Migliori cuffie PS5: guida all’acquisto

da | Ps5, Consigli acquisti, Console di gioco

La colonna sonora e la rumoristica, sono sempre stati fondamentali per i giochi della play Station ed, entrambi, se ben realizzati, si adattano piacevolmente alle azioni del giocatore, ed alla situazione in cui egli si trova.

Pubblicità

Il suono che fa da sfondo ad un gioco, deve tener conto e valorizzare di una varietà multipla di situazioni, e creare un atmosfera che si inserisca rapidamente con le decisioni del giocatore e con il cambiamento dei parametri.

Pubblicità

Per quanto riguarda la PlayStation 5 e l’introduzione della funzionalità “audio 3D”, le funzionalità sonore sono ancora più rilevanti.

Pubblicità

Ciò vale per i giochi horror, allo scopo di creare sensazioni di paura, per quelli di combattimento e d’azione etc., come già visto per esempio in : Marvel’s Spider-Man Miles Morales/ Marvel’s Spider-Man Remastered,Gran Turismo 7, Returnal e cosi’ via.

Grazie all’installazione di un chip audio 3D, la PS5 è in grado di riprodurre suoni tridimensionali, di altissimo impatto e qualità, permettendo al videogiocatore di immergersi completamente nel gioco, con la percezione che l’audio provenga da ogni direzione della stanza

Pubblicità

Per rispondere in pieno a queste innovazioni è indispensabile avere a disposizione delle buone cuffie.

Pubblicità

In questo articolo aiuteremo a selezionare le migliori cuffie per PS5, tra le decine di modelli esistenti, mettendo in risalto le caratteristiche tecniche di cui tener conto, suddividendole per tipologia e per fascia di prezzo.

Prima dell’acquisto, perciò, spieghiamo cosa bisogna controllare.

Come scegliere cuffie per PS5

Descriviamo, quindi le varie caratteristiche tecniche delle cuffie, di cui dobbiamo assolutamente tener di conto.

Pubblicità

Tipo di collegamento

Consideriamo l modo con in cui vogliamo collegare le cuffie alla PS5.

Pubblicità

Potremmo preferire un paio di cuffie wireless per comodità, ma ci sono delle alternative interessanti grazie alla tecnologia della console:

  • Jack audio da 3.5mm nel controller – nel controller della PS5 è presente un jack da 3.5mm, che è il connettore più diffuso per collegare cuffie con il filo, lo stesso permette di abbinare alla console anche le cuffie, che non sono strettamente da gioco. I normali vantaggi delle cuffie cablate, però,come la qualità del suono e la totale assenza di latenza, in questo caso non valgono, in quanto si sta utilizzando una connessione senza fili tra la sorgente dell’audio (la console) e l’output (il controller). Fare questa scelta ha quindi una validità solo ai fini del prezzo, mentre non ha rilevanza sulla qualità dell’audio e sulla latenza del suono. Per latenza del suono s’intende il lasso di tempo che passa da una azione, che avviene su schermo, e il sonoro che raggiunge le cuffie.
  • Porta USB – La seconda opzione di collegamento è rappresentata dalle porte USB della PS5. A queste si possono collegare sia le cuffie con cavo, che si collegano con un connettore USB-A, sia le cuffie wireless, che hanno una chiavetta da unire alla sorgente audio. In questo caso la migliore qualità audio possibile si ha dalle cuffie cablate, anche se può essere un fastidioso problema avere un lungo cavo tra i piedi. La fedeltà audio con cuffie, in modalità wireless, ad alto livello è ugualmente ottima, problemi di ascolto ci possono essere, invece, per le cuffie senza fili troppo economiche.

Stereo, Surround e Audio 3D

Tutte le cuffie attualmente in commercio sono stereo, ma alcune di esse sfruttano una tecnologia avanzata, per simulare un audio che proviene da più direzioni.

