Come asciugare i dispositivi elettronici bagnati

da | Smartphone

Ti stai godendo la piscina, la spiaggia o semplicemente il cortile, e qualcuno decide che sarebbe un’ottima idea spingerti in piscina o immergerti con il tubo da giardino. È tutto divertimento e giochi finché qualcuno non bagna un telefono. Se ti è successo, o peggio ancora, se il tuo telefono ha subito una breve schiacciata nel bagno, questo tutorial mostra come asciugare rapidamente e completamente i tuoi dispositivi elettronici fradici.

A seconda di quanto tempo il tuo dispositivo è rimasto immerso o di quanto potrebbe essere saturo, questa procedura potrebbe funzionare o meno per te. Tuttavia, l’utilizzo di questa procedura sarà probabilmente la soluzione migliore per ripristinare la piena funzionalità del dispositivo.

Spegnilo completamente

Se il dispositivo è ancora acceso quando lo peschi fuori dall’acqua, spegnilo completamente. Anche se il dispositivo funziona ancora, spegnendolo completamente potrebbe evitare il cortocircuito dei circuiti. NON si tratta semplicemente di mettere il dispositivo in modalità di sospensione o di spegnere il display. Spegni completamente il dispositivo per avere maggiori possibilità di salvarlo nei prossimi passaggi.

Rimuovere la batteria, se possibile

Se il tuo dispositivo è dotato di batteria rimovibile, rimuovi la batteria dal dispositivo. Ciò proteggerà ulteriormente il tuo dispositivo da cortocircuiti e danni irrevocabili.

Nella maggior parte dei casi, non è l’acqua in sé che uccide un dispositivo, ma è il dispositivo che va in cortocircuito perché l’acqua è sul dispositivo mentre è presente una carica elettrica. La rimozione della batteria ti aiuterà anche a eliminare l’acqua dal vano batteria in modo molto più efficace nel passaggio successivo.

Sbarazzarsi di tutta l’acqua

È qui che le cose si fanno difficili. È necessario rimuovere quanta più acqua possibile dal dispositivo. Potrebbe essere necessario pulirlo con un panno o scuoterlo per far uscire l’acqua. Potrebbe anche essere necessario, a seconda del dispositivo e di come è assemblato, rimuovere alcuni pannelli o componenti per esporre l’interno del dispositivo, dove potrebbe nascondersi dell’acqua, e scuoterlo o espellere in altro modo l’acqua.

Di seguito sono riportati altri modi per rimuovere l’acqua e asciugare completamente il dispositivo:

Usa una bomboletta di aria compressa : dovrai fare attenzione qui, poiché l’aria compressa preferisce soffiare MOLTO fredda e può congelare momentaneamente la superficie degli oggetti su cui viene spruzzata. Prova a soffiare l’aria a distanza ed evita di usarlo direttamente su circuiti sensibili. In qualunque modo ti avvicini a questo, il dispositivo deve essere il più privo di acqua possibile prima di passare al passaggio successivo.

Utilizza un asciugacapelli : se necessario, puoi utilizzare un asciugacapelli per accelerare il processo di asciugatura, ma SOLO con impostazioni di aria fresca. Non bombardare il tuo dispositivo con aria calda . Potresti causare ulteriori danni con l’applicazione di aria calda. Ciò che vuoi veramente provare a fare è forzare l’aria fresca a temperatura ambiente nelle aree in cui la tensione superficiale dell’acqua la fa aderire al dispositivo, costringendola a fuoriuscire e facendola evaporare.

Questo è un po’ meglio dell’aria compressa, poiché un flusso costante di aria a soffio rapido può essere diretto al tuo dispositivo senza la preoccupazione di congelarne rapidamente le parti.

Applicare con parsimonia l’alcol : utilizzando un batuffolo di cotone, applicare piccole quantità di alcol sulle zone interessate, quindi soffiare per favorire l’evaporazione dell’alcol. L’alcol rimuoverà l’acqua da una superficie, ma ancora una volta, usa cautela e discrezione.

Copri il dispositivo con un agente essiccante : l’agente essiccante più comune noto per aiutare in questo caso è il riso bianco. Sebbene sia facilmente disponibile ed economico, non è efficace quanto altri agenti essiccanti. Inoltre, può ostruire piccole fessure, come le porte di ricarica e jack audio, e mescolarsi con l’acqua danneggiando ulteriormente le parti interne del dispositivo.

È meglio usare il gel di silice (che si trova in quei piccoli sacchetti nelle scatole delle scarpe), che assomiglia alla sabbia e, onestamente, sarà molto più efficace del riso bianco. Procurati un contenitore ermetico e ricopri completamente il tuo dispositivo con pacchetti di gel di silice. Non è necessario aprire le confezioni: basterà coprirci il dispositivo. In alternativa, acquista una lettiera per gatti a base di cristalli e copri completamente il tuo dispositivo con essa.

Lasciare il dispositivo nel contenitore per ALMENO 48 ore. Il tuo dispositivo potrebbe richiedere un periodo di tempo più lungo nell’agente essiccante, a seconda di quanto tempo e quanto è stato completamente immerso. In alcuni casi, potrebbe essere necessario lasciare il dispositivo inattivo per più giorni o fino a una settimana e devi resistere alla tentazione di vedere se si riaccenderà.

La cosa da ricordare qui è che più a lungo lasci il dispositivo nell’agente essiccante, maggiori saranno le possibilità che funzioni quando reinserisci la batteria e/o lo riaccendi. Il gel di silice è estremamente assorbente e sarà in grado di rimuovere tutta l’acqua da aree come porte di ricarica, jack audio, altoparlanti e circuiti esposti. Se il dispositivo non si riaccende dopo una settimana nell’agente essiccante, è probabile che sia rotto in modo permanente.

Utilizza gli altoparlanti del tuo dispositivo : questo è utile solo dopo che sei riuscito a rimuovere abbastanza acqua per accendere il tuo dispositivo. Se gli altoparlanti del tuo telefono o laptop non suonano ancora bene come prima, puoi riprodurre un suono ad alta frequenza per alcuni minuti o un’ora per far uscire l’acqua rimanente dalle porte degli altoparlanti.

Ultima risorsa: controlla la tua garanzia

C’è un’alta probabilità che il tuo dispositivo elettronico venga danneggiato in modo permanente dall’acqua. La cosa migliore che puoi fare ora è controllare la garanzia e pregare che copra i danni causati dall’acqua. Se il dispositivo non funziona dopo tutti i passaggi precedenti, potrebbe essere necessario ripararlo da un professionista e la garanzia potrebbe non coprire il costo della riparazione.

I danni causati dall’acqua sono un rischio quando si cerca di unire il divertimento estivo con l’elettronica o quando si è generalmente disattenti nei confronti dell’acqua. Sii consapevole di dove ti trovi e cerca di non trasportare i tuoi dispositivi in ​​piscina o in altri grandi specchi d’acqua. Quando ti imbatti in queste situazioni, agire rapidamente e seguire la procedura di cui sopra probabilmente ti offrirà le migliori possibilità di salvare il tuo dispositivo.

Seguici su Facebook

Segui la nostra pagina ufficiale su Facebook per rimanere sempre informato sui nostri ultimi articoli pubblicati.

Seguici su Telegram

Ricevi su Telegram aggiornamenti sui nostri nuovi articoli sul mondo della tecnologia seguendo il nostro canale gratuito.

Segui il nostro canale Whatsapp.

Continua a rimanere informato sul mondo della tecnologia seguendo il nostro canale WhatsApp gratuito.