Come migrare Windows su un SSD usando Disk Genius

da | Computer, Windows

Le unità a stato solido sono ottime, ma possono essere difficili da configurare con un’installazione Windows esistente. Per fortuna, Disk Genius è qui per aiutarti.

Portare Windows su un’unità a stato solido (SSD) può davvero velocizzare le cose. Installare una nuova copia di Windows sul tuo SSD è abbastanza semplice, ma trasferire un’installazione esistente su una è più complicato.

Pubblicità
Pubblicità

La migrazione del tuo sistema operativo Windows dal tuo HDD al tuo SSD è un processo delicato e può causare la perdita di dati se non stai molto attento. Quindi, questo articolo ti guida su come utilizzare DiskGenius per eseguire correttamente questo trasferimento.

Che cos’è un SSD?

Un’unità a stato solido o SSD è un dispositivo di archiviazione che in genere utilizza la memoria flash al posto delle parti mobili per archiviare dati persistenti. Un SSD, come dispositivo di archiviazione, è spesso descritto come un successore di Hard Disk Drive (HDD).

Gli SSD svolgono le stesse funzioni dei dischi rigidi, anche se in modo più efficiente. Ad esempio, vengono utilizzati in personal computer, smartphone, dispositivi di archiviazione esterni e console di gioco come PlayStation 5 e Xbox Series X.

Pubblicità
Pubblicità

L’ultimo tipo di SSD è l’unità NVMe che offre le velocità di trasferimento dati più elevate di qualsiasi dispositivo di archiviazione. Tuttavia, questa velocità ha un prezzo più alto rispetto a un HDD tradizionale.

Perché un SSD è meglio di un HDD per l’installazione di Windows?

Nel dibattito tra SSD e HDD , gli SSD hanno chiaramente il sopravvento. Gli SSD sono, in media, quattro volte più veloci degli HDD durante la lettura e la scrittura dei dati. Inoltre, l’installazione del tuo sistema operativo Windows su un SSD può darti un tempo di avvio di 20 secondi. Al contrario, l’avvio da un HDD per un’installazione identica può richiedere fino a un minuto.

Inoltre, gli SSD sono più piccoli degli HDD, con un peso inferiore e senza parti mobili. In quanto tali, sono meno inclini a danni fisici. Oggi, gli HDD possono raggiungere capacità di archiviazione maggiori rispetto agli SSD, ma questo divario si sta rapidamente colmando. Per l’utente generico, questa differenza non è nemmeno evidente.

Giocatori, musicisti e grafici apprezzeranno l’utilizzo degli SSD per la loro velocità, riduzione del rumore e aumento delle prestazioni. Inoltre, gli utenti che viaggiano molto beneficeranno dei tempi di avvio più rapidi offerti dagli SSD.

Migra il tuo Windows da HDD a SSD usando Disk Genius

Ora sappiamo perché gli SSD sono buoni, andiamo a portare il tuo Windows da un HDD a un SSD.

Pubblicità
Pubblicità

Eseguire il backup dei dati importanti

La migrazione dell’installazione di Windows da un dispositivo di archiviazione a un altro è un processo complicato e potenzialmente pericoloso. Puoi facilmente corrompere i tuoi dati o, peggio, cancellarli completamente. Quindi, prima di iniziare il processo di trasferimento, assicurati di eseguire il backup di tutti i tuoi dati.

Il processo di installazione eliminerà tutti i dati archiviati sull’SSD di destinazione, quindi devi anche eseguire il backup dei dati su quel dispositivo.

Inoltre, puoi eseguire il backup dei tuoi dati su un dispositivo di archiviazione esterno o sul cloud. Ti consigliamo di archiviare sul cloud per la massima sicurezza dei dati poiché il tuo dispositivo di archiviazione esterno potrebbe danneggiarsi. Tuttavia, questa opzione richiede una connessione a Internet.

Scarica ed esegui DiskGenius

DiskGenius è uno strumento di gestione del disco e recupero dati provato e considerato affidabile da molti utenti. Puoi scaricare questo software gratuito visitando la pagina di download sul sito Web di DiskGenius. Fare clic sul pulsante Download per scaricare il programma di installazione.

Dopo il download, vai al percorso di download e apri il programma di installazione. Una volta aperto, seleziona la tua lingua, leggi e accetta il contratto di licenza. Quindi, attendi il completamento dell’installazione. DiskGenius di solito crea un collegamento per te sul desktop.

Pubblicità
Pubblicità

Quindi, apri il desktop di Windows, trova il collegamento a DiskGenius e fai doppio clic su di esso per eseguire il programma.

Aprire lo strumento di migrazione del sistema su DiskGenius

Con DiskGenius aperto, seleziona lo strumento di migrazione del sistema operativo sulla barra degli strumenti o vai a Strumenti > Migrazione del sistema . Assicurati di aver collegato il tuo SSD al tuo computer. Puoi collegarlo come dispositivo esterno o installarlo nell’apposito slot della scheda madre.

Selezionare il disco di destinazione

Dopo aver aperto lo strumento di migrazione del sistema operativo, identifica e seleziona il tuo SSD come disco di destinazione. Questo passaggio dovrebbe essere abbastanza semplice se l’SSD è l’unico altro dispositivo di archiviazione collegato al computer. Quindi, dovresti disconnettere tutti gli altri dispositivi di archiviazione dal tuo PC per evitare confusione.

Dopo aver selezionato il disco di destinazione, un messaggio a comparsa ti avviserà che tutti i file e le partizioni sul disco di destinazione verranno sovrascritti. Questo non dovrebbe essere motivo di preoccupazione se hai eseguito il backup dei tuoi dati importanti. Selezionare OK per continuare la migrazione.

Confermare le impostazioni di migrazione del sistema

La finestra delle impostazioni di migrazione del sistema consente di personalizzare il modo in cui si desidera che la migrazione proceda. È possibile impostare la dimensione della partizione trascinando le frecce tra le partizioni sul disco di destinazione.

Pubblicità
Pubblicità

Inoltre, puoi scegliere se eseguire l’avvio dal disco di destinazione al termine della migrazione. Se desideri continuare l’avvio dal disco originale, puoi lasciare questa opzione deselezionata.

Infine, puoi impedire al tuo computer di dormire durante la migrazione.

Dopo aver confermato le impostazioni, fai clic sul pulsante Start in basso a destra nel menu.

Apparirà un altro messaggio pop-up che ti avverte che i tuoi file verranno sovrascritti, sottolineando la necessità di eseguire il backup dei tuoi dati. Fare clic sul pulsante OK se si desidera procedere.

Scegli la modalità di migrazione

Il passaggio successivo è scegliere una delle due modalità di migrazione. Hot Migration acquisisce istantanee del sistema attuale senza chiuderlo. Assicurati di salvare i tuoi dati prima di scegliere questa opzione. In alternativa, puoi scegliere di riavviare su Windows Pocket Edition (WinPE).

Pubblicità
Pubblicità

Ti consigliamo di utilizzare la modalità Hot Migration in quanto ti offre un maggiore controllo sul processo di trasferimento. Puoi facilmente interrompere la migrazione da questa modalità. Inoltre, se il disco di destinazione si disconnette dal PC, puoi ripristinare rapidamente il disco originale.

Attendi il completamento

Dopo aver scelto la modalità di migrazione, DiskGenius creerà un’istantanea del tuo sistema operativo Windows e inizierà a copiare i tuoi dati sull’SSD di destinazione. Tutto quello che devi fare mentre questo sta accadendo è aspettare.

Puoi continuare a utilizzare il tuo computer come al solito. Tuttavia, consigliamo di non farlo per due motivi. In primo luogo, potresti interferire con il processo di trasferimento e dovrai ricominciare da capo. In secondo luogo, qualsiasi lavoro svolto sul computer durante la migrazione non si rifletterà sulla nuova copia del sistema operativo.

Riavvia dal tuo SSD

Dopo aver completato la migrazione, il tuo computer è pronto per l’avvio dal tuo SSD. A seconda delle impostazioni di migrazione, il riavvio avverrà automaticamente e potrai riprendere il lavoro come al solito.

Tuttavia, se l’avvio non avviene automaticamente, puoi accedere al BIOS su Windows e scegliere di eseguire l’avvio dal tuo SSD. Il sistema operativo Windows sul tuo SSD è identico a quello installato sul disco originale. Pertanto, tutti i file e le impostazioni sono intatti.

Pubblicità
Pubblicità

Come nota finale, dovresti confermare che puoi avviare correttamente dal disco di destinazione prima di formattare l’HDD originale.

Condividi su:

Seguici su Facebook

Segui la nostra pagina ufficiale su Facebook per rimanere sempre informato sui nostri ultimi articoli pubblicati.

Seguici su Telegram

Ricevi su Telegram aggiornamenti sui nostri nuovi articoli sul mondo della tecnologia.

Sai davvero tutto su Whatsapp?

Leggi ora guide e trucchi su come usare al meglio WhatsApp

Pubblicità