Come attivare iPhone per il primo utilizzo

da | iPhone/iPad

Per usare un nuovo iPhone bisogna svolgere alcune azioni per farlo funzionare in quanto, appena acceso, la prima cosa che appare è una schermata di iOS che chiederà di impostare altre specifiche informazioni. In pratica si tratterà di renderlo attivo, cioè messo in funzione e in azione, un’operazione sicuramente ne difficile, ne lunga.

Si tratta infatti di una breve procedura di inizializzazione da eseguire via Internet, che richiede pochi minuti. In questo articolo forniremo tutte le informazioni necessarie per rendere in grado chiunque di attivare il proprio iPhone, intervenendo con la configurazione iniziale di iOS, da eseguire dopo aver inserito la SIM all’interno del dispositivo e averlo acceso.

All’interno della nostra descrizione una parte sarà dedicata anche a come riabilitare un iPhone disabilitato e a come attivare lo schermo dell’iPhone, senza premere il tasto Home. Nel dettaglio quello di cui tratteremo, sarà appunto: come attivare un iPhone nuovo, spiegando quali sono le Operazioni preliminari da compiere, come eseguire la procedura di prima configurazione, come attivare iPhone disabilitato e come attivare iPhone senza tasto Home

Come attivare iPhone nuovo

Vediamo, quindi, come attivare un iPhone appena acquistato, oppure un telefono che, per qualche motivo, è stato riportato alle impostazioni di fabbrica.

Operazioni preliminari

Per poter attivare un nuovo iPhone, o un iPhone che è stato sottoposto a procedura di ripristino, è fondamentale avere una connessione a Internet, indispensabile per inviare ai server di Apple la richiesta di attivazione del dispositivo.

Per connessione si intende:

  • una qualsiasi rete Wi-Fi,
  • la connessione dati disponibile sulla SIM, preventivamente inserita all’interno del telefono.

Per quanto riguarda una eSIM, sarà necessario effettuare l’attivazione usando la rete Wi-Fi in quanto, la configurazione della scheda SIM elettronica, avviene in una fase successiva rispetto all’attivazione vera e propria di iPhone.

Durante l’attivazione è consigliabile tenere il telefono collegato al caricabatterie per tutta la durata della configurazione iniziale, per evitare spegnimenti improvvisi.

Per effettuare il ripristino dei dati da un altro telefono, o da un backup precedente, controllare di avere a portata di mano:

  1. il vecchio smartphone (Android o iPhone),
  2. le credenziali dell’ID Apple sul quale è stato archiviato il backup iCloud,
  3. o il computer sul quale avevamo precedentemente realizzato la copia dei dati. Se questi sono stati crittografati, ricordarne la chiave di sblocco, altrimenti non sarà possibile ripristinarli.

Come eseguire la procedura di prima configurazione

Dopo aver portato a termine le operazioni preliminari, adesso possiamo attivare iPhone, eseguendo la procedura di prima configurazione del device.

Per iniziare:

  • accendere il telefono e attendere la comparsa della schermata dei saluti, in varie lingue;
  • quando ciò avviene, effettuare uno swipe verso l’alto,
  • scegliere la lingua e la nazione in cui useremo il dispositivo,
  • se abbiamo scelto di usare una SIM fisica, fare tap sulla voce Scheda SIM,
  • digitare il codice PIN della scheda, se necessario, per sbloccarla.

Ora:

  • indicare se vogliamo che l’iPhone usi il genere maschile, femminile oppure neutro,
  • configurare la grandezza di testo e icone e toccare il pulsante Continua, per passare alla fase di recupero dei dati,
  • per configurare il telefono importando tutti i dati da un altro modello di iPhone:
    1. prendere quest’ultimo,
    2. assicurarsi che il Wi-Fi e il Bluetooth siano attivi,
    3. avvicinare fisicamente i due dispositivi, finché non si “riconoscono”.

Per avviare il trasferimento dei dati:

  • fare tap sul pulsante Continua che compare sullo schermo del vecchio device,
  • inquadrare l’animazione che compare sullo schermo, mediante la fotocamera del nuovo telefono,
  • durante questa procedura, è consigliabile tenere entrambi i dispositivi in carica, per evitare spegnimenti improvvisi e ricominciare tutto daccapo.

