Pubblicità
Pubblicità
You are currently viewing Come recuperare i dati da un disco rigido esterno

Come recuperare i dati da un disco rigido esterno

Il disco rigido esterno non funziona correttamente? Scopri i migliori strumenti e metodi per recuperare i tuoi preziosi file e dati.

I dischi rigidi esterni sono diventati sempre più popolari grazie alla loro velocità, costo e convenienza. Tuttavia, proprio come i normali dischi rigidi, sono soggetti agli stessi rischi di perdita di dati, sia essa meccanica o indotta dal software.

Pubblicità

Per fortuna, i dati di solito possono essere recuperati se sei proattivo. Continua a leggere per scoprire i vari metodi di recupero dati del disco rigido esterno.

Tipi di guasti del disco rigido esterno

Prima di passare ai vari metodi di riparazione del disco rigido esterno, è importante conoscere il motivo per cui l’HDD esterno non è riuscito. Ciò contribuirà a determinare la migliore linea d’azione da intraprendere per recuperare i dati persi.

Guasto meccanico

Poiché i dischi rigidi esterni sono costituiti da alcune parti mobili, subiscono un po’ di usura. I dischi rigidi più vecchi sono particolarmente fragili. Le parti più comuni che si danneggiano includono il mandrino, le testine di lettura/scrittura e i bracci dell’attuatore.

Pubblicità

Il segno rivelatore di un guasto meccanico o fisico del disco rigido è un rumore stridente e un clic proveniente dal disco rigido. Inoltre, i file memorizzati sull’unità potrebbero diventare corrotti o invisibili e il disco rigido potrebbe emettere un segnale acustico costante. Un segnale acustico di solito indica un problema con la testina di lettura/scrittura del disco rigido.

Non c’è molto che puoi fare per prevenire guasti meccanici del disco rigido a causa della normale usura. Tuttavia, è sempre una buona idea maneggiare il disco rigido con attenzione, oltre a disporre di una posizione di backup secondaria.

Potrebbe interessarti:  Risolvere l'errore Si è verificato un problema durante il ripristino del PC

Errore software

Oltre ai guasti fisici, il disco rigido esterno potrebbe riscontrare un problema software. Potrebbe trattarsi di un errore del firmware, nel qual caso il disco rigido esterno avrà problemi di comunicazione con il computer. Il computer potrebbe non rilevare del tutto l’unità.

Le infezioni da malware possono anche causare un errore del software. In effetti, molti malware sono progettati per bloccare i tuoi dati a meno che tu non paghi gli hacker, ad esempio il ransomware. Ancora peggio, un virus potrebbe cancellare completamente i dati dal tuo HDD esterno. File e cartelle possono anche rifiutarsi di aprirsi o scomparire in modo casuale e quindi riapparire quando si collega nuovamente l’unità disco rigido esterna.

I guasti del software sono per lo più prevenibili. Alcune buone abitudini da seguire includono l’investimento in un buon pacchetto antivirus ed evitare di disconnettere improvvisamente il disco rigido durante la copia o lo spostamento dei file. Prima di disconnettere fisicamente l’unità, è sempre una buona idea espellere il disco rigido utilizzando l’opzione sulla barra delle applicazioni,

Pubblicità

Modi per recuperare i dati da un disco rigido esterno

Nella maggior parte dei casi, i dati dal disco rigido esterno possono essere recuperati. Inoltre, è probabile che l’unità stia solo affrontando un malfunzionamento temporaneo o un errore logico che può essere risolto reinstallando i driver ed eseguendo utilità come CHKDSK.

Pertanto, questa dovrebbe essere la tua prima linea d’azione se il disco rigido non è stato danneggiato fisicamente.

Esegui l’utilità CHKDSK

L’utilità CHKDSK è l’utilità di controllo del disco integrata di Windows che esegue la scansione e la riparazione del disco rigido, anche se si tratta di un HDD esterno. Può essere eseguito utilizzando il prompt dei comandi (CMD) .

