Al momento stai visualizzando Come utilizzare Assistente Google su Windows 10

Come utilizzare Assistente Google su Windows 10

La prima cosa che dovresti sapere prima di leggere questo articolo è che non esiste un client ufficiale di Google Assistant per Windows 10.

La soluzione alternativa è un clone personalizzato per Windows 10 creato dallo sviluppatore Melvin Abraham e disponibile tramite GitHub.

Pubblicità

C’è un po’ di un processo di configurazione per farlo funzionare correttamente, ma ti guideremo attraverso l’intero processo in questa guida.

Funzionalità dell’Assistente Google per Windows 10

Questa versione non ufficiale di Google Assistant per Windows 10 supporta la maggior parte degli stessi comandi della versione ufficiale di Google Assistant.

Ciò include il controllo del tempo e delle notizie, l’aggiunta di elementi all’elenco delle cose da fare e il controllo Dispositivi per la casa intelligente di Google Home.

Pubblicità

Tuttavia, ci sono alcune funzionalità che non supporta, come l’avvio di comandi con “OK Google” o la funzione Conversazione continua.

Come preparare il computer per l’Assistente Google

Poiché l’app Assistente Google per Windows 10 è scritta in Python, per farlo funzionare dovrai scaricare e installare l’ultima versione di Python sul tuo PC.

Pubblicità
  • Scarica Python al tuo computer.
  •  Eseguire il programma di installazione eseguibile dopo il download.
  • Nella finestra del programma di installazione, abilitare Aggiungi Python 3.9 a PATH (la tua versione di Python potrebbe essere diversa). Quindi seleziona Installa ora.
  • Apri Esplora file e crea una nuova cartella sull’unità principale denominata GoogleAssistant. Per esempio: C:\Assistente Google.

Ora che il tuo computer è pronto per installare l’Assistente Google per Windows 10, dovrai configurare il tuo account Google con le autorizzazioni e l’autenticazione corrette per far funzionare tutto.

Come configurare l’autenticazione dell’account Google

Apri un browser web e vai a Google Cloud. Selezionare Console in alto a destra accanto all’immagine del tuo profilo.

Nota: questo processo ha molti passaggi, ma se lo fai un passaggio alla volta e segui le istruzioni, questo dovrebbe richiedere solo da 10 a 15 minuti.

Pubblicità
  • Nella finestra di Google Cloud Platform, seleziona la freccia giù in alto a sinistra per selezionare un progetto. Nel Seleziona un progetto finestra, seleziona Nuovo progetto.
  • Assegna un nome al progetto Win10Google Assist. Selezionare Creare continuare.
  • Vedrai una notifica in alto a destra. Clicca su Seleziona Progetto per aprire il tuo nuovo progetto
  • Nella sezione centrale delle API, seleziona Vai alla panoramica delle API.
  • Nella parte superiore della finestra, selezionare Abilita API e servizi.
  • Nella finestra successiva, digitare assistente di Google nel campo di ricerca. Selezionare API dell’Assistente Google dall’elenco dei risultati.
  • Nella schermata successiva, selezionare il blu Abilitare pulsante.
  • Ora vedrai un messaggio sulla creazione delle credenziali per questa API nella parte superiore dello schermo. Seleziona il Crea credenziali pulsante.
  • Vedrai un modulo che devi compilare. Per Quale API stai utilizzando? Selezionare API dell’Assistente Google dall’elenco a discesa.
  • Per Da dove chiamerai l’API? Selezionare Altra interfaccia utente (ad es. Windows, strumento CLI).
  • Per A quali dati accederai Selezionare Dati utente. Quindi seleziona Di quali credenziali ho bisogno?
  • Verrà visualizzata una finestra popup per impostare il consenso OAuth. Selezionare Imposta la schermata di consenso.
  • Nella finestra Tipo utente, selezionare Esterno e quindi selezionare il Creare pulsante.
  • In Modifica registrazione app, compila i campi Informazioni app. Puoi dare il Nome dell’applicazione qualsiasi nome, ma è meglio utilizzare lo stesso nome dell’app che hai utilizzato nel passaggio 2, in modo che sia più facile da ricordare. Inserisci la tua email nel E-mail di assistenza agli utenti campo.
  • Inserisci la stessa email in Informazioni di contatto dello sviluppatore campo e selezionare Salva e continua.
  • La pagina successiva visualizzerà informazioni sugli “scopi”. Puoi ignorarlo. Scorri fino in fondo e seleziona Salva e continua.
  • Infine, dovrai aggiungere utenti di prova per completare questa sezione. Nella sezione Testa gli utenti, seleziona Aggiungi utenti.
  • Nella finestra Aggiungi utenti, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo e seleziona Aggiungere.
  • Scorri fino alla fine del modulo precedente e seleziona Salva e continua.
Potrebbe interessarti:  Migliori alternative a TeamViewer per il desktop remoto

Ora la tua API dell’Assistente Google è abilitata e hai fornito le autorizzazioni necessarie al tuo account Google per accedere all’API.

Imposta Google Actions

Il passaggio successivo consiste nell’utilizzare il servizio Google Actions per abilitare i trigger di azione dell’Assistente Google e recuperare il file Oauth di cui avrà bisogno l’applicazione Assistente Google per Windows 10.

  • Vai su Google Actions Console e seleziona Nuovo progetto. Selezionare per accettare i termini del servizio. Quindi seleziona D’accordo e continua.
  • Seleziona Win10Google Assist come nome del progetto e selezionare Importa progetto.
  • Scorri verso il basso e seleziona Clicca qui accanto al Stai cercando la registrazione del dispositivo?
  • Nella pagina successiva selezionare Registrati Modello.
  • Nella pagina Registra modello, digitare qualsiasi nome di prodotto e nome di società. Quindi seleziona il menu a discesa del tipo di dispositivo e scegli qualsiasi dispositivo. Quindi seleziona Registrati Modello.
  • Seleziona Scarica le credenziali Oauth 2.0. Salva il file di autenticazione in un punto qualsiasi del tuo computer che ricorderai nella sezione successiva.

Sei finalmente pronto per installare Google Assistant per Windows 10 sul tuo computer!

Installa l’Assistente Google per Windows 10

Per installare l’app, dovrai scaricare i file dalla pagina GitHub ed eseguire l’app Python.

  • Vai al Pagina delle versioni di GitHub e scarica l’ultima versione dell’app per Windows (il file .exe).
  • Una volta scaricato, salva il file in C:\GoogleAssistant, quindi fai clic con il pulsante destro del mouse sul file e seleziona Esegui come amministratore per eseguirlo. Nel primo passaggio, seleziona per installarlo per tutti gli utenti, quindi seleziona Prossimo.
  • Modificare il percorso di installazione nella directory creata e selezionare Installare.
  • Una volta installata l’applicazione, lasciare il Esegui l’Assistente Google casella di controllo abilitata e selezionare Fine. L’applicazione verrà quindi avviata. Vedrai l’icona dell’Assistente Google sulla barra delle applicazioni. Fare clic con il pulsante destro del mouse sull’icona e selezionare Avvia Assistente.
  • Potresti voler iniziare a utilizzare l’Assistente Google, ma non funzionerà ancora. Devi autenticarti con il tuo account Google. Per fare ciò, seleziona Iniziare nell’angolo inferiore sinistro della finestra.
  • Viene visualizzato un messaggio di notifica. Selezionare Procedere continuare.
  • Verranno visualizzate le istruzioni per configurare le credenziali OAuth. Seleziona l’icona a forma di ingranaggio nell’angolo in alto a sinistra della finestra per farlo.
  • Nella finestra Impostazioni, selezionare il Navigare e accedere al file Oauth salvato in precedenza in questa procedura. Puoi lasciare il Percorso dei token salvati vuoto. Selezionare Salva continuare.
  • Vedrai una finestra pop-up sul percorso dei token salvati. Selezionare imposta automaticamente un percorso.
  • Ti verrà chiesto di riavviare l’Assistente Google. Quando lo fai, si aprirà una finestra del browser in cui dovrai accedere al tuo account Google. Accetta tutte le richieste di autorizzazione e quindi copia il codice del token fornito da Google. Incollalo nel campo del codice nella finestra dell’Assistente Google. Selezionare Invia quando hai fatto.
  • Riavvia un’ultima volta selezionando Assistente al rilancio. Questa volta, Google Assistant verrà avviato ma ora è connesso al tuo account Google.
Potrebbe interessarti:  Come modificare la pagina iniziale in Chrome e qualsiasi browser Web

Ora puoi utilizzare Google Assistant per Windows 10 proprio come lo useresti sull’app mobile. Sentirai anche il stessa voce in risposta alle tue domande.

Pubblicità

Maggior parte Domande dell’Assistente Google funzionerà normalmente. Se provi a utilizzare le app dell’account Google come Calendar, l’app si collegherà all’app dell’Assistente Google sul tuo telefono dove dovrai aggiungere il nuovo dispositivo e concedergli le autorizzazioni.

Ora che hai l’Assistente Google sul tuo computer Windows 10, puoi goderti tutta la comodità e automazioni che derivano dall’avere un assistente digitale, anche quando non utilizzi il tuo dispositivo mobile!

Condividi su: