Applicazioni per studiare

da | Applicazioni mobile

Pubblicità

In vista degli esami, durante gli scrutini o nel corso dell’anno scolastico, un aiutino per studiare non fa mai male.

C’è qualche argomento, infatti, che ci interessa più di altri, qualche materia ci appare piuttosto noiosa ed altre ancora non riusciamo proprio a capirle.

Pubblicità

Attualmente un aiuto in tal senso ci può venire anche del mondo del web, sotto forma di siti o di applicazioni specifiche.

In questo articolo vogliamo proporvi alcune app dedicate all’argomento studio, da installare sul proprio telefono o i pad.

Parleremo quindi di applicazioni per studiare, di come conoscerle e come usarle.

Pubblicità

App per studiare lingue

Studiare una lingua straniera e approfondire la conoscenza dell’italiano è essenziale per il mondo lavorativo, ma anche per la nostra crescita intellettuale e culturale, iniziamo, pertanto, con parlare delle app per studiare inglese e altre lingue.

Skyeng (Android/iOS/iPadOS)

Skyeng, disponibile sia per Android, che per iOS/iPadOS, è l’app ufficiale di una delle più grandi scuole d’inglese online, ed offre lezioni private per adulti e bambini da 4 anni in su con insegnanti anche madrelingua.

Skyeng dà la possibilità di scegliere i giorni e gli orari delle lezioni e si può usare da smartphone e tablet, e PC.

L’app coinvolge 160.000 studenti, 11.000 insegnanti e 115 corsi, tra cui:

  • IELTS eTOEFL,
  • inglese professionale dedicato a vari settori (es. quello medico, quello diplomatico o quello tecnologico),

c’è la possibilità di conseguire un attestato, a fine corso, dopo il raggiungimento del proprio livello di inglese sulla scala CEFR (Common European Framework of Reference for Languages, o in italiano Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue).

Pubblicità

Ci sono anche dei club di conversazione in cui fare pratica con l’uso dell’inglese parlato in sessioni a tema libero di 30 minuti.

I prezzi di Skyeng partono da 9,90 euro per ciascuna lezione da 50 minuti, ma si possono acquistare dei pacchetti da 4-64 lezioni ed effettuare una prova gratuita iniziale.

Per provare Skyeng gratis:

  • scaricare l’app sul nostro dispositivo,
  • avviarla e premere sulla voce per imparare l’inglese con un insegnante,
  • scegliere il corso di inglese che vogliamo seguire,
  • compilare il modulo che viene proposto.

Riceveremo, entro 1 ora, una chiamata per fissare giorno e orario della prima lezione di prova.

Nell’app di Skyeng è disponibile un simulatore gratuito per 7 giorni, che consente di imparare parole e frasi di uso comune e accedere a contenuti multimediali, quali libri e video didattici con traduzioni simultanee. Maggiori info su https://skyeng.it/ .

Pubblicità

Google Traduttore (Android/iOS/iPadOS)

Utile per chi studia una lingua straniera, è Google Traduttore, un tool offerto gratuitamente da Google:

Utilizzando l’app Google Traduttore al posto della versione Web del servizio, potremo beneficiare di alcuni vantaggi, tra cui:

  • traduzioni offline,
  • traduzioni istantanee con la fotocamera,
  • scrittura a mano libera,
  • altro ancora.

Per procedere con il download dell’app di Google Traduttore:

  • scaricarla,
  • aprila premendo il pulsante Apri,
  • oppure selezionando la sua icona dalla schermata Home e cominciare ad usarla.

Per tradurre una determinata parola o frase:

  • digitare i termini che vogliamo tradurre nel campo Tocca per digitare il testo,
  • confermare cliccando sulla freccia collocata in alto a destra,
  • nel riquadro bianco visualizzeremo la frase che abbiamo scritto ,
  • nel riquadro azzurro la traduzione nella lingua che avevamo scelto.

L’app permette di accedere ad altre funzioni, ad esempio:

Pubblicità
  • premendo sull‘icona della fotocamera potremo tradurre un testo semplicemente inquadrandolo con la fotocamera del device,
  • cliccando sull’icona del microfono potremo far tradurre una traccia audio.

Per utilizzare Google Traduttore anche in assenza di una connessione a Internet:

  • fare tap sull’icona ≡,
  • selezionare l’opzione Traduzioni offline,
  • scaricare una delle lingue disponibili premendo sul pulsante Download.

L’operazione richiederà pochi secondi e, dopo aver scaricato la lingua prescelta, non ci sarà più bisogno di usare la connessione Internet, per tradurre in quella determinata lingua.

Duolingo (Android/iOS/iPadOS/Windows)

Con Duolingo, invece di avere un traduttore a portata di mano, si può provare ad imparare una lingua.

Il servizio è disponibile per:

  • Android, in download da Play Store (oppure da uno store alternativo, se non abbiamo servizi Google),
  • iOS
  • iPadOS, scaricabile da App Store,
  • Windows

Duolingo è un vero e proprio corso di lingua digitale e , per usarlo, dopo averlo scaricato:

Pubblicità
  • avviarlo e fare tap sull’opzione Inizia per scegliere la lingua che vogliamo apprendere,
  • ci verrà chiesto di fissare un obiettivo, ovvero il quantitativo di tempo che intendiamo dedicare ogni giorno all’app,
  • confermare facendo clic su Fissa l’obiettivo,
  • dal menu che si aprirà, indicare il tuo livello di preparazione attuale, in modo da eseguire un test e verificare effettivamente il nostro livello di conoscenza della lingua selezionata.
Potrebbe interessarti:  Come controllare lo stato della batteria su un telefono Android

Ogni giorno Duolingo ci avviserà con delle notifiche, sia per indicare i progressi fatti, sia per motivarci a dedicare qualche minuto di tempo, a imparare nuove parole/frasi nella lingua che stiamo studiando.

La Treccani (Android/iOS/iPadOS)

Uno dei migliori dizionari esistenti su online è l’ app La Treccani, un’applicazione gratuita disponibile per:

  • Android su Play Store o presso uno store alternativo, se non abbiamo i servizi Google,
  • iOS
  • iPadOS in download da App Store.

Quando avremo terminato di scaricare l’applicazione:

  • aprirla premendo il pulsante Apri,
  • oppure facendo tap sulla sua icona nella schermata Home del device.

Per cercare i termini da conoscere meglio:

  • cliccare su Cerca…,
  • digitare dalla tastiera dello smartphone/tablet la parola di cui vogliamo conoscere l’esatto significato,
  • confermare premendo sull’icona della lente d’ingrandimento,
  • otterremo così il risultato della ricerca.

La app di Treccani dà una definizione precisa del termine cercato (come un qualsiasi altro dizionario), ma propone anche la lettura di un articolo che approfondisce ulteriormente l’argomento, un servizio molto utile allo studio.

Pubblicità

Inoltre dal menu, nella parte bassa del display, potremo:

  • salvare delle voci e leggerle offline,
  • oppure, creando un account personale, ricevere dei coupon e dei codici-sconto, per acquistare degli e-book.

Dizionario Italiano e Sinonimi (Android/iOS/iPadOS)

Un’altra applicazione che consigliamo di provare è il Dizionario Italiano e Sinonimi, un servizio che permette di consultare oltre 62.000 termini (alcuni anche offline) proponendo definizioni, sinonimi e contrari.

Per adoperarla:

  • scaricare l’app per Android da Play Store o da uno store alternativo, se non disponiamo dei servizi Google,
  • oppure per iPhone
  • e iPad da App Store.

Dopo aver completato il download di Dizionario Italiano e Sinonimi:

  • fare tap sul pulsante Apri,
  • o premere sull’icona della app che compare in home screen per cominciare a consultare i termini,
  • digitare nel campo Scrivi la parola qui il termine che vogliamo cercare,
  • premere sul comando Cerca dalla tastiera.

L’app ci mostrerà non solo la definizione del termine, ma anche i principali sinonimi e, in alcuni casi, anche i proverbi e i detti che riguardano la parola appena trovata.

Pubblicità

Tramite il pulsante Condividi (icona della freccia) si può inviare la definizione a chi vogliamo, utilizzando i principali servizi di messaggistica istantanea.

App per prendere appunti

Affrontiamo ora le app per prendere appunti, utili per fissare bene i concetti, per ripassare le informazioni studiate e per leggere gli appunti scritti da altri studenti , o dagli insegnanti stessi.

Eccone alcune.

OneNote (Android/iOS/iPadOS/Windows/macOS)

OneNote è una buona app per prendere note a appunti dal proprio smartphone, o dal proprio tablet.

E’ gratuita e consente di sincronizzare gli scritti automaticamente su tutti i dispositivi, compreso il computer.

Pubblicità

OneNote è disponibile per dispositivi:

Dopo aver scaricato l’applicazione:

  • aprirla facendo tap sul pulsante Apri,
  • oppure pigiando sulla sua icona nella schermata Home del dispositivo,
  • la prima cosa che ci verrà chiesta è quella di effettuare un’iscrizione gratuita,
  • se siamo già in possesso di un account Microsoft, cliccare sul pulsante Accedi e inserire l’username e la password del proprio account,
  • in caso contrario premere sul riquadro Iscriviti gratis e seguire le istruzioni a schermo, che ci verranno proposte per creare un account gratuito, utile all’utilizzo di OneNote.

Ad operazione completata:

  • fare tap sul pulsante Pagina per creare un nuovo foglio di appunti,
  • pigiare sull’icona della fotocamera se siamo interessati ad un scritto su un foglio di carta o su una lavagna,
  • oppure premere sull’icona del microfono per includere negli appunti una nota audio,
  • premendo sull‘icona della matita si può fare uno schizzo o creare uno schema,
  • per creare una lista di cose da fare, premere sul segno di spunta che troviamo in basso a destra.

Le note create su OneNote saranno salvate in modo automatico, lo stesso avverrà anche per la sincronizzazione con gli altri dispositivi.

Potremo accedere ai nostri appunti da qualsiasi device, basta utilizzare le credenziali d’accesso per effettuare il login a OneNote.

Pubblicità

Evernote (Android/iOS/iPadOS/Windows/macOS)

Un’alternativa a OneNote è Evernote, un’applicazione gratuita disponibile per:

Evernote ci permette di prendere note dallo smartphone, dal tablet e dal computer.

Non appena completato il download:

  • aprirla facendo tap sul pulsante Apri,
  • oppure premendo sull’icona dell’app dalla schermata Home.

La prima volta che useremo l’app, ci verrà chiesto di creare un account gratuito, fare così:

  • premere su Crea account,
  • seguire le istruzioni a schermo che ci verranno proposte,
  • o andare su Accedi con Google per autenticarci tramite il proprio account Google.
Potrebbe interessarti:  Come salvare i messaggi del tuo iPhone su iCloud

A operazione completata, si può iniziare a prendere degli appunti:

Pubblicità
  • premendo il simbolo (+),
  • scegliendo una delle opzioni disponibili tra –
  1. Fotocamera per inserire delle note scritte su un block notes o su una lavagna),
  2. Allegato per inserire negli appunti dei file,
  3. Audio per inserire delle brevi note vocali,
  4. Promemoria per ricordarci di fare un compito),
  5. Scrittura a mano per scrivere a mano libera,
  6. Nota testo per scrivere appunti utilizzando la tastiera del dispositivo.

Dopo aver scelto il tipo di appunti da scrivere:

  • premere sull’opzione Titolo nota per digitare il titolo,
  • pigiare su Che cos’hai in mente? per scrivere il “corpo” della nota,
  • si può anche utilizzare le opzioni che troviamo in basso per formattare il testo, aggiungere un elenco puntato ecc.,
  • una volta terminato di scrivere, fai tap sul segno di spunta collocato in alto a sinistra per salvare le note.

Evernote è disponibile sia in versione gratuita che in versione Premium da 59,99 euro l’anno. La versione a pagamento dell’app permette di avere maggior spazio di archiviazione, e di accedere ai propri appunti da un numero illimitato di dispositivi.

