Come utilizzare Acronis Cyber ​​Protect per eseguire il backup del PC

da | Computer, Windows

È sempre importante mantenere un piano di backup regolare e Acronis Cyber ​​Protect può aiutarti a raggiungerlo.

Se non hai un piano di backup in atto sul tuo computer, stai giocando con il fuoco. La perdita di dati non riguarda se, ma quando. Se elimini accidentalmente un file, il tuo disco rigido si danneggia o il tuo laptop viene rubato, ci sono molte ragioni per cui devi eseguire il backup dei tuoi dati.

Un programma per aiutarti a raggiungere questo obiettivo è Acronis Cyber ​​Protect (precedentemente Acronis True Image). È possibile utilizzare Acronis per creare un piano di backup; scegli quali file e cartelle includere, la pianificazione, il tipo di backup (incrementale, completo e così via) e altro ancora.

Ti mostreremo come utilizzare Acronis Cyber ​​Protect per eseguire il backup dei file.

Crea un piano di backup e scegli l’origine

Apri Acronis e seleziona la scheda Backup . Qui è dove crei e gestisci i tuoi piani di backup. Puoi avere più di un piano di backup, magari se desideri eseguire il backup di diverse parti del tuo sistema su diversi dispositivi di archiviazione.

Per creare un piano di backup, fai clic su Aggiungi backup . Se lo desideri, dai al tuo backup un nome personalizzato; puoi facilmente cambiarlo in seguito, se necessario.

Per impostazione predefinita, Acronis include l’intero computer nel backup. Per personalizzarlo, all’interno del riquadro principale, fai clic sul rettangolo di sinistra che contiene l’icona di un monitor e il nome del tuo computer (mentre passi con il mouse, viene visualizzato Cambia origine ).

Puoi scegliere tra le seguenti fonti:

  • Intero PC : backup del sistema operativo, delle applicazioni e dei dati.
  • Disco e partizioni : Proteggi dischi o partizioni separate del tuo computer.
  • File e cartelle : esegue il backup di file e cartelle specifici.

È inoltre possibile selezionare Dispositivo mobile e Servizio cloud , che non rientrano nell’ambito di questa guida; ci stiamo concentrando sul backup del sistema locale.

Se desideri semplicemente eseguire il backup di tutti i tuoi dati, per una replica completa sufficientemente vicina, inclusi i file del sistema operativo, seleziona Intero PC .

In alternativa, se desideri specificare i dati di cui è stato eseguito il backup, scegli Dischi e partizioni o File e cartelle . Ognuna di queste opzioni ti porterà a una schermata in cui selezioni dischi/partizioni o file/cartelle. Metti un segno di spunta accanto a ciò che desideri includere e fai clic su OK una volta terminato.

Scegli la destinazione del backup

Ora che hai scelto ciò di cui desideri eseguire il backup, devi scegliere dove eseguire il backup dei dati. Per iniziare, fai clic su Seleziona destinazione .

Un’opzione qui è Acronis Cloud . Questo è disponibile solo per coloro che si abbonano ad Acronis Cyber ​​Protect, che è un abbonamento annuale e offre fino a 5 TB di spazio a seconda del piano. Se utilizzi Acronis tramite una licenza perpetua, non puoi utilizzare Acronis Cloud senza pagare.

Altrimenti, seleziona Sfoglia . Qui puoi selezionare una posizione personalizzata per il tuo backup: un’unità esterna, da qualche parte nella rete, una connessione NAS o FTP e così via. Fare clic sulla posizione e scegliere Ok .

Non selezionare un’unità sul sistema di cui si esegue il backup. Questo perché non offre ridondanza; se il tuo computer va in fiamme, perdi i dati originali e la copia.

Personalizza il piano di backup

Ora hai selezionato di quali dati eseguire il backup e dove eseguirne il backup. Successivamente, è il momento di personalizzare il piano di backup. A tale scopo, fare clic su Opzioni .

Esaminiamo a turno ogni scheda. Al termine, fai clic su OK , quindi su Esegui backup ora per creare il tuo primo backup.

Programma

Sta a te decidere quanto spesso vuoi che venga eseguito il backup.

Se i tuoi dati sono critici e in continua evoluzione, puoi optare per Nonstop . In alternativa, puoi scegliere Daily , in cui puoi impostare intervalli di ore o una/due volte al giorno.

Per una scelta più prudente, seleziona Settimanale .

Dovresti evitare Mensile , che è troppo irregolare, o Non pianificare , che si basa sull’esecuzione manuale del backup.

Al termine, espandi Impostazioni avanzate . Qui puoi personalizzare ciò che fa il tuo computer quando è in esecuzione un backup o se il tuo sistema è stato spento quando era programmato per l’esecuzione.

Schema di backup

Puoi scegliere tra quattro schemi di backup:

  1. Versione singola : una versione di backup completa che viene sovrascritta ogni volta. Pertanto, hai solo un backup alla volta.
  2. Schema della catena di versioni : una catena di backup completi e differenziali (tutto ciò che è cambiato dall’ultimo backup completo), con versioni precedenti a sei mesi eliminate.
  3. Schema incrementale : memorizza le modifiche che si sono verificate dall’ultima versione.
  4. Schema differenziale : memorizza le modifiche che si sono verificate dall’ultima versione completa.

Puoi personalizzare gli ultimi due schemi per scegliere la frequenza con cui viene creata una versione completa e le regole sulla pulizia automatica (per eliminare le vecchie versioni).

Per informazioni complete su questi schemi, leggere la pagina del supporto Acronis .

Notifiche

Dovresti abilitare Mostra messaggio di notifica su spazio libero su disco insufficiente . Questo ti avviserà quando lo spazio dell’unità di backup sta per esaurirsi, quindi puoi ripulire i tuoi backup o espandere la capacità.

Potresti anche voler inviare notifiche e-mail sullo stato dell’operazione , se il sistema di cui viene eseguito il backup non è uno che usi in prima persona.

Esclusioni

Viene visualizzato un elenco di tutti i file e le cartelle che non sono inclusi nel backup, anche se è stata inclusa la loro cartella principale nel piano di backup.

È possibile utilizzare le icone più e meno rispettivamente per aggiungere e rimuovere file.

Per impostazione predefinita, questo elenco copre cartelle come il Cestino e la cache del browser.

Avanzate

Esamina ciascuno di questi a turno per personalizzarli in base alle tue esigenze. Presta particolare attenzione alla protezione del backup , che è dove puoi crittografare i tuoi backup. Ti consigliamo vivamente di abilitare AES 256 e di scegliere una password complessa per proteggere la chiave.

Potresti anche voler abilitare la convalida . Sebbene eseguire questa operazione per ogni backup rallenterà il processo e prosciugherà le risorse, è necessario convalidare almeno ogni mese circa per garantire che i backup siano effettivamente stabili da cui eseguire il ripristino.

Condividi su:

Seguici su Facebook

Segui la nostra pagina ufficiale su Facebook per rimanere sempre informato sui nostri ultimi articoli pubblicati.

Seguici su Telegram

Ricevi su Telegram aggiornamenti sui nostri nuovi articoli sul mondo della tecnologia.

Sai davvero tutto su Whatsapp?

Leggi ora guide e trucchi su come usare al meglio WhatsApp

Cerca sul sito:

Pubblicità