Nel caso non volessimo importare i dati da un vecchio iPhone, dalla schermata Inizia subito:

  • fare tap sulla voce Configura senza un altro dispositivo per passare alla configurazione manuale,
  • quando richiesto, collegarsi ad una rete Wi-Fi tra quelle disponibili, passaggio fondamentale, specie se abbiamo scelto di attivare iPhone senza SIM, altrimenti il dispositivo non verrà attivato e non potrà essere utilizzato, almeno finché non ci collegheremo a Internet ,o connetteremo iPhone a un computer, a sua volta collegato alla Rete,
  • attendere che l’attivazione del telefono venga completata,
  • seguire le indicazioni che ti vengono proposte, per configurare Face ID/Touch ID e creare un nuovo codice di sblocco.

Dalla schermata App e dati scegliere se:

  • ripristinare il telefono da un backup iCloud (previo accesso all’ID Apple corrispondente),
  • ripristinare i dati da un backup presente su Mac o PC (previa connessione a iTunes/Finder), se migrare i dati da Android (usando l’app Passa a iOS),
  • non trasferire app e dati e riconfigurare il telefono come nuovo.

Una volta scelta l’opzione più adatta al nostro caso:

  • attendere il trasferimento dei dati venga portato a termine,
  • effettuare l’accesso al tuo ID Apple (oppure creane uno al momento, scegliendo l’apposita opzione),
  • accettare i termini e le condizioni di iOS, intervenendo sui pulsanti dedicati.

E’ anche possibile attivare iPhone senza ID Apple, in questo modo:

  • dalla schermata d’accesso all’ID Apple, toccare la voce Hai dimenticato la password o non hai un ID Apple?,
  • fare tap sulla dicitura Imposta in seguito e rispondere in maniera affermativa all’avviso che viene mostrato,
  • il mancato accesso all’ID Apple impedisce, tra le altre cose, il download delle app dallo store, la configurazione del sistema di sicurezza Dov’è e il download delle applicazioni da App Store, andando a limitare in maniera importante le funzionalità del telefono

Con una eSIM per Configura un piano cellulare seguendo le istruzioni che vediamo sullo schermo:

  • indicare se condividere le statistiche d’uso del dispositivo con Apple e gli sviluppatori di terze parti oppure no, rispondendo in maniera appropriata alle varie richieste,
  • procedere con la configurazione di Siri, Apple Pay, Portachiavi di iCloud e Tempo di utilizzo, seguendo varie procedure guidate,
  • si può scegliere di effettuare in seguito questi ultimi passaggi, premendo sull’apposita voce che compare sullo schermo.

Al termine della fase di configurazione iniziale, saremo in grado di usare il telefono, esattamente come prima che questo si bloccasse.

Come attivare iPhone disabilitato

Se abbiamo digitato più volte il proprio codice di sblocco in maniera errata e, dopo l’ultimo tentativo, è comparso sullo schermo un messaggio con scritto: l’ iPhone è disabilitato, oppure iPhone non è disponibile, vediamo come fare per ripristinarlo.

La procedura di riattivazione prevede il reset del telefono e la conseguente perdita di tutti i dati presenti in memoria, tuttavia, se avevamo preventivamente realizzato un backup di iPhone, sarà possibile ripristinarlo anche durante la procedura di configurazione iniziale.

Ecco come procedere.

Con iOS 17, o un’edizione successiva del sistema operativo di iPhone, avendo modificato il codice di sblocco nelle 72 ore precedenti, vi sono ottime possibilità di riuscire a sbloccare il device usando il codice precedente, evitando dunque di effettuare il ripristino.

Per riuscirvi fare così:

  • dalla schermata di blocco di iPhone, inserire il codice finché non compare il messaggio iPhone non disponibile,
  • toccare sulla voce Hai dimenticato il codice? situata in basso a destra,
  • premere sul pulsante Inserisci il codice precedente,
  • quando richiesto, digitare il codice di sblocco in uso prima della modifica,
  • iPhone dovrebbe sbloccarsi entro pochi istanti e chiedere di un nuovo codice di sblocco,
  • inserirlo per due volte consecutive.

Nel caso non avessimo modificato il codice di sblocco di recente, oppure se sul device è installata un’edizione di iOS antecedente alla 17 (ma comunque successiva alla 15.2), si può procedere con lo sblocco e il ripristino direttamente dall’apparecchio, a patto che quest’ultimo risulti collegato a Internet. Dobbiamo, inoltre, ricordarci l’ID Apple e la password in uso sul device, per disattivare il sistema antifurto integrato.

Dalla schermata di blocco di iPhone:

  • digitare il codice di sblocco più volte, finché non compare la voce Hai dimenticato il codice? (in basso a destra, su iOS 17 e successivi),
  • oppure la dicitura Inizializza iPhone (in alto, su iOS 16 e precedenti),
  • quando ciò avviene, fare tap su questa voce e, se richiesto, toccare il pulsante Inizializzazione di iPhone.

