Migliori stampanti multifunzione: guida all’acquisto

da | Consigli acquisti, computer ed accessori

Le stampanti all-in-one comprendono, in un unico blocco hardware, due diverse periferiche: la stampante e lo scanner.

Ciò le rende molto meno ingombranti e più funzionali rispetto a due dispositivi distinti.

Pubblicità
Pubblicità

Nel caso, quindi, avessimo deciso di acquistare tale tipo di stampante, in questo articolo vi indicheremo quali sono le migliori stampanti multifunzione, esaminando tutte le caratteristiche per fare una scelta idonea, in base alle proprie esigenze, e segnalando qualche prodotto specifico, sia laser che a getto d’inchiostro

Quale stampante multifunzione comprare

Dopo essersi informati di tutto ciò vediamo, adesso, quale stampante multifunzione comprare.

Di seguito daremo alcuni consigli per l’acquisto, sia per modelli all-in-one laser che a getto d’inchiostro.

Pubblicità
Pubblicità

Migliori stampanti multifunzione laser

Iniziamo con le migliori stampanti multifunzione laser, adatte sia per l’ufficio che per l’abitazione.

Brother DCP1612W

Questo modello di stampante multifunzione monocromatica, realizzata da Brother dispone delle funzioni di stampa e garantisce:

  • una buona velocità fino a 20 ppm,
  • una risoluzione a 2400×600 DPI) copia e scansione,
  • dimensioni compatte, adatta per abitazioni o uffici di piccole dimensioni,
  • connettività Wi-Fi, USB 2.0,
  • un piccolo display a due righe,
  • vassoio della carta con capienza di 150 fogli,
  • stampa anche documenti da smartphone e tablet, grazie all’app di serie Brother iPrint&Scan,
  • nella confezione è incluso un toner per la stampa delle prime 1000 pagine.

Xerox B225

Se gli spazi in cui operiamo sono un pò ristretti, ma cerchiamo, comunque, un modello con caratteristiche elevate, Xerox, è una stampante multifunzione laser monocromatica, dotata di Wi-Fi, che propone:

  • fino a 2.500 pagine al mese,
  • velocità di stampa fino a 36 pagine in formato lettera al minuto,
  • 34 pagine A4 al minuto,
  • stampa fronte/retro automatica,
  • capacità carta di 250 fogli suddivisa in due cassetti,
  • qualità dell’immagine ad alta risoluzione (stampa con qualità immagine a 2400 DPI, copia a 600×600 DPI, scansione a 1200×1200 DPI),
  • connettività, Wi-Fi, ingresso Ethernet 10/100, USB 2.0,
  • predisposizione alla connessione mobile grazie a servizi come Google Cloud Print e Apple AirPrint.

Canon i-Sensys MF443dw

Canon i-Sensys MF443dw è un prodotto 3 in 1 (stampa, copia e scansione), che garantisce un ciclo operativo mensile di 80.000 pagine, anche se i valori raccomandati arrivano ad un massimo di 4.000 pagine al mese:

  • risoluzione di stampa fino a 1200×1200 DPI,
  • copia a 600×600 DPI,
  • scansione a 600×600 DPI ,con l’ottimizzazione arriva fino a 9600×9600 DPI,
  • tecnologia ADF e F/R automatico,
  • connessione con dispositivi mobili Android (Google Cloud Print) e iOS/iPadOS (Air Print),
  • display touch-screen LCD a colori da 12,7 cm, di 1GB di RAM,
  • doppio processore a 800 Mhz.

Brother HLL3270CDW

Brother HLL3270CDW, modello LED di Brother, è una stampante multifunzione laser anche a colori:

Pubblicità
Pubblicità
  • velocità di stampa (24 ppm),
  • risoluzione ad alta qualità (fino a 2.400 DPI),
  • integrazione della funzione di stampa fronte/retro automatica,
  • presenza di un vassoio con capienza di 250 Fogli,
  • display touch-screen ampio e funzionale.

L’apparecchio è stato progettato per ridurre al minimo la rumorosità (meno di 45 dB) ed è predisposto per diverse tipologie di connessione:

  • Wi-Fi (incluso il Wi-Fi Direct per collegare qualsiasi dispositivo mobile senza dover ricorrere a un router wireless o a un hotspot),
  • cablata.

