Pubblicità
App IO: come funziona e come registrarsi

App IO: come funziona e come registrarsi

IO, è il nome dell’app governativa definita “tutta la PA a portata di mano”. Questo è il suo indirizzo io.italia.it e fino ad oggi è stata scaricata da 9.941.582 cittadini italiani.

IO permette di operare con le Pubbliche Amministrazioni, locali e nazionali, predisponendo tutti i loro servizi, comunicazioni, pagamenti e documenti in un’unica app.

Pubblicità

Per iniziare a utilizzare IO, ci si deve registrare con le credenziali SPID o con la Carta d’Identità Elettronica (CIE) e, dopo la prima registrazione, sarà possibile accedere digitando il PIN scelto da noi o tramite riconoscimento biometrico (impronta digitale o riconoscimento del volto).

Con IO, si avrà la possibilità di ricevere messaggi, avvisi, comunicazioni, da qualunque Ente pubblico, tutto dentro in quest’unica app.

Con IO si possono organizzare i pagamenti verso gli Enti della Pubblica Amministrazione, tramite la piattaforma pagoPA inserita nell’app. Dalla sezione “Portafoglio” si possono associare i vari metodi di pagamento (per ora carte di credito e, prossimamente, anche Bancomat, Paypal, Satispay, ecc.), mentre lo storico delle operazioni rimarrà sempre visibile nell’app.

Pubblicità

Cos’è app IO

L’app IO è nata da un progetto della società per lo sviluppo dei servizi digitali PagoPA S.p.A ed è disponibile dal mese di aprile del 2020 in forma gratuita. L’applicazione è disponibile per smartphone e tablet Android e iPhone ed in open beta.

IO è stata pensata per essere un tramite tra cittadini e Pubblica Amministrazione, come punto di riferimento per i servizi telematici, in base all’art. 64 bis del nuovo Codice dell’Amministrazione Digitale.

Tra i servizi offerti c’è la possibilità di ricevere notifiche e avvisi per controllare il pagamento delle imposte e dei tributi, quelli relativi all’ACI  e sullo stato del pagamento del bollo auto, di controllare i certificati e le attestazioni di proprietà e ricevere comunicazioni riguardo le richiesta di cittadinanza. IO serve anche da archivio personale dei propri documenti.

Come usare l’app IO

Come scaricare app IO

IO è disponibile sia su Android che su iPhone, anche se per  iPad gli sviluppatori non hanno ancora rilasciato una versione apposita. Vediamo come scaricare e installare l’applicazione:

Pubblicità
  • su Android aprire IO sul Play Store e Installare,
  • su iPhone aprire la pagina dell’applicazione su App Store per scaricarla,
  • premere sul pulsante Ottieni/Installa,
  • verificare l’ identità tramite Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple.

Come accedere all’app IO

Scaricata l’applicazione si deve effettuare il primo accesso:

  • avviare l’app IO,
  • nella pagina di login, scegliere un metodo per il processo di autenticazione. Quelli disponibili sono la CIE( carta identità elettronica) o lo SPID. Per accedere con questo premere sul pulsante Entra con SPID,
  • scegliere il provider in cui si è registrato lo SPID premendo sulla relativa icona.
  • siamo ora nella pagina di accesso SPID, qui dovremo fornire il nostro indirizzo email, la password e il codice di sicurezza (o autorizzare l’accesso tramite l’app dell’identity provider),
  • effettuato l’accesso con SPID, premere sul pulsante Accetta, per accettare i termini e le condizioni d’uso dell’applicazione,
  • impostare un codice di sblocco numerico di 6 cifre (PIN) digitandolo sulla tastiera a schermo e poi digitandolo nuovamente per confermarlo,
  • questo codice sarà richiesto al posto dell’identificativo SPID o dei dati della CIE (carta identità elettronica) per effettuare gli accessi successivi,
  • premere sul pulsante Continua e poi cliccarci su ancora  per confermare l’indirizzo di posta elettronica.

Dalla home page, nella scheda Messaggi, si possono visualizzare le comunicazioni inviate dagli enti pubblici. Per attivare l’impronta digitale o il riconoscimento del volto e rendere l’accesso più rapido:

  • premere sulla voce Profilo, in basso a destra,
  • fare clic sulla voce Preferenze e poi su quella Riconoscimento biometrico,
  • toccare sull’interruttore posto vicino alla voce Attiva il riconoscimento biometrico,
  • da ora in poi l’applicazione consentirà di accedere tramite riconoscimento di volto o impronta,
  • se non si potrà usare il metodo di riconoscimento biometrico, basterà premere sul pulsante Annulla, all’accesso, e digitare il PIN.

Come attivare Cashback su app IO

Il Cashback di Stato  è nato, a partire da dicembre 2020, per combattere l’evasione fiscale e incentivare l’uso dei metodi di pagamento elettronici.

Con il Cashback il Governo Italiano permette di ricevere indietro il 10% (fino a un massimo di 300 euro/anno, suddivisi in 150 euro a semestre) delle spese sostenute nei negozi in cui si è scelto di pagare tramite moneta elettronica (quindi carta di credito/debito/prepagata o app di pagamento) sotto forma di bonus cashback.

