Al momento stai visualizzando Come funziona Google Pay per pagare direttamente con il telefono

Come funziona Google Pay per pagare direttamente con il telefono

Scopri come configurare un account Google Pay e come utilizzarlo per pagare le cose direttamente dal tuo telefono.

Se sei stanco di tenere traccia del tuo portafoglio o di spulciarlo alla ricerca della carta corretta, o forse ti sei accorto durante la fila alla cassa di aver dimenticato il portafoglio a casa troppe volte, Google Pay potrebbe essere un opzione migliore per te.

Pubblicità

Google Pay è un modo sicuro per gestire le tue carte, inviare denaro agli amici, pagare le bollette e pagare la spesa alla cassa. La configurazione è semplice e ci sono molti modi per sfruttare il tuo portafoglio digitale sul tuo telefono Android. Vediamo quindi come utilizzare Google Pay.

Che cos’è Google Pay?

Nella sua forma più semplice, Google Pay è un portafoglio in cui memorizzi le tue carte. Tuttavia, è capace di molto di più. Con Google Pay puoi utilizzare il tuo telefono Android per coordinare i pagamenti di gruppo e tenere traccia delle tue spese.

Dopo aver effettuato l’accesso all’app con il tuo account Google, puoi aggiungere carte o collegare la tua banca. Una volta che il tuo account Google Pay ha accesso ai fondi, puoi aprire l’app a un registro e toccare il lettore di carte per pagare con una delle carte nel tuo portafoglio GPay.

Pubblicità

Come funziona Google Pay?

Invece di dover inserire manualmente carte specifiche durante il check-out su un sito Web, GPay ti consentirà di scegliere tra le tue opzioni di pagamento a piacimento e significa che non devi memorizzarle tutte sui siti Web stessi.

Quando si utilizza il telefono in una cassa, verrà utilizzata la carta predefinita designata. Quando viene richiesto di inserire il metodo di pagamento, è sufficiente avvicinare il telefono al terminale. Utilizzando NFC (Near Field Communication), il terminale richiederà le informazioni di pagamento dal tuo telefono e GPay fornirà al tuo telefono il metodo di pagamento selezionato.

Pubblicità
Potrebbe interessarti:  Come ridurre le dimensioni di un JPEG

È proprio come strisciare la carta o scansionare un chip, solo che i dati vengono trasmessi dal telefono anziché dalla carta.

Come configurare Google Pay su Android

Configurare Google Pay su un dispositivo Android è eccezionalmente facile. Tuttavia, in realtà esistono due versioni di Google Pay e quella che utilizzi dipende dal tuo paese di residenza.

La nuova app di Google Pay

L’ultima versione di Google Pay è stata lanciata a marzo 2021 e, al momento in cui scriviamo, è disponibile solo negli Stati Uniti, in India e a Singapore. Sulla maggior parte dei dispositivi, dovrai scaricare l’app separatamente. Ciò potrebbe lasciarti con due icone dell’app Pay sui telefoni più vecchi su cui era già preinstallata la vecchia app. Puoi disabilitare la vecchia versione dell’app per nasconderla.

Pubblicità

Per questa guida, configureremo la nuova app, anche se le istruzioni di base dovrebbero essere simili anche per la vecchia app.

Scarica: Google Pay (gratuito)

La vecchia app di Google Pay

In altri paesi potresti avere la versione precedente di Google Pay, che è un semplice gestore di carte che puoi utilizzare per effettuare il pagamento online o in negozio. Questa app viene spesso preinstallata sui dispositivi Android, in particolare sui dispositivi Google, come la serie Pixel. Google ha fornito un elenco di tutti i paesi che supportano Google Pay .

Se questa versione funziona ancora dove sei, aggiornala nello Store o scaricala se non l’hai già.

Scarica: Google Pay 

Pubblicità

Installa il nuovo Google Pay

Esaminiamo ora il processo di installazione. Quindi, parleremo di cosa puoi fare con Google Pay e di alcune funzionalità uniche che potresti aver attivato durante la configurazione.

  • All’apertura dell’app, ti verrà chiesto di accedere al tuo account Google e di fornire il tuo numero di telefono. Questo è obbligatorio per configurare il telefono come dispositivo Google Pay.
  • Il passaggio successivo è una serie di preferenze sulla privacy. Puoi scegliere di abilitare queste funzionalità ora, ma non sono obbligatorie e puoi sempre modificarle in un secondo momento dal menu delle impostazioni. Queste impostazioni includono: farti trovare dagli amici, optare per i premi cashback e condividere i dati delle attività con Google. Ne discuteremo in dettaglio di seguito.

Dopo aver configurato le impostazioni sulla privacy, ti verrà chiesto di configurare il pagamento contactless. Non devi farlo in questo momento, ma per farlo, tocca semplicemente il messaggio nella parte superiore dello schermo e inserisci i dettagli della tua carta. Questa carta verrà utilizzata al momento del check-out in negozio.

