Al momento stai visualizzando Come ripristinare WhatsApp

Come ripristinare WhatsApp

Al momento di un cambio di telefono, oltre alla curiosità per la novità, possono emergono anche pensieri su come riattivare tutto ciò che era nel vecchio apparecchio: WhatsApp compreso, con ogni suo file e le sue chat.

Spesso si ha il timore di smarrire le conversazioni di questa app di messaggistica: chat di tipo lavorativo, ma anche di carattere affettivo e di ricordo.

Pubblicità

E’ un problema da risolvere.

In questo articolo sarà, quindi, nostro compito quello di spiegare come non perdere le chat WhatsApp nel cambio del telefono, spostandole dal vecchio al nuovo smartphone.

Per orientarsi al meglio, occorre sapere che, per ripristinare WhatsApp in un telefono nuovo:

Pubblicità
  • per i trasferimenti che avvengono fra due dispositivi con lo stesso sistema operativo (quindi da Android ad Android e da iPhone ad iPhone) è possibile utilizzare le procedure ufficiali, che vedono l’uso dei servizi cloud Google Drive e iCloud,
  • la situazione è diversa se vogliamo trasferire chat WhatsApp tra OS differenti, quindi da Android ad iPhone e viceversa.

In sintesi affronteremo l’argomento di:

  • installare (o reinstallare) l’applicazione su uno smartphone associato allo stesso numero del telefono che utilizzavamo prima,
  • utilizzare un sistema di backup basato sul cloud (es. iCloud su iPhone e Google Drive su Android), assicurandosi che il nuovo cellulare sia collegato allo stesso account utente di quello vecchio,
  • oppure si può scegliere di percorrere la strada del ripristino offline, per trasferire sul telefono i file di backup del nostro vecchio smartphone.

Vedremo come ripristinare le conversazioni di WhatsApp su:

Pubblicità
  1. iPhone,
  2. Android,

Inoltre prenderemo in esame come riattivare un account di WhatsApp in seguito alla sua sospensione.

Come ripristinare WhatsApp su Android

Su Android esiste una doppia procedura per ripristinare WhatsApp:

  1. la più comoda e semplice da utilizzare, che prevede l’utilizzo di Google Drive, come sistema di backup online, consente di riportare WhatsApp solo allo stato dell’ultimo salvataggio (quello più recente),
  2. l’utilizzo di un file di backup che l’applicazione genera, ogni giorno, in locale e viene archiviato sulla memoria del telefono. In quest’ultimo caso, è possibile riportare WhatsApp a uno stato precedente rispetto a quello dell’ultimo backup.

Come ripristinare WhatsApp da backup

Se vogliamo ripristinare WhatsApp usando l’ultimo backup effettuato su Google Drive:

Pubblicità
  • attivarlo dal menu ⋮ > Impostazioni > Chat > Backup delle chat dell’applicazione),
  • installare (o reinstallare) WhatsApp su uno smartphone associato, allo stesso numero di telefono, e lo stesso account Google, di quello usato per generare il backup,
  • verificare il numero di telefono,
  • durante il setup iniziale, sarà chiesto se vogliamo ripristinare il nostro backup.

Se si trattava di un backup crittografato end-to-end, ci verrà chiesta la sua password per procedere.

Per maggiori informazioni.

Per verificare l’account Google configurato sul nostro smartphone:

  • accedere al menu Impostazioni di Android (l’icona dell’ingranaggio che si trova in home screen o nel drawer,
  • selezionare la voce Account,
  • andare su Google.

Se il nostro account Google, quello associato all’installazione precedente di WhatsApp, non compare nella lista degli account configurati sul device, rimediare:

  • premendo sulla voce Aggiungi account,
  • cliccando Google,
  • effettuando l’accesso al proprio account Google.
Potrebbe interessarti:  Cosa fare se dimentichi il PIN di WhatsApp

Una volta verificata (o completata) la configurazione dell’account Google:

Pubblicità
  • installare/reinstallare WhatsApp tramite il Play Store di Android.

Se sul nostro dispositivo non è presente il Play Store di Google:

Tutti i passaggi fin qui visti sono validi anche per WhatsApp Business, la versione di WhatsApp destinata alle attività commerciali e ai professionisti.

Backup offline

Per ripristinare le conversazioni di WhatsApp utilizzando il file di backup, generato localmente dall’applicazione, bisogna:

  • prendere il file (msgstore.db.crypt15),
  • copiarlo nella cartella Databases del proprio smartphone,
  • installare (o reinstallare) WhatsApp.

L’unico requisito necessario, affinché tutto funzioni, è che il telefono sia associato allo stesso numero del telefono che ha generato il backup.

Prima di procedere, meglio:

Pubblicità
  • collegarsi alla pagina di gestione di Google Drive
  • eliminare WhatsApp dalla lista delle applicazioni associate al nostro account,
  • eviteremo, così, che WhatsApp possa ripristinare il backup online di Google Drive anziché quello offline che vogliamo utilizzare noi.

Per procedere:

Pubblicità
  • collegarsi alla pagina di gestione di Google Drive
  • se necessario, effettuare l’accesso al nostro account Google,
  • cliccare sulla voce relativa a WhatsApp Messenger,
  • pigiare sul bottone Rimuovi accesso,
  • confermare.

Per estrapolare il file msgstore.db.crypt15 dal nostro vecchio smartphone Android, si può:

  • utilizzare il computer (collegando il cellulare a quest’ultimo),
  • oppure usare l’applicazione gratuita Files di Google, preinstallata sulla maggior parte dei telefoni con servizio Google.

Essa permette di accedere a tutti i file presenti sul dispositivo, basta:

  1. pigiare sull’icona della cartella per aprirla,
  2. andare nella sezione Memoria interna > Android > Media > com.whatsapp > WhatsApp> Databases.

Nella cartella Databases del cellulare troveremo il file msgstore.db.crypt15, che è il backup più recente di WhatsApp, e altri file denominati msgstore-[data].1.db.crypt15 (dove al posto di [data] c’è la data in cui sono stati creati), che invece sono i backup più vecchi delle chat.

Si può anche:

Pubblicità
  • prendere uno dei file più vecchi,
  • rinominarlo in msgstore.db.crypt15,
  • ripristinare WhatsApp a uno stato più datato rispetto a quello attuale,
  • fare tap sui tre puntini di fianco al file,
  • comparirà un menù da cui rinominare, copiare e incollare i file.

Una volta copiato il file con il backup delle chat:

  • inviarlo al nuovo telefono,
  • o a quello su cui vogliamo fare il backup,
  • inserirlo nel percorso file appena visto.

A questo punto:

  • installare (o reinstalla WhatsApp),
  • rispondere Ripristina, alla richiesta di ripristino del backup, che ci verrà fatta subito dopo la procedura di verifica del numero.

Come ripristinare WhatsApp da iPhone ad Android

Se abbiamo un nuovo telefono Android, e quello precedente era un iPhone, passare le chat da un telefono all’altro non è un’operazione immediata come sarebbe se i due appartenessero al medesimo sistema operativo, ma ci vuole qualche passaggio in più.

Attualmente WhatsApp sta sviluppando una funzionalità per trasferire chat da iOS ad Android, presente, però, solo sui telefoni Samsung.

Il software che consigliamo di utilizzare, nel caso non avessimo a disposizione l’opzione nativa, è Wondershare MobileTrans.

Pubblicità

Il prezzo di questo programma parte da 23,96 $ l’anno e permette di passare i dati senza problemi tra i due dispositivi.

Cancellare tutti i messaggi

Per ripristinare il nostro WhatsApp, cancellando tutte le conversazioni presenti in esso:

  • avviare l’applicazione,
  • pigiare sul pulsante ⋮ collocato in alto a destra,
  • andare nel menu Impostazioni > Chat > Cronologia chat,
  • premere sul pulsante Elimina tutte le chat,
  • cliccare su Elimina.

E’ disponibile anche l’opzione Svuota tutte le chat, con cui eliminare tutti i messaggi delle chat, lasciando però le comunicazioni aperte e avendo l’opportunità di conservare i messaggi contrassegnati come importanti.

