche anno, ha la sua versione di “Storie” simili a quelli funzionanti su Instagram e su Facebook.
Si chiamano “Stati”, funzionano come le storie degli altri social e spariscono automaticamente dopo 24 ore dalla loro pubblicazione.

Se abbiamo visto una scena o una storia particolarmente divertente o bella di un nostro amico, e vorremmo farla nostra, esiste una procedura con cui è possibile salvare le immagini e i video pubblicati negli Stati dai nostri contatti.

Pubblicità

Non fa parte delle impostazioni predefinite di WhatsApp ed in questo articolo spiegheremo come fare per salvare lo stato di WhatsApp degli altri, sia su uno smartphone Android, che su un iPhone o su computer.

Informazioni preliminari

Come in altre storie, anche per gli stati di WhatsApp, gli aggiornamenti dei nostri contatti sono pensati per durare al massimo 24 ore, a meno che chi li pubblica non pensi di ripostarli.

In genere gli stati vanno incontro a rimozione automatica, senza possibilità di recupero.

Pubblicità

Prima che lo stato venga rimosso, si può provvedere, comunque, a registrare foto o video che ci interessano, salvandoli nella propria Galleria.

C’è da aggiungere che l’autore delle riproduzioni non saprà mai che le abbiamo salvate, basta ovviamente non ripubblicare i contenuti presi, a meno che il nostro amico ce ne dia il permesso.

C’ è da aggiungere, poi, che le varie app non ufficiali, definite utili per salvare gli stati WhatsApp, e che si trovano sul Play Store (e non solo): anche se alcune funzionano, possono rappresentare un rischio per la privacy e spesso mostrano pubblicità invasive.

Detto questo iniziamo.

Come salvare lo stato di WhatsApp degli altri su Android

Per salvare gli stati di WhatsApp su Android sono disponibili diverse opzioni. La più semplice consiste nel fare uno screenshot delle foto, o usare lo strumento di cattura video integrato in molti device Android.
Vediamo nel dettaglio.

Pubblicità

Salvare foto stato WhatsApp

Il primo modo per salvare uno stato di WhatsApp su Android consiste nel fare uno screenshot.
Se il contenuto da acquisire è una foto, si dovrà scattare un’istantanea dello schermo.

Per farlo, dipende dal nostro dispositivo.

Esistono diverse combinazioni di tasti da premere per fotografare quanto visualizzato sul display di un device Android:

Nel caso in cui lo smartphone sia dotato di tasto Home fisico:

  • premere contemporaneamente il Power+Home.

Se il tasto Home è assente:

Pubblicità
  • provare la combinazione Power+Volume giù.

Quando l’operazione riesce, lo schermo lampeggia come un flash e viene riprodotto l’effetto sonoro di una macchina fotografica: la foto sarà salvata nella Galleria.

Un altro metodo per salvare gli stati WhatsApp su Android è quello di

  • accedere al file manager del proprio dispositivo,
  • guardare nei file temporanei di WhatsApp. Sui dispositivi più recenti con servizi Google, il file manager predefinito è Files di Google, ma è possibile usare qualsiasi tool di questo tipo,
  • aprire il file manager che utilizziamo,
  • attivare la visualizzazione dei file nascosti,
  • in Files di Google premere sull’icona ☰, in alto a sinistra,
  • andare su Impostazioni,
  • attivare la levetta Mostra file nascosti.

Andare nella Memoria interna del dispositivo, o nella SD, se abbiamo spostato WhatsApp sulla scheda esterna:

  • cercare la cartella WhatsApp,
  • fare il percorso Media > .Statuses, dove trovare gli stati già visualizzati, disponibili per il salvataggio in un’altra cartella,
  • fare tap sull’icona dei tre puntini in corrispondenza della foto da salvare,
  • procedere con lo spostamento in un’altra cartella.

Si può anche creare una cartella dal nome Stati salvati dove archiviare tutti i contenuti di questo tipo.

Per farlo:

Pubblicità
  • premere sulle voci Sposta in > Memoria interna > Aggiungi una nuova cartella,
  • digitare un titolo adatto.

