Miglior TV: guida all’acquisto

da | Consigli acquisti, Televisori

Il televisore è diventato uno strumento a così alta tecnologia che, per rimanere al passo delle innovazioni, è preferibile aggiornare nel giro di pochi anni.

Per farlo occorre rimanere informati sulle novità, in modo tale da essere in grado di scegliere il miglior TV per le nostre esigenze, anche in base alla cifra che intendiamo spendere.

Pubblicità
Pubblicità

In questo nostro articolo forniremo tutte le caratteristiche tecniche degli attuali televisori, suddivisi in fasce di prezzo.

Prenderemo in esame televisori di varie dimensioni e tipologia tra:

  • Smart TV,
  • Ultra HD 4K,
  • HDR, OLED,
  • Quantum Dot.

Miglior TV: Smart o tradizionale.

Vediamo qual è la differenza tra una Smart TV e una TV tradizionale.

Pubblicità
Pubblicità

Gli Smart TV si distinguono da quelli tradizionali perché possono connettersi ad Internet ed hanno:

  • il supporto alle applicazioni, come quelle per YouTube,
  • i social network,
  • la visione di contenuti in streaming.

Una Smart TV, quasi sempre, dispone di un sistema operativo avanzato, come quella degli smartphone o dei computer

Nella scelta di un modello Smart occorre, perciò, considerare che sistema operativo è installato, visto che da questo dipende la lista di compatibilità del prodotto, sia con applicazioni di terze parti che con periferiche esterne.

Il sistema operativo, ricopre un ruolo importante nella quantità di applicazioni disponibili e nella semplicità d’uso del televisore.

I sistemi operativi più diffusi sono:

Pubblicità
Pubblicità
  1. Tizen OS di Samsung, presente nei suoi modelli più recenti,
  2. WebOS di LG,
  3. Android TV, che vede in Sony e Philips alcuni dei suoi più importanti promotori e porta sui televisori tutte le app disponibili su smartphone e tablet.

Per quanto riguarda l’aspetto dell’ hardware, bisogna porre attenzione alla potenza del processore, da cui dipende la velocità con cui il televisore esegue le varie app.

Controllare il supporto Wi-Fi, in quanto non tutti gli Smart TV sono in grado di connettersi alla rete in modalità wireless:

  • alcuni supportano solo la connessione via cavo (Ethernet),
  • e necessitano di una chiavetta acquistabile separatamente per il collegamento Wi-Fi.

Esistono dei dispositivi, come il Google Chromecast e i TV Box Android che, all’occorrenza, permettono di trasformare TV tradizionali in Smart TV.

Miglior TV: tecnologie

I televisori di ultima generazione non sono tutti uguali e, anche nella fascia più alta, ci possono essere considerevoli differenze tra i modelli prodotti dalle varie società:

  • Sony ed LG stanno puntando soprattutto sull’OLED, che offre neri profondissimi e una grande gamma di colori,
  • Samsung preferisce puntare sulla più recente tecnologia Quantum Dot, che garantisce una migliore fedeltà cromatica, ma con un rapporto di contrasto inferiore rispetto agli OLED.

Vediamo come orientarsi nella scelta dei vari tipi di pannelli per televisori.

Pubblicità
Pubblicità

LCD, LED, OLED, plasma

Ecco la differenza tra TV al plasma, LCD, LED e OLED:

  1. La tecnologia al plasma è ormai superata, i televisori di questo tipo consumano troppa energia e scaldano in maniera eccessiva, meglio evitarli.
  2. Gli LCD e i LED sono la stessa cosa: i televisori a LED sono degli LCD che utilizzano i LED, anziché le lampade a fluorescenza per la retroilluminazione. Fattore che ne riduce i consumi energetici e li rende più sottili.
  3. Gli OLED, ancora più efficienti dei LED in quanto a consumi, assicurano dei neri molto profondi, perché i pixel, all’occorrenza , possono essere spenti individualmente. Attualmente risultano ancora piuttosto costosi.

A nostro avviso il miglior rapporto qualità-prezzo lo danno, quindi, i televisori a LED.

Quantum Dot

Alcune aziende produttrici di televisori stanno commercializzando dei televisori a LED definiti Quantum Dot.

Questi si basano su una nuova tecnologia di retroilluminazione che utilizza dei microcristalli per una resa più definita dei colori. I microcristalli vengono illuminati con un raggio di luce blu e, in questo modo, riescono a riprodurre sullo schermo una gamma di colori, più vasta di quella dei classici TV a LED.

Tuttavia è ancora una tecnologia riservata a pochi top di gamma.

Pubblicità
Pubblicità

TV curvi

Vanno forte anche i televisori con display curvo.

Vediamo i vantaggi che hanno rispetto ai display piatti:

  • i TV curvi offrono un’esperienza più avvolgente per lo spettatore rispetto ai display piatti,
  • fanno sembrare lo schermo più grande,
  • però, per godere appieno questo formato, bisogna mettersi di fronte allo schermo, spostandosi di lato la visione risulta molto più limitata, rispetto a quella dei display tradizionali.

Miglior TV: caratteristiche tecniche

Nella scelta di un televisore, per capire quale modello è migliore rispetto a un altro. è indispensabile conoscere le definizioni delle caratteristiche tecniche.

Ecco le nozioni fondamentali per orientarsi.

Risoluzione

La maggior parte dei TV in commercio hanno tre tipi di risoluzione:

Pubblicità
Pubblicità
  1. la HD Ready pari a 1280×720 pixel o 1366×768 pixel,
  2. la Full HD che equivale a 1920×1080 pixel,
  3. la Ultra HD (anche detta 4K) che equivale a 3840×2160 pixel.

Di recente sono arrivati sul mercato anche i televisori con risoluzione 8K (7680×4320 pixel), che utilizzano complessi algoritmi di intelligenza artificiale per convertire in 8K i segnali prodotti in Full HD o 4K.

Per via della scarsità di contenuti nativi in 8K, hanno, tuttavia, un uso ancora limitato anche per il loro prezzo elevato.

Riguardo alla risoluzione è noto che, più ampia è e migliore è la qualità dell’immagine.

Bisogna, però, considerare anche il fatto che i televisori più avanzati, quelli con risoluzione 4K, sono un po’ più costosi rispetto ai Full HD.

Attualmente i contenuti che consentono di godere di questo formato sono parecchi, soprattutto su servizi di streaming online o sui servizi televisivi “premium” a pagamento.

Pubblicità
Pubblicità

In sintesi possiamo dire che l’acquisto di un TV 4K Ultra HD è consigliabile se abbinato a un abbonamento premium, con una banda in download sufficiente per poter gestire il 4K (circa 30 Mbps costanti).

E’ meglio scegliere un TV Ultra HD 4K anche se abbiamo una console di ultima generazione (come la PS4 Pro), perché gli ultimi titoli sul mercato possono essere eseguiti anche alla risoluzione 3840×2160 pixel tipica del 4K.

I TV HD Ready sono ormai superati e non sono tanto più economici di quelli Full HD.

HDR

Alcuni televisori top di gamma supportano la tecnologia HDR (High Dynamic Range), che consente di avere su schermo tutte quelle sfumature di ombre, luci e colori che normalmente i televisori non riescono a farci vedere. Al momento, però, si paga ancora cara. Infatti, a supportare l’HDR sono solo alcuni modelli di TV di fascia medio-alta o alta.

Potrebbe interessarti:  I 6 migliori altoparlanti Bluetooth impermeabili: guida all'acquisto

Supporto 3D

Il supporto al 3D consente di migliorare la profondità delle immagini riprodotte su schermo, sfruttando varie tecnologie, con occhiali attivi e passivi che si differenziano per i metodi utilizzati.

Pubblicità
Pubblicità

Si tratta di uno standard ormai quasi del tutto dimenticato dall’industria, quindi meglio lasciar perdere.

Numero di ingressi

Con l’aumentare di decoder multimediali, media center, dongle HDMI (es. Chromecast) e console di gioco, è importante acquistare un televisore che abbia un buon numero di ingressi HDMI.

Alcuni dispositivi, come ad esempio i lettori Blu-Ray 4K, hanno bisogno di porte HDMI 2.0 (oltre che di un televisore UltraHD) per svolgere appieno il proprio lavoro.

Altrettanto importante è il numero delle porte USB disponibili nel TV, le quali servono per collegare hard disk, chiavette USB e alimentare dispositivi come i dongle HDMI.

Per collegare un sintoamplificatore o un impianto audio esterno al televisore, potrebbe far comodo anche la presenza di un’uscita audio ottica, oltre al consueto jack per le cuffie, ormai presente sulla totalità dei TV, e alle entrate HDMI.

Pubblicità
Pubblicità

Standard supportati

Nella scheda tecnica di un televisore ci sono anche delle sigle che indicano gli standard di trasmissione supportati dal dispositivo:

  • DVB-T indica il supporto al digitale terrestre standard,
  • DVB-T2 indica il supporto al digitale terrestre di nuova generazione, sta pian piano sostituendo il DVB-T,
  • DVB-S e DVB-S2 indicano i televisori dotati di sintonizzatore satellitare.

Il supporto completo al digitale terrestre di nuova generazione è garantito, solo, dai televisori che, oltre a essere compatibili con la tecnologia DVB-T2 , presentano il code H.265/HEVC, perciò c’è da tenere in considerazione anche questo parametro.

Slot Common Interface Plus (CI+)

Lo Slot Common interface Plus (CI+) è lo slot in cui si installa la CAM per la lettura delle smart card, quindi per l’accesso ai servizi di pay TV digitale terrestre. È presente nella maggior parte dei televisori attualmente in commercio, ma potrebbe mancare su alcuni modelli più economici.

Altre caratteristiche

Altre caratteristiche da prendere in considerazione prima di acquistare un televisore sono le seguenti.

  • Refresh rate – è un valore che indica la frequenza di aggiornamento delle immagini su schermo. Può essere di 50Hz, 100Hz o 200Hz, ma alcuni produttori utilizzano cifre più alte (es. 400Hz, 800Hz o 1000Hz) per indicare l’adozione di tecnologie che elaborano l’immagine per renderla più fluida. Per il mercato USA gli standard adottati sono di 60Hz, 120Hz e 240Hz, quindi nelle schede tecniche di alcuni TV potremmo incontrare tali valori al posto dei 50Hz, 100Hz e 200Hz. Alcuni produttori valutano le loro tecnologie di motion processing con valori differenti dagli Hz. Ad esempio LG utilizza i PMI e Samsung i PQI, quindi non è sempre possibile comparare direttamente i valori dei TV di due produttori diversi.
  • Consumo energetico – i televisori rimangono accesi per parecchie ore al giorno. Per risparmiare meglio acquistarne uno di classe energetica alta: le classi energetiche vanno dalla classe D (peggiore) alla classe A+++ (migliore).
  • Garanzia – alcuni televisori, se di importazione, potrebbero non avere la garanzia standard europea a cui siamo abituati, quindi meglio controllare.
  • Supporto Miracast, Google Cast, AirPlay 2 e DLNA – alcuni Smart TV sono dotati del supporto a diverse tecnologie che permettono di trasmettere contenuti audio/video al televisore in modalità wireless. Tra queste tecnologie, ci sono:
  1. Miracast, integrata in molti PC Windows e dispositivi Android,
  2. Google Cast, che permette di sfruttare la tecnologia di Chromecast senza usare la chiavetta di Google,
  3. AirPlay 2 di Apple integrato in tutti i device della ditta,
  4. DLNA, compatibile un po’ con tutti i device, ma più limitata rispetto alle altre, in quanto non consente la trasmissione diretta dello schermo, ma solo quella dei singoli contenuti.
  • Luminosità – il livello di luminosità massimo di un televisore viene indicato in Nit (cd/m2). Per approfondire l’argomento si può consultare questa pagina di Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/Luminanza_(fisica)
  • Contrasto – il rapporto di contrasto di un televisore indica il rapporto di luminosità di un’immagine bianca, rispetto a un’immagine nera. Viene espresso utilizzando la formula “x:1”, dove la “x” rappresenta il grado di luminosità del bianco rispetto al nero.
  • Angolo di visione – si tratta della massima angolazione dalla quale è possibile visualizzare l’immagine su schermo, senza distorsioni (quindi con colori e luminosità ottimali). Viene espresso utilizzando la formula “x:x”, dove al posto delle “x” c’è l’angolo di visione massimo.

