Come aggiornare il BIOS UEFI in Windows

da | Computer, Windows

La maggior parte degli utenti di PC non aggiorna mai il proprio BIOS. Dopotutto, le prestazioni del PC spesso non sono influenzate dalla versione del BIOS. Allora perché dovresti? Due parole: stabilità continua.

Un BIOS obsoleto può limitare le prestazioni del PC, ridurre la stabilità del PC, debilitare le impostazioni di overclock e rimanere incompatibile con determinati dispositivi. Di fronte a problemi, la maggior parte degli utenti di PC proverà tutto nel libro senza rendersi conto che i loro problemi derivano da un BIOS obsoleto. La raccomandazione generale è: stai bene, finché non inizi a notare problemi di compatibilità hardware.

Qui ti mostreremo come aggiornare in sicurezza il tuo UEFI BIOS.

Che cos’è un BIOS UEFI?

Il BIOS (Basic Input/Output System) funge da trigger, controllando e attivando il tuo hardware. Determina anche i dispositivi di avvio, il software di potenziamento della CPU, le impostazioni di overclock e molti altri parametri.

È anche responsabile del test dei componenti hardware, come il disco rigido e la GPU, attraverso una sequenza chiamata POST (Power-On Self-Test). La maggior parte ha familiarità con il BIOS attraverso problemi associati alla connessione hardware. Ad esempio, il tuo BIOS invierà un errore allo schermo se la connessione SATA del disco rigido è scollegata.

Un BIOS UEFI (United Extensible Firmware Interface) è la versione più moderna del BIOS. Il BIOS UEFI condivide molte caratteristiche simili con le versioni del BIOS della vecchia scuola, spesso chiamate legacy . La più grande innovazione nel BIOS UEFI è la sua interfaccia utente (UI) cliccabile e più accessibile.

Il BIOS UEFI consente inoltre fantastiche funzionalità aggiuntive come il monitoraggio dell’hardware, l’accessibilità all’overclocking più conveniente, i profili di overclocking e funzionalità di flashing più semplici. 

L’avvento delle versioni UEFI BIOS ha lasciato il posto a enormi sistemi di archiviazione (> 2,2 TB) che non funzionerebbero sul BIOS legacy. Consente inoltre ambienti di pre-avvio che possono essere utilizzati quando necessario per spostare file, diagnosticare problemi e persino navigare in Internet senza la necessità di un sistema operativo (SO).

Ogni versione del BIOS dipende dalla marca e dal modello della scheda madre. Alcune schede madri meno recenti non consentiranno un UEFI BIOS, mentre le schede madri più recenti lo faranno. Il processo per aggiornare il BIOS, tuttavia, è generalmente lo stesso.

Ricerca della versione del BIOS UEFI

Le versioni del BIOS possono differire l’una dall’altra, anche se raramente di molto. L’aggiornamento della versione del BIOS o l’installazione di una versione precedente possono consentire diverse funzionalità. Si consiglia di installare le versioni più recenti di tutto il software, incluso il BIOS, per garantire la massima compatibilità e protezione.

Puoi accedere alle versioni del BIOS disponibili cercando sotto il modello della tua scheda madre. È possibile trovare il nome del modello e il numero della scheda madre tramite il prompt dei comandi. Per aprire il prompt dei comandi, premi Win + R , che fa apparire la finestra Esegui. Qui, digita cmd e fai clic su OK . Ora, inserisci quanto segue nel tuo prompt dei comandi:

wmic baseboard get product,Manufacturer

La marca e il modello della scheda madre dovrebbero apparire nel prompt dei comandi. Google queste informazioni con il tag bios aggiunto per trovare le versioni del tuo BIOS disponibili per il download. Potrebbe essere necessario cercare i download del BIOS in una categoria di supporto .

Considera attentamente quale versione del tuo BIOS desideri utilizzare. Se desideri controllare la versione del tuo BIOS, apri di nuovo il prompt dei comandi e digita quanto segue:

systeminfo

La versione del BIOS viene visualizzata accanto al rispettivo parametro nell’elenco.

Download dei nuovi file del BIOS

Scarica i file del BIOS utilizzando il collegamento fornito dal produttore ed estraili in una cartella sul desktop. Gli aggiornamenti del BIOS UEFI sono costituiti da due file principali:

  • Un file TXT che descrive in dettaglio gli aggiornamenti specifici apportati a questa versione del BIOS.
  • Il file EXE effettivo per l’aggiornamento del BIOS. Leggere il file di testo prima dell’aggiornamento.

Noterai che non puoi aprire il file EXE come un normale file eseguibile. Invece di installarlo, il file deve essere aggiornato. Eseguire il flashing di un dispositivo significa cancellare il software da un’unità per installare un’altra versione dello stesso software. Il processo prende il nome dall’uso della memoria flash da parte del BIOS , piuttosto che meccanico.

Poiché stai eseguendo il flashing del BIOS invece di aggiornarlo, un arresto imprevisto può portare a gravi conseguenze e rendere il tuo PC inutilizzabile. Assicurati che l’USB e l’alimentatore siano al sicuro prima di procedere. Se il processo è disturbato, il BIOS non può tornare a una versione precedente per la natura del suo processo. Ecco perché molti utenti sono intimiditi dagli aggiornamenti del BIOS, anche se è un processo semplice.

Flashing del BIOS UEFI

È meglio non installare il BIOS all’interno del normale ambiente del sistema operativo. Dovrai decomprimere e spostare i tuoi file dalla cartella del BIOS nella directory principale (più esterna) di un dispositivo di archiviazione, come un’unità flash. Dopo aver salvato i file nella cartella principale dell’unità USB, collegala al computer e riavvia il PC. Successivamente, avvia il BIOS e individua l’opzione flash.

Esistono due categorie nel caso precedente: BIOS e BIOS + ME . ME sta per “Management Engine” e questo, in particolare, Management Engine di Intel, controlla il monitor hardware e l’ambiente cliccabile che vedi all’interno del tuo UEFI BIOS.

Spesso, il download del BIOS includerà sia i file BIOS che ME, quindi non è necessario installarli entrambi manualmente. In effetti, la maggior parte delle versioni del BIOS richiederà l’installazione come BIOS e ME per garantire che il motore di gestione sia compatibile con il BIOS.

M-Flash ti chiederà di caricare il tuo file BIOS. Individua il tuo file nella cartella USB principale e inizia il processo.

Assicurati di non perdere l’alimentazione del tuo PC durante questo processo. Poiché il tuo BIOS è responsabile della gestione dell’ordine di avvio , un arresto imprevisto durante un flashing del BIOS potrebbe rendere il tuo PC inutilizzabile. Assicurati che il tuo PC sia collegato saldamente alla sua fonte di alimentazione prima di eseguire l’aggiornamento del BIOS.

Nuovo controllo della versione del BIOS

L’aggiornamento del tuo BIOS potrebbe richiedere diversi riavvii per BIOS e ME, quindi attendi fino al termine dell’intero processo. Quindi, inserisci nuovamente il tuo BIOS o controlla la tua versione del BIOS utilizzando il metodo del prompt dei comandi. Dovresti essere in grado di vedere la versione del BIOS appena aggiornata nella parte superiore dello schermo.

C’è una discreta quantità di tabù dietro l’aggiornamento del BIOS a meno che non sia assolutamente necessario, ma il processo è davvero semplice, indolore e può impedire che si verifichino diversi problemi con il PC in futuro. E inoltre, ci sono molti motivi per cui dovresti aggiornare il tuo BIOS .

Seguici su Facebook

Segui la nostra pagina ufficiale su Facebook per rimanere sempre informato sui nostri ultimi articoli pubblicati.

Seguici su Telegram

Ricevi su Telegram aggiornamenti sui nostri nuovi articoli sul mondo della tecnologia seguendo il nostro canale gratuito.

Segui il nostro canale Whatsapp.

Continua a rimanere informato sul mondo della tecnologia seguendo il nostro canale WhatsApp gratuito.