  • Nella barra di ricerca del menu Start, digita cmd . Dai risultati della ricerca, fai clic con il pulsante destro del mouse su Prompt dei comandi > Esegui come amministratore .
  • Nella console CMD, digita chkdsk X: /f dove X è la lettera attribuita all’HDD esterno. Questo può essere visto navigando su File Explorer > Questo PC . Premi Invio .
  • Attendi il completamento della scansione CHKDSK. Potrebbe volerci un po’ di tempo a seconda delle dimensioni del disco rigido esterno.
  • Al termine della scansione, chiudi CMD, quindi riavvia il computer per verificare se l’unità è di nuovo funzionante.

Reinstallare il driver

Tutti i componenti del computer comunicano con il sistema operativo tramite i driver. Quindi, se il driver per il tuo HDD esterno non è stato installato correttamente, potrebbe potenzialmente causare un errore. Fortunatamente, puoi reinstallare facilmente il driver utilizzando l’utilità Gestione dispositivi in ​​Windows.

  • Premi il tasto Windows + R per avviare l’applicazione Esegui. Nella casella di testo, digita devmgmt.msc e premi Invio per aprire Gestione dispositivi.
  • Espandi la sezione Unità disco e cerca l’HDD esterno. Se non riesci a individuarlo, cercalo nella sezione Dispositivi portatili .
  • Dopo aver individuato l’HDD esterno, fai clic con il pulsante destro del mouse su di esso e scegli Disinstalla dispositivo .
  • Dopo aver disinstallato il driver, chiudi Gestione dispositivi e riavvia il computer. Windows reinstallerà automaticamente il driver.

Se i metodi di cui sopra non hanno funzionato, indica un problema più serio con l’unità disco rigido esterna. In questo caso, è meglio utilizzare uno strumento software di terze parti per scansionare e recuperare i file o utilizzare un servizio di recupero dati del disco rigido di terze parti.

Pubblicità
Potrebbe interessarti:  Come visualizzare il conteggio del ciclo della batteria su Windows

Recupera i dati utilizzando software di terze parti

Esistono molte applicazioni di recupero dati di terze parti che possono aiutarti a recuperare i dati persi. Tuttavia, la maggior parte di questi sono servizi a pagamento.

Fortunatamente, queste applicazioni sono abbastanza semplici da usare e anche gli utenti inesperti possono usarle per recuperare i propri dati. Per questo articolo, utilizzeremo Wondershare Recoverit poiché offre anche 100 MB di recupero dati gratuito. Ma i passaggi utilizzati dovrebbero essere quasi gli stessi per tutti gli altri programmi di ripristino disponibili.

  • Scarica Wondershare Recoverit o qualsiasi altro software di recupero di tua scelta.
  • Esegui il programma di installazione appena scaricato. Molto probabilmente avrai bisogno di privilegi amministrativi per farlo.
  • Dopo l’installazione, avvia l’applicazione e seleziona il disco rigido esterno dalla schermata principale. Quindi fare clic su Avvia .
  • Attendi che il software termini la scansione del disco rigido.
  • Visualizza l’anteprima dei file recuperati, quindi seleziona i file che desideri recuperare e fai clic su Ripristina.

Utilizzare un servizio di recupero dati

Se hai salvato alcuni dati davvero importanti sul tuo HDD esterno e nessuno degli altri metodi funziona, potrebbe valere la pena contattare un servizio di recupero dati. Queste aziende sono specializzate nel recupero dei dati e di solito possono recuperare i tuoi dati anche nelle situazioni più gravi.

I passaggi coinvolti nell’utilizzo di un servizio di recupero dati includono:

  • Contatta il servizio e indica loro il problema esatto.
  • La maggior parte dei servizi eseguirà quindi una valutazione gratuita del disco rigido. Ciò significa che dovrai spedire l’HDD esterno all’azienda o consegnarlo a un centro di assistenza.
  • Dopo la valutazione iniziale, l’azienda ti presenterà il costo esatto.
  • Puoi quindi scegliere se procedere ulteriormente.
Condividi su:
Pubblicità