Ricarica TIM: tutti i modi per farla

TIM S.p.A ( già Telcom Italia) è un’ azienda italiana di telecomunicazioni operante in Italia e all’estero con servizi di telefonia fissa e mobile.

Il marchio si presenta  con i marchi TIM (privati) e TIM Business, con la suddivisione in quattro settori:

  • Telecom Italia (telefonia fissa);
  • Telecom Italia Mobile (telefonia mobile);
  • Telecom Italia Rete (la rete telefonica);
  • Telecom Italia Net (Tin.it, internet e media);

Se abbiamo scelto Tim per gestire il nostro cellulare, vediamo di capire in queste pagine, quali sono i metodi per ricaricare il credito in maniera semplice ed efficace.
Cerchiamo di valutare come ricaricare TIM senza difficoltà e problemi, presentando varie modalità: tra cui mediante numero telefonico, tramite app, ricariche online con PayPal o carta di credito.

Tutte le operazioni di ricarica non prevedono costi aggiuntivi.

Ricaricard TIM

Dopo aver comprato una Ricaricard TIM si può aggiungere il nuovo credito al nostro cellulare:

  • chiamando il 40916,  il servizio gratuito di TIM che consente di conoscere il credito residuo, la tariffa, le promozioni attive sulla linea e di effettuare le operazioni di ricarica,
  • restare in attesa per qualche secondo,
  • il servizio automatico comunicherà prima alcune offerte,
  • premere sul tasto relativo all’opzione di ricarica  1,
  • con 1 si sceglie la Ricaricard,
  • digitare il codice di 16 cifre riportato sulla scheda per completare l’operazione,
  • dopo poco tempo arriverà un SMS di conferma con l’ammontare del nuovo credito.

La stessa operazione si puà svolgere gratuitamente inviando un SMS al 40916 con il seguente testo: RIC (spazio) e le sedici cifre numeriche del codice segreto indicate sulla nostra RicariCard. Il messaggio può essere inviato anche dall’estero.

Mediante la stessa procedura si può ricaricare la SIM anche con altri strumenti:

  • Banco TIM  è un servizio bancario che permette di ricaricare i numeri TIM tramite un codice associato alla propria carta di debito, attualmente associato al tasto 2). Con BancoTIM si può svolgere l’operazione direttamente dal telefonino, chiamando o inviando un SMS al numero gratuito 40916 e si ha la possibilità di ricaricare anche altri telefonini (di familiari, di amici, ecc.). Per attivare il servizio BancoTIM  è sufficiente essere in possesso di una carta PagoBancomat o Postamat Maestro o Postepay e recarsi presso uno sportello Bancomat o Postamat di Poste Italiane di uno dei seguenti istituti abilitati:
  • Banche del Gruppo Intesa Sanpaolo • Banche del Gruppo Unicredit Banca • Banche del Gruppo Cariparma • Banche del Gruppo MPS • Banche del Gruppo Istituto Centrale Banche Popolari • Banche del Gruppo Istituto Centrale Credito Cooperativo • Banca delle Marche • Banca di Credito di Saluzzo • Poste Italiane • BNL.
  • Passepartout (per ricaricare i numeri TIM tramite un PIN abbinato alla carta di credito, attualmente associato al tasto 3)
  • Ti ricarico e Paghetta (dei servizi che permettono di ricaricare le SIM di parenti e amici, attualmente associati al tasto numero 4).

App per ricaricare TIM

Un altro metodo molto funzionale con cui ricaricare il nostro cellulare TIM si attiva scaricando sullo smartphone l’applicazione ufficiale MyTIM per Android o iOS. Con essa si possono supervisionare i consumi di traffico, i minuti e i messaggi, attivare nuove offerte e ricaricare TIM tramite PayPal o carta di credito.

Per utilizzare l’app MyTIM:

  • autenticarsi con il nostro account TIM.,
  • se ancora non l’abbiamo, premere sul bottone Registrati,
  • compilare il modulo ora visibile con email e password, da utilizzare per i servizi online di TIM,
  • premere sul pulsante Avanti,
  • inserire il proprio numero di telefono nell’apposito campo di testo,
  • andare ancora avanti,
  • completare la procedura di registrazione digitando il codice di verifica, arrivato via SMS.

Ad accesso effettuato, per utilizzare la funzione di ricarica:

  • cliccare sull’ icona presente in basso, con il simbolo dell’€,
  • selezionare l’importo da ricaricare dall’apposito menu (sono presenti cifre fra 5 e 50 euro),
  •  accertarsi che nel campo Numero da ricaricare ci sia scritto il numero di cell.giusto,
  • premere su Nuovo metodo per scegliere il metodo di pagamento da utilizzare.

A questo punto:

  • digitare i dati della carta di credito o
  • andare sul pulsante PayPal per pagare con PayPal,
  • premere su Ricarica e il nostro smartphone sarà ricaricato,
  • se, su ricarica, invece che una cifra scegliamo l’opzione Ricaricard, si potrà ricaricare la SIM tramite quest’ultima.

Sito per ricarica TIM

Tali operazioni possono essere svolte, ugualmente, senza app da PC:

  • collegarsi al sito Internet di TIM  tim.it,
  • effettuare una ricarica con il servizio MyTIM Mobile. Per farlo:
  • cliccare sul pulsante Ricarica subito,
  • compilare il modulo che viene presentato, scegliendo l’importo che vogliamo, da 6 a 25 euro,
  • digitare il numero della SIM da ricaricare,
  • seleziore un metodo di pagamento fra carta di credito e PayPal.

Si può creare un account gratuito sul sito di TIM, con il quale ricaricare più velocemente senza digitare ogni volta il numero. Per precedere:

  • pigiare sul bottone MyTIM, in alto a destra,
  •  sul pulsante Registrati presente nel box visualizzato a schermo.

A questo punto:

  • digitare l’indirizzo email e la password, con i quali accedere all’account,
  • spostare verso destra la levetta situata a fondo pagina,
  •  avanti, fornire il nostro numero di telefono,
  • mettere un segno sulla casella per confermare di essere intestatario del numero inserito,
  • verificare l’ identità,
  • completare la registrazione.

Ad operazione completata:

  • eseguire l’accesso al servizio MyTIM Mobile cliccando sul pulsante MyTIM, in alto a destra,
  • digitare le credenziali nel box che compare sullo schermo,
  • andare nella scheda MyTIM Mobile, in alto a destra,
  • cliccare sul pulsante Ricarica subito

Avendo un conto corrente bancario si può utilizzare il servizio di home banking. TIM si può infatti ricaricare tramite il sito o la app della banca. In questo modo:

  • selezionare l’apposita opzione dal menu iniziale,
  • scegliere uno dei tagli di ricarica disponibili,
  • il denaro sarò prelevato direttamente dal nostro conto.

​Altri metodi di ricarica TIM

Tutti i clienti TIM con offerta ricaricabile (compresi coloro che hanno il servizio di ricarica automatica o di ricarica mensile) possono scegliere tra quest’altre modalità di ricarica:

  • Negozi TIM
  • Sportelli Bancomat o Postamat abilitati
  • Scheda Ricaricard
  • Call center delle carte di credito abilitate
  • Ricevitorie (Lottomatica, SISAL e Totobit) abilitate
  • Terminale POS delle edicole, dei tabaccai, dei bar e delle aree di servizio abilitate

Ricorda: il credito sarà disponibile entro pochi minuti dall’acquisto della ricarica.

​Servizio di Ricarica TIM Estero 26

La Ricarica Automatica Estero 26 è un servizio opzionale che dovrà essere richiesto dal Cliente chiamando il 191.

Il servizio Ricarica Estero 26 prevede che per ogni giorno di permanenza all’estero, qualora il credito residuo della linea risulti inferiore ai 26€ IVA inclusa, in seguito al primo evento a pagamento, la linea venga automaticamente ricaricata per un importo totale di 26€ IVA inclusa. Il servizio prevede un limite massimo di una Ricarica Estero 26 al giorno.

L’attivazione del servizio Ricarica Estero 26 può essere praticata solo con la domiciliazione delle fatture su carta di credito o su conto corrente.

Ricaricare TIM in casi di emergenza

In caso di emergenza, quando siamo rimasti con il credito a zero e non possiamo svolgere una ricarica, esiste il servizio Maxxi SOS ricarica di TIM.

Con esso possiamo ricevere 5 euro di ricarica “anticipata” da parte dell’operatore. Il credito ricevuto verrà poi sottratto automaticamente alla prima ricarica effettuata più 1,50 euro di commissione.

Per usufruire di Maxxi SOS ricarica:

  • chiamare il 40916 quando il credito è inferiore a 2,50 euro,
  • seguire le indicazioni del servizio automatico,
  • accettare di ricaricare il numero utilizzando il servizio Maxxi SOS ricarica.

Per ulteriori informazioni vedere al link www.tim.it/fisso-e-mobile.

Se servizio Maxxi SOS Ricarica non dovesse funzionare, si può:

  • chiamare un qualsiasi numero di telefono,
  • rispondere in maniera affermativa al messaggio che ci chiede se vogliamo ricaricare il credito di 5 euro, con i sistemi di emergenza di TIM,
  • se accettiamo il credito verrà sottratto alla prima ricarica utile + una commissione di 1,50 euro.
Condividi su: