Come funziona Google Wallet ( ex Google Pay )

da | Applicazioni mobile

Google Wallet è un sistema di portafoglio digitale, che permette di pagare ovunque sia accettato: imbarcarsi su un volo, andare al cinema e molto altro, il tutto usando il telefono.

In pratica Google Wallet è un servizio cosiddetto di mobile payment, cioè una piattaforma di pagamenti elettronici online per terminali mobili (app), sebbene lo si possa utilizzare anche su dispositivi tradizionali (computer desktop, notebook, ecc.), tramite un browser.

Pubblicità
Pubblicità

Per saperne di più in questo articolo spiegheremo come funziona Google Wallet illustrando:

  • cos’è questo servizio,
  • le carte di pagamento accettate,
  • come configurare il nostro dispositivo per il suo utilizzo, ammesso che sia compatibile,
  • la procedura da seguire per effettuare sia i pagamenti online che quelli nelle app e nei negozi fisici.

Cos’è Google Wallet

Google Wallet, è un sistema di pagamento che permette di effettuare acquisti di beni e servizi usando le carte salvate nell’account Google.

Si può usare il proprio dispositivo mobile, come ad esempio lo smartphone o lo smartwatch e può essere utilizzato per pagare nei siti o nelle app supportati.

Pubblicità
Pubblicità

Se abbiamo un dispositivo compatibile, si possono eseguire pagamenti anche nei negozi fisici tramite il sistema contactless del POS.

In pratica utilizzando Google Wallet si può pagare con la carta senza bisogno di adoperarla, in quanto basterà sfruttare lo smartphone o lo smartwatch.

per completare il pagamento.

Non tutti i dispositivi, però, sono ancora supportati da questo servizio.

Nato con il nome di Android Pay chiamato poi Google Pay, da quest’anno ha avuto un nuovo cambiamento d’identità, tornando a chiamarsi Google Wallet, con servizi migliorati, l’interfaccia utente semplificata e nuove funzionalità.

Pubblicità
Pubblicità

In termini di sicurezza, i dati della carta di pagamento vengono salvati nell’account Google attraverso un sistema di crittografia, che si basa sui sistemi HTTPS e TLS.

Inoltre, effettuando il pagamento tramite POS nei negozi fisici, i dati della carta non vengono trasmessi in chiaro, ma sono crittografati.

Tramite Google Wallet, è possibile salvare anche biglietti, pass e carte, e nel caso di smarrimento del cellulare, tramite la funzione Trova il mio dispositivo di Android, è possibile cancellare ogni dato da remoto, limitando qualsiasi rischio di uso non autorizzato delle proprie carte.

Banche e partner consentiti

Su Google Wallet si può registrare qualsiasi carta di pagamento, ma soltanto alcune sono abilitate per il pagamento tramite POS.

Ad esempio, sono supportate:

Pubblicità
Pubblicità
  • le carte del gruppo finanziario Nexi,
  • le sue delle banche partner, come Banco BMP, Credito Valtellinese,
  • tantissime altre.

Per avere l’elenco completo dei partner Nexi si può consultare l’indirizzo web seguente.

Per quanto riguarda, invece, l’elenco completo di tutte le altre carte compatibili con il pagamento POS, tramite Google Wallet, si può puoi visitare questa pagina Web di Google

Potrebbe interessarti:  Migliori app mobili per condividere file di grandi dimensioni istantaneamente

Se non abbiamo una carta supportata ufficialmente da Google Wallet, ce ne sono molte altre a disposizione e, a tal riguardo, si può vedere HYPE : un conto di moneta elettronica a cui è associata una carta del circuito Mastercard (sia fisica che virtuale), gestibile da app per smartphone e da PC.

Nella sua versione base non prevede costi fissi mensili e si può aprire in breve tempo, avendo a disposizione un documento d’identità valido e aver compiuto almeno 12 anni d’età.

È compatibile non solo con Google Pay, ma anche con Samsung Pay (solo sui dispositivi Samsung) e Apple Pay (solo sui dispositivi Apple).

Pubblicità
Pubblicità

Ci sono, comunque, altri ottimi servizi che si possono attivare a costo zero:

  • Flowe, il conto apribile online e che, ogni 100 pagamenti effettuati tramite una sua carta di debito, pianta un albero in Guatemala per contrastare la CO2,
  • Revolut , il conto gestibile interamente da smartphone che azzera le spese di invio del denaro, del canone ed eventuali extra.

Se la nostra carta non rientra tra quelle indicate per i pagamenti tramite POS, si può registrare su Google Pay senza limiti per gli acquisti online, basta che faccia parte dei circuiti Visa, Mastercard o American Express.