Notability (iOS/iPadOS/macOS)

Un’app molto apprezzata da chi ama prendere appunti digitali è Notability, una delle migliori applicazioni per studiare con iPad.

Quest’app è disponibile per:

Offre la possibilità di prendere note utilizzando vari strumenti, ad esempio:

Pubblicità
  • inserendo il testo scrivendo “a mano” sul display del iPhone/iPad,
  • immettendo delle note testuali,
  • aggiungendo ai propri appunti delle note audio,
  • in Notability si possono importare dei PDF, scrivendoci sopra come se fossero dei documenti cartacei.

Per aggiungere una nota:

  • fare tap sull’icona della matita,
  • scegliere lo spessore del tratto e il colore dal menu che verrà aperto,
  • iniziare a scrivere sul foglio digitale,
  • facendo clic sull’icona dell’evidenziatore, potremo evidenziare alcuni concetti appuntati,
  • per inserire una nota audio, premere sull’icona del microfono in modo da iniziare la registrazione e toccare di nuovo sull’icona per fermarla,
  • facendo tap sul simbolo T si può inserire il testo utilizzando la tastiera,
  • formattarlo con le opzioni b (grassetto),i (corsivo) e u (sottolineato).

Se abbiamo scaricato Notability sia sull’apparecchio iOS che sul Mac, le note verranno sincronizzate in modo automatico su tutti i device, a patto che abbiamo attivato iCloud e collegato i dispositivi al medesimo account.

Appunti di Studenti.it (Online)

In Appunti di Studenti.it, si trovano, invece, appunti scritti da altri.

Per utilizzare le risorse messe a disposizione da Studenti.it:

  • collegarsi alla pagina del sito
  • selezionare dal box Appunti più scaricati i contenuti che ci servono, tenendo conto che sono catalogati in tre categorie –
  1. Più scaricati,
  2. Superiori,
  3. Università.

Cliccando sul pulsante blu Tutti gli appunti, potremo avere accesso a tutti i contenuti pubblicati in questa sezione del sito Studenti.it.

Pubblicità

Oltre agli appunti scritti, il sito offre la possibilità di accedere a contenuti multimediali come video lezioni e podcast, collocati nella parte inferiore della pagina.

App per apprendere nuove nozioni

Bene prendere appunti, ma ben vengano nuovi argomenti da studiare e approfondire, a questo scopo ci sono le app per apprendere nuove nozioni che vedremo in questa sezione dell’articolo.

Wikipedia (Android/iOS/iPadOS)

La prima app è Wikipedia, la più famosa enciclopedia online, consultabile da PC e dispositivi portatili.

Con questa app è possibile avere accesso, tramite la connessione a Internet, praticamente a qualsiasi informazione e contenuto, sia che si tratti di apprendere nozioni di matematica, geografia, storia, diritto, fisica, chimica etc.

Si può scaricare l’app di Wikipedia :

Pubblicità
  • da Play Store per Android, o da uno store alternativo, se non hai i servizi Google,
  • da App Store per iPhone
  • iPad

Terminato il download dell’app:

  • aprirla pigiando sul bottone Apri,
  • oppure premere sulla sua icona presente nella schermata Home dello smartphone/tablet,
  • appena aperta, digitare nel campo Cerca su Wikipedia il termine o argomento che vogliamo approfondire,
  • o premere sull’icona del microfono per dettare la suddetta parola,
  • scorrere i risultati di ricerca e fare tap sull’argomento di nostro interesse.

Per salvare un articolo e consultarlo offline si deve premere sull’icona del segnalibro, nel menu situato in basso e, per condividerlo su social, occorre usare il tasto Condividi, quello con i tre puntini uniti.

Per tradurre la ricerca in un’altra lingua premere sull’icona Altre lingue.

Su Wikipedia gli articoli sono suddivisi in titoli e sottotitoli, per facilitare la consultazione dei contenuti, basta premere sull’icona in basso a destra, e scorrere i vari titoli e sottotitoli dell’articolo.

WeSchool (Android/iOS/iPadOS/Online)

Eccoci ora a parlare di una app per studiare meglio senza muoversi da casa, si tratta di WeSchool (ex Oilproject), un servizio dedicato soprattutto agli insegnanti, ma accessibile anche da parte degli studenti.

Pubblicità

Può essere utilizzata sia attraverso app, da smartphone e tablet, sia tramite browser.

Potrebbe interessarti:  Come utilizzare Amazon Alexa dall'app Alexa

Per cercare i contenuti delle lezioni disponibili, da browser , senza il bisogno di alcuna registrazione:

  • andare sul sito ufficiale di WeSchool
  • utilizzare la funzione di ricerca, cioè l‘icona delle lente in alto a destra,
  • oppure premere sulla voce Registrati, collocata in alto a destra, se è la prima volta che utilizziamo il servizio e cliccare sul pulsante Sei uno studente?.

A questo punto si può chiedere all’insegnante:

  • l’invito a un gruppo di studio,
  • oppure inserire il codice classe, fornito sempre dal docente, nell’apposito campo,
  • proseguire selezionando di nuovo la voce Registrati.

Per farlo tramite app, i passaggi sono molto simili, e si può scaricare da:

  • Play Store, con un dispositivo Android, o presso uno store alternativo se non disponiamo dei servizi Google,
  • oppure da App Store con un iPhone
  • o un iPad

App per studiare geografia e storia

Ecco qui delle app per aiutare a studiare storia o geografia, memorizzare le date dei principali avvenimenti storici, le capitali europee, le caratteristiche fisiche degli Stati, etc.

Pubblicità

Calendario storico (Android)

L’app Calendario storico è un buon metodo per imparare i concetti legati ai più celebri personaggi e fatti storici, proponendo un calendario giornaliero, ricco di eventi storici, nascite e morti di persone che hanno cambiato la storia.

Per ottenere l’app:

  • sul dispositivo Android, scaricarla da Play Store, oppure da uno store alternativo se non abbiamo a disposizione i servizi Google,
  • avviarla tramite il pulsante Apri,
  • oppure dalla Home dell’ apparecchio,
  • sul display ci troveremo una scheda riguardante ciò che è accaduto, nel corso degli anni, nel giorno in cui effettuiamo la consultazione,
  • si può scorrere il menu per trovare un tema in particolare (ad esempio Nati, Morti, Feste e ricorrenze, e così via).

Sfiorando l’icona del calendario, situata in alto a destra, è possibile cambiare giorno e, dal menu inferiore, salvare gli eventi che più ci interessano, come partecipare a un quiz per capire quanto ne sappiamo di storia.

La versione priva di annunci pubblicitari, e comprensiva di maggiori approfondimenti, è disponibile a costi che vanno dai 2,49€ ai 3,99€ ad articolo.

Atlante mondiale e mappa del mondo MxGeo (Android/iOS/iPadOS)

L’Atlante mondiale e mappa del mondo MxGeo è, molto probabilmente, la miglior app per studiare geografia.

Pubblicità

Mette a disposizione mappe interattive e quiz, che consentono di apprendere informazioni relative a 240 paesi.

Propone una consultazione semplice, con un’interfaccia intuitiva e disponibile sia in versione Free che nella versione Pro da 2,59 euro (Android) o 3,49 euro (iOS), che aggiunge alte funzionalità aggiuntive.

Dopo aver scaricato l’app:

  • sul dispositivo Android da Play Store, o da uno store alternativo se non disponiamo dei servizi Google,
  • da App Store per iOS/iPadOS,
  • aprirla facendo tap su Apri,
  • o pigiando sull’icona dell’Atlante mondiale nella Home,
  • selezionare una delle opzioni disponibili dal menu a scacchiera,
  • ad esempio, facendo tap sull’opzione Paesi potremo avere accesso a informazioni precise e dettagliate su qualsiasi nazione,
  • mentre facendo tap sull’opzione Quiz potremo mettere alla prova le nostre conoscenze geografiche, verificando il nostro grado di preparazione.

App per studiare matematica

Dedichiamoci ora a qualche app per studiare matematica, che possa aiutarci a risolvere i problemi con questa materia.

Risolvi Espressioni (Android/iOS/iPadOS)

La prima applicazione per studiare matematica che consigliamo di provare è Risolvi Espressioni, un’app che può essere installata sia:

Pubblicità
  • dispositivi Android scaricandola da Play Store da uno store alternativo se Google,
  • iOS/iPadOS, scaricandola da App Store.

Non appena avremo effettuato il download di Risolvi Espressioni:

  • aprirla facendo tap sul comando Apri,
  • oppure pigiando sull’icona di Risolvi Espressioni, nella schermata Home dello smartphone (o tablet),

Tutto ciò che c’è fare per risolvere le espressioni matematiche è scriverle nell’apposito campo dell’applicazione, in questo modo:

  • premere su Scrivi un’espressione,
  • digitare l’espressione da risolvere.

Risolvi Espressioni necessita di una connessione a Internet sempre attiva e risolve le espressioni mostrando tutti i passaggi necessari.

Photomath (Android/iOS/iPadOS)

Un’altra app per aiutare con la matematica è Photomath , una sorta di scanner che risolve qualsiasi espressione matematica, inquadrandola con la fotocamera dello smartphone.

Photomath è disponibile:

Pubblicità
  • per Android, in download da Play Store (o da uno store alternativo, se non funziona Google sul dispositivo),
  • per iOS
  • iPadOS, scaricabile da App Store,
  • si può utilizzare in maniera gratuita..

Dopo aver effettuato il download:

  • aprirla l’app facendo tap sul comando Apri,
  • oppure pigiando sulla sua icona presente nella schermata Home del dispositivo.

Tutto ciò che dovremo fare per risolvere un’espressione sarà inquadrare l’espressione tramite la fotocamera dello smartphone, attendere che l’app la legga.

Premendo su Passaggi l’espressione sarà risolta dall’algoritmo di Photomath, e verranno illustrati tutti i passaggi che hanno portato alla sua risoluzione.

Condividi su:
Pubblicità

Seguici su Facebook

Segui la nostra pagina Facebook per rimanere informato sui nostri ultimi articoli del sito e conoscere sempre meglio il mondo della tecnologia. Ci seguono già 25.000 persone che aspetti.

Seguici su Telegram

Segui il nostro gruppo Telegram gratis per ricevere i nuovi articoli del sito e conoscere sempre meglio il mondo della tecnologia.

Come funziona Google Wallet ( ex Google Pay )

Come funziona Google Wallet ( ex Google Pay )

Google Wallet è un sistema di portafoglio digitale, che permette di pagare ovunque sia accettato: imbarcarsi su un volo, andare al cinema e molto altro, il tutto usando il telefono. In pratica Google Wallet è un servizio cosiddetto di mobile payment, cioè una...

Come saperei tutte le app installate sul tuo dispositivo Android

Come saperei tutte le app installate sul tuo dispositivo Android

Vuoi vedere un elenco di tutto ciò che è installato sul tuo telefono Android? Ecco tre modi per farlo. Con la continua evoluzione degli smartphone, sei diventato sempre più dipendente dalle app mobili per svolgere le tue attività quotidiane. C'è un'app per tutto,...

Che cos’è Adobe Photoshop Express

Che cos’è Adobe Photoshop Express

Adobe Photoshop è uno degli strumenti di fotoritocco più popolari ed è anche il software di riferimento per molti altri campi creativi. Nella maggior parte dei casi, probabilmente eseguirai il fotoritocco sul tuo computer. Ma se sei spesso in viaggio, potresti trovare...

Le 11 migliori app di editing video gratuite per iPhone e iPad

Le 11 migliori app di editing video gratuite per iPhone e iPad

Ecco le migliori app di editing video gratuite per iPhone e iPad, che ti consentono di modificare i clip della fotocamera ovunque tu vada. Nessun PC richiesto! Non è necessario utilizzare un Mac o un PC per creare un filmato personalizzato utilizzando foto, musica e...

Pubblicità
Pubblicità