Potrebbe interessarti:  Come nascondere le notifiche sulla schermata di blocco di Android

Privacy di Google Pay

Poco prima di inserire i dettagli della tua carta per il pagamento contactless, ti è stato chiesto di decidere tre preferenze sulla privacy. Indipendentemente dal fatto che tu abbia aderito o meno, dovresti sapere cosa fanno e in che modo ti avvantaggiano.

  • Innanzitutto, ti è stato chiesto se vorresti farti trovare dai tuoi amici. Se l’hai abilitato, è probabile che i tuoi amici e contatti siano stati avvisati della creazione del tuo account Google Pay, se anche loro si trovano nell’app. Questo rende più facile per loro connettersi con te sull’app. Quando vengono avvisati, non devono cercarti per dividere il conto del pranzo o inviarti i cinque dollari che ti devono. Toccano semplicemente la loro notifica per connettersi con te all’istante.
  • Poi c’erano i premi cashback. Per essere idoneo, Google Pay deve raccogliere informazioni sui tuoi pagamenti. Queste informazioni riguardano le terze parti coinvolte, come la banca emittente della carta e le attività commerciali per cui stai spendendo denaro, per offrirti opportunità di rimborso nei tuoi negozi preferiti.
  • Infine, Google voleva sapere se avresti condiviso alcuni dati con loro. Salvando questi dati, stanno essenzialmente personalizzando la tua esperienza. Valuteranno dove fai acquisti, che tipo di carta usi e dove ti trovi, per offrirti offerte personalizzate. Questi dati non verranno utilizzati per altri servizi Google.

Tutte queste opzioni sono progettate per ottimizzare la tua esperienza. Hanno lo scopo di rendere più facile la connessione con gli amici fornendoti offerte e opportunità di rimborso in base alle tue abitudini di spesa.

Come utilizzare Google Pay

Ora che hai effettuato l’accesso e sei pronto per iniziare a utilizzare Google Pay, è il momento di aggiungere alcuni metodi di pagamento. Quindi, puoi utilizzare GPay per pagare in negozio e online.

Pubblicità

Aggiunta di carte e utilizzo di NFC

L’aggiunta di carte e lo scorrimento del portafoglio sono terribilmente simili in entrambe le versioni dell’app Google Pay.

Pubblicità
  • Per aggiungere carte al tuo portafoglio Google Pay, tocca il messaggio nella parte superiore dello schermo nel menu principale dell’app. Dovrebbe dire Imposta pagamento contactless oppure puoi invece toccare l’icona Paga contactless .
  • Ora tocca Aggiungi una carta per inserire manualmente i dettagli della tua carta o scatta una foto della tua carta. Una volta aggiunta la prima carta, sarà quella predefinita. Se aggiungi più carte, dovrai scegliere quale carta preferisci come predefinita.
  • Sei pronto per scansionare il tuo telefono alle linee di pagamento utilizzando NFC.
Potrebbe interessarti:  Come disabilitare gli annunci nei giochi per dispositivi mobili

Scorrendo verso sinistra o verso destra dalla tua home page, ti verranno mostrate rispettivamente le tue offerte e le tue attività di spesa. In questo modo puoi tenere traccia dei premi e degli sconti cashback, nonché tenere traccia di dove e come stai spendendo i tuoi soldi.

Pagare online con Google Pay

L’utilizzo di Google Pay online è altrettanto semplice, purché il sito Web in cui ti trovi lo supporti. Quando vai al carrello di qualsiasi sito web stai navigando, il pulsante di pagamento potrebbe essere accompagnato da altri metodi di pagamento: PayPal e Google Pay sono alcuni dei più comuni. Basta toccare quel pulsante e apparirà un overlay GPay.

Questo ti mostrerà l’e-mail, l’indirizzo e la carta predefinita (che puoi modificare qui) del tuo account Google Pay. Tutto quello che devi fare è toccare Paga per confermare e la transazione verrà elaborata.

Altre funzionalità di Google Pay

Alcune altre funzionalità a tua disposizione includono Relazioni, in cui GPay si concentra sulle persone e sulle attività con cui interagisci più regolarmente. Ci sono anche, come abbiamo accennato, le offerte di cashback. Abbiamo già discusso dell’enfasi sul monitoraggio basato sulle relazioni, nonché di alcuni modi in cui GPay intende farti risparmiare denaro .

Pubblicità

Un’altra caratteristica della nuova versione di Google Pay è la possibilità di creare una fattura di gruppo con gli amici. Questo prenderà un conto e lo dividerà tra i membri del gruppo e terrà traccia di chi ha pagato la sua parte fino a quando il totale non sarà esaurito.

Condividi su: