Come bloccare le applicazioni su iPhone

da | iPhone/iPad

Volendo, su un iPhone, è possibile sospendere l’esecuzione in background e il download delle applicazioni e impedire gli acquisti in-app. Su alcune applicazioni considerate attualmente essenziali tipo: Dropbox,Google Drive,Google Maps o WhatsApp, o su altre che rispondono a gusti più personali e limitati, potremmo aver voglia e necessità di porre delle limitazioni.

Potrebbe essere nostro desiderio, infatti mantenere una certa privacy, proteggendo determinate app sul nostro dispositivo, o limitarne l’utilizzo. In questo articolo affronteremo il tema di come bloccare le applicazioni su iPhone, in modo da non poterle spostare, eliminare o modificare, fino a che non avviene lo sblocco.

Ci sono, a proposito, varie soluzioni native e di terze parti da usare facilmente. In pratica quello che spiegheremo sarà: come bloccare un’app su iPhone, come bloccare le applicazioni su iPhone in background, o bloccarne gli aggiornamenti. Per proseguire, poi, col dire come bloccare le applicazioni su iPhone a pagamento e gli acquisti in-app su iPhone

Come bloccare un’app su iPhone

E’ possibile bloccare un’app su iPhone, più di una, o tutte le app su iPhone, usando una funzione inclusa in iOS, chiamata Tempo di utilizzo, che consente di impedire l’accesso a intere categorie d’appartenenza o solo a specifiche applicazioni.

Il blocco avviene dopo un periodo di tempo minimo della durata di un 1 minuto.

Per usufruirne bisogna:

  • usare una qualsiasi app compresa nel blocco,
  • attendere che passi il lasso di tempo impostato per il blocco.

Fatto ciò, iOS impedirà l’accesso a tutte le applicazioni appartenenti a quella categoria e, per ripristinarne il funzionamento, sarà necessario inserire un codice, da configurare in fase di impostazione del blocco.

Per bloccare le applicazioni su iPhone adoperando Tempo di utilizzo:

  • andare nella home screen e/o nella Libreria app di iOS,
  • sfiorare l’icona di Impostazioni (quella a forma di ruota d’ingranaggio),
  • nella schermata successiva selezionare la voce Tempo di utilizzo,
  • scegliere Blocca impostazioni di “Tempo di utilizzo”,
  • impostare il PIN da usare per bloccare le app su iPhone con password digitandolo per due volte consecutive,
  • inserire i dati relativi al proprio ID Apple nell’apposito campo, così da poter recuperare il codice in caso di dimenticanze,
  • fare tap sulla voce OK in alto a destra per confermare il tutto.

Una volta effettuati questi passaggi, dalla schermata principale di Tempo di utilizzo nelle Impostazioni di iOS:

  • sfiorare la dicitura Limitazioni app,
  • premere sul Aggiungi limitazione di utilizzo,
  • inserire il PIN impostato in precedenza e selezionare le categorie di app da bloccare:
    1. Tutte le app e le categorie (per bloccare l’accesso a tutte le app),
    2. Social network,
    3. Giochi,
    4. Svago,
    5. Creatività,
    6. Produttività e finanza,
    7. Istruzione,
    8. Informazioni e lettura,
    9. Salute e fitness,
    10. Utility,
    11. Acquisti e cibo,
    12. Viaggi,
    13. Altro.

Per esempio se vogliamo bloccare le app su iPhone per studiare, si può impostare il blocco per quelle app che rientrano nella categoria dei giochi, che attualmente non ci sono utili.

Per impostare il blocco solo per specifiche app:

  • espandere la categoria di riferimento premendo sul suo nome,
  • selezionare l’app su cui vogliamo agire dall’elenco.

Fatto ciò:

  • premere sul bottone Avanti in alto a destra e impostare il limite di utilizzo,
  • definire il limite di tempo che preferiamo per far innescare il blocco,
  • spostare su ON la levetta relativa alla voce Blocca al termine del limite, per impedire l’utilizzo delle app bloccate senza immissione del codice,
  • premendo sulla voce Personalizza giorni, è possibile impostare dei tempi di blocco differenti per ogni giorno della settimana,
  • per terminare cliccare su Aggiungi in alto a destra.

Da ora in avanti, per avviare una qualsiasi delle app compresa nel blocco, servirà attendere che passi il tempo impostato come tempo di utilizzo, superato il quale entrerà in funzione e, per poter usare le app bloccate, ci sarà bisogno di immettere il codice.

Se le app risultano già bloccate, significa che nella giornata corrente le abbiamo già usate o abbiamo usato applicazioni appartenenti alle categorie bloccate per un lasso di tempo superiore a quello impostato come limite giornaliero.

Per mantenere l’accesso a una delle app comprese nelle categorie bloccate, in modo da poterla usare senza dover digitare alcun codice:

  • andare nuovamente nella schermata principale di Tempo di utilizzo nelle Impostazioni di iOS,
  • sfiorare la dicitura Sempre consentiti,
  • premere sul pulsante (+) relativo alle applicazioni che desideriamo rendere utilizzabili nonostante facciano parte di una categoria bloccata,
  • inserire il PIN impostato per confermare e applicare le modifiche.

Se, invece, intendiamo revocare del tutto il blocco impostato, dalla schermata principale di Tempo di utilizzo nelle Impostazioni di iOS:

  • selezionare le app o le categorie bloccate,
  • premere sul pulsante Elimina limitazione per due volte consecutive.

C’è anche un modo per bloccare le app su iPhone con face ID che, però, non è permessa direttamente da iOS, ma esistono delle app che supportano il blocco mediante Face ID, come ad esempio WhatsApp.

Come bloccare le applicazioni su iPhone in background

Può succedere di uscire da un’app e notare che, anche dopo qualche minuto, l’iPhone continua a essere caldo, evidentemente l’applicazione consuma molte risorse e rimane attiva in background più del previsto.

Se vogliamo intervenire a riguardo, senza aspettare che iOS termini automaticamente l’app dopo qualche minuto, si possono bloccare le app in background su iPhone, andando a terminare l’applicazione in maniera forzata.

Per fare ciò occorre:

  • richiamare il menu del multitasking di iOS,
  • con un iPhone con Face ID: effettuare uno swipe dalla parte in basso al centro dello schermo verso l’alto,
  • con un iPhone con Touch ID, premere il tasto Home per due volte consecutive,
  • individuare l’app da chiudere e trascinare la sua scheda verso l’alto.

Se, invece, intendiamo bloccare l’aggiornamento in background delle app, impedendo di inviare e ricevere dati mentre non sono in primo piano, serve agire sulle impostazioni.

C’è da tener presente, però, che: disattivando l’aggiornamento in background delle app, queste non avranno più la possibilità di essere subite pronte non appena aperte.

Ad esempio, le app di messaggistica o di posta elettronica, non mostreranno subito gli ultimi messaggi ricevuti, ma ci sarà da aspettare che questi vengano scaricati dopo aver avviato l’app, inoltre le app per il meteo o per le news non mostreranno subito le notizie più aggiornate e così via.

Se, comunque, vogliamo procedere in tal senso:

  • andare nella home screen e/o nella Libreria app di iOS,
  • sfiorare l’icona di Impostazioni (quella a forma di ruota d’ingranaggio),
  • nella schermata successiva fare tap sulla voce Generali,
  • premere su Aggiorna app in background per due volte di seguito e selezionare l’opzione No.

E’ anche possibile disattivare l’aggiornamento in background solo per certe app:

  • andare nel menu Impostazioni > Generali > Aggiorna app in background,
  • spostare su OFF la levetta relativa alle applicazioni che non vogliamo far aggiornare quando non sono in primo piano, intervenendo sull’apposito elenco.

Per tornare indietro basta portare nuovamente gli interruttori su ON nella schermata precedente.

Come bloccare gli aggiornamenti delle applicazioni su iPhone

Aggiornando le applicazioni sull’impulsione si è sicuri di usufruire delle ultime funzionalità messe a disposizione dagli sviluppatori e, con gli aggiornamenti, possono anche essere corretti bug e falle di sicurezza.

In ogni caso se volessimo bloccare gli aggiornamenti delle applicazioni su iPhone, ecco come fare:

  • dalla home screen e/o dalla Libreria app di iOS, sfiorare l’icona di Impostazioni a forma di ruota d’ingranaggio,
  • fare tap sulla voce App Store,
  • portare su OFF l’interruttore che troviamo accanto alla voce Aggiornamenti app nella sezione Download automatici.

Per tornare indietro portare nuovamente l’interruttore su ON dalla stessa schermata .

Questa procedura permette di bloccare il download automatico degli aggiornamenti da parte di iOS ed, anche, il download automatico delle app installate su altri device, connessi allo stesso ID Apple.

Non impedisce, però, l’aggiornamento diretto delle app tramite App Store, che resta comunque disponibile ed è anzi consigliato.

Come bloccare le applicazioni su iPhone a pagamento

Vediamo ora come bloccare le applicazioni su iPhone a pagamento, impedendo a chicchessia di acquistare applicazioni senza consenso.

Anche se, comunque, la protezione fornita dalla password dell’ID Apple o dai metodi di riconoscimento biometrici (Face ID e Touch ID) dovrebbe bastare.

Se però vogliamo attivare delle restrizioni specifiche e bloccare completamente il download di nuove app, sia gratuite che a pagamento, fare così:

  • dalla home screen e/o dalla Libreria app di iOS, sfiorare l’icona di Impostazioni (quella a forma di ruota d’ingranaggio),
  • fare tap sulla voce Tempo di utilizzo nella schermata successiva,
  • scegliere la voce Restrizioni contenuti e privacy e portare su ON l’interruttore Restrizioni contenuti e privacy,
  • digitare il PIN impostato per la funzione Tempo di utilizzo ( abbiamo spiegato precedentemente come configurarla),
  • fare tap sulla voce Acquisti su iTunes e App Store e su quella Installazione app,
  • sfiorare l’opzione Non consentire.

In caso di ripensamenti si deve:

  • impostare nuovamente l’opzione Consenti, dalla schermata preposta,
  • oppure deselezionare l’opzione Restrizioni contenuti e privacy in generale dalla schermata mostrata dopo aver selezionato le voci Tempo di utilizzo e Restrizioni contenuti e privacy nelle Impostazioni di iOS.

Come bloccare gli acquisti in-app su iPhone

Se intendiamo bloccare gli acquisti in-app su iPhone, senza agire sul download delle app in generale, o su altri fattori riguardanti il loro impiego, fare così:

  • dalla home screen e/o dalla Libreria app di iOS sfiorare l’icona di Impostazioni, a forma di ruota d’ingranaggio,
  • fare tap sulla voce Tempo di utilizzo nella schermata successiva,
  • selezionare l’opzione Restrizioni contenuti e privacy,
  • spostare su ON l’interruttore Restrizioni contenuti e privacy,
  • immettere il PIN impostato per la funzione Tempo di utilizzo,
  • fare tap sulla dicitura Acquisti su iTunes e App Store e su quella Acquisti in-app,
  • scegliere l’opzione Non consentire.

Per tornare indietro basta:

  • impostare nuovamente l’opzione Consenti,
  • oppure selezionare le voci Tempo di utilizzo e Restrizioni contenuti e privacy nelle Impostazioni di iOS,
  • deselezionare l’opzione Restrizioni contenuti e privacy in generale.

Seguici su Facebook

Segui la nostra pagina ufficiale su Facebook per rimanere sempre informato sui nostri ultimi articoli pubblicati.

Seguici su Telegram

Ricevi su Telegram aggiornamenti sui nostri nuovi articoli sul mondo della tecnologia.

Segui il nostro canale Whatsapp.

Continua a rimanere informato sul mondo della tecnologia seguendo in nostro canale Whatsapp.