Al momento stai visualizzando Come mandare i messaggi a te stesso su WhatsApp e usarlo come Blocco note

Come mandare i messaggi a te stesso su WhatsApp e usarlo come Blocco note

Inviarti messaggi su WhatsApp sembra inutile, ma in realtà può essere molto utile. Ti aiuterà a salvare dati, ricordare impegni, inoltrare immagini e molto altro; nel frattempo, WhatsApp lo crittografa, fornendo maggiore sicurezza rispetto a un’app per blocco note media. Questa pratica funzione è disponibile sia per Android che per iOS, quindi non dovrai più sprecare memoria scaricando app di note aggiuntive o giocherellando con la condivisione di file.

Ecco come creare i tuoi messaggi crittografati utilizzando WhatsApp.

Pubblicità

Che cos’è un messaggio WhatsApp a te stesso?

Quando WhatsApp è stata fondata nel 2009, si limitava solo allo scambio di messaggi tra due persone. Ora è diventato uno strumento di comunicazione essenziale per tutti negli ultimi anni ed è anche uno dei più sicuri . Dalla creazione di gruppi e dall’invio di audio, foto e file, questa app di messaggistica ha reso la comunicazione più accessibile e più gestibile.

Ora, con questa “funzione nascosta”, diventerà ancora più necessaria per la tua vita quotidiana.

L’opzione di inviare messaggi a noi stessi, sebbene sembri inutile, in realtà è molto pratica. Ha diverse funzioni; il più importante è utilizzare la chat come un blocco note crittografato per annotare dati importanti, promemoria o salvare indirizzi e numeri.

Pubblicità

Un’altra grande cosa che puoi fare usando questo è inviare file come video, clip vocali, foto o documenti dal tuo smartphone al computer o viceversa tramite la modalità Web di WhatsApp.

Come inviare messaggi su WhatsApp a te stesso

Aprire una chat con te stesso su WhatsApp è relativamente semplice. Certo, WhatsApp non lo rende facile, ma non ti ostacola se trovi un modo per farlo. Esistono almeno tre metodi per farlo e sono validi sia in WhatsApp per Android che in WhatsApp per iOS.

Aggiungi te stesso come contatto

WhatsApp è collegato ai tuoi contatti mobili, siano essi altre persone o te stesso. Se crei un contatto con il tuo numero di telefono sul tuo smartphone e attendi che vengano sincronizzati in WhatsApp, vedrai apparire il tuo nome nell’elenco dei contatti insieme al resto dei tuoi contatti.

Potrebbe interessarti:  Come registrare una chiamata video o audio WhatsApp

In altre parole, per aprire una chat con te stesso, devi prima creare un contatto con il tuo numero di telefono sul tuo cellulare e poi aprire una nuova chat. Apparirai quindi sotto il nome con cui hai salvato il contatto e potrai iniziare a chattare.

Per avviare una chat con te stesso dall’elenco dei contatti dovrai però avviare la chat in questo modo:

Pubblicità
  • Recati su contatti del tuo smartphone.
  • Ora trova il contatto con il tuo numero.
  • Apri le informazioni di contatto.
  • Vedrai che troverai il tuo numero con accanto il simbolo di WhatsApp.
  • Selezionalo e si aprirà WhatsApp.
  • Ora scrivi il tuo primo messaggio per creare la chat con te stesso.

Prima WhatsApp rendeva questa operazione più semplice ora devi effettuare questi passaggi descritti sopra.

Per facilitare le cose usa il metodo web per creare una chat con te stesso. Lo dovrai fare solo una volta e poi la chat apparirà sulla tua app Whatsapp.

Visita l’indirizzo web ” https://wa.me/numero di telefono ” su un browser a tua scelta (telefono o computer). Quindi nel campo “numero di telefono”, inserisci il tuo numero di cellulare includendo il tuo prefisso internazionale. Per l’Italia è +39 seguito dal tuo numero.

Una volta fatto invia il tuo primo messaggio a te stesso dal browser e la tua chat con te stesso sarà ora presente su l’app di Whatsapp.

Con un gruppo tutto per te

Tecnicamente questo metodo non è una chat con te stesso, ma una chat di gruppo con te stesso, con il vantaggio che puoi ripetere più volte questo trucco per avere più chat a tema con te stesso. Ad esempio, uno per le ricette, un altro per i promemoria e un altro per i meme che vuoi sempre a portata di mano.

Pubblicità

WhatsApp non ti consente di creare un gruppo con solo te come membro, quindi devi creare un gruppo e invitare almeno uno dei tuoi contatti. Dopo aver creato il gruppo, caccia quella persona dalla chat e il gruppo sarà tuo. Probabilmente dovrai spiegare perché l’hai fatto con l’altro tuo contatto, tuttavia, o saranno un po’ scontenti!

  • Recati nella sezione Chat dell’app, selezionando la relativa scheda presente in alto, fai tap sul pulsante con i tre puntini in verticale posto in alto a destra
  • Seleziona l’opzione Nuovo gruppo dal menu che si apre.
  • A questo punto, seleziona gli altri contatti (ne basta anche solo uno) che intendi includere nel gruppo e fai tap sul pulsante con la freccia in basso a destra
  • Digita il nome che vuoi assegnare al gruppo nel campo Inserisci l’oggetto del gruppo posto in alto, aggiungi un’eventuale foto, facendo tap sul bottone con la macchina fotografica (puoi prelevare la foto dalla galleria fotografica di Android oppure puoi scattarne una al momento) e sfiora il segno di spunta in basso a destra.
  • Dopo aver creato il gruppo, ti ritroverai subito al cospetto della relativa schermata di chat.
  • Procedi con la rimozione degli altri partecipanti: per farlo, premi sul pulsante con i tre puntini in verticale situato in alto a destra, quindi sulla voce Info gruppo annessa al menu che compare e seleziona i partecipanti dall’elenco apposito presente nella schermata successiva, scegliendo poi per ciascuno di essi l’opzione Rimuovi [nome contatto] dal riquadro che si apre. Dai infine conferma, premendo sulla voce OK.
Potrebbe interessarti:  Come configurare due account WhatsApp sul tuo iPhone

Dopo aver compiuto i passaggi di cui sopra, rimarrai soltanto tu come unico partecipante alla chat di gruppo.

Con un collegamento web

WhatsApp ti permette di avviare una chat con qualsiasi account, anche se non ce l’hai tra i tuoi contatti. Visita l’indirizzo web ” https://wa.me/numero di telefono ” su un browser a tua scelta (telefono o computer). Quindi nel campo “numero di telefono”, inserisci il tuo numero di cellulare. Non dimenticare di includere il tuo prefisso internazionale che per l’Italia è +39.

Dovrai farlo solo la prima volta perché in seguito potrai accedere alla conversazione dalle chat di WhatsApp.

Un ulteriore vantaggio di questo metodo è che puoi anche usare la tua chat per inviare cose dal tuo cellulare al tuo PC. Per fare ciò, devi scaricare l’app WhatsApp per PC e inviare un messaggio sul tuo telefono, come sopra. Quindi se ti trovi in ​​un luogo senza accesso al tuo telefono, puoi scrivere una nota sul tuo computer e riceverla sul tuo smartphone.

Pubblicità

Con questo metodo, puoi anche utilizzare il tuo computer per registrare video, audio e scattare foto da inviare immediatamente al tuo telefono, cosa che ovviamente non puoi fare in un blocco note. L’invio di questi file dal computer al telefono può essere noioso se è necessario farlo in fretta. Funziona in modo simile al cloud, ma il vantaggio aggiuntivo di WhatsApp è che è crittografato.

Cosa può fare WhatsApp come blocco note

Ovviamente, sarai in grado di fare le stesse cose che hai già fatto nel tuo blocco note, come ad esempio:

  • Salva le note.
  • Registra clip vocali.
  • Salva le posizioni (come indirizzi, non come posizioni di Google Maps).
  • Avere documenti a portata di mano; ad esempio, una carta d’imbarco o un certificato COVID (solo in alcune applicazioni di blocco note selezionate).
Potrebbe interessarti:  Come inoltrare le immagini di WhatsApp senza perdere le didascalie

Mentre tutto questo può essere fatto in un’app per le note, un blocco note in genere non lo crittograferà, cosa che WhatsApp farà gratuitamente.

La crittografia end-to-end di WhatsApp è considerata una delle migliori per chattare con un’altra persona. Garantirà che solo tu possa leggere o ascoltare ciò che viene inviato. Anche le tue foto sono al sicuro . Nessun intermediario, nemmeno i dipendenti di WhatsApp, sarà in grado di decifrare le tue comunicazioni e, in questo caso, i tuoi appunti.

Inoltre, WhatsApp eseguirà il backup e recupererà le tue note se le perdi e sarai in grado di accedervi da diversi dispositivi (computer e altri telefoni) fintanto che scarichi l’app WhatsApp. Certo, potrebbe anche essere un’app di archiviazione cloud crittografata o un’app di fantasia per il blocco note, ma probabilmente dovrai pagare per questi e WhatsApp è già sul tuo telefono, il che lo rende gratuito, intuitivo e accessibile.

Pubblicità

Conclusioni

Avere una chat WhatsApp con te stesso può essere utilizzato per molte cose, come tenere note crittografate e inviare foto o file. E questo non è nemmeno l’unico motivo per cui WhatsApp è migliore di un’app per blocco note standard.

A differenza di un blocco note, in WhatsApp puoi facilmente conservare video crittografati, note vocali, posizioni esatte di Google Maps e immagini. E puoi inviare cose dal tuo cellulare al tuo PC e viceversa, il tutto gratuitamente e senza pubblicità. Non sprecare denaro e memoria scaricando app di note o condividendo i tuoi file esclusivamente sul telefono e sul PC. Usa WhatsApp come il tuo nuovo blocco note crittografato e semplifica la tua vita.

Condividi su:
Pubblicità