Come comprimere le immagini con Google Squoosh

Google Squoosh

Come comprimere le immagini con Google Squoosh.  Esistono molti servizi e app che puoi utilizzare per comprimere le immagini e anche Google ne ha uno si chiama Squoosh.

Comprimi le immagini con Squoosh

Squoosh funziona nel tuo browser e può anche funzionare offline. L’app supporta OptiPNG, MozJPEG, WebP, Browser PNG, Browser JPEG e Browser WebP. Puoi usarlo in qualsiasi browser web.

Visita Squoosh e aggiungi l’immagine che desideri comprimere. Una volta aggiunta l’immagine, devi selezionare il formato in cui desideri convertirlo dopo la compressione.

Dovresti sapere che sia JPEG che WebP sono formati con perdita di dati. Ogni formato ha le proprie impostazioni di compressione che è possibile personalizzare.

Quando aggiungi un’immagine, l’app la visualizza su due riquadri. Il riquadro sinistro mostra l’immagine originale e quella destra mostra l’immagine dopo l’applicazione della compressione. Puoi fare clic e trascinare l’immagine per visualizzarne altre parti, dopo la compressione. Per selezionare il formato di compressione, apri il menu in basso a sinistra e sotto la sezione Comprimi apri il menu a discesa. Oltre a convertire e comprimere un’immagine, puoi anche ridimensionarla e ridurne la tavolozza dei colori. Ridurre la tavolozza dei colori produrrà ovviamente un’immagine meno nitida.

Comprimi le immagini con Squoosh

La casella di controllo in basso a sinistra ti mostrerà quanto è stata ridotta la dimensione del file. Per scaricare l’immagine compressa, fare clic sul pulsante di download nella parte inferiore della casella di controllo a destra.