A questo punto:

  • digitare la password del proprio ID Apple per uscire dall’account configurato e disattivare il sistema di sicurezza Dov’è,
  • premere sulla voce Inizializza iPhone, per dare inizio alla procedura di cancellazione dei dati, che è irreversibile).

Se impieghiamo uno iOS 17 e sul dispositivo è configurata una eSIM, si può scegliere se mantenere soltanto i dati della SIM virtuale oppure no, facendo tap sulla voce più appropriata. Una volta completata la fase di ripristino, dovremo riattivare iPhone, eseguendo la procedura di configurazione iniziale, vista in precedenza.

Se telefono non fosse collegato a Internet, e non fossimo riusciti ad attivare l’iPhone disabilitato si può impostare il device in modalità di ripristino/collegamento al computer eseguendo il reset usando:

  • un PC Windows e iTunes,
  • o un Mac con il relativo Finder.

Come attivare iPhone senza tasto Home

Se avessimo bisogno di attivare uno schermo di iPhone senza dover premere il tasto Home (o il tasto laterale) esistono due modi.

  1. usare la funzione Alza per attivare: disponibile su iPhone 6s e successivi, che consente di accendere lo schermo sollevando il dispositivo,
  2. attivare il comando vocale Ehi Siri.

Per mettere in pratica la prima opzione:

  • aprire le Impostazioni di iOS, facendo tap sul simbolo dell’ingranaggio dalla schermata Home (oppure nella Libreria app),
  • toccare la voce Schermo e luminosità e spostare su ON la levetta Alza per attivare,
  • a seguito di questa operazione, per attivare iPhone, dovremo semplicemente afferrare il dispositivo e rivolgere lo schermo verso l’alto.

Inoltre, se disponiamo di iPhone 14 o successivi (naturalmente privi di tasto Home), si può far sì che una versione dello schermo meno luminosa, con le informazioni essenziali come widget, notifiche, data e ora, rimanga attiva anche quando il telefono è bloccato.

Per abilitare questa caratteristica, dal menu Impostazioni > Schermo e luminosità di iOS:

  • premere sulla voce Schermo sempre attivo,
  • spostare su ON la levetta dedicata.

Il secondo sistema per attivare lo schermo di iPhone tramite il comando vocale Ehi Siri, si abilita in questo modo:

  • andare nelle Impostazioni di iOS,
  • fare tap sulla voce Siri e ricerca,
  • se necessario, attivare la levetta della voce Rileva “Ehi Siri”,
  • verrà chiesto di eseguire una procedura guidata, che consente di _insegnare _a iPhone a rispondere esclusivamente ai comandi ricevuti dalla nostra voce,
  • abilitare la levetta denominata Usa Siri quando bloccato.

A partire da questo momento, pronunciando ad alta voce la frase “Ehi Siri!” mentre ci troviamo nelle vicinanze del proprio iPhone, lo schermo funzionerà e potremo dialogare con l’assistente vocale di Apple.

Per attivare lo schermo del telefono senza premere il tasto Home, nel caso che questo pulsante non funzioni più, si può, inoltre, configurare un tasto Home virtuale su schermo, usando le tecnologie di iOS.

Vediamo come:

  • aprire il menu Impostazioni > Accessibilità > Tocco di iOS,
  • fare tap sulla voce AssistiveTouch,
  • spostare su ON la levetta omonima.

Comparirà un pulsante virtuale sullo schermo di iPhone, posizionato per impostazione predefinita nella parte inferiore destra del display. Questo pulsante virtuale consente di richiamare un menu in sovrimpressione, dal quale poter accedere:

  1. al centro di controllo,
  2. al centro notifiche,
  3. ad alcune impostazioni rapide relative al telefono,
  4. al tasto Home.

Per cambiare e far sì che il pulsante virtuale serva solo da tasto Home:

  • fare tap sulla voce Tocco singolo disponibile nel riquadro delle Azioni personalizzate,
  • apporre il segno di spunta accanto alla voce Home.

Seguici su Facebook

Segui la nostra pagina ufficiale su Facebook per rimanere sempre informato sui nostri ultimi articoli pubblicati.

Seguici su Telegram

Ricevi su Telegram aggiornamenti sui nostri nuovi articoli sul mondo della tecnologia.

Segui il nostro canale Whatsapp.

Continua a rimanere informato sul mondo della tecnologia seguendo in nostro canale Whatsapp.