Cos’è Nvidia G-Sync?

da | Computer, Windows

La tecnologia G-Sync di Nvidia aiuta a mantenere i tuoi giochi fantastici, ma come fa esattamente a farlo?

L’acquisto di hardware di gioco sta diventando sempre più complicato di giorno in giorno, quindi sapere cosa stai cercando può evitare il gergo del marketing.

Quando si tratta di monitor, c’è molto altro da considerare oltre alla semplice risoluzione, frequenza di aggiornamento e precisione del colore. Se stai cercando di combattere i problemi di strappo e balbuzie dello schermo, devi conoscere G-Sync di Nvidia e cosa porta in tavola.

Cos’è Nvidia G-Sync e in che modo influisce sui tuoi giochi?

Introdotta nel 2013, la tecnologia G-Sync di Nvidia combatte lo strappo dello schermo e tutti i problemi di balbuzie che potrebbe causare. Ciò si traduce in un’esperienza di gioco più fluida visivamente e in termini di input lag.

Lo screen tapering si verifica quando la frequenza di aggiornamento del gioco non corrisponde a quella del monitor. Ciò generalmente accade quando il gioco viene eseguito a una frequenza di aggiornamento più elevata rispetto al monitor, risultando in un buffer di fotogrammi in attesa di essere visualizzati sul display, causando strappi dello schermo, nervosismo e aumento del ritardo di input.

G-Sync combatte questo problema facendo in modo che i display compatibili sincronizzino le frequenze di aggiornamento minima e massima utilizzando una GPU Nvidia, grazie al suo chip a frequenza di aggiornamento variabile.

Ciò significa che la GPU genera solo la quantità di fotogrammi richiesta per il monitor, garantendo che raggiungano il display proprio quando richiesto. Poiché i nuovi fotogrammi non devono attendere prima di essere visualizzati sul monitor, aiuta anche a ridurre il ritardo di input.

A seconda del tipo di G-Sync supportato dal monitor, i vantaggi includono quanto segue (oltre a risolvere il problema principale dello strappo dello schermo):

  • Riduzione del ritardo di input
  • Miglioramento della chiarezza del movimento
  • Riproduzione dei colori più realistica con sfumature più uniformi
  • Luminosità realistica e una gamma di colori più ampia

Detto questo, solo perché il tuo monitor è etichettato come compatibile con G-Sync, ciò non significa che otterrai tutti i vantaggi dichiarati da Nvidia. Potresti essere limitato a una manciata di funzionalità in base alla combinazione di monitor e GPU, motivo per cui è importante sapere che tipo di G-Sync il tuo monitor e il supporto della GPU sono importanti.

Spiegazione dei diversi tipi di G-Sync

Dalla sua uscita, G-Sync ha visto numerosi aggiornamenti e miglioramenti. La tecnologia si è ramificata in tre categorie principali.

  • Compatibile con G-Sync: questi monitor non utilizzano processori Nvidia per frequenze di aggiornamento variabili ma sono stati convalidati da Nvidia per fornire buone prestazioni di frequenza di aggiornamento variabile.
  • G-Sync: il livello G-Sync standard, questi monitor utilizzano il processore Nvidia G-Sync e sono stati certificati con oltre 300 test. Viene anche chiamato G-Sync nativo o G-Sync vero.
  • G-Sync Ultimate: oltre a utilizzare processori e certificazioni Nvidia, questi monitor forniscono anche HDR, contrasto, riproduzione del colore migliori e latenza di input inferiore. In precedenza si chiamava G-Sync HDR.

Come probabilmente puoi immaginare, i monitor contrassegnati con “G-Sync compatibile” sono in fondo e costeranno meno delle loro controparti G-Sync e G-Sync Ultimate poiché i produttori non sono tenuti a utilizzare l’hardware proprietario di Nvidia.

Detto questo, il processore di Nvidia consente ai monitor di utilizzare l’intero intervallo di frequenze di aggiornamento, da 1 Hz a 360 Hz. Ciò fornisce prestazioni molto migliori rispetto ai monitor compatibili con G-Sync, che generalmente commutano tra 30, 60, 90 e 144 Hz.

Infine, i monitor nativi G-Sync e G-Sync Ultimate possono funzionare anche con le GPU AMD. Questo ti offre più opzioni GPU se stai cercando un passaggio o un aggiornamento su tutta la linea. In alternativa, puoi anche abilitare Nvidia G-Sync per i monitor FreeSync , che è la risposta di AMD alla tecnologia anti-strappo dello schermo di Nvidia.

Requisiti hardware per G-Sync e G-Sync Ultimate

Ci sono alcuni requisiti hardware che devi tenere a mente quando usi questi monitor, sebbene di solito siano facilmente soddisfatti. Per utilizzare un monitor G-Sync con un desktop, è necessaria una GPU GTX 650 Ti o superiore collegata al monitor tramite DisplayPort 1.2 o versione successiva.

I laptop necessitano di una GPU GTX 980M, 970M, 965M o migliore sulla stessa connessione DisplayPort 1.2. I monitor compatibili con G-Sync richiedono anche il driver Nvidia R340.52 o versione successiva in esecuzione su Windows 10.

I requisiti per G-Sync Ultimate sono leggermente più elevati, con laptop e desktop che richiedono una GPU GTX 1050 o superiore collegata tramite DisplayPort 1.4 direttamente dalla GPU. Avrai anche bisogno del driver R396 GA2 o versione successiva in esecuzione su Windows 10.

È probabile che il tuo computer soddisfi già questi requisiti, quindi dovrai concentrarti principalmente sul monitor stesso. Per fortuna, l’elenco esaustivo di Nvidia di monitor G-Sync compatibili, G-Sync nativi e G-Sync Ultimate ti aiuterà a scegliere.

G-Sync contro FreeSync

Proprio come le loro battaglie tra GPU e CPU, Nvidia e AMD offrono rispettivamente G-Sync e FreeSync, per fornire un’esperienza di gioco senza strappi e scatti. Sebbene sia G-Sync che FreeSync facciano la stessa cosa, utilizzano approcci diversi.

Nvidia utilizza processori G-Sync integrati nel display per sincronizzare i framerate. FreeSync, d’altra parte, utilizza la capacità della GPU di gestire la frequenza di aggiornamento di un monitor utilizzando la tecnologia Adaptive Sync integrata nello standard Display Port.

Per questo motivo, vedrai molti più display FreeSync sul mercato, a un prezzo inferiore rispetto alle offerte compatibili con Nvidia. Tuttavia, i monitor FreeSync tendono anche a soffrire più spesso di ghosting dello schermo.

Dovresti acquistare hardware compatibile con G-Sync?

Se te lo puoi permettere, assolutamente.

Un PC sufficientemente potente sarà facilmente in grado di spingere elevati frame al secondo in un gioco. Ciò è particolarmente vero se stai giocando a sparatutto in prima persona competitivo o a giochi di corse in cui il frame rate del gioco e la capacità del monitor di visualizzarli contano molto.

G-Sync non è solo una questione di appeal visivo. Come accennato in precedenza, poiché i fotogrammi non devono attendere per essere visualizzati sul monitor, la ridotta latenza di input può rendere i tuoi giochi più reattivi, con un potenziale impatto sulle prestazioni.

Tuttavia, non aspettarti che le tue prestazioni di gioco salgano alle stelle solo perché hai acquistato un monitor G-Sync. Il tuo gioco quasi sicuramente avrà un aspetto migliore e sarà più veloce, ma questo non sostituisce l’abilità.

Seguici su Facebook

Segui la nostra pagina ufficiale su Facebook per rimanere sempre informato sui nostri ultimi articoli pubblicati.

Seguici su Telegram

Ricevi su Telegram aggiornamenti sui nostri nuovi articoli sul mondo della tecnologia seguendo il nostro canale gratuito.

Segui il nostro canale Whatsapp.

Continua a rimanere informato sul mondo della tecnologia seguendo il nostro canale WhatsApp gratuito.