Come fare la PEC con Poste Italiane

da | Siti web e servizi online

Poste Italiane propone Postecertifica, la Posta Elettronica Certificata con il valore legale della raccomandata con ricevuta di ritorno, che garantisce la comunicazione sicura e la certificazione dell’invio e della consegna del messaggio al destinatario. Offre uno spazio casella di 2GB, espandibile, oltre ad altre funzionalità e la validità come domicilio digitale a partire da 7, 00 euro.

Il suo uso è semplice, come quello di una casella di posta elettronica e si può accedere alla PEC sia con l’interfaccia web, che con il client di posta elettronica tipo Outlook, Thunderbird etc. Abilita la PEC come domicilio digitale registrandola su INAD, l’Indice nazionale dei domicili digitali. Viste in linee generali queste caratteristiche, in questo articolo cercheremo di approfondire altri suoi aspetti, spiegando come fare la PEC con Poste Italiane direttamente online, illustrando quali sono i suoi prezzi e le caratteristiche del servizio.

Le offerte sono di tre tipi: Postecertifica quella più semplice, la Postecertifica PLUS, con l’aggiunta delle notifiche SMS e lo spazio archivio e la Postecertifica TOP, la PEC più completa. Tutte e tre permettono l’invio di messaggi + allegati fino a100MB, per un numero massimo giornaliero rispettivamente di 200, 500 e 1000 invii. Dopo aver fornito ulteriori Informazioni preliminari, vedremo, quindi: come fare la PEC con Poste Italiane, le caratteristiche e requisiti necessari per creare la casella di posta, consultarla, gestirla e rinnovarla.

Informazioni preliminari

Su Poste Italiane, in passato, esisteva un’ unica piattaforma, denominata Postecert, per creare caselle PEC basilari, dotate solo di spazio di archiviazione e senza caratteristiche aggiuntive.

Recentemente, in collaborazione con la divisione Postel, il gruppo Poste Italiane ha presentato Postel PEC Postecertifica.

Si tratta di un servizio dedicato per lo più alle utenze private, che consente di ottenere caselle di Posta Elettronica Certificata accessibili tramite Webmail e client, con caratteristiche avanzate quali la protezione antispam e la possibilità di consultare direttamente le fatture elettroniche.

Postecert e PEC Postecertifica sono due piattaforme distinte, gestite in maniera separata ed, attualmente, non è possibile spostarsi dalle caselle Postecert già esistenti verso il sistema Postecertifica. Poste Italiane eroga esclusivamente nuove caselle PEC di tipo Postecertifica

Come fare la PEC con Poste Italiane

Visto ciò spieghiamo, adesso, come fare la PEC con Poste Italiane, sfruttando il servizio Postecertifica erogato da Postel.

Caratteristiche e requisiti

Nel dettaglio le caratteristiche del servizio Postecertifica di Postel sono:

  • tutte le caselle PEC Postecertifica consentono di ricevere un numero illimitato di messaggi certificati con valore legale,
  • dispongono di servizio di protezione antispam-antivirus,
  • possono essere registrate come domicilio digitale sulla piattaforma INAD.
  • possono essere consultate sia da Web che da client.

I pacchetti disponibili sono al momento tre e differiscono in base al numero di invii giornalieri, allo spazio di archiviazione, al prezzo e sono:

  • PEC Postecertifica: il pacchetto mette a disposizione dell’utente una casella email da 2 GB su dominio @postecertifica.it, consente di inviare fino a un massimo di 200 messaggi certificati al giorno (ciascuno di dimensioni massime pari a 100 MB, allegati inclusi) e di leggere le fatture elettroniche tramite sistema integrato. Prevede la possibilità di ricevere notifiche tramite e-mail e di acquistare fino a 1 GB di spazio aggiuntivo, al prezzo di 5 euro/anno IVA inclusa. Il pacchetto PEC Postecertifica costa 7 euro/anno, 13 euro/2 anni oppure 19 euro/3 anni e tutti i prezzi sono da considerarsi IVA inclusa.
  • PEC Postecertifica PLUS: il pacchetto mette a disposizione dell’utente una casella email da 2 GB su dominio @postecertifica.it, spazio di archiviazione pari a 3 GB, consente di inviare fino a un massimo di 500 messaggi certificati al giorno (ciascuno di dimensioni massime pari a 100 MB, allegati inclusi) e di leggere le fatture elettroniche tramite sistema integrato. Prevede la possibilità di ricevere notifiche tramite e-mail o SMS, e di acquistare fino a 5 GB di spazio aggiuntivo, al prezzo di 5 euro/anno IVA inclusa per Giga. Il pacchetto PEC Postecertifica PLUS costa 25 euro/anno, 45 euro/2 anni oppure 70 euro/3 anni e tutti i prezzi sono da considerarsi IVA inclusa.
  • PEC Postecertifica TOP: il pacchetto mette a disposizione dell’utente una casella email da 3 GB su dominio @postecertifica.it, spazio di archiviazione pari a 7 GB, consente di inviare fino a un massimo di 1000 messaggi certificati al giorno (ciascuno di dimensioni massime pari a 100 MB, allegati inclusi) e di leggere le fatture elettroniche tramite sistema integrato. Prevede la possibilità di ricevere notifiche tramite e-mail o SMS e di acquistare un quantitativo illimitato, al prezzo di 5 euro/anno IVA inclusa per Giga. Il pacchetto PEC Postecertifica TOP costa 40 euro/anno, 74 euro/2 anni oppure 112 euro/3 anni e tutti i prezzi sono da considerarsi IVA inclusa.

Vi sono poi anche pacchetti dedicati a professionisti, che aumentano lo spazio di base a 1 GB, il numero di invii giornalieri a 200 e prevedono una serie di caratteristiche aggiuntive. I prezzi per questo tipo di offerte devono essere stabiliti mediante una consulenza commerciale con lo staff, e variano in base alle esigenze del professionista.

La durata di una casella PEC Postecert cambia a seconda del periodo di fatturazione scelto, gli indirizzi in scadenza possono essere rinnovati non prima dei 60 giorni della scadenza naturale del contratto, oppure entro e non oltre i 30 giorni successivi, trascorsi i quali l’indirizzo PEC cessa di esistere.

In tutti i casi è possibile attivare la PEC di Poste Italiane online, avendo a disposizione un APV, Account Poste Verificato. Occorre essere iscritti alla piattaforma Poste.it e aver certificato il proprio numero di telefono.

Si può fare la PEC di Poste Italiane, anche mediante un account PosteID abilitato SPID, anzi con qualsiasi account SPID accreditato dall’AGID.

Per quanto concerne i pagamenti supportati, si possono usare prodotti postali come Postepay o conto BancoPosta, oppure carta di credito/debito dei circuiti VISA, Mastercard e maestro.

Creare la casella di posta

Passiamo all’atto pratico per capire come aprire una casella PEC Postecertifica:

  • collegarsi alla home page del servizio,
  • premere sul pulsante Acquista e individuare il riquadro relativo al pacchetto di nostro interesse,
  • fare clic sul pulsante Acquista posto in sua corrispondenza,

Se siamo titolari di un Account Poste Verificato (APV):

  • premere sul pulsante Accedi,
  • inserire le credenziali del proprio profilo personale, all’interno degli appositi campi,
  • cliccare sul pulsante Accedi,
  • proseguire portando a termine l’autenticazione a due fattori, dopo l’esecuzione della procedura che operazioni che vengono suggerite (ad es. risposta affermativa alla notifica che compare in-app, o immissione del codice monouso ricevuto tramite SMS).

Si puoi accedere all’account anche inquadrando codice QR visualizzato sulla destra, mediante l’applicazione BancoPosta o Postepay:

  • avviare l’app che siamo soliti usare sul tuo smartphone/tablet,
  • premere sul pulsante Inquadra codice QR, visibile nella schermata iniziale,
  • quando necessario, toccare il pulsante Autorizza,
  • inserire il proprio codice PosteID o fornire la nostra traccia biometrica,
  • cliccare sul pulsante Conferma per completare l’accesso.

Se, invece, non disponiamo di APV, ma di identità SPID, si può usare questa per accedere al proprio account e procedere con la creazione di un Account Poste Verificato (se necessario):

  • nella pagina d’accesso del servizio Postecertifica, premere sul pulsante Entra con SPID (per due volte consecutive),
  • selezionare il proprio identity provider nella lista che viene proposta,
  • completare l’accesso SPID di livello 2, eseguendo la procedura prevista dal fornitore di servizi.

Completati questi passaggi ci troveremo davanti lo strumento per la creazione di nuova PEC:

  • effettuare la verifica dei dati anagrafici precompilati, modificabili premendo sul simbolo della matita,
  • digitare il proprio indirizzo di residenza nel campo dedicato,
  • selezionare la voce più adatta, tra quelle che vengono proposte durante l’inserimento.

A questo punto, a meno che non abbiamo scelto di usare il servizio SPID PosteID di Poste Italiane, verrà proposta una procedura guidata per la creazione di un nuovo Account Poste Verificato, da poter usare successivamente per gestire i vari aspetti della casella di posta certificata, oppure per acquistare nuovi prodotti postali.

Se, invece, abbiamo scelto di effettuare l’accesso tramite SPID PosteID, o se abbiamo un account Poste associato allo stesso codice fiscale, non avremo bisogno di creare un account Poste, ma potremo sfruttare quello associato alla nostra identità digitale.

In seguito:

  • premere sul pulsante Prosegui,
  • se richiesto caricare una copia digitale di un documento d’identità valido, utilizzando il modulo che compare sullo schermo, si caricare sia un singolo file contenente l’intero documento che due file con le due facce, il tutto in formato JPG, PNG o PDF.

A caricamento completato, dal modulo proposto, definire:

  1. il nome della casella PEC (ad es. nome.cognome),
  2. la durata della stessa,
  3. il nome utente può essere composto da un minimo di 3 fino a un massimo di 40 caratteri alfanumerici, e può contenere anche i caratteri “-”, “.” e “_”.

Per continuare:

  • premere sul pulsante Prosegui,
  • leggere la proposta contrattuale e le normative sulla privacy del servizio e accettare entrambe le informative, intervenendo sulle caselle dedicate,
  • fare clic sul pulsante Prosegui,
  • esaminare il riepilogo dei costi,
  • se le informazioni sono corrette, premere nuovamente sul pulsante Prosegui,
  • indicare il metodo di pagamento da usare, tra quelli supportati (Postepay, Conto BancoPosta o altra carta di credito),
  • dopo aver premuto ancora sul pulsante Prosegui, seguire le indicazioni che vediamo sullo schermo, in modo da concludere la transazione.

La casella PEC così creata sarà subito attiva.

Per accertare l’avvenuta attivazione:

  • collegarsi alla dashboard del servizio,
  • effettuare l’accesso con le credenziali Poste.it usate per creare la casella PEC,
  • individuare il nome della casella PEC creata, che dovrà essere contraddistinto dalla dicitura Attivo.

Consultare e gestire la casella di posta

Una volta creata, la nuova casella di posta elettronica Postecertifica, si può consultare sia da Webmail, che dal programma, o l’app per PEC che vogliamo.

Nel primo caso, usando il browser:

  • collegarsi al sito Web
  • premere sul pulsante Accedi alla PEC, che troviamo di lato,
  • autenticarsi usando, come nome utente, l’indirizzo PEC completo creato in precedenza e, come password, la chiave d’accesso del nostro account Poste.it,
  • eseguire l’autenticazione a due fattori mediante il sistema che preferiamo (ad es. notifica su app BancoPosta, App PostePay o SMS sul cellulare).

A login completato, dovremo controllare l’interfaccia di gestione Web della PEC, la quale consente di gestire:

  1. i messaggi (il simbolo della busta),
  2. i contatti (il simbolo degli omini),
  3. le impostazioni della casella di posta (il simbolo dell’ingranaggio).

Se, invece, siamo interessati a configurare la casella PEC su client di posta, occorre generare una password dedicata:

  • andando nella home page di Postecertifica
  • premendo sul pulsante Gestisci PEC,
  • quando necessario, effettuando l’accesso alla Dashboard Postecertifica tramite l’account usato per creare la casella di posta.

A login completato:

  • selezionare la PEC sulla quale intendiamo agire,
  • individuare la sezione Password per accesso da client,
  • premere sulla voce Genera password, per generare una nuova password,
  • annotare la chiave d’accesso che vediamo sullo schermo, valida 90 giorni (trascorsi i quali bisognerà generarne una nuova),
  • aprire il client email di nostra preferenza e avvia la fase di configurazione di un nuovo account.

Compilare il modulo proposto come segue:

  • Server posta in arrivo: mail.postecertifica.it
  • Crittografia posta in arrivo: SSL
  • Porta server posta in arrivo: 993
  • Server posta in uscita: mail.postecertifica.it
  • Crittografia posta in uscita: SSL
  • Porta server posta in uscita: 465
  • Autenticazione server posta in uscita necessaria: Sì
  • Nome utente: indirizzo completo della casella di posta @postecertifica.it.
  • Password: password generata tramite la dashboard.

Fatto ciò, non resta che concludere la configurazione dell’account e attendere che la connessione venga stabilita. Tramite la Dashboard Postecertifica si possono gestire tutti gli altri aspetti della casella PEC:

Come rinnovare la PEC con Poste Italiane

Se invece di creare una nuova casella PEC con Poste Italiane, siamo interessati a rinnovare una che già abbiamo, anche questo si può fare direttamente da Web.

La procedura che vedremo è valida sia per gli indirizzi Postecertifica che per quelli Postecert: anche se non è più possibile attivare nuove PEC di questo tipo, è possibile comunque prolungare la durata di quelle già esistenti.

Per farlo:

  • accedere alla Dashboard Postecertifica
  • o alla piattaforma Postecert con le credenziali Poste.it o con l’identità SPID associata,
  • selezionare il nome della casella di posta elettronica sul quale operare (se necessario),
  • giunti alla pagina di riepilogo, premere sul pulsante dedicato al rinnovo della casella di posta, che compare a partire dal 60-esimo giorno precedente la scadenza della casella di posta, oppure fino al 30° giorno successivo.

Dopo questa operazione verrà proposta una schermata di riepilogo del tutto simile a quella vista per la prima creazione, all’interno della quale è possibile:

  • verificare la correttezza dei propri dati personali,
  • definire la durata del rinnovo,
  • scegliere un eventuale spazio aggiuntivo da aggiungere alla casella di posta.

Dopo aver visionato la schermata di riepilogo sul rinnovo del servizio:

  • selezionare il metodo di pagamento tra quelli disponibili,
  • portare a termine il pagamento della casella di posta, seguendo gli stessi passaggi visti precedentemente.

 

Seguici su Facebook

Segui la nostra pagina ufficiale su Facebook per rimanere sempre informato sui nostri ultimi articoli pubblicati.

Seguici su Telegram

Ricevi su Telegram aggiornamenti sui nostri nuovi articoli sul mondo della tecnologia seguendo il nostro canale gratuito.

Segui il nostro canale Whatsapp.

Continua a rimanere informato sul mondo della tecnologia seguendo il nostro canale WhatsApp gratuito.