La confezione include un toner per la stampa delle prime 1000 pagine.

Migliori stampanti multifunzione a getto d’inchiostro

Veniamo adesso ai modelli inkjet, per l’ abitazione o per l’ attività professionale, ed esaminiamo le migliori stampanti multifunzione a getto d’inchiostro, attualmente presenti sul mercato.

HP DeskJet 2720e

Questo prodotto di HP rappresenta un ottimo compromesso fra qualità e prezzo, pur essendo molto compatto ed essenziale, le sue caratteristiche di stampa, copia e scansione sono di buon livello e si adattano perfettamente a un uso domestico e moderato (50-100 pagine mensili).

In particolare, è in grado di raggiungere:

Pubblicità
Pubblicità
  • una velocità di stampa fino a 7,5 ppm in bianco e nero e 5,5 ppm a colori,
  • ideale per la stampa di fotografie, in quanto il rendering della stampa a colori su carta fotografica arriva a 4800×1200 DPI,
  • possiede diverse funzioni smart, che permettono di collegare un dispositivo mobile, tramite l’app dedicata,
  • pur non avendo un display, dispone di un pannello per i comandi molto intuitivo.

Canon PIXMA TR4550

Canon PIXMA TR4550 è un prodotto compatto, elegante e facile da utilizzare.

Ecco le sue caratteristiche:

  • stampante multifunzione 4 in 1 a due cartucce,
  • fax integrato,
  • tecnologia ADF,
  • stampa fronte/retro automatica,
  • vasta gamma di possibilità di connettività tramite Wi-Fi,
  • connessione con qualsiasi dispositivo mobile, grazie alla predisposizione Google Cloud Print, Apple Air Print e Mopria,
  • o all’utilizzo dell’app dedicata sviluppata dal produttore,
  • sempre tramite app è possibile sincronizzare diversi servizi cloud,
  • la risoluzione è in grado di raggiungere valori di 4800×1200 DPI in stampa e 600×1200 DPI in scansione.

EPSON WorkForce WF-2820DWF

EPSON WorkForce WF-2820DWF è un modello adatto per chi è interessato soprattutto alla produttività.

Questo prodotto della serie WorkForce di Epson (4 in 1 con fax integrato) prevede:

  • un ciclo di funzionamento di stampa di 3.000 pagine al mese,
  • risoluzione fino a 5.760×1.440 DPI,
  • velocità di stampa standard di 33 ppm in bianco e nero con carta comune,
  • connettività, con stampa mobile e cloud, compatibile con qualsiasi smartphone/tablet.

HP ENVY 6020e

Questa stampante multifunzione 3 in 1 di HP è perfetta per la stampa, la scansione e la copia di documenti e foto, in ambito domestico.

Pubblicità
Pubblicità

Dispone di funzionalità:

  • stampa fronte/retro auto-duplex,
  • velocità di stampa fino a 10 ppm in bianco e nero e 7 ppm a colori,
  • soluzioni di stampa da mobile, grazie all’integrazione di apposte funzionalità per dispositivi Android e iOS e del Bluetooth,
  • qualità di stampa di ottimo livello (risoluzione a 1200×1200 DPI in bianco e nero e 4800×1200 DPI a colori),
  • scansione (1200×1200 DPI),
  • copia 300×300 DPI,
  • vasta gamma di formati, inclusi quelli fotografici,
  • diversi supporti (carta comune, opaca, lucida),
  • inoltro fax in combinazione con l’app mobile.

HP Officejet Pro 7720 Y0S18A

HP Officejet Pro 7720 Y0S18A è un prodotto versatile, dotato di un’ottima produttività, considerata tra le migliori stampanti multifunzione A3.

Comprende:

  • diverse tipologie di stampa con dimensioni fino a fino a 29,7 x 42 cm caratterizzate da colori particolarmente nitidi,
  • gruppi di lavoro fino a 3 utenti,
  • cicli di funzionamento da 1.500 pagine/mese (consigliato),
  • ADF da 35 fogli,
  • stampa da porta USB frontale,
  • funzione di stampa fronte/retro automatico,
  • fax integrato,
  • risoluzione e velocità di stampa con prestazioni altamente professionali,
  • soluzioni di connettività mobile perfettamente compatibili con qualsiasi device.

Come scegliere una stampante multifunzione

Vediamo, allora, come scegliere una stampante multifunzione:

  • 3 in 1 (stampa, copia e scansiona),
  • 4 in 1 (anche con il fax),

mostrando le varie caratteristiche tecniche da considerare, così da potersi orientare meglio nella scelta.

Pubblicità
Pubblicità

Caratteristiche di stampa

C’è da capire, intanto, quali caratteristiche di stampa vogliamo avere.

A proposito la prima scelta avviene fra:

  • i modelli inkjet (o a getto d’inchiostro),
  • i modelli laser.
  • I modelli inkjet sono più adatti ad un utilizzo moderato, per la stampa di documenti di testo o immagini, ed offrono prestazioni migliori dal punto di vista della precisione della definizione dei colori. Hanno dei costi di mantenimento più elevati e comportano un frequente ricambio delle cartucce.
  • Quelle laser sono più adatte alla stampa di grandi quantità di documenti testuali e possono essere monocromatiche, stampare unicamente in bianco e nero, o a colori. Fra queste si distinguono i modelli a LED, più costose , ma hanno meno parti mobili, quelle più soggette a degrado e malfunzionamenti.

Un altro aspetto da valutare con attenzione sono i valori della risoluzione di stampa, espressi in DPI (punti per pollice).

Nella maggior parte dei casi vengono riportati due valori distinti riguardanti:

  1. la risoluzione base che si ottiene con la stampa standard,
  2. una più elevata ottenuta grazie alle funzioni per l’ottimizzazione dell’immagine.

La velocità rappresenta un altro importante fattore da non sottovalutare, soprattutto se abbiamo necessità di stampare molte pagine.

Pubblicità
Pubblicità

La valutazione di questo aspetto è espressa in pagine per minuto (ppm) o immagini per minuto (ipm) e mostra dei differenti valori per la stampa in bianco e nero e quella a colori.

Se abbiamo particolari necessità sui formati di stampa, e vogliamo lavorare anche su fogli diversi dallo standard A4, dobbiamo controllare se il modello prescelto, accetti dimensioni differenti (come il formato A3, utilizzato in diversi ambiti professionali legati alla mondo della grafica, o quelli adatti alla stampa di fotografie).

Sempre rimanendo in tema carta, esistono varie tipologie compatibili:

  1. normale,
  2. opaca,
  3. lucida per la stampa di fotografie o brochure.

Assicurarsi che il vassoio per il caricamento dei fogli ne possa garantire una quantità compatibile.

Un altro importante indicatore, da tener presente, è il ciclo di stampa, che serve a definire il numero di pagine, che la stampante è in grado di gestire in un determinato arco di tempo.

Pubblicità
Pubblicità

Dobbiamo, quindi, considerare questo aspetto se abbiamo una produttività molto avanzata, aggiungendo anche un controllo sulla funzione di fronte/retro automatico, per non dover girare manualmente il foglio durante la stampa.

Caratteristiche dello scanner

Per quanto riguarda lo scanner, è necessario verificare una serie di caratteristiche essenziali, a partire, dalla risoluzione che, come per la stampante, è espressa in DPI.

Normalmente, per ottenere un buon risultato, sono sufficienti 600 DPI, ma se abbiamo bisogno di scansione particolari, con dettagli elevati, si possono superare i 1.200 DPI, arrivando fino a 4.800 DPI per un utilizzo professionale.

Più tale valore è alto, più i file prodotti occuperanno spazio nella memoria del PC che le acquisisce.

Alla risoluzione è collegato un altro parametro fondamentale: la velocità.

Pubblicità
Pubblicità

Riguardo ad essa c’è da considerare il numero di secondi, che lo scanner impiega per digitalizzare un documento in una data risoluzione, e in una determinata modalità (a colori o in b/n).

La profondità è un altro valore che determina la qualità dell’immagine ottenuta e, più precisamente, specifica la quantità di informazioni sul colore, che lo scanner è in grado di elaborare, durante la sua digitalizzazione. A tale proposito 48 bit può rappresentare un buon utilizzo standard.

Altre funzioni importanti sono:

  1. l’ADF (Automatic Document Feeder o alimentatore automatico di documenti), che permette di scansionare e/o copiare automaticamente più fogli, caricati autonomamente dal dispositivo,
  2. fronte/retro, utile per scansionare entrambi i lati di uno stesso foglio, operazione che, in base alla tecnologia di cui è dotato l’apparecchio, può avvenire in modalità –
  • standard (il documento, dopo la prima digitalizzazione, viene espulso e ricaricato nell’altro verso),
  • o a passaggio singolo che opera contemporaneamente sui due lati.

Per valutare, meglio tener conto, anche del volume giornaliero massimo, cioè del limite garantito di scansioni che tale funzione può effettuare ogni giorno.

Peso e dimensioni

Abbiamo visto che, uno dei vantaggi più evidenti nella scelta di un modello di stampante all-in-one, è la sua compattezza.

Pubblicità
Pubblicità

Tuttavia è essenziale verificare che peso e dimensioni siano compatibili con la superficie, sulla quale andrà collocato e con la robustezza del piano di appoggio.

Per farlo, c’è da tener conto che, alcuni modelli dispongono di un carrello estraibile per il caricamento dei fogli, o di una guida a scomparsa per la raccolta delle stampe, che possono essere frontali o laterali.

Connettività

La connettività è uno degli elementi fondamentali anche per le stampanti multifunzione:

  • oltre a quella Wi-Fi, ormai presente in tutti gli apparecchi per gestire la modalità wireless,
  • ci può essere un ingresso Ethernet ,
  • ed uno USB.

Molti modelli sfruttano il Bluetooth o l’NFC per connettere altri dispositivi, come smartphone e tablet, e stampare i documenti direttamente da questi ultimi.

Quasi tutti gli apparecchi dispongono di particolari soluzioni per la stampa, per i dispositivi Android e iPhone/iPad, senza bisogno di installare driver.

Pubblicità
Pubblicità

Ogni produttore ha sviluppato anche apposite app che permettono di gestire, le varie funzioni dell’apparecchio, sia da PC che da dispositivo mobile.

Occorre controllare, dunque, che questi funzioni siano compatibili con il sistema operativo e le specifiche del nostro computer e del proprio smartphone/tablet.

Per salvare i propri file direttamente nel relativo archivio remoto e sincronizzarli con altri device, può risultare utile anche la predisposizione per la connessione con servizi cloud, come Google Drive, Dropbox o OneDrive,

Infine, esistono stampanti multifunzione che permettono, con l’accesso da remoto, di controllare a distanza lo stato della stampa e le varie impostazioni della periferica, anche quando ci si trova lontani da casa o dall’ufficio.

Altre caratteristiche

Ci sono altre caratteristiche da tenere in considerazione durante la scelta di una stampante all-in-one:

Pubblicità
Pubblicità
  • la necessità di disporre anche di un fax integrato (in questo caso si parla di modelli 4 in 1) per trasmettere documenti direttamente dall’apparecchio,
  • la presenza di un display per poter gestire sia la connettività che le impostazioni del dispositivo, accedere a eventuali servizi aggiuntivi o impostare i parametri di determinate funzioni,
  • il display può essere touch-screen o disporre di appositi pulsanti per la selezione dei menu.

E’ importante considerare anche i consumi dichiarati dal produttore, specialmente se usiamo la macchina in maniera intensiva, e controllare se ci sono le funzioni di risparmio energetico in grado, ad esempio, di mettere in stand by automaticamente in caso di inutilizzo.

Alcuni servizi aggiuntivi a pagamento offerti dalle case produttrici propongono:

  • l’invio di cartucce sostitutive nel momento in cui quelle presenti sul device stanno per esaurirsi, potrebbero risultare particolarmente vantaggiosi sia da un punto di vista economico che ecologico,
  • il monitoraggio dello stato della stampante, che facilita molto le operazioni di manutenzione periodica.
Condividi su:

Seguici su Facebook

Segui la nostra pagina ufficiale su Facebook per rimanere sempre informato sui nostri ultimi articoli pubblicati.

Seguici su Telegram

Ricevi su Telegram aggiornamenti sui nostri nuovi articoli sul mondo della tecnologia.

Sai davvero tutto su Whatsapp?

Leggi ora guide e trucchi su come usare al meglio WhatsApp

Pubblicità
Pubblicità