Pubblicità
You are currently viewing Che cos’è una eSIM e come configurarla

Che cos’è una eSIM e come configurarla

Se stai guardando un nuovo iPhone 13 o speri di prendere un Pixel 6, potresti scoprire che hanno una funzione di cui non conosci molto: l’eSIM.

Una eSIM è una versione più piccola e integrata della tradizionale scheda SIM e arriva su un telefono o dispositivo intelligente vicino a te. Ma come funziona una eSIM e vale la pena averla? Diamo un’occhiata.

Pubblicità

Che cos’è una eSIM?

Una eSIM è una scheda SIM incorporata. È un sostituto della scheda SIM fisica che attualmente collega i telefoni a una rete mobile, ma l’eSIM è molto più piccola.

La più grande differenza tra una eSIM e una SIM fisica è che, a differenza di una scheda SIM tradizionale, l’eSIM è fissata sulla scheda madre del telefono (o di un altro dispositivo). Non è necessario inserirlo e non è possibile rimuoverlo. Ciò non significa che non puoi cambiare numero o cambiare gestore, poiché le informazioni sull’eSIM sono riscrivibili.

In effetti, cambiarlo o configurarlo potrebbe anche essere più semplice. Non devi aspettare che ti venga consegnata una nuova SIM a casa; potrebbe succedere tutto all’istante con una semplice telefonata.

Pubblicità

Le schede eSIM utilizzano la stessa tecnologia e funzionano sulle stesse reti GSM utilizzate dalle normali SIM.

Per utilizzare una eSIM, devi essere con un operatore che la offre e avere un telefono compatibile.

Le schede eSIM sono attualmente utilizzate per offrire funzionalità dual SIM agli smartphone, tra cui la gamma iPhone 12 e iPhone 13, Pixel 5, Pixel 5, Samsung Galaxy S21 Ultra, Samsung Galaxy S21+ 5G e dispositivi più piccoli come l’Apple Watch.

Potrebbe interessarti:  Come recuperare video cancellati dal cellulare

Col tempo, tutti i telefoni e i tablet passeranno probabilmente all’utilizzo della eSIM. Le sue dimensioni molto più ridotte significano che potrebbe anche diventare una caratteristica comune nei dispositivi anche se c’è una tecnologia ancora più nuova e molto più piccola chiamata iSIM proprio dietro l’angolo.

Come configurare una scheda eSIM

Connetti la maggior parte dei telefoni a una rete inserendo la scheda SIM nel vassoio. Ma se non usa le carte, come si collega un telefono eSIM?

Pubblicità

Dipende dal dispositivo che possiedi e se l’hai acquistato con un piano cellulare o se hai aggiunto il tuo piano separatamente. Acquista il piano separatamente e riceverai una carta di attivazione eSIM che include un codice QR che devi scansionare sul tuo telefono.

  • iOS: vai in Impostazioni > Cellulare (o Dati mobili) > Aggiungi piano cellulare, quindi scansiona il codice quando richiesto.
  • Android: puoi configurare la tua eSIM in Impostazioni > Rete e Internet > Aggiungi . Segui le istruzioni sullo schermo e scegli Usa 2 numeri quando richiesto. Questo può, ovviamente, variare a seconda della versione Android e del telefono che possiedi.

Il tuo Apple Watch verrà fornito con l’eSIM preconfigurato quando lo acquisti con un piano, oppure puoi aggiungere i dettagli tramite l’app Apple Watch in caso contrario. Su un Samsung Galaxy Watch, devi completare la configurazione tramite un’app mobile sul tuo telefono.

I dispositivi Dual-SIM devono supportare DSDS (Dual SIM, Dual Standby) per offrire funzionalità complete. Questo è disponibile in iOS 13 e versioni successive e in Android 10 e versioni successive. DSDS consente a entrambe le SIM di connettersi a una rete contemporaneamente. Quando lo imposti, dovrai scegliere quale linea utilizzare come linea predefinita.

Condividi su:
Pubblicità