Miglior TV: quale scegliere

A questo punto, dopo aver visto i vari aspetti tecnici, a quali fare attenzione prima della scelta di un televisore e poter comprare il miglior TV, diamo un occhiata ai vari modelli

Pubblicità
Pubblicità

Miglior TV economico (meno di 350€)

Xiaomi Mi Smart TV 4A / 4S – 32″

Caratterizzati dall’eccellente rapporto qualità-prezzo, i TV di Xiaomi sono prodotti economici che riescono a soddisfare le esigenze della stragrande maggioranza degli utenti. Xiaomi Mi Smart TV 4A è un entry-level da meno di 200 euro. con diagonale di 32″, supporto alla risoluzione HD Ready, funzionalità Smart TV grazie alla presenza di Android TV 9.0, e con sintonizzatore triplo con piena compatibilità alo DVB-T2 con HEVC. Xiaomi Mi Smart TV 4S è un modello più costoso e prestazionale, con diagonale di 43″ e supporto alla risoluzione 4K Ultra HD. Supporta il Wi-Fi e anche qui troviamo Android TV 9.0 che abilita tutte le funzionalità Smart.

Caratteristiche tecniche

  • Tipo – LED.
  • Risoluzione – 4K Ultra HD
  • Smart TV – Sì.
  • Supporto 3D – No.
  • Ingressi – 3 HDMI, 3 USB (2 su 4A), 1 Ethernet, Ingresso video composito, uscita cuffie, uscita ottica.
  • Slot Common interface Plus (CI+) – Sì.
  • Standard TV supportati – DVB-T2 /S2 / C.

Samsung Serie TU7090 – 43″, 50″”

Sotto i 350 euro si possono trovare anche modelli di TV Samsung, con cornici ridotte e dalla qualità delle immagini di buon livello. I modelli consigliati sono da 43″ e 50″, entrambi con supporto alla risoluzione 4K Ultra HD (3840×2160 pixel). Sono due televisori smart, con funzioni per il miglioramento delle immagini e supporto ai contenuti HDR. Possono essere gestiti anche con la voce, attraverso l’assistente virtuale predefinito Bixby o Google Assistant e Amazon Alexa, qualora si possieda uno smart speaker compatibile.

Caratteristiche tecniche

  • Tipo – LED.
  • Risoluzione – 4K Ultra HD
  • Smart TV – Sì.
  • Supporto 3D – No.
  • Ingressi – 2 HDMI, 1 USB, 1 Ethernet, uscita ottica.
  • Slot Common interface Plus (CI+) – Sì.
  • Standard TV supportati – DVB-T2 /S2 / C.

TCL Serie ES561 – 32″, 40″

TCL ES561 è una serie di televisori entry-level, basata su due modelli principali, uno da 32″ e l’altro da 40″. Sono TV di base che supportano rispettivamente la risoluzione HD Ready e la risoluzione Full HD, ma possono collegarsi a Internet attraverso il Wi-Fi supportando il sistema operativo Android TV. Dispongono di triplo sintonizzatore e del supporto di tutte le app di Google Play Store, così come l’assistente virtuale di Google.

Pubblicità
Pubblicità
Potrebbe interessarti:  Come ripristinare Chromecast alle impostazioni di fabbrica

Caratteristiche tecniche

  • Tipo – LED.
  • Risoluzione – HD Ready / Full HD.
  • Smart TV – Sì.
  • Supporto 3D – No.
  • Ingressi – HDMI, 1 USB, uscita cuffie, 1 Ethernet.
  • Slot Common interface Plus (CI+) – Sì.
  • Standard TV supportati – DVB-T2 / S2 / C.

Samsung T4000 – 32”

Rimanendo tra i Samsung, con dimensioni compatte e prezzo invitante, c’è il Samsung T4000, che non ha accesso a Internet e supporta la risoluzione HD Ready. Dispone di due porte HDMI, sintonizzatore DVB-T2, una porta USB, e una buona qualità dell’immagine.

Caratteristiche tecniche

  • Tipo – LED.
  • Risoluzione – HD Ready.
  • Smart TV – No.
  • Supporto 3D – No.
  • Ingressi – 2 HDMI, 1 USB, jack per le cuffie, audio ottico.
  • Slot Common interface Plus (CI+) – Sì.
  • Standard TV supportati – DVB-T2 / S2 / C.

Hisense Serie BE7000 – 43″, 50″, 55″

Molto interessante è anche la famiglia Hisense BE7000, che si compone di diversi modelli, tutti con supporto alla risoluzione 4K Ultra HD, all’HDR, all’audio Dolby e alimentati dal sistema operativo Vidaa U3.0 con algoritmi di Intelligenza Artificiale, per migliorare l’esperienza d’uso e la ricerca dei contenuti. Non mancano le app di Prime Video, Netflix, TIM Vision e c’è anche Dazn per la visualizzazione di contenuti calcistici e sportivi via Internet. Fra le porte presenti si trovano 3 HDMI, 2 USB, lo slot CI+ e per la connettività Internet non manca il Wi-Fi. Questi TV sono proposti anche in versione con stand singolo (Hisense Serie BE7200).

Caratteristiche tecniche

Pubblicità
Pubblicità
  • Tipo – LED.
  • Risoluzione – 4K Ultra HD
  • Smart TV – Sì.
  • Supporto 3D – No.
  • Ingressi – 3 HDMI, 2 USB, uscita cuffie.
  • Slot Common interface Plus (CI+) – Sì.
  • Standard TV supportati – DVB-T2 / S2.

Miglior TV di fascia media (da 350€ a 800€)

Samsung Serie TU8070 – 43″, 50”, 55″, 65″

La Serie TU8070 di Samsung è probabilmente la migliore per quanto riguarda il rapporto qualità-prezzo dei modelli di fascia media del produttore, che rimangono tutti piuttosto economici. Si propone sul mercato con modelli da 43 a 65″, con risoluzione 4K Ultra HD e con cornici ridotte, mentre c’è anche un modello da 75″ che supera, però, abbondantemente i 1000€. Abbiamo anche:

  • il supporto all’HDR,
  • una soluzione per la gestione dei cavi,
  • supporto alle funzioni Smart attraverso il sistema operativo Tizen,
  • l’assistente vocale integrato.

Questi TV hanno triplo sintonizzatore, tre HDMI e due USB, e sono completi per quanto riguarda le soluzioni di connettività.

Caratteristiche tecniche

  • Tipo – LED.
  • Risoluzione – 4K Ultra HD.
  • Smart TV – Si.
  • Supporto 3D – No.
  • Ingressi – 3 HDMI, 2 USB, 1 Ingresso Componenti (Y/Pb/Pr), jack per le cuffie, audio ottico.
  • Slot Common interface Plus (CI+) – Sì.
  • Standard TV supportati – DVB-T2 / S2 / C.

LG Serie Nano 80 – 49″, 55″, 65″

A un prezzo molto contenuto si può trovare la LG Serie Nano 80, che offre la risoluzione 4K Ultra HD all’interno di diverse varianti con diagonali più o meno ampie: da 49 a 65″. Abbiamo dei display LCD IPS con supporto al sistema operativo webOS, che abilita la compatibilità con le app multimediali più diffuse, supporto a Google Assistant e Alexa. Questi dispositivi supportano anche l’HDR in diverse varianti, la connessione a Internet via Wi-Fi e il Bluetooth. Si caratterizzano principalmente per l’uso di pannelli NanoCell dall’ottimo rapporto qualità-prezzo, e il local dimming (la capacità di dividere la retroilluminazione per aree) garantisce prestazioni in HDR eccellenti per la fascia di prezzo.

Caratteristiche tecniche

Pubblicità
Pubblicità
  • Tipo – LED.
  • Risoluzione – 4K Ultra HD.
  • Smart TV – Si.
  • Supporto 3D – No.
  • Ingressi – 4 HDMI, 2 USB, jack per le cuffie, audio ottico, 1 Ethernet.
  • Slot Common interface Plus (CI+) – Sì.
  • Standard TV supportati – DVB-T2 / S2 / C.

Philips Serie 6800 – 43″, 50″, 55″

TV decisamente interessanti nella fascia medio-bassa, quelli di Philips della Serie 6800. Dispongono della tecnologia Ambilight, che riflette i colori dominanti della scena nel muro dietro al televisore, e supporta HDR 10+, Dolby Vision e anche Dolby Atmos per l’audio posizionale. Si tratta di uno Smart TV completo di ogni comfort, con anche il supporto di Amazon Alexa come assistente vocale. Si può collegare a Internet anche via Wi-Fi e si caratterizza per l’estetica ben curata. La risoluzione supportata è la 4K Ultra HD su tutti i modelli della gamma.

Caratteristiche tecniche

  • Tipo – LED.
  • Risoluzione – HD Ready
  • Smart TV – No.
  • Supporto 3D – No.
  • Ingressi – 2 HDMI, 1 USB.
  • Slot Common interface Plus (CI+) – Sì.
  • Standard TV supportati – DVB-T2 /S2 / C.

Samsung Serie Q60R – 49″, 55″, 65″, 75″

La Serie Q60R di Samsung è quella più bassa in gamma, che fa uso di display Quantum Dot. Questi pannelli offrono una gamma dinamica, supporto alla tecnologia Quantum HDR , garantendo dettagli nelle ombre e nelle altre luci e un volume colore del 100%. Per migliorare la resa cromatica delle immagini e ridurre il rumore fanno uso di un processore Quantum 4K. E’ una serie è disponibile in diversi tagli, a partire da 49″ fino ad arrivare a 75″.

Caratteristiche tecniche

  • Tipo – Quantum Dot.
  • Risoluzione – 4K Ultra HD.
  • Smart TV – Si.
  • Supporto 3D – No.
  • Ingressi – 4 HDMI, 2 USB, Ingresso Component (Y/Pb/Pr), jack per le cuffie, audio ottico.
  • Slot Common interface Plus (CI+) – Sì.
  • Standard TV supportati – DVB-T2 / S2 / C.
Potrebbe interessarti:  Migliori monitor ultrawide nel 2022

Miglior TV di fascia alta (più di 800€)

Samsung Serie Q70R – 55″, 65″, 75″

Una delle migliori serie di Samsung è la Q70R, che si caratterizza per la presenza esclusiva di modelli con tecnologia Quantum Dot. Si tratta di Smart TV con tantissime funzionalità avanzate, supporto alla connettività Internet (anche via Wi-Fi) e retroilluminazione Full Array 4x, che consente una precisione nel rapporto di contrasto molto elevata. Abbiamo poi il supporto al Quantum HDR 1000 e viene utilizzato il processore Quantum 4K, per il miglioramento delle immagini. Si tratta di uno dei migliori TV da trovare in commercio in questo momento (Samsung offre anche le famiglie Q85 e Q90 con tecnologia Quantum Dot), disponibile nei tagli da 55″, 65″ e 75″.

Pubblicità
Pubblicità

Caratteristiche tecniche

  • Tipo – Quantum Dot.
  • Risoluzione – 4K Ultra HD.
  • Smart TV – Si.
  • Supporto 3D – No.
  • Ingressi – 4 HDMI, 2 USB, Ingresso Component (Y/Pb/Pr), jack per le cuffie, audio ottico.
  • Slot Common interface Plus (CI+) – Sì.
  • Standard TV supportati – DVB-T2 / S2 / C.

Samsung The Frame (2020) – 32″, 43″, 50”, 55″, 65″

Il più recente TV Samsung della famiglia The Frame, che può essere scambiato per un quadro vero e proprio. Da “spento” può riprodurre diversi quadri, scaricabili da Internet o attraverso un pendrive USB, per una serie di Smart TV , da acquistare nei tagli da 32 pollici fino a un massimo di 65 pollici. Questi modelli diTV:

  • utilizzano pannelli QLED a risoluzione 4K Ultra HD,
  • supportano l’HDR10+ e diverse tecnologie per interfacciarsi a device smart esterni, come AirPlay 2 e gli ecosistemi Alexa di Amazon e Google Assistant di Google,
  • utilizzano l’assistente vocale Bixby di Samsung.

Migliore è il modello 2020, che va a correggere alcune imperfezioni delle precedenti serie in fatto di luminosità massima e qualità delle immagini in generale. Sono televisori che si possono personalizzare con cornici acquistabili separatamente.

Caratteristiche tecniche

  • Tipo – LED.
  • Risoluzione – 4K Ultra HD.
  • Smart TV – Si.
  • Supporto 3D – No.
  • Ingressi – 4 HDMI, 3 USB, Ingresso Component (Y/Pb/Pr), jack per le cuffie, audio ottico.
  • Slot Common interface Plus (CI+) – Sì.
  • Standard TV supportati – DVB-T2 / S2 / C.

Philips Serie OLED 7 – 55″, 65″

Un’ottima famiglia di TV OLED è la Serie OLED 7 di Philips, che offre un ottimo contrasto delle immagini e una buona qualità generale. Si caratterizza per il supporto alla tecnologia Ambilight, che sincronizza l’immagine ad alcuni LED posteriori, che riflettono i colori sulla parete retrostante. Utilizza il sistema operativo Android TV e le cornici sono molto ridotte, all’interno di un design curato.

Pubblicità
Pubblicità

Caratteristiche tecniche

  • Tipo – OLED.
  • Risoluzione – 4K Ultra HD.
  • Smart TV – Si.
  • Supporto 3D – No.
  • Ingressi – 4 HDMI, 2 USB, Ingresso Component (Y/Pb/Pr), jack per le cuffie, audio ottico.
  • Slot Common interface Plus (CI+) – Sì.
  • Standard TV supportati – DVB-T2 / S2 / C.

LG OLED AI ThinQ C8 – 55”, 65”, 77″

LG OLED AI ThinQ C8 è una famiglia ancora più alta in gamma di televisori con pannello OLED. Qui troviamo due declinazioni, da 55 e 65”, entrambi con processori dedicati per l’intelligenza artificiale, e c’è anche una costosissima variante da ben 77″. Il pannello Cinema HDR garantisce grande qualità per le immagini e supporto a diversi formati HDR, e non manca il supporto al Dolby Atmos. Le funzionalità Smart sono disponibili attraverso il sistema operativo WebOS, per uno dei televisori più completi in assoluto e tra i migliori dell’intera categoria.

Caratteristiche tecniche

  • Tipo – OLED.
  • Risoluzione – 4K Ultra HD.
  • Smart TV – Si.
  • Supporto 3D – No.
  • Ingressi – 4 HDMI, 3 USB, Ingresso Component (Y/Pb/Pr), jack per le cuffie, audio ottico.
  • Slot Common interface Plus (CI+) – Sì.
  • Standard TV supportati – DVB-T2 / S2 / C.

Samsung QLED 8K Serie Q950R – 65″, 75″, 98″

I TV Samsung QLED 8K Serie Q950R sono fra i primi sul mercato che supportano la risoluzione 8K, pari a 7680×4320 pixel.

Consigliamo, però, di aspettare ancora qualche tempo prima di acquistarli. Si tratterebbe di un acquisto certamente lungimirante ma troppo costoso visto che bisognerà aspettare un po’ prima di trovare contenuti nativi a questa risoluzione. Samsung ha comunque introdotto un sistema di upscaling delle immagini basato su Intelligenza Artificiale, che trasforma qualsiasi contenuto per farlo diventare in 8K, ma un contenuto nativo 8K è tutt’altra cosa. I TV della Samsung QLED 8K Serie Q950R sono:

Pubblicità
Pubblicità
  • disponibili nelle versioni da 65″, 75″ e 98″,
  • dotati del processore Quantum 8K,
  • sfruttano la tecnologia Quantum HDR 4000.

Sono presenti il sintonizzatore satellitare, via cavo e per il digitale terrestre, compatibilità con le funzioni Smart e supporto al Bluetooth. Anche il telecomando è Smart.

Caratteristiche tecniche

  • Tipo – QLED.
  • Risoluzione – 8K Ultra HD.
  • Smart TV – Si.
  • Supporto 3D – No.
  • Ingressi – 4 HDMI, 3 USB, audio ottico.
  • Slot Common interface Plus (CI+) – Sì.
  • Standard TV supportati – DVB-T2 / S2 / C.

Sony Serie AF9 – 55″, 65″

La Serie AF9 di Sony è quella più alta, al top della gamma, e si caratterizza per un design molto scenografico e per qualità delle immagini. Sono due le versioni, una da 55″ e l’altra da 65″, con display OLED a risoluzione 4K. Questi modelli supportano le reti DVB-T2, Wi-Fi, e dispongono di una completa dotazione di porte (3 USB, HDMI, Ethernet). IL padiglione è esclusivo e quasi invisibile nell’ ambiente. Si trova nella parte posteriore del TV e rende il pannello leggermente inclinato rispetto al punto di visione.

Caratteristiche tecniche

  • Tipo – OLED.
  • Risoluzione – 4K Ultra HD.
  • Smart TV – Si.
  • Supporto 3D – No.
  • Ingressi – 4 HDMI, 3 USB, Ingresso Component (Y/Pb/Pr), jack per le cuffie, audio ottico.
  • Slot Common interface Plus (CI+) – Sì.
  • Standard TV supportati – DVB-T2 / S2 / C.
Condividi su:
Pubblicità

Seguici su Facebook

Segui la nostra pagina Facebook per rimanere informato sui nostri ultimi articoli del sito e conoscere sempre meglio il mondo della tecnologia. Ci seguono già 25.000 persone che aspetti.

Seguici su Telegram

Segui il nostro gruppo Telegram gratis per ricevere i nuovi articoli del sito e conoscere sempre meglio il mondo della tecnologia.

Pubblicità
Pubblicità