Google Classroom: cos’è e come funziona

Google Classroom è un servizio web online gratuito, realizzato da Google per le scuole e le università, che serve a creare e distribuire il materiale didattico e assegnare a valutare i compiti, in modo da sviluppare un tipo di apprendimento per studenti ed una condivisione di contenuti tra insegnanti e studenti, anche in non presenza.

Ultimamente sia in Italia che all’estero sono aumentate tantissimo le scuole che hanno deciso di utilizzare questo servizio, sia per scelta, che per cause di forza maggiore.
Si può utilizzare Classroom nelle varie scuole per semplificare l’organizzazione dei compiti, favorire la collaborazione e promuovere la comunicazione. Google Classroom è disponibile sul Web, m anche con un’ app per dispositivi mobili.

Il 9 gennaio 2019, Google ha introdotto 78 nuovi temi illustrati e l’opzione per trascinare e rilasciare argomenti e compiti nella sezione classi.

La piattaforma è stata aperta a tutti, (in precedenza era un servizio esclusivo di G Suite for Education) e può essere usata da qualsiasi utente in possesso di un account Gmail ( posta elettronica). La scuola o l’Istituto che, comunque, intendono utilizzare Google Classroom devono iscriversi a G Suite for Education ed anche gli account Gmail di insegnanti e studenti bisogna che siano associati allo stesso.

Funzionalità Google Classroom

Classroom si combina con:

  • Google Drive che è un’applicazione Web che consente di salvare documenti di testo,fogli di calcolo nei formati .doc, .odt e pdf e realizzare delle presentazioni, fogli di calcolo e moduli HTML, molto utile per la creazione e la distribuzione dei compiti,.
  • Google Documenti, Fogli e Presentazioni per la scrittura.
  • Gmail per le comunicazioni via email .
  • Google Calendar (è stato successivamente integrato per la pianificazione di compiti, eventi, gite, corsi, ecc…), per aiutare le istituzioni educative a utilizzare un sistema senza carta per la creazione e la distribuzione dei compiti.
  • Ogni classe crea una cartella separata nel Google Drive dell’utente in questione, dove lo studente può inviare il lavoro per essere valutato dall’insegnante.
  • Le App mobili, disponibili per dispositivi iOS e i Android, consentono agli utenti di scattare foto e allegarle ai compiti, condividere file da altre App e accedere alle informazioni offline.
  • Gli insegnanti possono monitorare i progressi per ogni studente e, dopo essere stati classificati, gli insegnanti possono tornare al lavoro scrivendo nei commenti.

Cosa si può fare con Classroom

L’insegnante

  • Può avviare una riunione video.
  • Creare e gestire corsi, compiti e valutazioni online senza carta.
  • Aggiungere materiali ai compiti, ad esempio video di YouTube, sondaggi di Moduli Google e altri elementi da Google Drive.
  • Fornire feedback diretto e in tempo reale.
  • Utilizzare lo stream del corso per pubblicare annunci e coinvolgere gli studenti in discussioni strutturate mediante domande.
  • Invitare genitori e tutori a registrarsi per ricevere riepiloghi via email del lavoro dello studente o del lavoro mancante.

Lo studente

  • Può tenere traccia dei lavori del corso e inviare i compiti.
  • Controllare l’originalità, il feedback e i voti del proprio lavoro.
  • Condividere le risorse e interagire nello stream del corso o via email.

I tutori

  • Ricevere un riepilogo via email del lavoro dello studente.
  • Esaminare annunci e attività.

Amministratori

  • Proteggere i dati e impostare le autorizzazioni per gli utenti.
  • Configurare corsi ed elenchi degli studenti.
  • Aggiungere o rimuovere studenti e insegnanti dai corsi.
  • Ricevere assistenza 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Come usare Google Classroom

Studente

Per poter accedere ad un corso è necessario che la scuola o l’insegnante forniscano il codice d’accesso, da inserire quando richiesto. L’iscrizione può avvenire anche tramite un invito per email, per fare il quale occorre solamente premere sul pulsante Iscriviti.

Se intendete usare Google Classroom dal computer bisogna collegarsi inanzitutto sul sito edu.google.com, cliccando sul pulsante Go to Classroom ed effettuare l’accesso tramite l’account Gmail. A login completato premere su Continua per vedere i corsi in cui siamo già iscritti.

Per iscriversi ad un nuovo corso si deve andare sul pusante (+) collocato in alto destra e scegliere la voce Iscriviti al corso ed immettere il codice che è stato fornito dal docente. In seguito cliccare sul pulsante Iscriviti ed attendere qualche istante prima il corso sia visibile nella bacheca.

Questa sezione è divisa in tre parti: Stream, Lavori del corso e Persone.

Lo Stream è la bacheca dove ci sono tutti i contenuti inseriti, in ordine di tempo, dall’insegnante e nella quale si possono inserire e condividere altri dati mediante il riquadro Condividi qualcosa con il corso.

Nella scheda Lavori del corso invece sono presenti i compiti e/o le domande assegnate dal docente, in quel caso occorre cliccare su Visualizza compito che si può sviluppare con i propri contenuti tramite il pulsante Aggiungi e crea, dal quale si può rispondere alle domande poste o risolvere il compito assegnato.

Se non si ritiene opportuno svolgere questa mansione in maniera pubblica si può anche scegliere la funzione commento privato ( visibile soltanto ai docenti).

A lavoro finito si deve cliccare su Contrassegna come completato per inviare l’elaborato. Per vedere i compiti già consegnati dobbiamo scegliere la voce Visualizza il lavoro, collocata nella scheda Lavori del corso. Per avere un quadro più esauriente su quello che c’è da fare o che l’insegnante ha previsto cliccare su Carte Drive del Corso.

Infne cliccando sul pulsante = che si trova in alto a sinistra si può vedere il menu principale di Google Classroom, che contiene link rapidi ai corsi a cui uno è iscritto, al calendario delle scadene e ai copiti da fare. Su Impostazioni invece si entrerà nella pagina delle nostre impostazioni personali di Google Classroom, dalla quale attivare o disattivare le notifiche riguardanti commenti, classi e corsi.

Se si preferisce usare lo smartphone o il tablet si può scaricare l’app di Google Classroom gratuitamente da google play per Android e app store per iPhone e iPad.

Una volta effettuato il download dell’app occorre premere il pulsante Inizia e, quando richiesto, inserire le credenziali dell’account Google, a login ultimato premere sul pulsante continua per accedere alla schermata principale, dopodichè la funzionalità sono le stesse di quelle per il PC.

Insegnanti

Su PC – Intanto occorre avere un account Google abilitato al piano G Suite for Education fornito dall’Istituto Scolastico poi entrare nella pagina principale del servizio edu.google.com.

Da qui cliccare su Go to Classroom e , quando richiesto, effettuare l’accesso con l’account a disposizione, ad accesso avvenuto premere sul pulsante Continua per accedere alla pagina di controllo dove c’è la possibilità di creare corsi o di visualizzare quelli già avviati.

Per creare il promo corso fare clic su (+) in alto a destra e selezionare la voce Crea Corso. Dopidochè apporre un segno di spunta su Ho letto e compreso l’avviso sopra riportato e dichiaro di non utilizzare Classroom presso una scuola con studenti e premere di nuovo su Continua.

Adesso c’è da compilare un modulo nel quale inserire varie informazioni ( nome del corso, sezione, materia e stanza), fatto ciò premere su Crea. Dopo alcuni istanti il corso è avviato, adesso dobbiamo condividere con gli studenti il codice corso, che si trova in alto subito dopo il nome del corso, in modo che tutti gli interessati possano accedere alla lezione.

Se si desidera si può personalizzare il tema o la foto di copertina della pagina selezionando sulle voci Seleziona tema e Carica foto, che si trovano a destra.

Nell’area di controllo troviamo quattro funzionalità:

  • Stream, che è la sezione per pubblicare in diretta i contenuti.
  • Lavori in corso dove troviamo i compiti, le domande ed i lavori destinato agli utenti.
    Persone dove c’è la lista degi insegnanti e degli studenti che partecipano al corso.
  • Voti dove dare le varie votazioni.

Per pubblicare un contenuto di discussione occorre andare nella scheda Stream e fare clic sul riquadro Condividi qualcosa con il corso e scrivere il testo.

Tramite il menu a tendina situato in alto a destra si può scegliere tra l’opzioe a tutti gli studenti o a solo alcuni. Con il tasto Aggiungi si può allegare un file da Google Drive, un link, un file presente sul computer o un video di YouTube. Terminato tutto quello che si è deciso di fare basta premere su Pubblica.

Per assegnare un compito agli studenti andare sulla scheda Lavori del corso e poi su Crea, in alto a sinistra, da qui selezionare la tipologia dell’esercizio da assegnare: Compito, compito con quiz, domanda materiale o vecchio post, che permette di riutilizzare un post già usato.

Fatta la scelta mettiamo il titolo e le istruzioni per svolgerlo e ciò che si vuole allegare, tramite i pulsanti Aggiungi e Crea. Se lo abbiamo a disposizione si può anche usare quix predefinito ( ad es Blank Quiz).

Una volta preparato il compito occorre utilizzare la barra laterale di destra per scegliere il corso e gli studenti a cui assegnarlo, il numero di punti di validità, la scadenza entro la quale inviare le risposte, l’argomento e , volendo, anche la griglia di valutazione.

Al termine cliccare su Assegna/Chiedi che sta in alto a destra per pubblicare e assegnare il lavoro, oppure salvarlo come bozza, premendo la freccetta verso il basso. I lavori pubblicati, saranno archiviati e visibili nella scheda Lavori in corso e, tramite Cartella drive del corso, si troverà tutto il materiale utilizzato.

Per aggiungere o ritirare studenti o insegnanti dal corso, basta andare su Persone, nel menu Azioni, ed infine per utilizzare la scheda voti usare la relativa griglia.
Con il simbolo a forma di ingranaggio che si trova in alto a destra si possono realizzare tutte le vare modifiche che si ritengono necessarie in corso d’opera, ricordandosi poi di salvarle con l’apposito pulsante.

In alto a sinistra si trova anche il comando per accedere alle pagine relative ai corsi attivi, al calendario personale, alla lista dei compiti da correggere ( nella voce Da fare) ed alle impostazioni generali del profilo Google Classroom docente.

Da Smartphonr e tablet – Per usare lo smartphone o il tablet intanto è necessario scaricare l’app di Google Classroom gratuitamente da google play per Android o app store per iPhone e iPad.

Dopo averlo fatto cliccare su Inizia ed effettuare l’accesso con il proprio account Google. A login effettuato premere su (+) che si trova in basso a destra e creare il proprio corso selezionando la voce Crea un corso dalla schermata che visualizziamo.

Con l’app mobile gli studenti possono scattare una foto e allegarla al proprio compito ed anche allegare foto, PDF e pagine Web da altre app ai loro compiti. Per il resto il funzionamento è lo stesso di quello per il computer.

La Comunicazione

​Per quanto concerne una funzionalità che può interessare sia gli studenti che i docenti, cioè la Comunicazione, si può dire che:

Gli annunci possono essere inviati dagli insegnanti allo stream del corso, che può essere commentato dagli studenti, consentendo una comunicazione bidirezionale tra insegnante e studenti. Gli studenti possono anche postare nello stream del corso, ma non avranno la priorità di un annuncio da parte di un insegnante e possono essere moderati.

Molti tipi di media da prodotti Google come video di YouTube e file di Google Drive possono essere allegati a annunci e post per condividere contenuti.

Archiviazione di un corso su Google Classroom

Classroom consente agli istruttori di archiviare i corsi alla fine di un trimestre o anno. Quando un corso viene archiviato, viene rimosso dalla home page e inserito nell’area Classi archiviate per aiutare gli insegnanti a mantenere le loro attuali classi organizzate. Quando un corso viene archiviato, gli insegnanti e gli studenti possono visualizzarlo, ma non sarà in grado di apportarvi modifiche finché non verrà ripristinato.

Privacy Google Classroom

A differenza dei servizi per i consumatori di Google, Google Classroom, come parte di G Suite for Education, non mostra alcuna pubblicità nella sua interfaccia per studenti, docenti e insegnanti e i dati dell’utente non vengono digitalizzati né utilizzati a scopi pubblicitari.

Condividi su: