Pubblicità
You are currently viewing Come comprare un dominio Web

Come comprare un dominio Web

Immaginiamo di essere nella fase di avere a disposizione un dominio di terzo livello del tipo nomesito.piattaforma.it. gratuito. Con un dominio gratuito possiamo usare un indirizzo Web composto da tre parti: il nome scelto da dare al sito Internet, il nome del servizio online da utilizzare per la sua creazione e il dominio di primo livello.

Il dominio web, conosciuto anche come nome a dominio o come DNS (Domain name System), è un sistema di riconoscimento specifico. Se volessimo fare un paragone con gli indirizzi reali: il nome del dominio internet (www.nomedeldominio) è l’indirizzo dell’abitazione e il suffisso (it, .com, .net, .org ecc) il numero civico.

Pubblicità

Perchè quindi comprarne uno?

  • per avere un indirizzo Web più corto e più professionale per il nostro spazio online,
  • per farsi conoscere e presentare servizi o prodotti,
  • se siamo dei professionisti e vogliamo dare maggiori informazioni su di noi, facilitando la comunicazione,
  • per sviluppare un’attività economico-commerciale nel mondo dell’e-commerce,
  • per pubblicare blog, intimisti o collettivi, a livello privato o giornalistico.

Come comprare un dominio Web

Comprare un dominio Web rappresenta, quindi, un passo importante per entrare con il piede giusto nl mondo virtuale della rete.

Scegliere il nome e l’estensione

Prima di comprare un dominio Web è indispensabile effettuare alcuni passaggi e tra i primi c’è quello di sceglierne il nome.

Pubblicità

La scelta del nome non va sottovalutata, perchè sarà dovuto anche a questo, se gli utenti accederanno più o meno al nostro sito Web.

Le scelte possono essere diverse:

  • un nome semplice da ricordare facilmente,
  • un nome che sia descrittivo dell’attività o dell’argomento di cui si parla nel sito Internet.

In entrambi i casi è consigliabile che la parola scelta sia concisa e breve, cercando di evitare termini lunghi o costituiti da parole separate da trattini.

Se il nostro sito Internet si rivolge per lo più ad un pubblico italiano, meglio utilizzare un nome di dominio con una parola italiana: sarà più semplice da ricordare e con meno possibilità din errore durante la digitazione.

Se siamo liberi professionisti, o se l’ azienda fa riferimento alla nostra persona, non sarebbe male registrare un dominio con il nostro nome, cognome o entrambi.
Se riusciamo a trovare subito libero un nome di dominio con queste caratteristiche, conviene registrarlo subito.

Pubblicità

Dopo aver scelto il nome dominio c’è da prendere ora la decisione sull’estensione, altrettanto importante.

Esistono tre diversi tipi di estensioni:

  1. quelle generiche,tra le più note e utilizzate del tipo .com, .org e .net. Spesso impiegate per i siti Internet generici,
  2. quelle nazionali, ad esempio quelle del tipo .it (per l’Italia), .uk (per Il Regno Unito) e .de (per la Germania). Che indicano che un sito Internet è scritto soprattutto in una lingua e è pensato per un pubblico appartenente ad uno specifico paese.
  3. le  estensioni gTLD, estensioni particolari che, utilizzate principalmente dalle aziende, servono per identificare in maniera semplice e veloce l’attività di un sito Internet, ad esempio per un sito di e-commerce, si potrebbe acquistare un dominio .shop. Altri esempi di estensioni gTLD sono le estensioni .blog o .news.

Verificare la disponibilità del dominio

Dopo aver svolto la scelta del nome e dell’estensione, prima di comprare un dominio Web c’è da svolgere un altro passaggio fondamentale: verificare la disponibilità del dominio.

Per verificare la disponibilità di un dominio conviene utilizzare il servizio Web DomainsBot  da cui si possono avere idee alternative, secondo le parole chiave che inseriamo nel campo di ricerca.

Per verificare la disponibilità del nome del dominio scelto:

Pubblicità
  • andare alla pagina principale di Web DomainsBot,
  • digitare nel campo di ricerca il nome dominio scelto,
  • premere sul pulsante della lente di ingrandimento.

Una volta visualizzata la pagina dei risultati della ricerca si potranno valutare tutte le possibili estensioni per il nome del nostro dominio. Se vogliamo apportare modifiche alla ricerca si possono sfruttare i comandi posti sulla sinistra con cui scegliere le estensioni da inserire, i sinonimi e molto altro ancora.

A questo punto se il nome dominio è disponibile, si può passare all’acquisto vero e proprio del dominio Web. Altrimenti conviene pensare ad un altro nome e di controllarne poi, di nuovo, la disponibilità su DomainsBot.

Come acquistare un dominio Web

Esistono differenti opzioni e varie offerte per comprare un dominio Web. Tra le società più rinomate c’è Aruba, ,società italiana che opera nei settori del Web hosting, del cloud e delle pratiche online.

Con Aruba si può ottenere un dominio nel giro di pochi clic e a prezzi contenuti, con la possibilità di scegliere:

  • oltre 700 estensioni disponibili,
  • aggiungere 5 caselle email da 1 GB personalizzate complete di accesso via Webmail,
  • protezione antispam e antivirus.

Nel prezzo sono compresi :

Pubblicità
  • il servizio Swite (per creare siti Web aggiornati in automatico a partire dai propri profili social),
  • la gestione DNS,
  • il redirect,
  • l’assistenza h24.

I prezzi partono da 0,99 euro + IVA il primo anno e poi da 9,99 euro + IVA/anno per il solo dominio o da 15,49 euro + IVA/anno per il dominio con email.

Tra queste scelte è consigliabile la seconda, perchè permette di avere un indirizzo email con dominio personalizzato e conferire, quindi, maggiore professionalità agli occhi dell’utente.

Per registrare il nostro dominio con Aruba:

  • accedere a https://hosting.aruba.it/home.aspx,
  • digitare il dominio da acquistare nel campo di testo al centro dello schermo,
  • premere sull’icona della lente d’ingrandimento, in modo da verificarne la disponibilità.

Se il dominio risulta disponibile:

  • scegliere le estensioni da acquistare per (es. .com, it e .eu), spuntando le relative caselle.
  • sempre consigliato scegliere più estensioni, così da avere più visibilità online e raggiungere un pubblico più ampio,
  • cliccare sul pulsante Prosegui.

Per continuare:

Pubblicità
  • selezionare i servizi da includere nell’ordine,
  • uno spazio su cui ospitare il sito (hosting) e/o una soluzione all-in-one per realizzare siti Web, blog ed e-commerce.

Per quanto riguarda l’hosting, Aruba propone alcune soluzioni facenti riferimento a Linux e a Windows, con:

  • spazio disco e traffico illimitati,
  • caselle email,
  • certificato SSL DV
  • software gratuiti e CMS, come WordPress, Drupal, Joomla, Prestashop e Magento.

Ci sono i piani dedicati di hosting:

  • Linux Aruba, ideali per chi ha bisogno di programmare con linguaggi come PHP, Perl, Python e Ruby e che, usando Softaculous App Installer, possono far di installare oltre 200 applicazioni gratuite, tra cui WordPress, Drupal e PrestaShop,
  • Windows Aruba,  basati su Windows Server 2019, ideali per l’utilizzo di applicazioni che richiedano il database MSSQL (Microsoft SQL Server) e l’esecuzione di script ASP e .NET.

I prezzi per entrambi partono da 11,99 euro + IVA il primo anno e poi 28,99 euro + IVA/anno al rinnovo.

Per chi vuole realizzare il proprio sito con WordPress, sono disponibili i piani Hosting WordPress Aruba, che si suddividono in piani:

  • Hosting WordPress Standard,
  • Hosting WordPress Gestito.

La differenza sta nel fatto che gli Hosting WordPress Gestito prevedono:

Pubblicità
  • l’aggiornamento automatico di CMS, temi e plugin,
  • prestazioni ottimizzate,
  • backup automatici,
  • ambiente di staging per testare le modifiche al sito,
  • supporto specialistico.

I prezzi partono da:

  • per l’Hosting WordPress Standard da 19,99 euro + IVA/anno il 1° anno e poi 34 euro + IVA/anno al rinnovo, con spazio Web e traffico illimitati, dominio, 5 caselle email da 1GB e certificato SSL DV,
  • per l’Hosting WordPress Gestito Smart da 29,99 euro + IVA/anno il 1° anno e poi 79 euro + IVA/anno al rinnovo, con supporto a 50.000 visitatori, spazio Web e traffico illimitati, dominio, 5 caselle email da 1 GB, database MySQL con backup, supporto su plugin consigliati e certificato SSL DV.
  • In ambito e-commerce, c’è invece il piano Hosting WooCommerce Gestito di Aruba, con cui è possibile creare un e-commerce basato su WordPress e sul plugin WooCommerce, il tutto già installato e pronto all’uso.

Il prezzo è di 124,50 euro + IVA/anno il 1° anno e poi 249 euro + IVA/anno comprensivo di:

  • dominio,
  • spazio illimitato su SSD,
  • database da 2GB su SSD,
  • certificato SSL DV,
  • 12 istanze,
  • backup automatici,
  •  ambiente di staging,
  • caselle email da 1GB illimitate,
  • 10 caselle PEC su dominio.

Se dobbiamo imparare ancora un po’ per creare un sito Web, potremmo usare un sitebuilder , cioè un costruttore automatico, come SuperSite di Aruba.

Questo è un servizio che permette di creare siti Web, blog ed e-commerce professionali senza scrivere neanche una riga di codice, usando un Editor visuale drag-and-drop, nel quale selezionare i vari elementi con il mouse per: inserirli, modificarli o spostarli come vogliamo.

Si può provare gratis per 30 giorni e, se confermiamo, costa 39 euro/anno + IVA il primo anno e 99 euro + IVA/anno al rinnovo con il piano SuperSite Professional, compresi:

Pubblicità
  • dominio di secondo livello,
  • 5 caselle email,
  • certificato SSL DV,
  • assistenza gratuita.

Una volta scelti i servizi da acquistare:

  • cliccare sul pulsante Prosegui,
  • verificare che il riepilogo dell’ordine sia corretto,
  • premere di nuovo sul pulsante per continuare.
  • accedere all’ account Aruba o,
  • cliccare sul pulsante Registrati, se non abbiamo ancora l’account,
  • compilare i moduli a schermo per completare la registrazione

Ad accesso effettuato:

  • indicare a chi intestare il dominio: a noi, selezionando il nostro nominativo o a un nuovo cliente,
  • verificare ed eventualmente modificare i dati riportati nel modulo su schermo,
  • fare la stessa cosa con il modulo riguardante i dati di fatturazione,
  • pagare con uno dei metodi di pagamento es. PayPal, carta o bonifico,

Il dominio adesso è stato acquistato e possiamo creare il nostro sito Internet con i servizi di Aruba.

Altre società per l’acquisto di un domino Web

Altre società dove possiamo acquistare un dominio Web sono: Register, Siteground, VHosting Solution, GoDaddy ed altre storiche aziende di hosting come: Register, Ehiweb e Tiscali.

Vediamole nel dettaglio:

Pubblicità
  • Register:  azienda italiana che permette di acquistare la registrazione di domini e offre servizi di hosting. Register propone la comper di domini con estensioni generiche e nazionali, oltre che domini con le nuove estensioni gTLD.
  • EhiWeb: azienda di telecomunicazioni che fornisce servizi di ADSL e VoiP ed offre domini per la realizzazione di un sito Web personalizzato.
  • Tiscali: società di telecomunicazioni che offre servizi di Internet, telefonia fissa e mobile e permette l’acquisto di domini.
  • Siteground: offre dominio e hosting, ottima assistenza clienti del sito, anche in lingua italiana.
  • VHosting Solution: hosting professionale con prezzi accessibili. Presenta soluzioni per tutte le tasche per l’acquisto di domini e spazi di hosting.
  • GoDaddy: uno dei siti hosting più famosi al mondo. E’ possibile registrare il proprio dominio e acquistare uno spazio di hosting con prezzi che variano a seconda dell’estensione e dello spazio richiesto.
david rossi

Salve mi chiamo David Rossi esperto e appassionato informatico. Mi piace tenermi sempre informato sulle ultime novità tecnologiche e per questo ho creato il sito www.soluzionecomputer.it.

Condividi su:
Pubblicità