Pubblicità

Questo si ottiene agendo su determinate frequenze, e aggiungendo dei delay (ritardi), in modo molto preciso, allo scopo di ingannare il cervello dell’ascoltatore e dargli la sensazione che, quello che ascolta, provenga da una direzione precisa.

C’è quindi da valutare se valga la pena o meno investire in cuffie surround.

Tutto dipende dalla preferenza personale, senza dimenticare che è sempre importante la qualità delle cuffie.

Pubblicità
Pubblicità

Delle buone cuffie stereo possono donare un’ottima idea sulla provenienza di un suono, senza dover ricorrere a trucchi generati da un DSP (Digital Signal Processor, o processore di segnale digitale).

Al tempo stesso delle cuffie da gaming di alto livello che sfruttano delle tecnologie adeguate possono, pur alterando il sonoro, generare un risultato più emozionante.

Ciò non vuol dire che le cuffie surround, siano migliori o peggiori delle altre, ma si tratta solo di una scelta personale.

Pubblicità

Un discorso a parte lo merita la tecnologia Tempest 3D AudioTech di PS5, che, secondo quanto affermato da Sony https://www.playstation.com/it-it/support/hardware/3d-audio-ps5/ , offre un “suono che sembra provenire da ogni direzione” per un’immersione e un realismo senza precedenti. Per l’uso di questa tecnologia occorre acquistare un paio di cuffie compatibili, come ad esempio quelle ufficiali prodotti dalla stessa azienda nipponica.

Design e comfort

Passiamo ora al fattore comfort e valutare quelle più confortevoli.

Pubblicità

Parlando di comfort ci sono alcuni aspetti da considerare:

Pubblicità
  • la misura della nostra testa e delle orecchie,
  • l’impatto con la temperatura dell’ambiente in cui giochiamo,

Con il caldo d’estate, meglio avere delle cuffie che fanno respirare le orecchie e, a tale proposito, ci sono alcune cuffie che riducono questo problema usando del gel termico all’interno dei padiglioni.

Un’ altra soluzione potrebbe essere utilizzare degli auricolari invece di cuffie.

Se indossiamo gli occhiali è importante che le cuffie abbiano dei padiglioni piuttosto soffici, in grado di far accomodare la stanghetta degli occhiali, altrimenti potremmo avere una pressione sgradevole sulle tempie ed, anche, compromettere il sonoro perché: l’aderenza dei padiglioni è una componente fondamentale per mantenere la qualità del suono nelle cuffie.

Pubblicità

Prima di acquistare delle cuffie, quindi, leggere, attentamente tutte le loro caratteristiche.

Pubblicità

Spesso, infatti, i modelli di punta e più costosi sono più comodi, ma ci sono delle eccezioni, da tener presente.

Anche l’estetica delle cuffie ha la sua importanza e sono sempre più diffuse quelle decorate con LED RGB.

Pubblicità

Per esempio, se usiamo cuffie senza fili, con una batteria per l’alimentazione, meglio tenere l’RGB disattivato, a meno che non stiamo trasmettendo il nostro gameplay in uno stream online o se abbiamo degli amici attorno. Se siamo da soli è sprecato usare il LED sulle cuffie, consuma solo prima la batteria.

I materiali utilizzati non hanno grande rilevanza, si possono avere cuffie quasi completamente in plastica di ottima qualità e cuffie con componenti di metallo che sono mediocri o proprio scadenti.

Microfono e controlli

Soprattutto se giochiamo online, un buon microfono è fondamentale, a tal proposito quasi tutte le cuffie da gaming hanno un microfono integrato,sufficiente per comunicare con i compagni di gioco.

Pubblicità
Pubblicità

Naturalmente ci sono cuffie che hanno microfoni di qualità maggiore o minore a seconda dei casi, ma il microfono delle proprie cuffie da gaming è sufficiente,a meno di avere richieste particolari.

A volte le cuffie migliori possono offrire la possibilità di ridurre i suoni ambientali sul microfono, o modificare la voce con un equalizzatore o con degli algoritmi che possono distorcere quello che diciamo e per farci sembrare un robot, un alieno o altro.

Ma l’unica occasione in cui ci dobbiamo davvero preoccuparci della qualità del proprio microfono, rimane quella di quando stiamo trasmettendo una diretta online.

Pubblicità

Otre al microfono anche gli altri comandi presenti sulle cuffie sono importanti:

  • alcune permettono di bilanciare il volume del parlato e il volume di gioco,
  • altre consentono di disattivare il microfono o agire sulla riduzione dei suoni ambientali con la pressione di un tasto,
  • le cuffie più economiche hanno il volume limitato,
  • mentre quelle più costose permettono di agire sull’equalizzatore e personalizzare quasi ogni aspetto dell’ascolto.

Parametri tecnici

Ecco di seguito alcuni parametri tecnici da tenere di conto con attenzione:

Pubblicità
  • Risposta in frequenza – questo valore indica la capacità delle cuffie di riprodurre suoni in un determinato intervallo di frequenze. Normalmente l’orecchio umano percepisce frequenze che fanno dai 20Hz ai 20000Hz, quindi dovremmo assicurarci che le cuffie che stiamo per comprare, coprano almeno questo intervallo. A volte le cuffie soddisfano intervalli molto più grandi, e si tratta di un dettaglio positivo, ma non basta per indicarne la qualità.
  • Impedenza – l’impedenza, misurata in ohm, indica la resistenza del cavo al passaggio di energia elettrica o di “segnale”. Non ha un collegamento molto stretto con la qualità del sonoro, le cuffie da audio fili di alta qualità tendano ad avere un’impedenza elevata, ma non è una regola sempre valida Le cuffie da gaming non hanno quasi mai una impedenza elevata. Nel caso della PS5, questo valore diventa importante per le cuffie con il filo e un connettore da 3.5mm, per usarle collegate al controller. Il DualSense ha una capacità migliore rispetto al DualShock 4 nell’alimentare cuffie, quindi si possono utilizzare cuffie fino a 50 ohm di impedenza, senza problemi. Meglio evitare quelle con una impedenza di 150 o superiore, perché suonerebbero piatte e potremmo sentirle solo a volume molto basso. Per le cuffie wireless e quelle che si collegano con cavo USB l’impedenza non rappresenta un aspetto rilevante ed ha importanza solo utilizzando il cavo da 3.5mm, che alcuni di questi modelli comunque includono nella scatola.
  • Sensibilità – è la pressione acustica espressa dalle cuffie riguardo alla tensione applicata (decibel per milliwatt di potenza). Il suo valore viene espresso in dB e a una maggiore sensibilità equivale un volume massimo più alto, senza distorsioni del suono. Un valore pari o inferiore a 90 indica un paio di cuffie che avrà un volume più basso, mentre delle cuffie con una sensibilità superiore a 105, avranno un volume molto elevato. I decibel sono calcolati in modo logaritmico, cioè un suono di soli 10dB più alto è in realtà percepito come raddoppiato di volume, all’incirca, per l’orecchio umano. Questo significa che una differenza tra 90 e 105 decibel indica una differenza di volume di più del doppio.
  • Cuffie aperte o chiuse – un altro parametro che ha importanza nella scelta delle cuffie è tra: aperte o chiuse. Questa definizione descrive se il driver (la parte delle cuffie che genera effettivamente il suono) è chiusa in un guscio solido che blocca l’audio, o invece è lasciato aperto all’aria esterna. Ciò influisce sull’isolamento acustico e il bleed, ovvero quanto il suono di ciò che ascoltiamo filtri all’esterno. Se indossiamo delle cuffie aperte sentiremo la maggior parte dei suoni che avvengono attorno a noi: persone che parlano, il campanello della porta, suoni e altro, mentre chi ci è attorno potrà sentire, a volume basso, tutto quello che stiamo ascoltando. Ciò rende le cuffie aperte poco adatte per un ambiente molto rumoroso. Quelle chiuse filtrano molto meglio i suoni esterni anche in assenza di un sistema di cancellazione attiva dei rumori. Le cuffie aperte e chiuse sono differenti anche nel tipo di suono che riproducono, le cuffie chiuse tendono ad avere bassi più pronunciati rispetto a quelle aperte.

Quali cuffie PS5 comprare

Spiegati questi aspetti tecnici, andiamo adesso al pratico e vedere come scegliere le cuffie per PlayStation 5 più adatte alle nostre necessità.

Pubblicità

Migliori cuffie PS5 wireless

Cominciamo dalle cuffie che funzionano senza fili, dunque con una selezione delle migliori cuffie PS5 wireless.

BINNUNE Cuffie Gaming Wireless

Come dicevamo, risparmiare quando si comprano delle cuffie senza fili non è consigliabile, ma le Binnune Cuffie Gaming WIreless rappresentano un buon livello di base.

Hanno:

Pubblicità
  1. una batteria di lunga durata più di 40 ore,
  2. un collegamento senza fili,
  3. se la batteria si scarica mentre stiamo giocando si possono collegare con il cavo da 3.5mm al controller.

Tra le migliori opzioni senza fili nella fascia di prezzo sotto i 50€.

Pubblicità

Logitech G435 LIGHTSPEED

Logitech è una marca molto rispettata in ambito gaming, e le G435 Lightspeed rappresentano una ottima scelta per delle cuffie economiche senza fili.

Sono:

Pubblicità
  1. estremamente leggere e confortevoli ma mancano delle funzioni più avanzate presenti in cuffie da gioco più costose,
  2. una buona qualità del suono, un ottimo comfort,
  3. la durata delle batterie non è eccezionale, circa 18 ore,
  4. con circa 50 euro sono delle cuffie senza fili dignitose che funzionano senza problemi ed un’estetica piuttosto accattivante,
  5. ha due microfoni nella parte frontale dei padiglioni.

HyperX Cloud II Wireless

Le HyperX Cloud II Wireless sono ottime cuffie sia senza fili che con il filo.

Hanno:

  • ottima qualità del suono,
  • ottima qualità costruttiva,
  • batteria di buona durata, circa 30 ore,
  • costruzione solida, ma senza illuminazione RGB,
  • audio surround 7.1, con un buon suono anche in modalità stereo,
  • buona qualità a prezzo abbordabile.

Pulse 3D Wireless

Le Pulse 3D wireless sono le cuffie ufficiali Sony pensate per l’utilizzo proprio con la PS5, per godere appieno del sistema Tempest 3D AudioTech.

Pubblicità
Pubblicità

Cuffie perfette per la console con:

  • qualità sonora più che buona,
  • integrazione perfetta con le funzionalità della PS5,
  • collegabili col filo mediante il cavo da 3.5mm incluso nella confezione,
  • due microfoni con cancellazione del rumore.

SONY INZONE H9

Le INZONE H9 sono le più recenti cuffie wireless da gioco create da Sony.

Sono adatte sia per PC che per l’utilizzo con la PlayStation 5, difficile trovare di meglio :

Pubblicità

Hanno:

  • un prezzo più elevato (299€ di listino) rispetto alle Pulse 3D, ma sono anche dotate di caratteristiche migliori per quel che riguarda la qualità del suono,
  • stessa tecnologia di cancellazione attiva del rumore utilizzata dalle cuffie Sony 1000×, che permette di giocare senza sentire nessun disturbo esterno,
  • durata della batteria che supera le 30 ore.

Migliori cuffie cablate PS5

Se preferiamo il comfort e delle cuffie con cavo, ecco alcuni modelli da valutare:

Pubblicità

Logitech G332

Logitech, oltre alle cuffie entry level senza fili, popone anche delle buone cuffie cablate con un jack da 3.5mm.

Pubblicità

Le Logitech G332 hanno:

  • una buona qualità costruttiva,
  • un suono dignitoso per un prezzo di 30€.

In pratica cuffie economiche che offrono una buona qualità.

HyperX Cloud Alpha S

Le Cloud Alpha S HyperX sono cuffie cablate di buona qualità ad una cifra ragionevole.

Pubblicità

Hanno:

Pubblicità
  1. un’ottima qualità dell’audio, come nella loro variante senza fili,
  2. costruite molto bene con dettagli anche di lusso e solide con elementi in metallo,
  3. connettore USB dotato di scheda audio 7.1 integrata,
  4. collegabili con il jack da 3.5mm al controller,
  5. possibilità di regolare il bilanciamento del sonoro tra l’audio di gioco e la chat.

SONY INZONE H3

Le cuffie INZONE H3 sono le cuffie “economiche” di nuova generazione create da Sony. Hanno delle caratteristiche simili alle H9i, ma sono cablate e non hanno la tecnologia di riduzione del rumore attiva:

  • collegabili sia tramite cavo USB alla PS5, che tramite jack da 3.5mm al controller,
  • per una migliore qualità dell’audio conviene, per, abbinarle direttamente alla console col cavo USB.

SteelSeries Arctis Nova Pro

Le SteelSeries Arctis Nova Pro rappresentano la migliore opzione cablata per PS5, con le tecnologie più recenti.

Pubblicità

Con la spesa di 279€ avremo:

  • cuffie costruite alla perfezione, con un DAC/AMP esterno dedicato,
  • equalizzatore personalizzabile e driver di ottima qualità,
  • il microfono è tra i migliori del settore.

Migliori auricolari PS5

Se preferiamo gli auricolari alle cuffie, più economici, e più comodi, dato il loro peso quasi inesistente, seguiamo i seguenti consigli.

Turtle Beach Battle Buds

Gli auricolari Turtle Beach Battle Buds danno:

Pubblicità
Pubblicità
  • buona qualità audio a un prezzo contenuto,
  • microfono dedicato simile a quello delle cuffie da gaming normali, senza perdere la qualità.

Logitech G333 K/DA

Salendo un po’ di prezzo ci sono i Logitech G333 K/DA.

Offrono:

  • una ottima qualità audio con dei bassi corposi e una buona qualità costruttiva,
  • microfono posizionato sul cavo, con una comunicazione di qualità marginalmente inferiore, alle Turtle Beach,
  • prezzo di circa 50€.

HyperX Cloud MIX Buds

Gli auricolari HyperX Cloud Mix Buds rappresentano una unione di due tipi diversi di cuffie.

Si tratta infatti di cuffie totalmente senza fili, ma dedicati al gioco, che utilizzano una chiavetta USB, da collegare alla console come le cuffie wireless, da ciò deriva di non avere fili di mezzo con la comodità degli auricolari.

Qualità del suono buona, ma il loro microfono è probabilmente il peggiore di tutte le opzioni che abbiamo visto fin qui, in quanto molto piccolo.

Pubblicità
  • La batteria dura circa 10 ore, ma la custodia li ricarica automaticamente, permettendo una durata totale di circa 30 ore,
  • costo elevato, ma molto comodi ed utilizzabili anche per io smartphone.
Condividi su:

Seguici su Facebook

Segui la nostra pagina ufficiale su Facebook per rimanere sempre informato sui nostri ultimi articoli pubblicati.

Seguici su Telegram

Ricevi su Telegram aggiornamenti sui nostri nuovi articoli sul mondo della tecnologia.

Sai davvero tutto su Whatsapp?

Leggi ora guide e trucchi su come usare al meglio WhatsApp

Pubblicità
Pubblicità