Come fare Carta d’identità elettronica online CIE

da | Siti web e servizi online

Il nostro documento di Identità ha una durata di dieci anni, se siamo maggiorenni, di 3 anni per i più piccoli e di 5 anni per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni e può essere richiesto e rinnovato in qualsiasi momento. Da qualche tempo a questa parte la carta d’identità elettronica, realizzata in policarbonato in formato carta di credito, ha sostituito quella cartacea e rispetto a questa, offre una serie di funzioni aggiuntive, che permettono di interagire con i servizi della Pubblica Amministrazione online.

In pratica la carta d’identità elettronica italiana (CIE) è un documento di riconoscimento che sostituisce la carta d’identità in formato cartaceo nella Repubblica Italiana. La sua introduzione garantisce più sicurezza, eliminando problemi di clonazione e contraffazione ed, insieme allo SPID, è uno strumento di autenticazione per l’accesso ai servizi web, erogati dalla pubblica amministrazione italiana.

Se avete bisogno, perciò, di rinnovare la propria carta d’identità, in questo articolo daremo informazioni su come fare la CIE, o carta d’identità elettronica, direttamente online. Spiegheremo come fare CIE online, illustrando come prenotare un appuntamento per il rilascio della tessera, in quanto per completare tutta la pratica dovremo andare fisicamente negli uffici del proprio Comune, e come attivarla, usando sia con un computer dotato di lettore smart card compatibile, sia uno smartphone dotato di tecnologia NFC.

Informazioni preliminari

Come dicevamo, è possibile richiedere online la CIE, ma poi bisogna andare in un ufficio del proprio Comune per completare la pratica.

Occorre infatti:

  • registrare la propria impronta digitale,
  • fornire tutta la documentazione necessaria all’ottenimento della CIE:
  1. la ricevuta della prenotazione online (che arriva via email al termine della procedura di prenotazione),
  2. due fototessere (se non si è provveduto già ad allegare una foto in fase di prenotazione online) cartacee o in formato digitale (su una chiavetta USB),
  3. il codice fiscale,
  4. la vecchia carta di identità (in caso di rinnovo),

oppure la denuncia fatta presso le autorità (nel caso di furto/smarrimento/deterioramento).

Il costo per la prima emissione o il rinnovo della CIE è di 22,21 euro (di cui 16,79 euro per le spese di produzione e invio del documento, 5,16 euro di diritto fisso e 0,26 euro di diritti di segreteria).

Se abbiamo bisogno di richiedere il duplicato della CIE per:

  • furto,
  • smarrimento,
  • deterioramento, oltre alla somma indicata ci sono da pagare altri 5,16 euro di diritto fisso.

Per tutti i dettagli si può consultare la documentazione ufficiale su rilascio e rinnovo della Carta di Identità Elettronica.

Come si fa la CIE online

Per prenotare online un appuntamento in Comune e richiedere la CIE:

  • collegarsi alla pagina di prenotazione CIE
  • fare clic su Cittadini,
  • compilare il primo modulo,
  • dal menu a tendina Seleziona il motivo della richiesta,
  • scegliere una delle opzioni tra:
  1. Primo documento,
  2. Rinnovo,
  3. Furto/Smarrimento,
  4. Minori,
  • inserire nome, cognome, codice fiscale e Comune di residenza della persona che deve richiedere la CIE.

Nella sezione Dove si vuole richiedere il documento?:

  • scegliere se procedere presso il Comune di residenza,
  • o un Altro Comune,
  • spuntare la casella accanto alla voce Non sono un robot,
  • premere su Continua.

C’è ora da scegliere la sede dell’appuntamento: dall’elenco che vediamo, se è disponibile più di una sede, fare clic su quella che ci interessa.

La richiesta online della CIE è possibile se il Comune ha attivato questa opzione, nel caso non fosse accessibile la prenotazione online, a destra della sede vedremo un lucchetto.

  • Selezionare la data e l’orario,
  • nel calendario a sinistra le date disponibili sono in blu, quelle non disponibili in grigio,
  • cliccare su una delle date disponibili, mentre a destra scegliere un orario dall’elenco,
  • premere su Continua.

Nella schermata successiva:

  • selezionare la modalità di ritiro,
  • premere su Ritiro in Comune se vogliamo ritirare la carta di persona,
  • oppure su Spedizione via posta se preferiamo la spedizione,
  • scegliendo quest’opzione occorre digitare l’indirizzo dove vogliamo sia spedita la tessera.

Per maggiori informazioni vai alla pagina web.

Al termine:

  • premere su Accedi per salvare l’appuntamento,
  • se abbiamo già una CIE valida e attivata fare clic su Entra con CIE ,
  • se abbiamo uno SPID, scegliere Entra con SPID,
  • inserire le credenziali per effettuare l’accesso.

Nel caso in cui non avessimo le credenziali SPID o una CIE attivata:

  • registrarsi al sito,
  • a destra sullo schermo, premere su Registrazione,
  • compilare il modulo inserendo:
  1. codice fiscale,
  2. nome, cognome,
  3. Comune di residenza,
  4. email e numero di telefono.

Per continuare:

  • scegliere una password,
  • digitarla due volte (nel campo Password e in quello Conferma),
  • digitare una domanda per recuperare l’account nel caso smarrissimo la password nel menu a tendina Domanda segreta,
  • nel campo Risposta segreta, scrivere la risposta alla domanda.

Dal menu a tendina Lingua per ricevuta appuntamento e notifiche:

  • scegliere Italiano,
  • spuntare la casella Non sono un robot,
  • fare clic su Conferma (per due volte di seguito).

A questo punto visualizzeremo la pagina di riepilogo dell’appuntamento:

  • alla sezione Foto tessera, possiamo allegare la foto che apparirà sul documento (formato Passaporto): premendo su Carica,
  • fare clic su Continua e seguire le istruzioni sullo schermo per caricare il file.

Se non effettuiamo questa operazione, dovremo portare in Comune due fototessere cartacee o in formato digitale su una chiavetta USB.

Sempre dalla schermata di Riepilogo dell’appuntamento:

  • nella sezione pagamento, si può visualizzare l’importo da pagare, da saldare direttamente in Comune il giorno dell’appuntamento,
  • al termine premere su Salva riepilogo che si trova all’inizio della schermata.

La ricevuta di prenotazione sarà inviata via email:

  • stamparla e portarla con noi in Comune,
  • durante l’appuntamento saranno fornite le prime 4 cifre sia del PIN che del PUK.

Una volta ricevuta la CIE, per posta o con ritiro di persona, nella busta, oltre alla carta, troveremo anche un foglio con la seconda parte dei due PIN e PUK (composta sempre da 4 cifre). Il codice PIN per intero (8 cifre) è indispensabile per l’attivazione del documento.

Come attivare la CIE

Una volta ottenuta la CIE, per sfruttarla appieno, dovremo attivarla tramite PC, dotato di lettore smart card compatibile o con uno smartphone con tecnologia NFC.

Vediamo come fare ricordando che, per procedere, sono necessarie anche le 8 cifre del codice PIN della carta.

Come attivare la CIE dal computer

Si può attivare la CIE dal browser del computer mediante un lettore smart card, collegato e installato al PC, acquistabile anche sui principali store online, controllando che sia compatibile con la CIE.

Dopo aver collegato il lettore al computer:

  • scaricare il software CIE ID,
  • collegarsi a questa pagina
  • andare alla sezione Middleware e manuale d’uso,
  • fare clic su Middleware per Windows — scaricare la versione x.y.z se usiamo Windows,
  • o su Middleware per macOS, — scaricare la versione x.y.z se usiamo macOS.

A download completato,

con Windows:

  • eseguire il file .exe scaricato,
  • premere su Sì, Accetto,
  • fare clic su Fine, per concludere il setup.

Con un Mac:

  • estrarre il contenuto dal file zip appena scaricato,
  • avviare il file .pkg presente al suo interno,
  • nella finestra che si apre, premere su Continua tre volte di seguito,
  • fare clic su Accetta e Installa,
  • digitare la password di amministrazione,
  • premere su Installa software e Chiudi, per concludere il setup.

C’è ora da:

  • avviare il software CIE ID sul computer,
  • premere su Continua e Inizia,
  • posizionare la CIE sul lettore smart card,
  • digitare le 8 cifre del codice PIN per intero,
  • cliccare su Abbina,
  • terminata la procedura, chiudere il programma.

D’ora in poi potremo autenticarci ai servizi della Pubblica amministrazione:

  • cliccando su Entra con CIE,
  • avvicinando la CIE al lettore,
  • quando vedremo un popup in cui viene chiesto di digitare il PIN, digitare solo la seconda parte del PIN, cioè le ultime 4 cifre,
  • premere OK.

Come attivare la CIE da smartphone

L’attivazione della CIE può essere effettuata anche solo con uno smartphone dotato di tecnologia NFC (sia esso un device Android o un iPhone).

Scaricare e installare l’app CIE ID disponibile su:

  • Play Store  per tutti i device con sistema operativo Android 6 o superiore,
  • su App Store per tutti gli iPhone con iOS 13 o superiore.

Se usiamo Android, una volta avviata l’app:

  • scorrere verso destra per avanzare nel tutorial,
  • spuntare la casella in fondo alla pagina, vai ancora avanti,
  • premere su Abilita NFC,
  • fare tap su NFC e premere sul pulsante a destra della voce NFC, per abilitare l’opzione,
  • tornare indietro e proseguire nel tutorial,
  • al termine pigiare su Avvia e Registra la tua carta.

Fatto ciò:

  • digitare il PIN di 8 cifre per intero,
  • andare avanti e premere su Inizia,
  • posizionare la CIE con la parte frontale appoggiata alla fotocamera posteriore.

Quando l’abbinamento della carta sarà terminato, vedremo una spunta sullo schermo:

  • premere su Salva PIN, se vogliamo evitare di digitare, per ogni accesso, la seconda parte del PIN,
  • altrimenti potremo effettuare il riconoscimento con impronta o riconoscimento del viso.

Se usiamo un iPhone, dopo il tutorial iniziale:

  • premere su Accetta,
  • scorrere la schermata verso destra,
  • alla fine del tutorial, premere su Avanti e Registra la tua Carta,
  • andare vanti nel nuovo tutorial e inserire il codice PIN di 8 cifre,
  • appoggiare la carta sulla fotocamera sul retro,
  • quando l’abbinamento è terminato, premere su Configura Face ID,
  • o Touch ID, se il nostro iPhone non ha il riconoscimento facciale,
  • cliccare su OK nel popup che compare.

Da ora in poi potremo accedere con la CIE ai servizi online che la supportano.

Per ulteriori informazioni si può consultare il sito ufficiale del Ministero dell’Interno.

Condividi su:

Seguici su Facebook

Segui la nostra pagina ufficiale su Facebook per rimanere sempre informato sui nostri ultimi articoli pubblicati.

Seguici su Telegram

Ricevi su Telegram aggiornamenti sui nostri nuovi articoli sul mondo della tecnologia.

Sai davvero tutto su Whatsapp?

Leggi ora guide e trucchi su come usare al meglio WhatsApp

Pubblicità