Come si usa Spotify

da | Siti web e servizi online

Tra i servizi di streaming musicale lo svedese Spotify è tra i più popolari, con i suoi 500 milioni di utenti attivi mensili, e 210 milioni di abbonati paganti. Con questo strumento di riproduzione digitale di musica, podcast e video, si può avere accesso immediato a milioni di brani e altri contenuti di autori, provenienti da tutto il mondo, sia gratuitamente che con un abbonamento. Il Servizio Spotify può interagire con: applicazioni, siti Web, personal computer, telefoni cellulari, tablet, e via dicendo.

In questo articolo forniremo informazioni sul suo funzionamento e sulle principali differenze tra la versione gratuita del servizio e quella in abbonamento. Nello specifico quello di cui tratteremo sarà come si usa Spotify, spiegando come riprodurre brani, playlist e podcast e usufruire di altre funzionalità, sia usando la versione gratuita del servizio che attivando Spotify Premium.

Quest’ultimo propone tra l’altro: musica senza pubblicità, la possibilità di scaricare e ascoltare in modalità offline, l’ ascolto con gli amici in tempo reale, tramite telefono, altoparlante e altri dispositivi. E’ possibile attivare anche periodi di prova senza pagamento o a una tariffa ridotta (“Versione di prova”). La società offre poi un settore di assistenza https://support.spotify.com/it/ per pagamenti, account, piani, app, dispositivi e sicurezza, ed una Community https://community.spotify.com/ . Vediamo, quindi come si usa Spotify gratis, come si usa Spotify Premium, Spotify offline e Spotify Connect

Come si usa Spotify gratis

Iniziamo col vedere come si usa Spotify e in particolare la sua versione gratuita del servizio:

  • creare il proprio account,
  • collegarsi al sito ufficiale di Spotify
  • cliccare sul pulsante Iscriviti, in alto a destra,
  • inserire indirizzo email nel campo apposito e premere sulla voce Avanti,
  • creare ed inserire una password nel campo Password,
  • cliccare nuovamente sul pulsante Avanti e inserire tutti i dati personali richiesti nei campi appositi.

Per completare la registrazione e iniziare a usare Spotify gratis:

  • apporre i segni di spunta necessari per accettare le condizioni del servizio,
  • premere sul pulsante Iscriviti,
  • ci si può registrare anche utilizzando un account Facebook, Google o Apple.

Una volta creato il proprio account, saremo automaticamente reindirizzati alla schermata principale della versione Web di Spotify e potremo subito iniziare a riprodurre la musica tramite browser.

Per avviare il download del client ufficiale di Spotify per PC Windows e macOS:

  • cliccare sulla voce Installa app, in alto a destra,
  • selezionare l’opzione Scarica gratis la nostra app,

Spotify è disponibile anche sotto forma di applicazione per dispositivi:

  1. Android  (anche su store alternativi, per i device senza servizi Google),
  2. iPhone/iPad

Si può scaricare su Smart TV e altri dispositivi compatibili tra quelli che consentono di collegare Spotify al TV, come Chromecast con Google TV, Apple TV, Amazon Fire TV Stick/Cube e diversi altri ancora (es. PS5 o Xbox).

Il funzionamento del servizio è pressoché identico: l’unica grande differenza della versione gratuita è che, usando l’app di Spotify su smartphone, non è possibile togliere la riproduzione casuale che, invece, non è attiva su tutti gli altri dispositivi.

Questo significa che usando Spotify da telefono, non è possibile ascoltare specifici brani e riprodurre album e playlist in ordine sequenziale. Dopo aver scelto una canzone o un artista, automaticamente, viene creata una playlist di brani simili, con la possibilità di usufruire di 6 skip (cioè saltare un brano) all’ora.

Altre limitazioni della versione gratuita sono:

  1. le interruzioni pubblicitarie,
  2. la possibilità di scaricare esclusivamente podcast (e quindi non album e playlist) per l’ascolto in modalità offline,,
  3. una qualità dello streaming limitata a un massimo di 160 kbps.

Passiamo ora al funzionamento vero e proprio di Spotify:

  • premendo sulla voce Cerca collocata nella barra laterale a sinistra,
  • o, con l’app per smartphone o tablet, selezionando la voce Ricerca collocata nel menu in basso,
  • si possono cercare brani, album, artisti, podcast e playlist per titolo/nome inserendolo nel campo Cosa vuoi cercare?.

Nella stessa schermata si può:

  • accedere direttamente alle sezioni dedicate a Musica e Podcast,
  • trovare contenuti da ascoltare per genere o categoria, scegliendo tra Rock, Pop, Afro, Reggae, Di tendenza, Classifiche, Dormire, TV e film ecc.

Dopo aver individuato un contenuto che vogliamo ascoltare, dobbiamo premere sulla sua copertina e, poi, cliccare sul pulsante ▶︎ in modo da avviarne la riproduzione.

Automaticamente, vedremo comparire in basso un lettore che permette di gestire l’ascolto, con la possibilità di:

  • mettere in pausa la riproduzione,
  • tornare al brano precedente o passare a quello successivo (su telefono puoi solo saltare il brano in ascolto),
  • mettere il testo dei brani per i contenuti che lo consentono,
  • su computer aumentare e abbassare il volume.

Nella schermata di un singolo contenuto, si può aggiungerlo ai preferiti del proprio account:

  • cliccando sull’icona del cuore da computer,
  • o premendo sul pulsante + da smartphone/tablet.

Se la schermata è relativa a un artista o un podcast, invece, occorre selezionare l’opzione Segui.

Si possono ritrovare tutti i contenuti salvati e gli artisti seguiti accedendo alla sezione La tua libreria, in cui sono filtrati i contenuti disponibili per Album, Playlist, Podcast, Artisti ecc.

In questa sezione, si possono trovare i contenuti scaricati premendo sul pulsante + e creare una playlist.

Cliccando sulla propria foto, in alto a destra, da computer, o in alto a sinistra da smartphone/tablet, si può accedere alle impostazioni dell’account e gestire diverse opzioni, come:

  • cambiare la lingua di Spotify,
  • personalizzare il profilo,
  • abilitare o disattivare i contenuti espliciti,
  • molto altro ancora.

Come si usa Spotify Premium

Spotify Premium è la versione in abbonamento di Spotify che consente di rimuovere tutte le limitazioni imposte dalla versione gratuita.

Permette di:

  1. ascoltare musica e podcast senza pubblicità,
  2. riprodurre singoli brani in qualsiasi ordine anche da telefono,
  3. scaricare non solo podcast ma anche album e playlist per l’ascolto in modalità offline,
  4. aumentare la qualità dello streaming fino a di 320 kbps.

Spotify Premium costa 10,99 euro/mese.

Gli studenti iscritti a università accreditate possono attivare Premium Student al costo di 5,99 euro/mese.

Esistono poi i piani:

  • Premium Duo (14,99 euro/mese), per condividere l’abbonamento con una persona
  • Premium Family (17,99 euro/mese), per condividere l’abbonamento, con altre cinque persone del proprio nucleo domestico, che abitino allo stesso indirizzo del titolare dell’abbonamento.

E’ possibile avere Spotify Premium gratis attivando la prova gratuita, per un periodo di tempo limitato, che varia a seconda del piano di abbonamento scelto da 1 a 3 mesi e consente di usufruire di tutte le funzionalità disponibili senza vincolo di rinnovo.

Per attivare Spotify Premium:

  • collegarsi al sito ufficiale del servizio
  • cliccare sulla voce Scarica Premium (o Prova gratis, se è disponibile la prova gratuita),
  • accedere al proprio account.

Fatto ciò:

  • selezionare il metodo di pagamento tra carta di credito/debito e PayPal,
  • inserirne i dati nei campi appositi,
  • cliccare sul pulsante Acquista ora, per passare a Spotify Premium.

La procedura è pressoché identica anche utilizzando l’app di Spotify per dispositivi Android, mentre su iPhone/iPad è necessario procedere tramite browser.

Per quanto riguarda il funzionamento di Spotify Premium, per:

  • cercare, riprodurre e scaricare uno specifico contenuto,
  • creare playlist e accedere alle impostazioni del proprio account,

si possono seguire le stesse indicazioni viste in precedenza per Spotify gratis.

Come si usa Spotify offline

Vediamo come si usa Spotify offline, con la possibilità di scaricare contenuti sia nella versione gratuita del servizio, ma limitata esclusivamente ai podcast, che con Spotify Premium, che permette il download anche di album e playlist. Una funzionalità non disponibile su Spotify Web.

Si possono scaricare fino a 10.000 brani per dispositivo, su un massimo di 5 dispositivi diversi ed dovremo collegarci almeno una volta ogni 30 giorni per conservare i nostri download.

Per scaricare un contenuto ed ascoltare i contenuti scaricati anche in assenza di una connessione Internet:

  1. accedere alla sua schermata,
  2. premere sull’icona della freccia rivolta verso il basso,
  3. accedere alla sezione La tua libreria del proprio account,
  4. selezionare la voce Contenuti scaricati,
  5. premere sull’immagine di copertina dell’album, playlist o podcast di nostro interesse,
  6. premere sul pulsante ▶︎ relativo al contenuto da riprodurre.

Per quanto riguarda i podcast, si può anche attivare l’opzione che permette di scaricare automaticamente tutti i nuovi episodi futuri (opzione non disponibile da computer).

Per attivare questa funzione:

  • accedere alla schermata principale del podcast di nostro interesse,
  • fare tap sull’icona della rotella d’ingranaggio,
  • spostare la levetta relativa alla voce Scarica automaticamente gli episodi da OFF a ON.

Per eliminare un download:

  • premere sull’icona della freccia rivolta verso il basso,
  • selezionare l’opzione Rimuovi comparsa a schermo, per cancellare il download.

Come si usa Spotify Connect

Spotify Connect è una funzionalità, disponibile anche nella versione gratuita di Spotify, che permette di avviare l’ascolto di un contenuto su un dispositivo compatibile con Spotify e controllarne la riproduzione da computer, smartphone o tablet, con anche la possibilità di passare la riproduzione da un dispositivo all’altro.

Per attivare Spotify Connect:

  • accedere a Spotify e avviare la riproduzione di un qualsiasi contenuto,
  • premere sulla voce Connetti a un dispositivo (l’icona della cassa) nel lettore multimediale collocato in basso così da visualizzare i dispositivi compatibili collegati alla stessa rete Wi-Fi,
  • selezionare il dispositivo che ci interessa in modo da proseguire qui l’ascolto, con la possibilità di controllarne la riproduzione (es. aumentare o diminuire il volume, saltare un brano, scegliere un nuovo contenuto da ascoltare ecc.).

Sempre premendo sull’opzione Connetti a un dispositivo, cliccando sulla voce Avvia una Jam, è possibile avviare una sessione d’ascolto condivisa con altre persone.

Una Jam può essere avviata esclusivamente con Spotify Premium, mentre la versione gratuita del servizio consente di partecipare a una sessione d’ascolto, avviata da altri utenti con la possibilità di aggiungere brani da ascoltare.

Seguici su Facebook

Segui la nostra pagina ufficiale su Facebook per rimanere sempre informato sui nostri ultimi articoli pubblicati.

Seguici su Telegram

Ricevi su Telegram aggiornamenti sui nostri nuovi articoli sul mondo della tecnologia seguendo il nostro canale gratuito.

Segui il nostro canale Whatsapp.

Continua a rimanere informato sul mondo della tecnologia seguendo il nostro canale WhatsApp gratuito.