Requisiti

Per utilizzare i servizi di Google Wallet servono:

  • una carta di pagamento, di credito, di debito o prepagata, appartenente ai circuiti accettati,
  • un account Google relativo a un profilo personale,
  • un dispositivo compatibile con l’app del servizio, sul quale non sia stato eseguito il root.

Attualmente, l’app è disponibile su tutti i telefoni Android e dispositivi Wear OS con versione Lollipop 5.0 o successive e con supporto alla tecnologia NFC, opzionale.

NFC è un sistema che permette la comunicazione di due dispositivi, per lo scambio wireless a breve distanza di dati.

Pubblicità
Pubblicità

Per eseguire i pagamenti, l’utente deve avvicinare il dispositivo mobile al POS, affinché la tecnologia NFC possa trasmettere i dati di pagamento in modo criptato, cosicché il sistema possa autorizzare la transazione.

Inoltre Google Wallet si può usare via Web, da PC, per effettuare pagamenti online nei siti in cui sono presenti i loghi di pagamento di Google.

Come usare Google Wallet

Andiamo a vedere come usarlo sui dispositivi Android, su iPhone e tramite PC.

Il servizio si può usare sia che il nostro smartphone supporti la funzione NFC oppure no, la differenza è che, con NFC è possibile effettuare i pagamenti contactless presso i negozi fisici abilitati in possesso di un POS, altrimenti le funzioni sono le stesse, fatta eccezione per i negozi fisici.

Per controllare se abbiamo NFC:

Pubblicità
Pubblicità
  • andare nelle Impostazioni del smartphone,
  • digitare NFC nella barra di ricerca posta in alto,
  • se non visualizziamo nessun risultato significa che lo smartphone non è abilitato a tale funzione,
  • al contrario, se c’è l’opzione NFC cliccarci su e spostare la levetta da OFF a ON.

Tramite Google Pay si possono anche effettuare acquisti sulle app.

Al momento del pagamento se il servizio è utilizzabile, vedremo comparire il pulsante di Gpay:

  • premerci su,
  • confermare la carta salvata sull’account Google,
  • procedere con il pagamento, confermando anch’esso.
Potrebbe interessarti:  Come resettare OPPO

Come usare Google Wallet su Android

Per gestire le carte registrate ed eseguire i pagamenti tramite POS, è necessario scaricare l’app Google Wallet dal Play Store.

Per scaricarla:

  • andare sul suo indirizzo,
  • premere sul pulsante Installa,
  • attendere il termine del download e dell’installazione,
  • fare tap sul pulsante Apri.

Al suo avvio l’app si collegherà automaticamente all’account Google principale impostato sullo smartphone.

Pubblicità
Pubblicità

Per cambiarlo:

  • cliccare sulla nostra immagine profilo in altro a destra,
  • premere sull’icona della freccia che punta verso il basso,
  • fare tap sulla voce Aggiungi un altro account Google,
  • seguire la procedura guidata a schermo.

Facendo tap sulla dicitura Gestisci gli account su questo dispositivo, si aprirà il pannello delle Impostazioni di Android per aggiungere o rimuovere un account.

Dopo aver selezionato l’account Google da utilizzare:

  • nella home dell’app, premere il pulsante Aggiungi una carta,
  • cliccare sulla voce Nuova carta di credito o di debito,
  • compilare i campi che seguiranno con le informazioni riguardanti la carta da aggiungere,
  • inserire il numero della carta nel campo Numero carta e quelli riguardanti la data di scadenza e il CVC,
  • oppure premere sull’icona blu NFC, a fianco,
  • avvicinare la carta allo smartphone, affinché possa leggere automaticamente il numero della carta e la data di scadenza.

Poi inserire i dati quali:

  1. Nome,
  2. Paese,
  3. Via, Interno,
  4. Codice postale,
  5. Città, Provincia,
  6. Numero di telefono.

Una volta concluso premere il pulsanti Espandi e Salva, per registrare la carta di credito.

Pubblicità
Pubblicità

Adesso vedremo una schermata che indicherà dove poter utilizzare la carta.

Se venisse indicato che non possiamo usare Google Pay nei negozi, significa che la carta non è tra quelle supportate, oppure che, per questioni di sicurezza, il nostro dispositivo non può essere abilitato ai pagamenti via NFC.

Premere quindi sui pulsanti Accetta, per accettare il contratto e OK per iniziare a utilizzare l’app.

Se, in seguito, vogliamo aggiungere ulteriori carte oppure biglietti:

  • avviare l’app Google Wallet,
  • nella schermata principale, fare tap sul pulsante Aggiungi a Wallet, che troviamo in basso,
  • scegliere se cliccare sulla voce:
  1. Carta di pagamento,
  2. Pass per il trasporto pubblico,
  3. Carta fedeltà,
  4. Carta regalo,
  • seguire la procedura a schermo per completare l’aggiunta dell’elemento.

