Le differenze tra RGB, CMYK e Pantone: quando utilizzarli nei tuoi progetti

da | Computer

Come designer o illustratore digitale, probabilmente hai sentito parlare di RGB, CMYK e Pantone, ma sai cosa significano tutti? È importante utilizzare i profili colore corretti per i tuoi progetti digitali per ottenere risultati di qualità uniforme e ottimale.

Cosa sono i profili colore?

I profili colore o le modalità colore sono il tipo di colore utilizzato dal documento artistico digitale. Le modalità colore generiche sono CMYK, RGB e Pantone, ma al loro interno esistono modalità colore più specializzate.

Software o dispositivi diversi a volte hanno modalità colore specifiche. Ad esempio, Procreate offre una scelta di profili colore e alcuni profili RGB specifici solo per Apple. Potresti anche utilizzare profili colore diversi a seconda della regione globale in cui stai stampando i progetti.

I colori non vengono sempre visualizzati allo stesso modo sugli schermi. Vengono utilizzati diversi profili colore quando si stampa un disegno, si crea un disegno su schermo o si stampano professionalmente disegni su larga scala per tirature multiple.

Se stai creando arte digitale o stampata, dovresti conoscere i profili colore e quando usarli correttamente. Ciò garantisce che i risultati siano sempre corretti, coerenti e della migliore qualità possibile.

Cos’è CMYK?

CMYK è un profilo colore basato sulla stampa che rappresenta quattro colori: ciano, magenta, giallo e nero (noto come chiave nel settore del design). Mescolando questi quattro colori, tutti gli altri colori possono essere creati in stampa.

CMYK è noto anche come quadricromia o quadricromia, così chiamato perché nel processo di stampa vengono utilizzate quattro lastre di stampa. CMYK è un processo additivo, il che significa che la stampa CMYK aggiunge ogni strato di colore tramite una tecnica di mezzitoni che si traduce in stampe a colori.

Quando utilizzare CMYK

Se la tua intenzione è stampare, dovresti sempre creare i tuoi documenti in un profilo CMYK. Se stai creando una guida allo stile del marchio o dei loghi, ad esempio, dovresti fornire variazioni di colore CMYK insieme a RGB e Pantone, se possibile.

È molto più semplice convertire un documento da RGB a CMYK e molte stampanti online lo fanno, ad esempio quando stampano dal negozio di stampa di Canva . Ma se sai già dal progetto iniziale che stamperai il risultato, è meglio creare il documento in modalità CMYK piuttosto che convertirlo in un secondo momento, perché ciò non produce risultati perfetti.

Rispetto all’RGB, i colori CMYK appaiono spesso attenuati. Ciò è dovuto alla natura additiva della stampa CMYK e alla mancanza di capacità di ricreare tonalità brillanti. Per ottenere colori stampati più luminosi, è necessario utilizzare i colori Pantone.

Cos’è l’RGB?

RGB è il profilo colore utilizzato per opere d’arte e immagini digitali o basate su schermo e sta per rosso, verde e blu. Utilizza un processo riduttivo con la luce per creare il colore, che fornisce un risultato con una gamma di colori molto più ampia rispetto a CMYK.

Più luce viene utilizzata, più luminose saranno le tonalità, mentre meno luce viene utilizzata, più scure saranno le tonalità: è così che viene realizzato il nero in RGB, con una totale assenza di luce.

I colori RGB sono di natura riduttiva. Ciò significa che più colori (o luce) vengono utilizzati, più chiari o bianchi appaiono. Meno colori (o chiari) vengono utilizzati, più scuri appaiono. Simile ad accendere o spegnere una luce.

Quando utilizzare RGB

I profili colore RGB devono essere utilizzati per qualsiasi progetto digitale realizzato per lo schermo. Ciò include animazioni e video, post sui social media, variazioni del logo, ritratti di personaggi e qualsiasi altra cosa da visualizzare su uno schermo o dispositivo.

Naturalmente, a volte potresti voler stampare qualcosa in seguito dopo averlo realizzato con le modalità colore RGB. In questo caso, è molto più semplice creare in RGB e convertire il documento in CMYK per la stampa rispetto al contrario.

Quando si converte RGB in CMYK, poiché i profili RGB creano una gamma di colori più ampia, l’equivalente CMYK sarà spesso più attenuato rispetto al documento RGB originale. Questo è importante da notare, soprattutto se i colori sono parte integrante del tuo design.

Cos’è Pantone?

I colori Pantone non sono esattamente un profilo colore in cui puoi scegliere per creare un documento, ma rappresentano una coerenza cromatica globale. Noto anche come PMS (Pantone Matching System), Pantone è un tipo di colore che puoi utilizzare per i tuoi progetti stampati e documenti artistici utilizzando campioni di colore.

Come forse già saprai, Pantone è una delle aziende leader nel settore del colore a livello mondiale. In genere, Pantone è specializzato in vernici, ma nel mondo del design i colori Pantone sono anche un punto di riferimento globale in termini di coerenza.

Quando utilizzare i colori Pantone

Per un designer, un illustratore o un artista digitale per hobby, potrebbe non essere necessario utilizzare i colori Pantone. Ma se stai progettando e stampando articoli con colori abbinati su larga scala, in particolare per marchi riconosciuti a livello globale, Pantone sarà la soluzione migliore per ottenere colori precisi.

Il software Adobe Creative Cloud era utilizzato per mantenere una tavolozza di colori Pantone nei suoi programmi, ma è stata rimossa nel 2022. Devi pagare per un opuscolo Pantone se desideri utilizzare colori coerenti su un marchio di grandi dimensioni. I colori del booklet forniscono un campione stampato con un titolo e un numero: ecco come viene visualizzato il colore Pantone dell’anno .

Il colore Pantone o il colore spot possono essere utilizzati per creare colori speciali come neon e metallizzati che non possono essere stampati con il tipico processo in quadricromia. Puoi anche utilizzare l’ app Pantone Studio in cui puoi creare tavolozze di colori .

Utilizzando un sistema di colori Pantone, avrai la certezza di ottenere il colore esatto richiesto per il lavoro, indipendentemente dalla calibrazione dello schermo e dal luogo in cui viene effettuata la stampa. Ma dovresti sempre calibrare il monitor per ottenere colori accurati per evitare delusioni quando stampi da un monitor non calibrato.

In gran parte, i sistemi di corrispondenza Pantone sono utilizzati da marchi con colori precisi e iconici, come Amazon o UPS, dove il marchio potrebbe essere riconosciuto a livello internazionale e, quindi, stampato in paesi diversi o da produttori diversi. Un colore PMS fornisce colori esatti su tutta la linea, indipendentemente da chi progetta e da chi stampa il materiale collaterale.

Seguici su Facebook

Segui la nostra pagina ufficiale su Facebook per rimanere sempre informato sui nostri ultimi articoli pubblicati.

Seguici su Telegram

Ricevi su Telegram aggiornamenti sui nostri nuovi articoli sul mondo della tecnologia.

Segui il nostro canale Whatsapp.

Continua a rimanere informato sul mondo della tecnologia seguendo in nostro canale Whatsapp.