Potrebbe interessarti:  Come utilizzare WhatsApp Web quando il telefono è offline o spento

Come ripristinare WhatsApp su iPhone

La versione iOS di WhatsApp funziona esattamente come quella per Android, dobbiamo:

  • attivare il backup della chat dal menu Impostazioni,
  • selezionare la voce Chat per passare al pannello di controllo del backup,
  • da qui si può attivare o disattivare il Backup automatico con cadenza periodica,
  • oppure eseguirne uno sul momento tramite la voce Esegui backup.

Se abbiamo attivato questa opzione, o creato un file di backup, sarà possibile:

Pubblicità
  • ripristinarlo reinstallando l’app,
  • collegandola al profilo iCloud dove abbiamo conservato i dati di memoria,
  • lasciando che l’app scarichi il tutto durante le fasi di configurazione iniziale.

Nel caso non riuscissimo a ripristinare WhatsApp sul nostro iPhone, ciò vuol dire che manca uno degli elementi fondamentali ,affinché la procedura venga portata correttamente a termine.

Potrebbe essere successo che:

  • utilizziamo un numero di telefono diverso da quello esistente quando è stato generato il backup delle conversazioni,
  • usiamo un ID Apple diverso,
  • o potrebbe esserci qualche problema legato al funzionamento di iCloud Drive.

Per verificare il tutto, e risolvere la situazione:

  • prendere l’iPhone sul quale è stato generato inizialmente il backup di WhatsApp,
  • inserire in esso una SIM associata al numero che utilizziamo attualmente,
  • verificare che nel menu Impostazioni > [tuo nome] > iCloud siano attive le opzioni relative ad iCloud Drive e WhatsApp.

A operazione completata:

  • aprire WhatsApp,
  • attivare nuovamente l’applicazione,
  • avviare la creazione di un nuovo backup dal menu Impostazioni > Chat > Backup delle chat.

Per concludere:

Pubblicità
  • tornare sul iPhone attuale,
  • andare nel menu Impostazioni,
  • verificare che l’account usato sul telefono sia lo stesso dell’altro e che il servizio iCloud Drive sia attivo.

Se l’account iCloud risulta non configurato:

  • premere sulla voce Esegui il login su iPhone e rimediare,
  • reinstallare WhatsApp dall’App Store
  • eseguire la verifica del numero,
  • accettare il ripristino delle conversazioni pigiando sul pulsante Ripristina cronologia chat.

Anche per iPhone vale quanto detto, prima, per Android: se quello da ripristinare è un backup crittografato end-to-end, verrà chiesta la sua password, altrimenti non potremo più accedere al suo contenuto.

Maggiori informazioni qui

Come ripristinare WhatsApp da Android a iPhone

Se vogliamo passare le chat da Android a iPhone, l’operazione non è del tutto semplice e dobbiamo utilizzare di programmi terzi.

Questo perché, sebbene l’app sia la stessa, il sistema operativo utilizzato è differente,quindi non sono applicabili le opzioni fin qui viste.

Pubblicità

Va poi aggiunto che, essendo un’opzione non ufficiale, potrebbe essere bloccata o limitata in qualsiasi momento, non portando ai risultati che vogliamo.

In ogni caso, se proprio abbiamo la necessità di passare tutte le chat sul nostro nuovo iPhone, la soluzione che suggeriamo è quella di utilizzare Backuptrans.

E’ un programma che s’installa direttamente sul PC e ha un costo che parte da 19,95 $ a salire.

Cancellare tutti i messaggi

Per cancellare tutte le conversazioni presenti in WhatsApp:

  • avviare l’applicazione,
  • selezionare la scheda Impostazioni che si trova in basso a destra,
  • premere sulla voce Chat,
  • fare clic sul pulsante Elimina tutte le chat,
  • digitare il nostro numero di telefono (completo di prefisso internazionale, che per l’Italia è +39),
  • fare tap sul pulsante Elimina tutte le chat.

Conversazioni e allegati verranno eliminati in maniera istantanea.

Pubblicità

In alternativa, si può scegliere l’opzione Svuota tutte le chat, che permette di cancellare tutti i messaggi, conservando solo quelli contrassegnati come importanti e mantenendo attive le conversazioni.

Potrebbe interessarti:  Come spostare la chat di WhatsApp da iPhone ad Android

Come ripristinare WhatsApp su nuovo telefono

Avendo un nuovo telefono, se abbiamo bisogno di ripristinare WhatsApp, restano valide tutte le procedure indicate fin’ora, in quanto funzionano sia per il ripristino sul medesimo modello che su uno nuovo.

C’è da segnalare solo un piccolo accorgimento:

  • nel caso il ripristino su nuovo telefono sia una cosa programmata e non causata dalla rottura del dispositivo precedente, allora meglio non affidarsi al file di backup creato automaticamente o a quello presente in memoria,
  • meglio generarne uno sul momento prima di procedere. Questo permetterà di avere le chat aggiornate all’ultimo messaggio, inviato e ricevuto, piuttosto che a giorni o addirittura settimane addietro.

Per farlo:

  • aprire l’app,
  • da Android
  1. fare tap sui tre puntini in alto a destra,
  2. pigiare le voci
  3. Impostazioni,
  4. Chat,
  5. Backup delle chat,
  6. cliccare su Esegui backup.

In questo modo il telefono creerà un backup sul momento con tutto quello che ci è stato inviato fino a quel punto,

Pubblicità
  • da iPhone
  1. aprire l’app,
  2. fare tap sulle voci
  3. Impostazioni,
  4. Chat,
  5. Backup delle chat,
  6. cliccare su Esegui backup adesso.

Fatto questo potremo passare al nuovo iPhone senza il rischio di perdere nulla.

Come ripristinare WhatsApp cancellato

Se abbiamo cancellato per sbaglio alcune conversazioni su WhatsApp, senza aver effettuare un backup, esistono pochissime possibilità di recuperarle.

Si può solo provare a collegare lo smartphone al computer e usare un software di recupero dati, per tentare di ripristinare i messaggi ancora presenti sul dispositivo (nelle aree di memoria non ancora sovrascritte da altri dati).

Tra i vari software disponibili, è consigliabile Dr.Fone di Wondershare, che costa 58 euro su Windows e 66,39 euro su macOS, ma è disponibile in una versione di prova gratuita che permette di visualizzare i dati recuperabili.

Come ripristinare WhatsApp sospeso

Se il nostro account di WhatsApp è stato sospeso e vogliamo ripristinarlo:

Pubblicità
  • se è stato bloccato in via temporanea, lo capiamo da un conto alla rovescia presente nella schermata principale della app,
  • il problema si può risolvere rimuovendo dal telefono tutte le versioni non ufficiali di WhatsApp (es. WhatsApp+, WhatsAppMD, WhatsApp Reborn o Whatsfapp),
  • attendendo la scadenza del countdown,
  • reinstallando il client ufficiale.

Se, invece, il nostro account è stato “bannato” in maniera definitiva:

  • l’unica soluzione è contattare WhatsApp tramite il modulo apposito,
  • che si trova sul sito ufficiale

Come ripristinare WhatsApp su PC

Per ripristinare WhatsApp Web da un computer, è semplice, in quanto, WhatsApp Web è direttamente collegato a WhatsApp del telefono.

Ogni volta che lo assoceremo ad una versione del profilo mobile, tutte le chat verranno automaticamente caricate.

Nel caso non sia associato ad alcun profilo:

  • una volta aperto WhatsApp sul PC,
  • scannerizzare il codice QR che appare a schermo aprendo la versione mobile,
  • fare tap sui tre puntini in alto a destra (nel caso il nostro telefono sia Android),
  • selezionare la voce Dispositivi collegati,
  • premere il pulsante Collega dispositivo,
  • inquadrare il codice QR della versione Web per associarle.

Al termine avremo tutte le conversazioni sul computer, richiamandole quando necessario.

Pubblicità
Condividi su: