Guida Dettagliata su Come Attivare la NASpI

da | Siti web e servizi online

La perdita del lavoro rappresenta una sfida significativa, ma fortunatamente in Italia esiste un sistema di sostegno per coloro che si trovano in questa situazione: la NASpI. Questa guida ti fornirà tutte le informazioni necessarie per comprendere e attivare la NASpI, il sussidio di disoccupazione italiano destinato ai lavoratori dipendenti che hanno perso involontariamente il loro impiego.

Cosa È la NASpI?

La Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego (NASpI) è un’indennità mensile erogata dallo Stato ai lavoratori dipendenti che hanno terminato il loro rapporto di lavoro. Introdotta con il decreto legislativo n. 22 del 4 marzo 2015, la NASpI sostituisce i precedenti sussidi di disoccupazione, estendendo il suo ambito di applicazione.

A Chi Spetta la NASpI

La NASpI è destinata a un’ampia gamma di lavoratori dipendenti, inclusi:

  • Dipendenti di imprese private, sia a tempo determinato che indeterminato.
  • Apprendisti.
  • Soci di cooperative con rapporto di lavoro subordinato.
  • Dipendenti a tempo determinato delle pubbliche amministrazioni.
  • Personale artistico sotto contratto di lavoro dipendente.

Dal 2022, anche gli operai agricoli a tempo indeterminato dipendenti delle cooperative possono richiedere la NASpI. Sono esclusi alcuni gruppi specifici, tra cui i dipendenti a tempo indeterminato delle pubbliche amministrazioni e i lavoratori extracomunitari stagionali.

Requisiti per la NASpI

Per accedere alla NASpI è necessario:

  1. Stato di disoccupazione involontaria: È fondamentale che la perdita del lavoro non sia imputabile al lavoratore, ad eccezione di casi specifici delineati dall’INPS.
  2. Requisito contributivo: Si richiedono almeno 13 settimane di contributi negli ultimi quattro anni prima della richiesta.

Calcolo dell’Indennità NASpI

L’importo della NASpI corrisponde al 75% della retribuzione media mensile degli ultimi quattro anni, con particolari aggiustamenti se la retribuzione supera l’importo massimo stabilito annualmente dall’INPS.

Procedura per Attivare la NASpI

Online:

  1. Accesso al sito INPS: Utilizza le tue credenziali SPID, CIE, CNS, PIN INPS o eIDAS per accedere.
  2. Seleziona la procedura NASpI: Dalla sezione “Sostegni, Sussidi e Indennità”, accedi ai servizi per disoccupati e segui il percorso per la NASpI.
  3. Compila la domanda: Inserisci tutti i dati richiesti relativi all’ultimo impiego e alle tue informazioni personali.
  4. Inoltro della domanda: Conferma e invia la tua richiesta, poi attendi l’esito che sarà comunicato dall’INPS.

Altri Metodi:

  • Contact Center INPS: Chiamando il numero verde 803 164 o il numero a pagamento per i cellulari.
  • Posta Elettronica Certificata (PEC): Inviando la documentazione alla sezione territoriale INPS competente.
  • CAF o Patronato: Rivolgendoti a uno dei centri autorizzati sul territorio nazionale.

NASpI Anticipata

Esiste la possibilità di richiedere l’intera indennità NASpI in un’unica soluzione, qualora il beneficiario intenda avviare un’attività imprenditoriale o lavorativa autonoma. Questa opzione prevede specifiche condizioni e vincoli.

Conclusioni

Attivare la NASpI è un processo che richiede attenzione ai dettagli e alla tempistica. Questa guida ha lo scopo di semplificare la procedura, fornendo tutte le informazioni necessarie per avvalersi di questo importante strumento di sostegno in caso di perdita del lavoro. Ricordati di inoltrare la tua domanda entro 68 giorni dalla cessazione del rapporto di lavoro per non perdere il diritto all’indennità.

Seguici su Facebook

Segui la nostra pagina ufficiale su Facebook per rimanere sempre informato sui nostri ultimi articoli pubblicati.

Seguici su Telegram

Ricevi su Telegram aggiornamenti sui nostri nuovi articoli sul mondo della tecnologia seguendo il nostro canale gratuito.

Segui il nostro canale Whatsapp.

Continua a rimanere informato sul mondo della tecnologia seguendo il nostro canale WhatsApp gratuito.