Pubblicità
You are currently viewing Come riparare il secondo disco rigido non rilevato in Windows 10

Come riparare il secondo disco rigido non rilevato in Windows 10

Un sistema Windows 10 può supportare più dischi rigidi. Alcuni sistemi, a seconda della scheda madre che hanno, possono supportare un SSD interno e un HDD interno. Allo stesso modo, puoi collegare più HDD esterni (o SSD) a un sistema.

Un disco rigido non è difficile da configurare; si collegherà tramite una semplice porta USB, può funzionare con una porta USB 2.0 o USB 3.0 ed è plug & play. Windows 10 sarà automaticamente in grado di rilevarlo e installare i driver giusti per esso.

Pubblicità

Per accedere a un disco rigido, puoi aprire Esplora file e sarà elencato in Questo PC. Puoi copiare e incollare file su di esso con la stessa facilità con cui faresti su un’unità interna.

Secondo disco rigido non rilevato in Windows 10

Un disco rigido, indipendentemente dal fatto che sia collegato internamente o esternamente, verrà rilevato facilmente. Dovresti sentire il suono del nuovo hardware trovato quando lo colleghi e potrebbero esserci alcuni secondi di attesa durante l’installazione di un driver, ma il dispositivo sarà accessibile quasi immediatamente.

Se il tuo secondo disco rigido non è stato rilevato in Windows 10, prova le soluzioni di seguito.

Pubblicità

Cambia porta USB e cavo

Uno dei motivi principali per cui un disco rigido non viene rilevato è spesso il cavo utilizzato per collegarlo a un sistema. Cambialo e controlla se l’unità viene rilevata.

In una nota simile, prova a collegare l’unità a un’altra porta USB. Una porta allentata può essere il motivo per cui una periferica o un disco rigido non si collegano correttamente.

Collega il disco rigido direttamente al tuo sistema. Non utilizzare un hub USB o una prolunga. Se hai un altro sistema, prova a connettere l’unità ad esso e controlla se viene rilevato.

Cerca modifiche hardware

Windows 10 potrebbe non aver rilevato l’unità come nuovo hardware. Se non lo rileva come nuovo hardware, non sarà in grado di collegarlo.

  • Apri Gestione dispositivi.
  • Fare clic sul pulsante Rileva modifiche hardware in alto.
  • Windows 10 rileverà il disco rigido e dovrebbe essere visualizzato in Esplora file in Questo PC.

Installa app/driver proprietari

Alcuni dischi rigidi sono dotati di driver o app proprietari. L’assenza di questi può impedire il rilevamento dell’unità. Controlla se sono disponibili driver o un’app dal produttore del tuo disco rigido. Connetti nuovamente l’unità e controlla se viene visualizzata in Esplora file.

Pubblicità

Aggiorna i driver

Windows 10 potrebbe avere driver obsoleti per il tuo disco rigido. L’aggiornamento può consentire all’unità di connettersi al sistema.

  • Apri Gestione dispositivi.
  • Disco unità Espandi.
  • Fare clic con il pulsante destro del mouse sull’unità secondaria e selezionare Aggiorna driver.
  • Cerca online i driver e installa quelli disponibili.
  • Riavviare il sistema per buona misura.

Cambia lettera di unità

Quando colleghi un disco rigido al sistema, Windows 10 gli assegna automaticamente una lettera necessaria per assegnare un “indirizzo” all’unità. La lettera di unità svolge un ruolo importante nel rendere accessibile l’unità stessa. Se il tuo disco rigido secondario non viene rilevato, prova a cambiare la lettera dell’unità.

  • Tocca la scorciatoia da tastiera Win+R per aprire la casella Esegui.
  • Nella casella Esegui, inserisci diskmgmt.msc e tocca Invio.
  • Fare clic con il pulsante destro del mouse sull’unità e selezionare l’opzione Cambia lettera e percorso di unità.
  • Seleziona una nuova lettera da assegnare all’unità.
  • Fare clic su Avanti e all’unità verrà assegnata una nuova lettera.
  • Accedi all’unità da Esplora file.
david rossi

Salve mi chiamo David Rossi esperto e appassionato informatico. Mi piace tenermi sempre informato sulle ultime novità tecnologiche e per questo ho creato il sito www.soluzionecomputer.it.

Condividi su:
Pubblicità