Raccomandata online: come inviare con poste italiane o altri servizi

“ Tu scrivi, noi stampiamo e consegniamo”. “La Raccomandata online che parte comodamente da casa tua.”.

Questi sono solo alcuni degli slogan su i quali, Poste Italiane sta puntando, per la sua campagna promozionale delle raccomandate onposteline, inviate tramite Internet:

  • Una raccomandata online, anche A/R, si può inviare direttamente da casa o dal lavoro senza andare in ufficio postale,
  • con una raccomandata online si può controllare il percorso e i tempi di consegna,
  • una raccomandata online può essere internazionale, per contrassegno e più veloce,
  • una raccomandata on line si può pagare con carta di credito, Postepay o addebito su Conto BancoPosta.

Scopo di queste pagine è quindi quello di agevolarvi nel capire le varie tipologie di raccomandate che si possono spedire, i costi e le modalità di realizzazione.

Esamineremo sia le proposte di Poste Italiane, che di alcuni servizi di spedizione private. Un accenno inoltre alla posta elettronica certificata: uno strumento tecnologico comodo da prendere in considerazione.

Informazioni preliminari

Intanto chiariamo che le spedizioni raccomandata, come è tradizionalmente noto, hanno un valore giuridico:

  • garantito legalmente dal fatto che è noto il mittente effettivo riportato sulla busta,
  • dalla modalità del recapito della lettera al destinatario, con cui tracciare l’andamento della spedizione tramite un codice univoco,
  • l’apertura o lo smarrimento di una lettera raccomandata, comporta un reato giuridico.
    Per queste ragioni, quasi sempre, viene usato un servizio chiamato prova di consegna (A/R) che certifica, mediante la firma del ricevente, l’avvenuta consegna della lettera.

A chi ha inviato la raccomandata arriverà una ricevuta di ritorno, la quale attesta l’arrivo a destinazione della spedizione.

Tale tipo spedizione è quindi usata per la maggior parte delle comunicazioni ufficiali.
L’invio di raccomandate, con garanzie di legge riconosciute, può essere praticato anche con compagnie postali private, fornite di autorizzazione ufficiale da parte del Ministero dello Sviluppo Economico.

A queste modalità adesso si è aggiunto anche un altro metodo, riconosciuto pienamente dalla legislazione italiana:la posta elettronica certificata (PEC), un servizio erogato da enti riconosciuti dal Ministero, che foniscono una garanzia sia di invio che di ricezione. Una raccomandata online, composta di una e-mail certificata tramite una casella di posta elettronica PEC, con lo stesso valore legale di una raccomandata cartacea.

Vediamo adesso nel dettaglio queste caratteristiche e come fare per metterle in pratica.

Come spedire una raccomandata A/R online

Per spedire una raccomandata online che comprenda anche la consegna A/R, si può usare le Poste, andando sul loro sito ufficiale ( poste.it).

La proposta di Poste Italiane consente di inviare vari tipi di raccomandata: raccomandata 1, internazionale, con prova di consegna, con contrassegno, fai da te ed altre, ognuna con diversi servizi accessori.

I costi variano in base ai servizi scelti e sono gli stessi che si trovano negli uffici postali.

Anche on line, Poste Italiane può stampare e spedire il messaggio inserito, informandoci sui progressi della nostra spedizione.

Lo stesso procedimento può essere eseguito da quegli operatori postali privati, che hanno attivato dei servizi online, riconosciuti legalmente per la spedizione di raccomandate.

Come inviare raccomandata online: Poste Italiane

Il servizio di invio per le raccomandate online viene praticato da Poste Italiane, all’interno del suo sito poste.it, o più in specifico a questo link.

I prezzi per il servizio di Raccomandata online partono da 3,70 euro senza servizio A/R e da 4,40 euro con servizio A/R. Con le seguenti caratteristiche:

Per utilizzare questo il servizio:

  • collegarsi a al sito di Poste Italiane ed effettuare l’accesso,
  • accedere al nostro account di Poste Italiane: o con username e password, o con il servizio SPID PosteID o con la scansione del codice QR tramite le app BancoPosta o Postepay,
  • nella nuova pagina, dove si trova un editor di testo (simile a Word e programmi simili), si può scrivere il messaggio da inviare. Verranno fornite varie opzioni di stile del testo, con le quali modificare Font, Intestazioni, Dimensioni e Paragrafi,
  • fare clic sul collegamento Scegli Modello, al centro dello schermo, per accedere ai modelli preimpostati da utilizzare per la digitalizzazione del testo. A scelta tra: Sollecito pagamento, per richiedere un pagamento arretrato,Lettera di presentazione, per candidature a colloqui di lavoro, Accettazione offerta assunzione e così via.
  • senza usare questi modelli predefiniti, tramite il pannello Formattazioni, si potrà modificare il testo con un’Intestazione, scegliere fra Grassetto, Corsivo, Barrato e Sottolineato, inserire dei Blocchi o l’ Allineamento prescelto, con Paragrafo si potranno cambiare le intestazioni, mentre i font possono essere scelti tramite l’opzione Famiglia font. Con Dimensione, si cambierà la grandezza del tuo testo.
  • con il tasto Inserisci o trascina documento e immagine, situato in basso, si inseriscono gli allegati, da far stampare e spedire a Poste Italiane e inserire nella raccomandata,
  • scegliere, tramite le due impostazioni a fine pagina, se effettuare una Stampa a colori e una Stampa fronte/retro, nel caso il documento avesse più pagine,
  • si possono allegare file .doc, .docx, .xls, .xlsx, .txt, .rtf, .pdf, .tiff, .xff, .bmp, .gif, .png, .jpeg, .jpg, .jpf, .jpx, .jp2, .j2k, .j2c o .jpc, contenente al massimo 18 fogli in A4 e con una dimensione massima di 5 MB,
  • finito il testo, fare clic sul tasto bianco Visualizza anteprima per controllare il tutto,
  • cliccare sul tasto giallo Continua,
  • nella nuova pagina che compare si dovranno inserire i dati del destinatario della raccomandata,
  • con i tasti di colore blu  si potrà scegliere Voglio inviare in Italia e Voglio inviare all’estero,
  • selezionare  Indirizzo Fisico o Casella Postale e compilare tutti i campi relativi al destinatario.
  • na volta inseriti tuti i dati, anche il codice fiscale, scegliere se spuntare l’opzione Salva in Rubrica, per velocizzare gli invii successivi,
  • fare clic sul pulsante giallo Conferma destinatario,
  • ricontrollare i dati mittente e, se ci fossero sbagliati, fare clic sull’icona a forma di matita per modificarli,
  • con l’opzione Voglio ricevere l’avviso di ricevimento si potrà selezionare, tramite un menu a comparsa, dove far far arrivare la ricevuta di ritorno. A/R.

Per controllare e fare un riepilogo dell’ordine, tramite il tasto giallo continua si visualizzerà: il Numero Operazione, il Prezzo, l’Anteprima del messaggio sotto forma di documento .pdf e gli indirizzi di mittente e destinatario.

Nel caso ci fossero errori:

  • fare clic sul pulsante bianco Annulla; oppure su quello di Salva Bozza, per tenerlo da parte,
  • se tutto ok cliccare su Conferma,
  • andare sul modulo di pagamento, da effettuarsi tramite carta PostePay, carte di credito o debito o direttamente con il tuo Conto BancoPosta.

Come inviare raccomandata tramite smarphone o tablet

La spedizione di raccomandata può essere fatta anche con l’applicazione Ufficio Postale, disponibile per dispositivi Android su  e iOS/iPadOS.

Una volta installata l’applicazione:

  • aprirla e completare l’accesso con il nostro account Poste,
  • accedere al menu Le tue operazioni, posto sotto la barra di ricerca,
  • fare tap sul pulsante Corrispondenza,
  • premere sulla voce Nuova raccomandata,
  • in questo modo si avrà accesso ad un modulo per inserire l’Oggetto della raccomandata e il testo,
  •  sono disponibili i tasti per controllare le Opzioni di stampa e consegna e l’inserimento di allegati, come avviene per la versione via Web,
  • cliccare sul tasto Continua, per scegliere gli indirizzi del mittente e del destinatario,
  • premere sul pulsante Continua per confermare l’ordine,
  • scegliere il metodo di pagamento.

Confermato l’ordine, si potranno controllare i progressi della spedizione tramite il codice che ci verrà fornito.

Tra le altre cose esiste anche la disponibilità del servizio Raccomandata Da Te, che permette di prenotare il ritiro di una raccomandata, direttamente a casa o in ufficio, da parte di un portalettere: si concorda con il postino il giorno del ritiro ed il servizio costa 2,50 euro + il prezzo del servizio di raccomandata di Poste Italiane.

Altri servi online per spedire una raccomandata

LetteraSenzaBusta

Se vogliamo rivolgerci a servizi esterni alle Poste, vediamo alcuni operatori postali privati che, dai loro siti, offrono la possibilità di effettuare la spedizione di raccomandate online con valore legale, pari a quelle delle raccomandate inviate da Poste Italiane.

Uno di questi siti è LetteraSenzaBusta, che fornisce il servizio di invio di posta raccomandata online. Si tratta di un invio postale tracciabile con prova certa di avvenuta spedizione e con firma alla consegna del destinatario, soggetto abilitato o delegato, ai sensi del Decreto Legislativo 261/99.

Al momento dell’invio si può richiedere di ricevere anche la prova dell’avvenuta consegna al destinatario, inviando una Raccomandata AR con ricevuta di ritorno.

I prezzi partono da 9,97 euro per la raccomandata nazionale e da 10,92 euro per la raccomandata A/R nazionale. Qui il listino prezzi.

  • Per inviare una raccomandata online con LetteraSenzaBusta: collegarsi al sito del servizio,
  • selezionare fra i servizi di Raccomandata, Raccomandata A/R e Raccomandata Internazionale. Quelli che hanno l’opzione “1”, garantiscono spedizioni più veloci. Ogni scelta permette di predisporre le date di spedizioni previste per ogni servizio,
  • scegliere la preferita facendoci clic sopra,
  • scorrere la pagina, più in basso si potranno inserire i dati sotto il menu Mittente e i dati sotto il menu Destinatario,
  • compilare ogni informazione di recapito,
  • scorrere fino a visualizzare il menu Contenuto della lettera,
  • con il bottone Carica File PDF o Immagine si potranno allegare i file relativi al testo della nostra lettera, altrimenti fare clic su Utilizza Editor,
  • si aprirà una pagina all’interno della quale immettere il nostro messaggio.

Il testo può essere formattato tramite spefici campi: Indirizzo destinatario, Campo destinatario, Immagine e Firma. Con il pulsante Firma, posto in fondo alla lettera, si potrà scegliere se inserire la firma elettronica o una firma autografa in formato .jpg.

Una volta scritto il messaggio, più in basso:

  • si potrà optare se inserire un numero di fax o un indirizzo e-mail PEC, qualora volessimo inviare la raccomandata anche attraverso questi canali,
  • premere il tasto verde Prosegui.
    Verrà richiesto di registrarsi al sito con un modulo da compilare con i nostri dati,dopo averlo fatto:
  • spuntare la casella vicino alla scritta che segnala l’accettazione dei termini e delle condizioni generali del sito,
  • fare clic sul pulsante Registrati e Prosegui.
  • Questi dati serviranno per effettuare il login sul sito più avanti.

Verranno visualizzati a schermo i dati di mittente e destinatario e verrà richiesto un loro ulteriore controllo. Si potrà verificare anche il fronte e il retro della nostra raccomandata, individuabile con delle icone a forma di lente d’ingrandimento. Se ci fosse qualcosa di sbagliato potremo tornare all’Editor per svolgere le eventuali modifiche.

Dopo:

  • cliccare sul tasto verde Procedi al Pagamento,
  • verranno mostrati il costo della raccomandata e i pulsanti per accedere al pagamento,
  • si può pagare con una Ricarica Postale e con Carta di debito.

Con il completamento dell’ordine, si potranno monitorare i progressi della spedizione, accedendo dall’area riservata, posta in alto a destra in corrispondenza del pulsante Ciao.
Si può fare l’accesso con i dati immessi in sede di invio della lettera, tramite l’opzione Ordini Posta..

Con LetteraSenzaBusta è possibile inviare raccomandate e tracciarle anche attraverso l’applicazione per Android e per  iOS/iPadOS.

L’applicazione presenta l’opzione push, con la quale rimanere aggiornati sui progressi della spedizione direttamente sullo smartphone.

PEC: alternativa alla raccomandata online

Un’altra possibilità è rappresentata dalla PEC, la posta elettronica certificata: un servizio riconosciuto dallo Stato Italiano con valenza giuridica, equiparato a quello delle raccomandate con ricevuta di ritorno. Garantisce comunicazioni istantanee e ricevute sia di accettazione che di consegna delle email inviate.

E un servizio obbligatorio per le aziende e i liberi professionisti iscritti a ordini o albi professionali. Per attivarla esistono vari provider, tra cui anche Poste Italiane (tutti a pagamento, con alcuni casi delle prove gratuite iniziali).

Condividi su: