Al momento stai visualizzando Quali AirPod dovresti comprare

Quali AirPod dovresti comprare

In dubbio tra AirPods 2, AirPods 3, AirPods Pro e AirPods Max? Ecco un confronto per aiutarti a decidere.

La gamma di AirPod wireless di Apple si è costantemente ampliata dalla prima generazione rilasciata nel 2016 e ha conquistato il mondo. Al giorno d’oggi, ci sono quattro diversi tipi di AirPod disponibili sul sito Web di Apple, ciascuno a un prezzo distinto con una propria serie di pro e contro.

Pubblicità

Nel caso in cui stai lottando per decidere quali AirPod sono i migliori per te o quali AirPod acquistare come regalo per qualcun altro, confronteremo tutti gli ultimi modelli di seguito, esaminandone il design, la qualità audio, la durata della batteria, il prezzo, e altro ancora.

Quali sono tutti i diversi modelli di AirPods?

In questo confronto, esamineremo i quattro diversi modelli di AirPods disponibili per l’acquisto da Apple in questo momento. Queste sono le:

  • AirPods (2a generazione)
  • AirPods (3a generazione)
  • AirPods Pro
  • AirPods Max

Come puoi vedere, Apple ha smesso di vendere gli AirPod di prima generazione, che erano molto simili agli AirPod di seconda generazione che tratteremo.

Pubblicità

Per aiutarti a distinguere tra questi AirPod, iniziamo osservando il design.

Design

Gli AirPods (2a generazione) sono dotati di un involucro di plastica completamente bianco con steli lunghi che sporgono da ciascuna cima. Si abbinano al design ormai iconico degli AirPod originali e si adattano all’orecchio come fanno gli EarPod cablati di Apple.

Pubblicità

Con una leggera svolta al design originale, gli AirPods (3a generazione) e gli AirPods Pro presentano steli più corti con gemme leggermente più grandi. Gli AirPods Pro fanno un ulteriore passo avanti includendo auricolari in silicone che creano un sigillo nel condotto uditivo e fissano le gemme in posizione.

Gli AirPods Pro in realtà sono dotati di tre diverse dimensioni di gommini, per consentirti di trovare la giusta misura. Questo è essenziale per le modalità di cancellazione attiva del rumore e trasparenza presenti sugli AirPods Pro (ma mancanti negli AirPod di seconda e terza generazione).

In netto contrasto, gli AirPods Max sono grandi cuffie over-ear, realizzate con padiglioni in alluminio anodizzato, un telaio in acciaio inossidabile e un archetto in maglia. All’interno dei padiglioni ci sono comodi cuscinetti in rete che forniscono una tenuta intorno all’esterno delle orecchie, consentendo le stesse modalità di cancellazione attiva del rumore e trasparenza che si trovano su AirPods Pro.

Pubblicità
Potrebbe interessarti:  Come utilizzare Apple Pay nei negozi e online

L’unico aspetto negativo del design degli AirPods Max è che le loro dimensioni e i materiali li rendono notevolmente più pesanti degli AirPods in-ear. Alcuni utenti si sono anche lamentati del fatto che i padiglioni auricolari si stringono troppo sulla testa.

Mentre tutti gli AirPod in-ear sono disponibili solo in bianco, puoi scegliere tra cinque combinazioni di colori per AirPods Pro.

Qualità del suono

La qualità del suono degli AirPod di Apple sembra aumentare insieme al prezzo di ogni modello. Il modello più economico, gli AirPods (2a generazione), offre la qualità del suono più scadente mentre il modello più costoso, gli AirPods Max, offre la migliore qualità del suono.

Detto questo, gli AirPods (2a generazione) suonano ancora bene! Sono buoni come gli EarPod cablati di Apple e sono perfettamente adeguati per l’ascolto occasionale, i podcast e le telefonate. Ma se sei appassionato di musica o film, trarrai vantaggio dal passaggio agli AirPods (3a generazione).

Gli AirPods (3a generazione) beneficiano dello stesso equalizzatore adattivo, driver ad alta escursione e amplificatore ad alta gamma dinamica che si trovano negli AirPods Pro. In effetti, questi due modelli di AirPods suonano molto simili e sono entrambi un notevole passo avanti rispetto agli AirPods (2a generazione).

Pubblicità

Gli AirPods (3a generazione) e gli AirPods Pro introducono anche l’audio spaziale e il tracciamento dinamico della testa, che fa una differenza molto evidente per il suono di musica, film, programmi TV, podcast e persino chiamate FaceTime.

Infine, gli AirPods Max offrono un enorme balzo in avanti nella qualità del suono. Beneficiando di driver e amplificatori più grandi, offrono una risposta dei bassi migliorata, frequenze acute più nitide e un’esperienza di ascolto notevolmente migliorata. Se desideri la migliore qualità del suono possibile da un set di AirPods, devi acquistare AirPods Max.

Custodia di ricarica e durata della batteria

Dal momento che stiamo parlando di auricolari wireless, è molto importante esaminare le custodie di ricarica e la durata della batteria che ottieni con ciascuno di questi modelli di AirPods.

Gli AirPods in-ear (2a generazione), gli AirPods (3a generazione) e gli AirPods Pro sono tutti dotati di custodie di ricarica in plastica bianche abbastanza piccole da stare in una tasca. A causa degli steli più lunghi, gli AirPods (2a generazione) sono dotati di una custodia più alta e più stretta che potresti trovare più facile da infilare in una tasca stretta.

Potrebbe interessarti:  Come cambiare viso in un video

Tuttavia, le custodie di ricarica AirPods (3a generazione) e AirPods Pro offrono la ricarica wireless MagSafe insieme alla resistenza all’acqua e al sudore, che non è disponibile per la custodia AirPods (2a generazione).

Pubblicità

Nota: se hai acquistato AirPods Pro prima di ottobre 2021, non avrai una custodia MagSafe o resistente all’acqua, sebbene supporterà comunque la ricarica wireless Qi.

Pubblicità

Ogni volta che la batteria degli AirPod si scarica, rimettili nella custodia per ricaricarli. Quindi carica la custodia ogni volta che la batteria si sta scaricando.

In controtendenza ancora una volta, gli AirPods Max sono dotati di una custodia molto impopolare, piuttosto che di una custodia. Questa custodia non mantiene alcuna carica né ti consente di ricaricare i tuoi AirPods Max, non offre nemmeno alcuna protezione fisica. Invece, tutto ciò che fa è ridurre la quantità di batteria che i tuoi AirPods Max scaricano quando non li usi.

Tenendo presente tutto ciò, ecco quanto tempo Apple prevede che la batteria duri per ciascuna opzione:

  • AirPods (2a generazione): 5 ore, con 19 ore in più nella custodia di ricarica
  • AirPods (3a generazione): 6 ore, con 24 ore in più nella custodia di ricarica
  • AirPods Pro: 4,5 ore, con 19,5 ore in più nella custodia di ricarica
  • AirPods Max: 20 ore, senza l’aiuto della custodia

Proprietà aggiuntive

Indipendentemente dal modello di AirPods che acquisti, sono tutti facili da usare e da abbinare a iPhone, iPad, Mac, Apple TV e Apple Watch. Puoi persino accoppiarli con dispositivi non Apple tramite Bluetooth.

Pubblicità

Ogni modello attuale di AirPods supporta Hey Siri, rendendo facile ottenere informazioni o completare semplici attività con l’assistente virtuale di Apple.

Gli AirPods (2a generazione) ti consentono di toccare due volte gli steli per riprodurre o saltare la musica e rispondere alle telefonate. Meglio ancora, gli AirPods (3a generazione) e gli AirPods Pro ti consentono di spremere lo stelo in una combinazione di motivi per sbloccare ancora più controlli.

Gli AirPods Max sono dotati di una corona digitale che puoi utilizzare per controllare la riproduzione e il volume, inoltre dispone di un pulsante di controllo del rumore dedicato per passare dalla cancellazione attiva del rumore alla modalità Trasparenza.

La cancellazione attiva del rumore e la modalità Trasparenza sono disponibili solo su AirPods Pro e AirPods Max. La cancellazione attiva del rumore è eccellente se vuoi bloccare il rumore del traffico, delle unità AC, dei motori degli aerei e altri suoni monotoni mentre ascolti qualcosa. La modalità Trasparenza fa l’esatto opposto, facendo sembrare che tu non stia indossando nessun AirPod per darti una migliore consapevolezza di ciò che ti circonda.

Potrebbe interessarti:  Come scattare foto macro su iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max

Infine, gli AirPods (3a generazione) e gli AirPods Pro sono resistenti all’acqua e al sudore, il che li rende buone opzioni per una passeggiata sotto la pioggia o un allenamento. Ricorda, però, che resistente all’acqua non è la stessa cosa dell’impermeabile, quindi non dovresti portarli a nuotare.

Pubblicità

Quindi quali AirPod dovresti comprare?

Ma potresti ancora avere difficoltà a decidere tra di loro, quindi ecco alcune regole rapide e sporche da seguire.

I migliori AirPod per la maggior parte delle persone sono gli AirPods (3a generazione). Questi beneficiano di una migliore qualità del suono rispetto agli AirPods 2, con più funzionalità e un design più sottile, mentre costano meno rispetto agli AirPods Pro.

Gli AirPods Pro ne valgono la pena solo se desideri la cancellazione attiva del rumore. E gli AirPods (2a generazione) sono ancora una buona opzione se sei particolarmente attento al budget.

Infine, vale la pena acquistare gli AirPods Max solo se sei un po’ un audiofilo e un grande fan di Apple. Se non sei un fan di Apple, ci sono cuffie più economiche che puoi acquistare con una migliore qualità del suono. Se non sei un audiofilo, non c’è motivo di farli passare sopra gli AirPod in-ear, che costano meno della metà.

Condividi su: