Pubblicità
You are currently viewing Come riparare la directory danneggiata su Windows 10

Come riparare la directory danneggiata su Windows 10

I file archiviati su un disco possono essere danneggiati. Il danneggiamento può verificarsi quando un utente sposta file da una posizione a un’altra, quando l’utente salva le modifiche al file o quando l’utente tenta di modificare il file in un programma diverso da quello in cui è stato creato. Proprio come i file possono essere corrotto, così possono essere le directory, ad esempio le cartelle.

Ripara la directory danneggiata su Windows 10

Se una cartella è stata danneggiata, c’è ancora la possibilità di ripararla e recuperare i file in essa archiviati. Esistono strumenti che puoi utilizzare per riparare una directory, ma spesso sono strumenti a pagamento che non garantiscono la cartella e il suo contenuto verrà ripristinato o gli elementi danneggiati verranno riparati. Ecco alcune cose che puoi provare a riparare una directory danneggiata su Windows 10.

Pubblicità

Esegui lo strumento DISM

Lo strumento DISM può riparare directory danneggiate a condizione che siano directory di Windows 10, ovvero cartelle di sistema.

  • Apri il prompt dei comandi con i diritti di amministratore.
  • Esegui questo comando: DISM.exe /Online /Cleanup-image /Restorehealth
  • Consenti il ​​completamento del comando e prova ad accedere alla cartella.

Esegui la scansione SFC

Usa lo strumento di scansione SFC per controllare se i file sono corrotti e correggerli.

  • Apri il prompt dei comandi con i diritti di amministratore.
  • Esegui questo comando: sfc /scannow.
  • Riavvia il sistema al termine del comando.

Esegui lo strumento di controllo del disco

Controlla il tuo disco per errori e correggili. A volte, non sono i dati stessi ad essere corrotti, ma qualcosa di sbagliato nel modo in cui i file vengono archiviati o nel modo in cui viene loro effettuato l’accesso.

Pubblicità
  • Apri il prompt dei comandi con i diritti di amministratore.
  • Esegui questo comando: chkdsk /f D:
  • Accedi alla directory al termine del comando.

Nota: se la directory danneggiata si trova sull’unità C o sull’unità Windows, sarà necessario eseguire lo strumento di verifica del disco dall’esterno di Windows 10. Utilizzare il menu di risoluzione dei problemi di Windows 10 per eseguire il prompt dei comandi e quindi eseguire il comando di verifica del disco per il C.

formattatore l’unità esterna

Se questo problema si verifica quando si tenta di accedere a una memoria esterna, ad esempio un’unità collegata al sistema, potrebbe essere necessario formattare l’unità. Se ci sono dati sull’unità, andranno persi.

  • Tocca la scorciatoia da tastiera Win+R per aprire la casella Esegui.
  • Nella casella Esegui, inserisci diskmgmt e tocca Invio.
  • Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla parte che dice spazio non allocato sull’unità esterna e selezionare nuovo volume semplice.
  • Fare clic su Avanti e impostare una dimensione per il volume.
  • Assegnagli una lettera e formattala sul sistema NTFS.
  • Una volta completato il processo, scollegare e ricollegare l’unità.

Avvia in modalità provvisoria

Prova ad accedere all’unità o alla cartella in modalità provvisoria. È possibile che le app in esecuzione sul sistema in modalità normale causino problemi con la directory.

  • Apri il menu Start e fai clic sul pulsante di accensione.
  • Tieni premuto il tasto Maiusc e fai clic su Riavvia.
  • Vai a Risoluzione dei problemi> Opzioni avanzate> Impostazioni di avvio> Riavvia.
  • Seleziona l’opzione Modalità provvisoria e riavvia il sistema.
  • Prova ad accedere alla cartella.

Nota: se riesci ad accedere alla cartella in modalità provvisoria, esegui il backup del suo contenuto.

Nuovo account utente

Prova a creare un nuovo account utente. La corruzione del file di sistema può arrivare a un punto con lo strumento di scansione SFC e lo strumento DISM non sono in grado di ripararlo. Quando crei un nuovo account, ottieni una nuova configurazione di Windows 10.

Pubblicità
  • Apri l’app Impostazioni con la scorciatoia da tastiera Win+I.
  • Vai a Account.
  • Seleziona la scheda Famiglia e altri utenti.
  • Fare clic su Aggiungi qualcun altro a questo PC.
  • Crea un account locale.
  • Accedi con l’account locale e apri la cartella.
david rossi

Salve mi chiamo David Rossi esperto e appassionato informatico. Mi piace tenermi sempre informato sulle ultime novità tecnologiche e per questo ho creato il sito www.soluzionecomputer.it.

Condividi su:
Pubblicità