Al momento stai visualizzando Cos’è Google Firebase e come funziona

Cos’è Google Firebase e come funziona

Google Firebase è una piattaforma di sviluppo di applicazioni che consente agli sviluppatori di creare app iOS, Android e Web. Ecco perché dovresti usarlo!

Google Firebase offre molte funzionalità che lo rendono lo strumento di sviluppo back-end ideale per app Web e mobili. Riduce il carico di lavoro e il tempo di sviluppo. Ed è uno strumento di prototipazione perfetto. Firebase è semplice, leggero, amichevole e riconosciuto a livello industriale.

Pubblicità

Stanco di scrivere codice noioso per il tuo backend o non riesci nemmeno a scriverlo? Prova Google Firebase. Allora, cos’è Google Firebase e perché dovresti costruire la tua app attorno ad esso?

Cos’è Google Firebase

Fondata nel 2011 come API di chat e acquisita da Google nel 2014, Google Firebase è una piattaforma che ora offre un backend attivo come servizio (BaaS) per la creazione di app Web e mobili dinamiche.

Il concetto di Firebase è semplice. Quando crei un’app lato client con JavaScript o uno dei suoi framework, ad esempio, Google Firebase può trasformarla in un’app serverless in pochissimo tempo. Elimina anche la necessità di gestire i database da soli, poiché lo fa per te.

Pubblicità

Pertanto, implementare Firebase significa collegare un backend già pronto al codice client per renderlo dinamico. In definitiva, elimina la necessità di scrivere codice di backend da zero e ne offre uno completamente funzionale.

Dal punto di vista della sicurezza, ha anche regole di sicurezza esplicitamente integrate che lo rendono un gestore di dati e server affidabile. Inoltre, ottieni un backend protetto quando usi queste regole.

Pubblicità

Perché dovresti usare Google Firebase

In effetti, Firebase è un’alternativa meno tecnica e che fa risparmiare tempo alla scrittura di codice backend completo per app dinamiche.

Potresti anche prendere in considerazione l’utilizzo di questo strumento se alla fine desideri ospitare e gestire la tua app nel cloud. Essendo serverless, Firebase elimina la necessità di preoccuparsi dei tecnicismi della configurazione del server cloud.

Potrebbe interessarti:  Come modificare il nome utente, l'e-mail e la password di Spotify

Come servizio Google Cloud, ti dà anche accesso ad altri prodotti e funzionalità Google, come Google Drive e Fogli. Ad esempio, puoi importare dati fittizi da Fogli Google e utilizzarli temporaneamente per servire la tua app.

Pubblicità

Con Firebase, è piuttosto semplice connettersi e utilizzare provider di autenticazione di terze parti integrati, tra cui Google, Facebook, Twitter, tra gli altri. E se desideri utilizzare un’interfaccia utente di autenticazione predefinita, ce l’hai anche a tua disposizione.

Tutto ciò può farti risparmiare una quantità significativa di costi di sviluppo, poiché non è necessario pagare tanto quanto lo sviluppo da zero. I prezzi di Firebase sono ugualmente flessibili. Sebbene ci siano servizi a consumo, puoi iniziare con un piano gratuito e utilizzare le funzionalità principali se la tua app è ancora al suo apice.

Firebase è una buona scelta se desideri distribuire rapidamente un prodotto funzionante sul cloud. Inoltre, come accennato, potresti volerlo provare se hai bisogno di un backend ma non hai un background di sviluppo del backend.

Contro di Google Firebase

Non c’è quasi una tecnologia senza un inconveniente. Quindi, sebbene sia un’opzione rapida di gestione del server e del backend, Firebase potrebbe presentare alcuni errori lungo il percorso:

  • Se non viene gestito correttamente, il costo del mantenimento di Firebase su un servizio a consumo si accumula con l’aumentare delle letture e delle scritture. Quindi i costi di manutenzione possono aumentare in alcuni punti.
  • È difficile esportare i dati archiviati in Firestore in un altro database. Anche se alla fine trovi un modo, spesso richiede un alto livello di tecnicità. Inoltre, può essere anche piuttosto costoso.
  • Può essere meno indipendente dalla piattaforma, poiché approfondisce maggiormente Android rispetto a iOS.
  • Più grande è il risultato della query, più le cose diventano disordinate e lente.
Potrebbe interessarti:  Come disattivare la modalità con restrizioni su YouTube

Come iniziare con Google Firebase

Puoi iniziare a utilizzare Firebase non appena ti registri e crei un progetto sulla piattaforma Firebase . Successivamente, dovrai registrare la tua app con il tuo progetto. E poi installa Firebase nella root del tuo progetto usando il pacchetto npm :

Pubblicità
npm install firebase

Questo è per iniziare sul tuo computer locale, però. Dovrai seguire qualche altra istruzione come descritto nei documenti di installazione di Firebase per iniziare. Quando aggiungi un’app a un progetto Firebase, riceverai un codice di inizializzazione per iniziare.

Detto questo, un progetto in Firebase è basato su cloud. Puoi gestire diverse app all’interno di un progetto. Ma le risorse sono disponibili in base al progetto.

Firebase offre diverse funzioni. Ma come i moduli di sviluppo, puoi sempre importare ciò di cui hai bisogno per ottenere le migliori prestazioni. Supponiamo che tu abbia creato un’app lato client e desideri aggiungere funzionalità di autenticazione e archiviazione. Puoi prenderli chiamando le API Firebase pertinenti.

Funzioni utili di Google Firebase

È interessante notare che la piattaforma Firebase è multiforme e offre strumenti di creazione e API per la gestione del database, l’autenticazione, le notifiche push, l’hosting cloud e altro ancora.

Vediamo alcune delle sue caratteristiche principali di seguito.

Pubblicità

Conservazione

Google Firebase utilizza database NoSQL basati su cloud dedicati, Firestore e un database in tempo reale per archiviare le informazioni. Come altri database NoSQL, salvano le informazioni in raccolte e documenti.

Pubblicità

L’interrogazione dei dati non dipende dalla quantità di dati archiviati nel database. Invece, è complicato dal numero di risultati che la query porta.

Uno dei vantaggi di Cloud Firestore e del database in tempo reale è che utilizzano listener in tempo reale per aggiornare i dati tra le piattaforme. In questo modo, i client ottengono un’istantanea dei dati sincronizzati anche in caso di inattività della rete. E quando riprendono online, aggiorna automaticamente i client.

Potrebbe interessarti:  Come spostare Google Authenticator su un nuovo telefono

Hosting

Puoi anche ospitare facilmente la tua app web su Firebase. Offrendo microservizi, Firebase ti consente di ospitare e distribuire rapidamente la tua app Web con pochi comandi. Quando lo fai, la tua app si trova su reti di distribuzione di contenuti (CDN) distribuite a livello globale. Ciò garantisce che gli utenti possano leggere e scrivere sulla tua app senza tempi di inattività.

Puoi aggiungere funzionalità alla tua app tramite impegno remoto. Quindi è facile aggiornare e ridimensionare la tua app in tempo reale senza problemi.

Pubblicità

Autenticazione

Una delle funzionalità per risparmiare tempo che desideri esplorare in Firebase è il suo servizio di autenticazione. Quando colleghi la tua app a Firebase, potrebbe non essere necessario creare un’interfaccia di accesso separata. Per risparmiare tempo, puoi utilizzare la sua interfaccia utente di accesso integrata per far accedere gli utenti alla tua app.

E per una maggiore flessibilità, puoi invece utilizzare l’SDK di autenticazione. Ciò consente di accedere agli utenti utilizzando diversi altri metodi di autenticazione disponibili.

Firebase ML

Firebase ML è utile se hai un progetto di machine learning da distribuire insieme alla tua app. Firebase offre funzionalità di machine learning per i modelli di addestramento. Pertanto, ti consente di integrare modelli personalizzati nella tua app e ospitarli nel cloud.

Notifiche push integrate

La codifica e l’implementazione delle notifiche push possono essere difficili. La notifica push integrata di Firebase ti consente di aggiungere funzionalità di avviso personalizzate e in tempo reale alla tua app senza scrivere uno script separato da zero.

Condividi su: