Pubblicità
Come iscriversi al collocamento online ANPAL per trovare lavoro

Come iscriversi al collocamento online ANPAL per trovare lavoro

ANPAL – l’Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro ha il compito di aiutare i cittadini, le aziende e gli enti nella ricerca di un’occupazione. In pratica l’ufficio di collocamento online, tramite MyANPAL. A chi serve:

  • a chi è senza lavoro Anpal, aiuta a trovarlo, accompagnando passo dopo passo verso un percorso di avvicinamento e collocazione. Per utilizzare il servizio c’è da creare la Did online – Dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro, ( da compilare sul portale Anpal, accedendo all’area riservata MyANPAL) – è la dichiarazione che determina formalmente l’inizio dello stato di disoccupazione di una persona. Chi è disoccupato, o ha ricevuto comunicazione di licenziamento, può presentare la Did per accedere ai servizi di reinserimento nel mercato del lavoro,
  • a chi assume il sito MYANPAL permette la pubblicazione di offerte di lavoro e la consultazione di curriculum vitae. Presentando anche gli incentivi di cui beneficiare per l’assunzione,
  • il tutto operando online con l’ accesso a MYANPAL, che dal dal 1° marzo 2021 ne permette l’uso esclusivamente tramite Spid, carta di identità elettronica o carta nazionale dei servizi.
    In queste pagine cercheremo di spiegare come iscriversi al collocamento online  formulando la propria DID e quali documenti avere a disposizione per l’iscrizione.

​Qualche altra informazione legale.

Pubblicità

I Centri per l’Impiego si rivolgono sia a chi è disoccupato, cioè che aveva un lavoro ed ora lo ha perso, sia a chi cerca un impiego per la prima volta.

L’iscrizione è consentita anche ai lavoratori che percepiscono integrazioni salariali ordinari e straordinari (CIGO e CIGS), agli invalidi civili e del lavoro e agli studenti universitari alla ricerca di un impiego part-time.

Per iscriversi ai centri dell’impiego sono necessarie la DID, o Dichiarazione di Immediata Disponibilità al lavoro, compilabile solo online, ed il Patto di Servizio.
In sede di iscrizione verrà richiesto di compilare la DID: documento che andrà consegnato presso qualsiasi sportello fisico, per confermare lo stato di disoccupazione e stipulare il Patto di Servizio.

Pubblicità
  • La DID certifica l’inizio dello stato di disoccupazione di una persona e rende possibile l’accesso ai servizi di reinserimento lavorativo.
  • Il Patto di Servizio impegna il lavoratore ad “accettare le offerte di lavoro congrue proposte dal CPI” e a “partecipare alle iniziative formative promosse dal CPI”, come indicato nell’art.2 del d.lgs. 181/00, successivamente modificato dal d.lgs.297/02.

​Iscrizione al collocamento online

Il sito ANPAL è accessibile con:

  • le credenziali SPID, il sistema pubblico di identità digitale da richiedere gratuitamente ad un Identity Provider abilitato,
  • eseguendo il login con CNS (Carta Nazionale dei Servizi)
  • CIE (Carta di Identità Elettronica).

Oltre a compilare la DID, attraverso il sito ANPAL:

  • si può visitare la piattaforma Garanzia Giovani, utile ai cittadini di età compresa fra i 15 e i 29 anni, che hanno terminato da meno di 4 mesi il proprio percorso di istruzione, per essere inseriti in ambienti lavorativi di tirocinio o apprendistato,
  • si può consultare il servizio DOL — Domanda e offerta di lavoro, che permette di inserire il proprio CV per cercare posizioni lavorative aperte, o, per un’azienda di inserire un annuncio di lavoro e selezionare i candidati idonei.

Come accedere a MY ANPAL e fare domanda

Per accedere MY ANPAL:

Se abbiamo scelto di entrare con la SPID:

  • trovare dalla lista che compare il provider con cui è avventa la creazione dell’identità digitale SPID.
  • inserire le credenziali all’interno dei box di e-mail e password, o inquadrare con l’applicazione il codice QR, se il nostro provider ci concede questa opzione.

Dopodiché, consentire l’accesso confermando il sito di ANPAL all’interno del portale o dell’app dello SPID.

Pubblicità

Con CNS:

  • dobbiamo avere a disposizione la tessera CNS o CIE,
  • utilizzare una postazione abilitata alla sua lettura,
  • inserire la tessera all’interno dell’apposito lettore,
  • fare clic sul pulsante Procedi.

A questo punto:

  • scegliere dall’elenco il certificato CNS/CIE che si vuole inserire, con i nostri dati anagrafici,
  • premere il pulsante OK,
  • digitare il PIN di 5-8 cifre fornito dall’Amministrazione titolare della nostra tessera.

Adesso è stato ottenuto l’accesso all’area per la creazione di un profilo e si deve valutare se fare l’accesso come Cittadino, Datore di lavoro o Operatore.

Come cittadino:

  • premere sul relativo pulsante,
  • cliccare sul pulsante Prosegui per avere accesso a un modulo da riempire con dati,
  • scegliere un indirizzo e-mail aggiornato e un numero di telefono da inserire, per le comunicazioni successive,
  • spuntare la dichiarazione di avvenuta lettura dell’informativa sui dati personali,
  • selezionare l’opzione “Non sono un robot”,
  • fare clic sul pulsante azzurro Registrati,
  • aprire la e-mail ricevuta in automatico dal sito,
  • cliccare sul link con scritto Conferma l’indirizzo e-mail,
  • aspettare il tempo necessario con cui il sistema possa confermare la nostra identità,
  • controllare il riepilogo della registrazione.

Una volta completata la registrazione, per iscriverci al collocamento, dobbiamo compilare la DID, Dichiarazione di Immediata Disponibilità al lavoro. Questa procedura è necessaria per comunicare al Centro dell’impiego più vicino il nostro nuovo status di disoccupato e per essere inseriti nei diversi servizi per il reintegro in attività lavorativa. Un passaggio fondamentale per l’iscrizione al collocamento:

Pubblicità
  • eseguire un nuovo login su MyANPAL,
  • trovare nella colonna dei servizi l’opzione “DID Online e selezionarla,
  • fare clic sul pulsante Vai al servizio, posto in basso a destra.

Dopo poco arriveremo al servizio richiesto. Per avviare una nuova pratica:

  • fare tap sul bottone Nuova Richiesta, posto nella barra di colore blu in alto,
  • inserire il codice fiscale,
  • cliccare sul tasto Avanti,
  • spuntare il box per dichiarare di aver preso visione dell’informativa,
  • premere su Avanti,
  • completare la scheda anagrafica, scegliendo i dati di domicilio,
  • fare clic sul pulsante blu Conferma.

Nella pagina successiva, sono riepilogati tutti dati, se è tutto corretto:

andare all’opzione Inserisci DID.
In questa pagina c’è un modulo da riempire in cinque passaggi, seguendo le istruzioni che il sito ci fornisce:

rispondere alla domanda “Dal sistema risulta che lei è senza lavoro, conferma?” con “Sì, sono privo di lavoro” e selezionare se percepisci o meno un reddito di sostegno.
Premere sul pulsante Avanti e completare il profilo nella pagina che si è aperta. C’è da immettere altre informazioni:

  • titolo di studio conseguito,
  • se si è mai avuto un lavoro e, se è sì, quale lavoro abbiamo svolto nell’ultimo anno,
  • indicare da quanti mesi si è concluso il rapporto di lavoro,
  • che posizione abbiamo ricoperto durante quell’esperienza.

Altre richieste sono quella di:

Pubblicità
  • indicare se siamo alla ricerca di lavoro da più o meno di un mese,
  • se siamo iscritti all’università o ad un corso di formazione professionale,
  • domande relative al nucleo familiare, figli a carico e se sono minorenni.

Una volta riempito il modulo nella sua completezza, cliccare sul tasto Salva e Continua.
Adesso c’è da selezionare il Centro per l’impiego più vicino al nostro domicilio, o per lo meno quello in cui vogliamo andare per validare la nostra DID, per farlo:

  • andare al menu a forma di mappa comparso su schermo,
  • premere per due volte il pulsante Conferma,
  • inserire la data della dichiarazione,
  • fare clic sul pulsante Salva, per inserire la domanda.

Una volta compilata la dichiarazione, si dovrà prenotare un appuntamento al Centro per l’impiego selezionato , così da stipulare il Patto di Servizio di persona.

Per farlo occorre portare con noi al Centro la carta di identità o la patente, e , per un cittadino extra-comunitario,  il permesso di soggiorno in corso di validità o la richiesta di rinnovo compilata entro i 60 giorni dalla scadenza.

Stampare o portare su un supporto digitale come una chiavetta USB il nostro curriculum vitae e, nel caso di perdita di lavoro, l’ultimo rapporto di lavoro dipendente concluso, per un lavoratore autonomo, si può allegare un’autodichiarazione.

E’ sempre meglio presentarsi all’ appuntamento con il Centro per l’impiego il giorno prefissato, altrimenti la richiesta verrà automaticamente cancellata e non si potrà avviare una nuova pratica di richiesta della DID prima di 60 giorni.

Pubblicità

Per ricontrollare la nostra richiesta:

  • fare clic sul pulsante Storico, posto di fianco a quello Nuova Richiesta, con il quale potrai monitorare la dichiarazione.

Per ulteriori informazioni c’è la pagina www.anpal.gov.it/faq FAQ dell’Agenzia o il numero verde 800.000.039 (attivo dalle 09.00 alle 18.00, dal lunedì al venerdì), altrimenti si può inviare una e-mail all’indirizzo info@anpal.gov.it.

Oltre all’invio della DID, dal portale MyANPAL si può:

  • accedere all’Anagrafica, per modificare i dati personali,
  • domanda e offerta di lavoro, dove inserire il curriculum e cercare le offerte di lavoro,
  • visualizzare i portali riguardanti i sussidi di sostegno NASPI e RdC (Reddito di cittadinanza),
  • utile è il motore di ricerca interno di ricerca lavoro, che dà l’opportunità di restare aggiornato sulle varie offerte di impiego nelle vicinanze.
david rossi

Salve mi chiamo David Rossi esperto e appassionato informatico. Mi piace tenermi sempre informato sulle ultime novità tecnologiche e per questo ho creato il sito www.soluzionecomputer.it.

Condividi su:
Pubblicità
Pubblicità