Se possediamo uno smartwatch, si può scaricare Google Wallet dal Play Store dedicato a Wear OS di Android:

Pubblicità
Pubblicità
  • avviare l’app Play Store sullo smartwatch,
  • premere l’icona Cerca, in alto,
  • digitare il termine Google Wallet e fare tap sul suo risultato di ricerca,
  • fare clic sul pulsante Installa per iniziare il download e l’installazione dell’app.

Dopo averla scaricata:

  • avviare l’app e fare tap su Imposta,
  • nel caso non l’avessimo già fatto, verrà richiesto di abilitare l’NFC, pigiando su Impostazioni nella schermata che viene mostrata,
  • visualizzeremo il pannello di impostazioni dell’NFC,
  • da qui spostare la levetta da OFF a ON in corrispondenza della voce NFC.

Tornare nell’app per continuare la sua configurazione.

Potrebbe interessarti:  Come controllare lo stato della batteria dello smartphone Xiaomi

L’app Google Wallet, per ragioni di sicurezza, non può funzionare se non è stato attivato un codice di blocco sul display del quadrante, perciò:

  • fare tap su Continua,
  • scegliere tra Sequenza, PIN o Password.

Dopo averlo configurato:

  • tornare nell’app e seguire le istruzioni a schermo,
  • richiederanno di acconsentire alle richieste che verranno mostrate sull’app Google Wallet.

Una volta completata la procedura, lo smartwatch invierà un messaggio di corretta configurazione, pronto per essere utilizzato per i pagamenti NFC via POS.

Pubblicità
Pubblicità

Come usare Google Wallet su iPhone

L’app Google Wallet non è supportata dalla sezione italiana di Apple e non è fattibile né per quanto riguarda gli iPhone, né per gli iPad.

Una funzione comunque molto simile, ideata appositamente da Apple per i suoi dispositivi è Wallet, il portafoglio virtuale che si integra con Apple Pay, il suo funzionamento è tutto simile al servizio di Google.

Come usare Google Wallet su computer

Un metodo di pagamento può essere aggiunto all’account Google anche tramite browser Web.

Per fare ciò:

  • accedere alla pagina Web del Centro pagamenti di Google
  • eseguire il login tramite lo stesso account utilizzato sullo smartphone,
  • fare tap sulla voce Metodi di pagamento, che troviamo nelle schede collocate in alto,
  • premere sulla voce Aggiungi metodo di pagamento.

La procedura da seguire è simile a quella già vista per l’app su smartphone:

Pubblicità
Pubblicità
  • inserire i dati della carta nei campi che ci vengono richiesti a schermo,
  • fornire un indirizzo di fatturazione,
  • premere sul pulsante Salva, per salvare il metodo di pagamento appena inserito.

Tramite computer, inoltre, si possono salvare anche elementi come carte d’imbarco, biglietti per eventi e simili, tramite il pulsante Aggiungi a Google Wallet, che si può trovare online su differenti siti Internet.

Come usare Google Wallet nei negozi fisici

Per il pagamento di beni e servizi tramite POS nei negozi, dobbiamo avere a disposizione uno smartphone che supporti l’NFC, e un metodo di pagamento tra quelli presi in considerazione.

Se siamo in possesso di tutti i requisiti necessari, al momento del pagamento in cassa, basta avvicinare lo smartphone o lo smartwatch al POS e attendere qualche secondo affinché venga confermata la transazione.

Non c’è bisogno di aprire l’app né di fare nient’altro, perché il pagamento viene automaticamente eseguito in background sul dispositivo.

I pagamenti possono essere effettuati presso quegli esercenti che possiedono un POS con il sistema contactless.

Pubblicità
Pubblicità

Si riconosce:

  • dall’icona con il simbolo del wireless,
  • o quella di Google Pay sul POS,
  • oppure sulle etichette o sui cartelli esposti presso la cassa.

Alcuni tra gli esercenti dove poter utilizzare Google Pay sono Leroy Merlin, Autogrill, Esselunga, Lidl o McDonald’s.

Per avere un elenco degli altri negozi si può consultare la lista presente sul sito Web ufficiale di Google Wallet.

Condividi su:
Pubblicità

Seguici su Facebook

Segui la nostra pagina Facebook per rimanere informato sui nostri ultimi articoli del sito e conoscere sempre meglio il mondo della tecnologia. Ci seguono già 25.000 persone che aspetti.

Seguici su Telegram

Segui il nostro gruppo Telegram gratis per ricevere i nuovi articoli del sito e conoscere sempre meglio il mondo della tecnologia.

Pubblicità
Pubblicità