Per ogni singola transazione, si potrà recuperare al massimo 15 euro.

Pubblicità

Per accedere al bonus si dovrà avere almeno 18 anni e risiedere in Italia. Per ottenere il cashback si dovrà aver effettuato almeno 50 transazioni tramite moneta elettronica a partire dal 1° gennaio 2021 nei 6 mesi successivi.

Il bonus cashback sarà attivo in tre differenti periodi di sei mesi ciascuno:

  • il primo da gennaio 2021 a giugno 2021 incluso,
  • il secondo da luglio 2021 a dicembre 2021 incluso,
  •  il terzo (per ora ultimo) da gennaio 2022 a giugno 2022 incluso.

Per metterlo in pratica:

  • registrare un metodo di pagamento idoneo di cui siamo titolare nell’app IO,
  • scaricata l’app ed effettuato l’accesso premere sulla voce Portafoglio nella pagina principale dell’applicazione,
  • premere su Cashback e pigiare sul pulsante Attiva il Cashback,
  • cliccare su ciascuna delle caselle di autorizzazione e mettere la spunta su ognuna,
  • andare sul pulsante Dichiaro. A questo punto si deve inserire il nostro codice IBAN nell’app IO per l’accredito del bonus e premere sul pulsante Continua (se si vuole invece aggiungere il nostro IBAN in un secondo momento premere sul pulsante Salta),
  • fare clic su Aggiungi un metodo per inserire una carta di credito
  • dopo aver premuto Aggiungi un metodo, cliccare sulla voce Carta PagoBANCOMAT (oppure su un altro metodo di pagamento che è visibile nella lista),
  • premere su Continua e sarà visualizzata la nostra carta PagoBANCOMAT,
  • trovata la carta PagoBANCOMAT, premere sul pulsante Salva,
  • verrà fatta la richiesta di attivare il cashback sulla carta: fare tap sull’interruttore posto vicino al nome della carta e poi sul pulsante Attiva.

Da ora in poi, tramite l’app IO, verrà tenuto di conto in automatico dei pagamenti e si potrà controllare il nostro cashback e le nostre transazioni:

  • premendo sulla voce Portafoglio nella pagina principale dell’app,
  • sfiorando la voce Cashback e il pulsante Dettaglio transazioni.

Se volessimo aggiungere un altro metodo di pagamento:

Pubblicità
  • premere di nuovo sulla voce Portafoglio nella pagina principale dell’app,
  • cliccare sul pulsante Aggiungi un metodo al cashback e ripetere i passaggi già visti.

Il cashback prima che diventi attivo potrebbe passare qualche ora ed anche i pagamenti effettuati verranno inseriti nell’app alcune ore dopo il pagamento nel negozio.

Oltre all’app IO, comunque, anche altre app di pagamento, come Satispay ed Enel X Pay consentono di partecipare al Cashback di Stato.

Altre funzionalità dell’app IO

Oltre al Cashback e agli servizi già visti, nell’app IO si possono esaminare i documenti memorizzati. Per farlo:

  • selezionare la voce Profilo che si trova in basso a destra nella pagina principale,
  • cliccare sulla voce Codice Fiscale che vedi in alto,
  • premere due volte su ciascun documento presente, per visualizzarne il fac-simile,
  • scorrere la pagina verso il basso, per visionare il codice a barre.

Per controllare i servizi disponibili per l’app nella nostra area:

  • selezionare la voce Servizi, in basso nella pagina principale,
  • nella scheda Locali, premere sulla voce Aggiungi le tue aree di interesse e digitare il nome del nostro Comune di residenza, per memorizzarlo e mostrare i servizi nella scheda Locali dell’app.

Sempre nel menu Servizi, premendo sulla scheda Tutti si possono visualizzare tutti i servizi disponibili per l’app.

Pubblicità

Cliccando sul nome di ogni servizio, si può entrare nell’area di gestione degli avvisi e delle notifiche, che saranno automaticamente impostate come attive. Per disattivarle andare sull’interruttore vicino alla voce Notifiche push; se vogliamo disattivare il servizio, premere sull’interruttore che si trova alla voce Il servizio è attivo e sul pulsante Ok.

Per scansionare il QR code di un avviso di pagamento cartaceo:

  • premere sulla voce Portafoglio presente nella home page,
  • pigiare sul pulsante Paga un avviso,
  • autorizzare l’app ad accedere alla fotocamera e inquadrare il QR code.

Per aggiungere i promemoria delle scadenze in automatico ai calendari:

  • andare alla voce Profilo della pagina principale dell’app,
  • cliccare sulle voci Preferenze e Calendario preferito,
  • fornire l’autorizzazione all’uso dei calendari,
  • scegliere il calendario in cui memorizzare i promemoria, premendo sul relativo nome che si trova nella lista.
david rossi

Salve mi chiamo David Rossi esperto e appassionato informatico. Mi piace tenermi sempre informato sulle ultime novità tecnologiche e per questo ho creato il sito www.soluzionecomputer.it.

Condividi su:
Pubblicità
Pubblicità