Come recuperare messaggi WhatsApp cancellati

Siamo disposti a perdere alcuni messaggi di WhatsApp per recuperarli altri che riteniamo più importanti?

Sì, perchè l’unico modo per “riavere” a disposizione colloqui fondamentali o messaggi che riportano alla mente qualcosa di significativo, è quello di reinstallare l’applicazione e seguire la procedura standard per il ripristino dell’ultimo backup effettuato.

Può essere capitato che per sbaglio è stato cancellato quel messaggio in cui era stato scritto un codice essenziale che non sappiamo come riavere. Oppure abbiamo litigato con una persona a cui vogliamo bene e d’impeto abbiamo eliminato il suo messaggio dal nostro WhatsApp, ma ora abbiamo fatto pace e lo vogliamo rileggere dopo qualche tempo.

WhatsApp genera automaticamente delle copie di backup di tutte le chat. Lo fa ogni giorno, ogni settimana o ogni mese, usando uno di questi backup si possono recuperare tutte quelle conversazioni che sembrano perse. Per svolgere questa operazione verranno, però, perduti tutti i messaggi ricevuti o inviati dopo la data del backup.

Se la nostra scelta è stata quella di riavere quelli più vecchi cancellati, vediamo come fare.

Recuperare messaggi WhatsApp cancellati da Android

La versione Android di WhatsApp salva i backup delle chat sia in locale, cioè sulla memoria dello smartphone, sia online su Google Drive.

La procedura di ripristino è uguale per tutti e due i casi, occorre:

  • rimuovere WhatsApp dallo smartphone (tenendo premuta la sua icona e trascinandola nel cestino o andando nel menu Impostazioni > App > WhatsApp),
  • scaricarlo nuovamente dal Play Store,
  • seguire la procedura di configurazione iniziale dell’applicazione.

Dopo aver controllato il numero, l’ app riceverà l’ordine di un backup e chiederà all’utente se ripristinarlo.

A questo punto:

  • premere sul pulsante Ripristina e tutte le conversazioni torneranno allo stato in cui erano nella data del backup (quindi i messaggi cancellati saranno recuperati automaticamente).

Se non sappiamo a quando risale l’ultimo backup fatto in automativo da WhatsApp:

  • aprire l’applicazione sullo smartphone,
  • cliccare sul pulsante (…)  in alto a destra,
  • selezionare la voce Impostazioni dal menu che compare,
  • nella nuova schermata selezionare le voci Chat > Backup delle chat,
  • controllare le date indicate sotto la voce Ultimo backup. Ci dovrebbero essere sia la data dell’ultimo backup svolto in locale, che quella dell’ultimo backup salvato online su Google Drive.

Nel caso in cui l’ultimo backup effettuato su Google Drive sia consecutivo alla data in cui sono stati cancellati i messaggi che ci interessa recuperare:

  • disinstallare WhatsApp dal telefono,
  • reinstallarla, scegliendo di ripristinare il backup da Google Drive,
  • in questa maniera sarò possibile recuperare tutti i messaggi di nostro interesse in automatico (eccetto quelli ricevuti dopo la data del backup).

Se invece la data dell’ultimo backup su Google Drive è successiva alla cancellazione dei messaggi, occorre:

  • ripristinare i backup locali.

Utilizzando i backup salvati in locale, si può riportare lo stato dell’applicazione anche ad una data precedente a quella dell’ultimo backup automatico. Quindi:

  • entrare nella cartella dove WhatsApp archivia i file di backup,
  • andare a quello della data a cui si vuole tornare,
  • rinominarlo così che l’applicazione lo consideri come il backup più recente da ripristinare.
    In pratica c’è da installare un file manager come ES Gestore File e utilizzarlo per entrare nella cartella \Home\WhatsApp\Databases\ dello smartphone, oppure in  \sdcard\WhatsApp\Databases\ con una una microSD per l’espansione della memoria.

Qui ci sono una serie di file denominati msgstore-[data].1.db.crypt12 in cui al posto di [data] c’è la data in cui è stato generato il backup.

Se risultasse difficile svolgere questo percorso:

  • pigiare sull’icona a forma di hamburger collocata in alto a sinistra nella schermata iniziale di ES Gestore File,
  • selezionare il simbolo della home o della scheda SD dalla barra laterale di sinistra,
  • andare nella cartella WhatsApp, dopo in quella Databases,
  • individuare il file di backup da utilizzare in WhatsApp,
  • rinominarlo in msgstore.db.crypt12.

Se esistesse già un file con lo stesso nome all’interno della cartella, cancellarlo o rinominarlo:

  • per dare un altro nome o cancellare un file con ES Gestore File basta tenere il dito premuto sulla sua icona e pigiare sull’apposito pulsante in basso.

Ad operazione completata:

  • rimuovere di WhatsApp dallo smartphone.

Se dopo averla disinstallata compare un messaggio di ES File Explorer che chiede se vogliamo cancellare i file residui di WhatsApp Messenger dallo smartphone, rifiutare perchè, altrimenti verrà cancellato anche il backup da recuperare.

Prima di reinstallare WhatsApp e fare il ripristino delle chat:

  • togliere il collegamento fra Google Drive e WhatsApp,
  • così l’applicazione cercherà i backup direttamente dalla memoria del cellulare e non tenterà di ripristinare le conversazioni dal cloud.

Per compiere quest’operazione:

aprire le Impostazioni Google (l’icona dell’ingranaggio che è nella schermata con l’elenco delle app installate sul telefono),

  • selezionare la voce App connesse dalla nuova schermata,
  • cliccare sull’icona di WhatsApp,
  • premere sul pulsante Disconnetti.
  • Ci si può anche collegare a questa pagina Web https://myaccount.google.com/permissions?pli=1,
  • cancellare da qui WhatsApp dalle app associate al nostro account Google,
  • aprire il Play Store,
  • reinstallare WhatsApp Messenger, seguendo la procedura di configurazione iniziale dell’applicazione,
  • accettare il ripristino del backup prima rinominato.

Se tutto è andato bene avremmo riportato WhatsApp alla data che si voleva, recuperando quei messaggi che avevamo cancellato.

Recuperare messaggi WhatsApp cancellati da iPhone

Su iPhone si possono ripristinare i backup di WhatsApp solo tramite iCloud, non si può, quindi, scegliere la data a cui riportare lo stato delle conversazioni, ma si può recuperare solo il backup più recente.

Per verificare la data dell’ultimo backup di WhatsApp:

  • aprire l’applicazione,
  • selezionare la scheda Impostazioni in basso a destra,
  •  andare su Chat > Backup delle chat.

L’operazione di ripristino è uguale a quella vista per Android, cioè riepilogando:

  • disinstallare l’applicazione dal telefono, con il dito premuto sulla sua icona e pigiando sulla ”x” che compare in alto a sinistra,
  • reinstallarla tramite App Store,
  • seguire la procedura di configurazione iniziale della app,
  • accettare il ripristino del backup, automatico con iCloud.

Se il backup di iCloud fosse successivo alla data in cui sono stati cancellati i messaggi, si può resettare completamente l’iPhone e ripristinarlo tramite un backup di iTunes o di iCloud.

E’ una scelta impegnativa, ma è l’unica possibilità rimasta per recuperare le conversazioni perdute di WhatsApp.

Per eseguire questa modalità dobbiamo controllare che il backup di iTunes/iCloud sia stato fatto prima della data in cui abbiamo cancellato i messaggi di WhatsApp da recuperare (ma nemmeno troppo vecchio, altrimenti rischieresti di perdere tantissime chat recenti).

Articolo precedenteCome aggiornare la PS5 in automatico
Articolo successivoCome configurare Gmail su iPhone
David Rossi
Salve mi chiamo David Rossi esperto e appassionato informatico. Mi piace tenermi sempre informato sulle ultime novità tecnologiche e per questo ho creato il sito www.soluzionecomputer.it.