Pubblicità
Pubblicità
You are currently viewing Migliori app di editing audio per Android

Migliori app di editing audio per Android

Ti sei mai trovato a dover tagliare qualcosa da un file audio usando il tuo telefono? Forse vuoi convertire un MP3 in un altro formato o forse aggiungere effetti speciali a una registrazione. Per questo, dovrai utilizzare un editor audio.

Fortunatamente, Android è una piattaforma potente con molte app che ti aiuteranno a fare questo e molto altro ancora. Di seguito troverai un elenco di app che ti aiutano a modificare i file audio sul tuo dispositivo Android.

Pubblicità

App di editing audio per Android

Timbre

Timbre, quando apri l’app per la prima volta, sei accolto da una semplice interfaccia utente che mostra tutti gli strumenti di editing audio disponibili.

Puoi unire i file audio insieme, tagliare parti da esso, dividere i file in due, modificarne la velocità o il volume e persino invertire l’audio. Se hai un file che non puoi riprodurre, Timbre ti consentirà di convertirlo in MP3, WAV, FLAC, M4A, AAC e OPUS, tra gli altri formati.

Scorrendo un po’ verso il basso ti verranno mostrati gli strumenti di editing video di Timbre. Oltre alle stesse opzioni di base di taglio, unione e divisione, hai anche la possibilità di aggiungere filigrane al tuo video, creare una GIF da esso o ridimensionarlo . C’è anche la possibilità di convertire in MP4, AVI, FLV, WEBM, MKV o MPEG.

Pubblicità

Timbre viene fornito con alcune campane e fischietti extra, come una funzione di sintesi vocale e un selettore di colori. Gli utenti esperti potrebbero trovare utile lo strumento Console , in quanto consente di eseguire una riga di comando con il programma FFmpeg. Tra le altre funzioni, questo consente di eseguire operazioni batch e modificare il bitrate di qualsiasi file multimediale.

AudioLab

AudioLab vuole essere il tuo punto di riferimento per le esigenze di editing audio. Ti offre le opzioni per tagliare, unire, dividere e invertire i file audio. Puoi anche convertire i file in MP3, WAV, M4A, FLAC, OGG e OPUS. L’app ti consente anche di modificare il bitrate di un file, riducendo la qualità dell’audio ma in cambio ti consente di risparmiare spazio di archiviazione.

Potrebbe interessarti:  Come stampare da cellulare

AudioLab viene fornito con una libreria di effetti speciali, ottimo se desideri modificare un file audio per i social media o semplicemente per divertirti. Puoi registrare la tua voce con lo strumento Registra , utilizzare il Cambia voce per trasformarti in un robot o in Darth Vader o aggiungere effetti sonori di sottofondo come applausi o un’esplosione. Successivamente, puoi quindi aggiungere tutto a un video di tua scelta.

Se hai molti file che desideri convertire in un altro formato, prova lo strumento di elaborazione batch per convertirli tutti in una volta. Lo strumento Equalizer ti dà accesso a un equalizzatore a 18 bande per modificare il volume di una frequenza specifica. Se desideri organizzare la tua raccolta MP3, l’app dispone di uno strumento Tag Editor , che ti consente di aggiungere o modificare l’artista, l’album e la copertina delle tue canzoni.

AudioLab viene fornito con un lettore musicale completamente funzionale, completo di schede per album , artisti e playlist . Ciò ti consente di ascoltare quella raccolta MP3 direttamente dall’app stessa. Accedi toccando il pulsante Riproduci .

Pubblicità

WavePad

Il layout di WavePad sembra molto simile a quello di un’app desktop, e non è una coincidenza. WavePad per Android è un port dell’applicazione desktop disponibile per Windows e Mac e, sebbene possa non avere tutte le sue funzionalità desktop su Android, è comunque un editor molto potente, paragonabile a un DAW.

Quando importi per la prima volta un file audio in WavePad, noterai una versione duplicata più piccola della tua traccia sopra la sua forma d’onda. Questo è uno strumento che puoi utilizzare per ingrandire parti specifiche di una traccia. Proprio sopra di esso, puoi trovare tutti gli strumenti disponibili nella scheda in cui ti trovi.

Potrebbe interessarti:  Migliori app per creare il tuo memoji su Android

A partire dagli strumenti nella scheda Home , troverai le opzioni per importare, salvare ed esportare le tracce, nonché annullare e ripetere le modifiche. La versione gratuita ti consente di esportare i tuoi file solo come WAV, ma l’aggiornamento ti darà accesso a più formati audio .

La scheda Modifica è dove puoi trovare gli strumenti di base per tagliare, unire, dividere e invertire. È possibile riprodurre in loop le tracce e duplicarle, nonché mixare le tracce o silenziare del tutto una parte specifica. Puoi anche accedere ad alcuni di questi strumenti premendo a lungo sulla traccia.

Nella scheda Livelli sono disponibili strumenti come amplifica, normalizza, guadagno automatico, compressore, dissolvenza in entrata e in uscita e un equalizzatore. L’equalizzatore ti consente di scegliere tra tre e otto bande, oltre a un preset.

Pubblicità

La scheda Effetti ti offre modi per aggiungere effetti di eco, riverbero e coro alle tue tracce. E se ciò non bastasse, il menu Altri effetti ti dà accesso a effetti come phaser, vibrato, doppler e distorsione. Puoi modificare la velocità e il tono di una traccia, così come la voce. Lo strumento Cleanup ha un filtro passa alto e passa basso, oltre a un noise gate.

Infine, il menu Strumenti ha solo due opzioni. Il primo è uno strumento di rimozione del rumore che ti consentirà di eliminare suoni come il rumore del traffico di sottofondo o sibili da una vecchia registrazione. La seconda opzione è un’intera libreria di suoni sia di effetti sonori che di musica che puoi utilizzare sulle tue tracce audio, dai suoni di esplosione alla musica classica.

WavePad offre sia un acquisto in-app una tantum che un abbonamento per sbloccare tutte le funzionalità.

Potrebbe interessarti:  Come trovare e condividere la password Wi-Fi su qualsiasi dispositivo

WaveEditor

WaveEditor è un’altra app con abbastanza opzioni per essere chiamata mini-DAW, sebbene con un’interfaccia utente più adatta ai dispositivi mobili. Quando apri l’app per la prima volta, ti viene data la possibilità di modificare un file esistente, registrarne uno tuo o convertire un file in MP3, WAV, FLAC, AIFF e OGG.

Dopo aver aperto un file per modificarlo, l’app ti mostrerà la sua forma d’onda, simile ad altri editor audio professionali. In alto ci sono gli strumenti di zoom per lo zoom orizzontale e lo zoom verticale , nonché uno strumento di selezione . Sopra questi strumenti vedrai un menu simile a un desktop in cui risiedono tutte le tue opzioni di modifica.

Pubblicità

Il menu File contiene un’opzione dei dettagli che mostra tutte le proprietà del file, nonché un’opzione di esportazione in uno qualsiasi dei formati supportati da WaveEditor. Modifica ti consente di copiare, incollare ed eliminare parti di una traccia, nonché annullare o ripetere le modifiche apportate. Visualizza ti consente di acquisire uno screenshot dell’area di lavoro corrente.

Nel frattempo, Track ti offre un’opzione di silenziamento e la possibilità di duplicare o aggiungere una nuova traccia al tuo spazio di lavoro corrente. Macro ti consente di convertire l’audio in mono o stereo, aggiungere una dissolvenza in entrata o in uscita, invertire l’audio o silenziarne completamente alcune parti.

Infine, Effects è dove troverai la maggior parte delle funzionalità avanzate di WaveEditor. Non solo ottieni effetti come distorsione, riverbero o crusher, ma anche un equalizzatore a otto bande, strumenti per regolare il volume come guadagno, limitatore, normalizzazione e compressore, nonché utilità per modificare il tono della tua traccia audio.

david rossi

Salve mi chiamo David Rossi esperto e appassionato informatico. Mi piace tenermi sempre informato sulle ultime novità tecnologiche e per questo ho creato il sito www.soluzionecomputer.it.

Condividi su:
Pubblicità