Pubblicità
Instagram storie: come funziona e come farle al meglio

Instagram storie: come funziona e come farle al meglio

Oggi parliamo delle Instagram Stories ( o storie Instagram, ig stories). Ma di che cosa si tratta con precisione?

Instagram storie: cosa sono e come nascono

L’idea è nata nell’estate del 2016 e, di giorno in giorno, ha una continua evoluzione dando sempre maggiori possibilità creative a chi le usa.

Pubblicità

In pratica si tratta di inserire foto e brevi filmati all’interno del proprio profilo Instagram, visibili per un periodo limitato di 24 ore.

C’è da far notare che, con Instagram Stories, i nostri contatti e gli amici abituali, hanno la possibilità di vedere istantaneamente ogni nostro piccolo cambiamento ed aggiornamento sul profilo. Guardandolo con attenzione perché poi scomparirà dopo un giorno ed una notte.
Ecco quindi come fare per metterlo in funzione.

Nel momento che pubblichiamo una foto o un video su Instagram, nella parte superiore della pagina principale, troviamo la nostra immagine del profilo in fila insieme agli feed dei follower. I quali possono ovviamente vedere la nostra storia cliccando sopra la foto.

Pubblicità

Scorrendo verso l’alto si può controllare chi è venuto a guardare le nostre foto ed i nostri video; anche se c’è anche un modo di limitare la visualizzazione solo ai nostri follower impostando il nostro account sull’opzione privato. Si può addirittura nascondere la nostra intera storia a chiunque, ma se scegliamo di condividere pubblicamente le nostre storie Instagram, queste appariranno all’interno dele schede “ Cerca ed esplora”.

Se è stato inoltre aggiunto un Hastag, una posizione o un adesivo relativo alla posizione, ciò può apparire anche in hastag o in pagine di posizione. A quel punto si può rispondere alle storie Instagram con un messaggio di testo, ma anche con una foto ed un video.

Il bello è poi che, mentre si sta guardando una storia, solo schiacciando un pulsante: quello della fotocamera, che si trova nella parte inferiore dello schermo, ci si possono scattare foto o registrare un video. Fantastico.

In piu: si può spostare e ridimensionare l’immagine della storia a cui si sta rispondendo e quindi inserirla nella foto. Finito questo si possono applicare filtri o adesivi. Premendo invia la nostra creazione viene condivisa con i nostri amici, che riceveranno la risposta nella posta, insieme alla miniatura della storia originale.

La nostra creatività e bravura può quindi spaziare come meglio vogliamo, usando Gif, emoticon, filtri, fino all’ultima novità delle domande a cui rispondere. Le Instagram stories possono proprio essere fatte in tantissime maniere.

Pubblicità

L’importante è usare questi mezzi in maniera corretta, senza martellare continuamente i nostri follower, per non annoiarli o infastidirli. Inserire delle magnifiche ig stories sul proprio profilo può essere comunque molto gratificante tanto da renderti un vero e proprio creativo/a.

E adesso spieghiamo come fare per migliorare e rendere uniche le tue Instagram Story.

Consigli su come migliorare la pubblicazione di Instagram stories

La prima cosa importante è quella di cercare di essere molto fantasiosi sui contenuti, variando spesso. La nostra photogallery deve essere la rappresentazione di noi stessi e quindi giocarci su, mettere foto delle nostre passioni, dei nostri hobby, di noi stessi, dei nostri amori. E quindi bene, gatti, cani, paesaggi, persone care, selfie. Ma anche una bella canzone, che si è sentito, un bel film o una serie che si è visto, per rendere veramente partecipi i follower alla nostra vita.

Non dimentichiamoci poi che l’audio è molto importante, così quanto la qualità delle immagini. Perciò se registriamo qualcosa dal vivo: in giro in centro, un nostro amico che suona uno strumento, l’abbaiare di un cane, dobbiamo stare attenti che non ci sia troppo frastuono intorno. Altrimenti non potranno essere apprezzate in pieno.

E’ meglio se durante la giornata i post siano vari e non ripetitivi, eccezione fatta per gli avvenimenti eccezionali come compleanni, lauree, diplomi, feste etc. Altrimenti per attirare l’attenzione è sempre meglio spaziare sugli argomenti, in modo da colpire di più la curiosità di chi ci segue.

Pubblicità

Inoltre, un’altra bella idea è quella di condividere anche su Facebook le nostre belle storie di Instagram, arricchite di musica, adesivi, foto e video, Gif e sondaggi. Ormai è semplicissimo postarle anche su quest’altro social network.

Su Instagram story è meglio postare i video o le foto?

Le storie si creano cliccando sulla parte alta della home di Instagram, dove si vede bene l’immagine di una fotocamera. Quello che vediamo somiglia molto alla macchina fotografica dello smartphone e da questa immagine possiamo scegliere se scattare una foto, premendo sul bottone della parte inferiore, oppure registrare un video tenuto premuto lo stesso bottone.

E’ possibile anche aggiungere il flash, che si trova accanto al pulsante principale, e si potranno arricchire i contenuti da condividere anche con filtri e adesivi.
Per divertirsi e creare ancor di più Instagram permette anche di fare dirette, video al contrario, Boomerang e certamente documenti di scrittura.

Aggiunta di scritte, tag e linee alle Instagram Storie

Aggiunta di scritte, tag e linee alle Instagram Storie

Nei video e nelle foto è possibile aggiungere infatti delle frasi, che si possono riprodurre azionando la A che si trova nella parte alta dello schermo. Si possono scegliere i vari tipi di caratteri: macchina da scrivere, grassetto, classico, moderno o neon, selezionabili cliccando sulla scritta che appare al centro della parte alta dello schermo.

Pubblicità

E’ possibile colorare le lettere, scegliendo tra le palette di colore che appaiono in basso, si possono ingrandire o rimpicciolire usando due dita da far passare sullo schermo. Si può decidere dove posizionare la scritta, in alto in basso a destra, a sinistra. Mentre stiamo scrivendo si può taggare un profilo ( inserendo una chiocciola prima del nome dell’account) che comparirà in automatico. Chi è taggato avrà una notifica immediatamente dopo la nostra pubblicazione.

Per comporre altre stories si possono usare anche delle linee con cui disegnare direttamente sulla foto o sul video. Per far ciò dalla schermata principale basta selezionare l’icona con il pennello che si trova a fianco della lettera A. Ci sono sia punte grosse che fini, con i brillantini e con i neon.

Per chi facesse qualche sbaglio o cambiasse idea, perché il risultato ottenuto non è di suo gradimento, c’è la possibilità di cancellare parte o tutto il lavoro usando l’apposita gomma.
Ogni linea può essere di varie grandezze, che si possono cambiare, basta premere sul cursore presente nella parte sinistra della pagina.

I colori si possono scegliere tra quelli presenti nelle palette in fondo alla schermata, oppure selezionando il pennello bianco che si trova in basso a sinistra e puntandolo in un punto colorato dell’immagine per aumentarne la sfumatura.

Aggiungere musica alle storie di Instagram

Le Istagram stories hanno sempre delle novità. Ultimamente si è aggiunta infatti anche la possibilità di aggiungere dei brani direttamente alle storie, sia su iPhone che su smartphone Android.

Pubblicità

E’ un nuovo servizio che è stato ben accolto in quando atteso da diverso tempo. E’ stato stipulato da facebook ed instagram un accordo con alcune case discografiche per rendere disponibili sull’app numerose canzoni, con le quali personalizzare i propri post. Per metterlo un funzione basta adoperare l’adesivo musica.

In pratica una volta scelto il video o la foto ai quali si vuole mettere un sottofondo musicale basterà toccare l’icona suddetta che si trova in alto a destra. La stessa che permette anche di aggiungere gif, hastag ed emoji prima della pubblicazione della storia.

Cliccando su musica si potrà inserire la canzone prescelta, cercandola dalla barra di ricerca in alto oppure scegliendola dalla lista dei brani. Dopo averla scelta ed ascoltata si potrà riprodurla per una durata minima di 5 secondi e massima di 15.

Il brano scelto sarà mostrato come un adesivo sulla storia, facendo vedere il titolo ed il nome dell’artista e potrà essere rimpicciolito e spostato dove vogliamo. Se invece abbiamo intenzione di inserire la musica prima di registrare un video basta mettere in funzione la fotocamera e scegliere la voce musica, che si trova tra boomerang e ritratto.

Come inserire filtri ai selfie ed alle foto sulle Instagram Storie

Come inserire filtri ai selfie ed alle foto sulle Instagram Storie

Pubblicità

Altre funzioni che possono rendere più belli ed attraenti i nostri video e le nostre foto, dando ampio spazio alla nostra fantasia, sono quelli dei filtri di esposizione e delle luci proposti da instagram. Sono disponibili addirittura undici colorazioni diverse, dal bianco al nero, fino all’effetto vintage. Per selezionarli basta far scorrere un dito sullo schermo da sinistra a destra o viceversa. In più ci sono dei filtri per i selfie.

Si trovano a destra del pulsante principale dove ci sono due frecce che formano un cerchio, simboleggianti il passaggio all’inquadratura per i selfie. Qui prima di scattare o filmare si possono trovare altri 24 filtri che compaiono in automatico in una barra nella zona inferiore dello schermo. C’è da sbizzarrirsi: cuori con i quali riempire sfondi o personaggi, occhiali da sole che cambiano forme e colori, facce che si scompongono, orecchie e musi di vari animaletti. Tante possibilità divertenti con le quali possiamo trascorrere il nostro tempo.

Domande, Gif e sondaggi su Instagram Stories

Esistono inoltre un’ infintà di frasi da aggiungere alla nostra storia. Dalla schermata principale scorrendo dal basso verso l’alto, si apre un nuovo menù dove scegliere altri componenti: orario, gradi, geolocalizzazione, Gif, emoticon. Il tutto, specie tra le emoticon, sembra non finire mai e vengono aggiornate molto frequentemente. Ci sono anche delle nuove funzioni come i sondaggi o le domande da fare ai propri follower.

Come visualizzare e commentare una Instagram Story

Come visualizzare e commentare una Instagram Story

Ovviamente quando vogliamo possiamo andare a vedere quante visualizzazioni hanno ottenuto le nostre storie e da chi sono state viste. Occorre solamente cliccare sul bollino con la nostra foto nella schermata home, facendo scorrere lo schermo dal basso verso l’alto. In questo modo ci apparirà il numero delle visualizzazioni ottenute, indicate da un occhio, e posizionate sotto l’ account. Da questo menù possiamo anche cancellare quei contenuti che contengono errori o che non vogliamo più.

Pubblicità

Le storie si possono anche commentare. Dopo averle visualizzate, nella parte inferiore della schermata si trova uno spazio in cui scrivere quello che si vuole al proprietario dell’account.

Si può quindi raccontare il proprio stato d’animo scrivendo o inserendo cuori, applausi, lacrime e così via. Se vogliamo fare un lavoro ancora più completo possiamo rispondere anche inserendo un’immagine, scattata direttamente dal simbolo della fotocamera.

Come fare pubblicità sulle storie di Instagram

Vista la completezza e e la ricchezza creativa delle Instagram stories, le stesse stanno avendo un enorme seguito e successo anche nel mondo pubblicitario. Da sempre collegato in maniera diretta con le nuove forme di comunicazione. Ad attirare questo mondo è il fatto che sono circa 250 milioni gli utenti che ogni giorno controllano, salvano e vengono in contatto con le Instagram storie.

Un altro aspetto interessante è che le Instagram stories hanno una durata molto rapida, 24 ore e quindi molto fugaci. Ispirate a Snapchat, le Instagram stories uniscono il racconto con l’immediatezza, la narrazione alla velocità con cui andare a guardare, con la paura di essersi perso qualcosa.

Quindi l’inserimento pubblicitario per diventare interessante in questo breve arco di tempo, deve incuriosire e coinvolgere a pieno il visualizzatore.

Pubblicità

Essendo una potenzialità piuttosto recente le Instagram storie spingono quindi diverse aziende a sperimentare in soluzioni nuove e creative, attirando l’attenzione e l’interesse delle menti fantasiose dei pubblicitari, che devono cercare di dare il meglio di loro stessi nei 20 secondi resi disponibili dalla storia. Realizzando un livello di comunicazione molto alto tra brand e utente.

Un altro aspetto che può favorire l’interazione è la possibilità di realizzare sondaggi tramite l’utilizzo degli Sticket Poll. Il fatto che il sondaggio, la gara o il quiz siano esistano solo per 24 ore tende a far partecipare l’utente in maniera molto veloce ed efficace. In psicologia questo effetto si chiama FOMO: Fear of missing out, ovvero la paura di perdersi qualcosa.

Perché se un bene è raro significa che sia di alta qualità. E su questo si basa molto di questo progetto pubblicitario.

Scopri anche le migliori app per creare storie di Instagram.

david rossi

Salve mi chiamo David Rossi esperto e appassionato informatico. Mi piace tenermi sempre informato sulle ultime novità tecnologiche e per questo ho creato il sito www.soluzionecomputer.it.

Pubblicità
Condividi su:
Pubblicità
Pubblicità