Salvare video stato WhatsApp

Se il contenuto da salvare è un video, si può:

  • registrare lo schermo tramite la funzione apposita presente sul device, se presente,
  • basta richiamare il menu a tendina delle notifiche, scorrendo dalla cima dello schermo verso il basso,
  • premere l’icona relativa alla registrazione schermo.

In alternativa, è possibile cercare la app Registrazione schermo (o simili) nel menu delle applicazioni.

Una volta avviata e terminata la visualizzazione dello stato di WhatsApp da registrare:

  • interrompere la registrazione premendo sull’apposita icona presente nel menu delle notifiche e il filmato finale verrà salvato in automatico nella Galleria di Android.

Se il nostro smartphone non avesse la funzione di registrazione dello schermo integrata,si può usare un’app di terze parti, ad esempio ADV Registratore Schermo, scaricabile gratuitamente dal Play Store o da store alternativi.

Dopo averla installata:

Pubblicità
  • avviare ADV Registratore Schermo,
  • premere il tasto Accept, per accettare la privacy policy,
  • cliccare sul bottone Allow per consentire all’app di salvare le registrazioni,
  • fare tap sul pulsante Consenti nella schermata che si apre.

A questo punto:

  • sfiorare il pulsante (+), in basso a destra,
  • dare il permesso all’app di mostrare sullo schermo gli strumenti per registrare.

Verrà chiesto di acconsentire all’acquisizione di audio:

  • procedere facendo tap ancora sul pulsante Consenti,
  • a lato dello schermo comparirà l’icona di una videocamera,
  • avviare lo stato WhatsApp da registrare,
  • premere il tasto con la videocamera,
  • dal menu che si apre pigiare il tasto Rec,
  • sarà così avviata la registrazione.

Per Interromperla:

  • premere di nuovo sull’icona a lato,
  • cliccare sul tasto Stop.

La registrazione sarà salvata nella Galleria di Android.

Un’altra possibilità è quella di seguire le istruzioni riportate nel capitolo sulle foto, in questo modo si potrà recuperare il contenuto dello stato anche dal file manager del cellulare, nella cartella .Statuses. Non c’è distinzione tra foto e video: tutti e due i formati vanno a confluire lì e si possono salvare subito dopo averli visualizzati.

Pubblicità

Come salvare lo stato di WhatsApp degli altri su iPhone

Si possono salvare gli stati di WhatsApp anche su iPhone.

Le procedure consistono nel realizzare la cattura dello schermo mentre foto e video sono in riproduzione.
Ecco tutti i dettagli.

Salvare foto stato WhatsApp

Per fare lo screenshot di uno stato di WhatsApp su iPhone:

  • avviare la riproduzione dello stato di proprio interesse,
  • premere la combinazione di tasti più adatta al modello di iPhone in uso.

Con un iPhone con Face ID:

  • premere contemporaneamente il tasto laterale destro e il tasto Volume su.

Con un iPhone con tasto Home fisico:

Pubblicità
  • premere il tasto Home e il tasto laterale di accensione contemporaneamente.

Dopo aver scattato lo screenshot:

  • vedremo una miniatura della foto comparire nell’angolo in basso a sinistra dello schermo.
  • quando scomparirà, il file verrà salvato nell’app Foto.

Salvare video stato WhatsApp

Se il contenuto da salvare è un video:

  • registrare lo schermo dell’iPhone con lo strumento Registrazione schermo.

Per usarlo:

  • richiamare il Centro di Controllo di iOS,
  • sugli iPhone con Face ID scorrere dall’angolo in alto a destra del display verso il basso,
  • sugli iPhone con tasto Home fisico, scorrere dal fondo dello schermo verso l’alto, al centro,
  • premere sul pulsante Rec (il pallino).

Se il pulsante Rec non compare, per abilitare la funzione di registrazione dello schermo nel Centro di controllo:

  • andare nel menu Impostazioni > Centro di Controllo di iOS,
  • premere sul pulsante (+) accanto all’opzione Registrazione schermo.

Una volta avviato lo stato WhatsApp da registrare:

Pubblicità
  • avviare la funzione di registrazione schermo come abbiamo appena visto, che si attiverà dopo tre secondi),
  • al termine, fermare la registrazione premendo sull’indicatore o la barra rossa in alto,
  • confermare.

Il video verrà salvato nell’app Foto di iOS.

Come salvare lo stato di WhatsApp degli altri su PC

Vediamo adesso come salvare lo stato di WhatsApp degli altri da PC.

Con il programma WhatsApp Desktop  già installato, oppure accedendo alle chat collegandosi a WhatsApp Web da browser, non ci dovrebbero essere problemi per archiviare foto e video tra i file del nostro computer.

Salvare foto stato WhatsApp

Una volta aperto il programma WhatsApp da PC, oppure dopo aver effettuato l’accesso a WhatsApp Web:

  • andare nella sezione Stato, sopra alla lista delle chat accanto all’ immagine del profilo,
  • prima ancora di visualizzare la foto che ci interessa, assicurarsi di avere già aperto lo Strumento di cattura di Windows oppure Istantanea Schermo di macOS.

Strumento di cattura è preinstallato su Windows, per trovarlo:

Pubblicità
  • aprire il menu Start,
  • digitare strumento di cattura nella barra di ricerca,
  • selezionare tra i risultati nella lista.

Facendo clic sulla voce Modalità si possono scegliere le dimensioni dello screenshot; per comodità, selezionare

Cattura schermo intero ed, eventualmente, ritagliare l’immagine in un secondo momento.

A questo punto:

  • tornare a WhatsApp,
  • aprire lo stato che desideriamo salvare,
  • fare una foto cliccando sulla voce Nuovo,
  • assicurarsi di salvare il file manualmente facendo clic sul pulsante Salva,
  • scegliere la destinazione.

Il corrispettivo di macOS allo Strumento di cattura si chiama Istantanea Schermo:

  • si trova nel Launchpad,
  • o premendo la combinazione cmd+shift+4 sulla tastiera.

Dopo essere andati nella sezione Stato di WhatsApp:

Pubblicità
  • aprire ciò che ci interessa,
  • fotografare lo schermo cliccando sul pulsante Acquisisci, controllando di aver selezionato l’opzione Acquisisci l’intero schermo, la prima da sinistra,
  • oppure usando la suddetta combinazione di tasti.

Salvare video stato WhatsApp

Per quanto riguarda i video, su Windows dobbiamo usare un tool preinstallato che si chiama Game DVR.

Si tratta di uno strumento pensato per registrare le sessioni di gioco, ma utilizzabile anche per gli stati di WhatsApp.

  • Andare nel menu Start,
  • selezionare la voce Impostazioni,
  • recarsi su Giochi, in modo da selezionare la voce Barra dei giochi dall’elenco a sinistra,
  • controllare che sia attiva la levetta Registra clip di gioco, screenshot e trasmetti utilizzando la barra dei giochi.

Una volta fatto:

  • aprire WhatsApp,
  • andare nella sezione Stato,
  • premere in contemporanea sulla tastiera Win+G.

Si aprirà la Barra di registrazione, da cui si potrà registrare lo schermo e, con esso, anche il video riprodotto all’interno dello stato.

Su macOS la procedura è ancora più semplice, è possibile, infatti, utilizzare lo strumento Istantanea Schermo.

Pubblicità

Questa volta, però, selezionando preventivamente l’opzione Registra l’intero schermo e poi cliccando sul pulsante Registra, mentre il video è già in riproduzione.

Per interrompere la registrazione, basterà recarsi in alto, nella barra dei menu, e fare clic sul pulsante Interrompi.

david rossi

Salve mi chiamo David Rossi esperto e appassionato informatico. Mi piace tenermi sempre informato sulle ultime novità tecnologiche e per questo ho creato il sito www.soluzionecomputer.it.

Condividi su:
Pubblicità