Unità esterna non riconosciuta? Come risolverlo in Windows

Unità esterna non riconosciuta Come risolverlo in Windows

Unità esterna non riconosciuta? Come risolverlo in Windows. Le unità disco rimovibili, sia le unità flash USB che quelle esterne, dovrebbero essere facili da usare. Ma in alcuni casi, è possibile connettere l’unità a un PC Windows o a un altro dispositivo con una porta USB e rilevare che il disco rigido non viene visualizzato.

Questo problema ha diverse possibili cause: problemi di partizione sull’unità esterna, utilizzo del file system sbagliato, porte USB rotte o problemi relativi al driver in Windows. Nel peggiore dei casi, l’unità stessa potrebbe essere rotta.

Unità esterna non riconosciuta? Come risolverlo in Windows

Assicurarsi che l’unità si accenda

Questo è un passaggio preliminare, ma vale la pena controllare. Quasi tutte le unità flash e molti dischi rigidi esterni non richiedono una fonte di alimentazione separata: ricevono alimentazione tramite USB. Tuttavia, alcune unità esterne desktop hanno cavi di alimentazione dedicati o almeno un interruttore di alimentazione fisico.

Se questo è il tuo caso e il tuo disco rigido esterno non viene visualizzato, potresti avere un problema con il cavo di alimentazione. Prova a collegarlo a un’altra presa di corrente o, se possibile, cambia il cavo. Verificare la presenza di luci lampeggianti sull’unità che indicano attività prima di procedere.

Controllare l’unità in Gestione disco

Per prima cosa, controlliamo se Windows rileva l’unità quando la si collega. Inserisci la tua unità rimovibile nel computer, se non lo è già.

Quindi, aprire lo strumento Gestione disco . Per fare ciò, premere il tasto Windows + X  (o fare clic con il pulsante destro del mouse sul pulsante Start) per aprire il menu e selezionare  Gestione disco dall’elenco. Puoi anche aprire la  finestra di dialogo Esegui con  Windows + R e inserire diskmgmt.msc per aprire questa utility.

Come suggerisce il nome, Gestione disco consente di vedere tutti gli hard disk collegati al computer.

Dovresti vedere la tua unità esterna elencata nella finestra Gestione disco, probabilmente al di sotto del disco principale e di quello secondario. Anche se non appare nella  finestra Questo PC perché non contiene alcuna partizione, dovrebbe apparire qui come Rimovibile.

Se visualizzi l’unità qui, vai alla sezione “Crea un nuovo volume e assegna una lettera di unità”. In questo caso, partizionerai e / o formatterai correttamente in modo che Windows e altri dispositivi possano accedervi.

Se l’unità esterna non viene ancora visualizzata, continua. Dovrai determinare il motivo per cui l’unità non viene riconosciuta. È possibile che tu abbia un problema hardware, un problema con il driver o un’unità difettosa.

Prova un’altra porta USB

Il problema potrebbe non riguardare il tuo dispositivo, ma la porta che stai utilizzando per collegarlo al tuo computer.

Scollegare l’unità dalla porta USB corrente e provare a collegarla a un’altra porta sul computer. Se funziona in una porta USB ma non in un’altra, potresti avere una porta USB difettosa .

Se hai collegato l’unità a un hub USB, prova a collegarlo direttamente al computer. Alcuni hub USB non forniscono abbastanza energia per il funzionamento dell’unità esterna.

Cosa succede se l’unità non viene visualizzata in Gestione disco anche dopo aver provato entrambi i passaggi? È difficile sapere con certezza se l’unità è danneggiata o se il tuo computer ha un problema. Se hai un altro computer nelle vicinanze, prova a collegarlo all’unità per verificare se è stato rilevato.

Se l’unità non funziona su nessun computer in cui la si collega, l’unità stessa è probabilmente rotta e sarà necessario sostituirla. Quando provi un’altra macchina, assicurati di controllare se appare nella finestra Gestione disco del computer, non solo su  questo PC , come discusso sopra.

Risoluzione dei problemi relativi ai driver

Se l’unità viene visualizzata su altri computer o se non si dispone di un altro computer in giro per il controllo, Windows potrebbe avere un problema con il dispositivo. Puoi verificarlo usando il Device Manager.

Troverai Gestione dispositivi sotto lo stesso  menu di Windows + X menzionato in precedenza. È inoltre possibile immettere devmgmt.msc nella finestra di dialogo Esegui per aprirlo.

Espandi la categoria Unità disco e controlla tutti i dispositivi con un punto esclamativo giallo accanto a loro. Se vedi questo simbolo, quel dispositivo ha un problema con il driver.

Fare clic con il pulsante destro del mouse sul dispositivo, selezionare Proprietà e visualizzare il messaggio di errore. Questo messaggio di errore può aiutarti a risolvere il problema; potresti voler eseguire una ricerca su Google per il messaggio di errore che trovi.

Puoi provare il  pulsante Aggiorna driver per installare un driver aggiornato . Tuttavia, questo raramente trova un nuovo driver per dispositivi generici come le unità flash. Invece, si consiglia di controllare il sito Web del produttore per un driver specifico per il disco rigido esterno.

Il menu Driver  per la tua unità in Gestione periferiche ha alcune altre opzioni. Il pulsante Ripristina driver ripristina tutti gli aggiornamenti recenti dei driver.

Come risorsa finale, utilizzare il pulsante Disinstalla per rimuovere il dispositivo dal sistema. Si spera che, al riavvio, Windows reinstallerà il driver e lo configurerà correttamente quando si riconnetterà l’unità.

Creare un nuovo volume di unità

Se il tuo dispositivo è apparso in Gestione disco nel passaggio 1 o in uno dei passaggi di risoluzione dei problemi sopra riportati, è possibile inizializzare l’unità in modo che sia utilizzabile. Oltre a mostrare le informazioni di base, lo strumento Gestione disco può risolvere problemi di partizione e file system con l’unità.

Se la tua unità rimovibile mostra solo lo spazio non allocato , dovrai creare una nuova partizione su di esso. Ciò consente a Windows e ad altri sistemi operativi di utilizzarlo. Per fare ciò, fare clic con il tasto destro in qualsiasi punto dello spazio non allocato , selezionare Nuovo volume semplice e passare attraverso la procedura guidata per creare una nuova partizione.

Se l’unità è partizionata (ovvero non dispone di spazio non  allocato ) e non è ancora possibile visualizzarla, assicurarsi che sia impostata una lettera di unità. Ciò dovrebbe avvenire automaticamente, ma se hai rimosso manualmente la lettera di unità, l’unità potrebbe non essere accessibile in Windows.

Per cambiare la lettera dell’unità, fare clic con il tasto destro del mouse sulla partizione dell’unità rimovibile e selezionare Cambia lettera e percorsi . Se il dispositivo non ha già una lettera, fai clic su  Aggiungi e scegline una. In tal caso, fai clic su  Cambia  e prova un altro.

Qualcosa più avanti nell’alfabeto, come G o  J , è standard per le unità rimovibili e funzionerà correttamente.

Formattare l’unità

Se l’unità appare partizionata, ma non è ancora possibile accedervi, è probabilmente partizionata con un file system diverso.

Ad esempio, potresti aver formattato l’unità con il file system XFS da Linux o APFS su un Mac. Windows non può leggere questi file system. Dovrai quindi riformattare l’unità con il nuovo NTFS o con il vecchio file system FAT32 in modo che Windows possa riconoscerlo.

Per riformattare una partizione nell’utilità Gestione disco, fare clic con il pulsante destro del mouse e selezionare Formata.

Nota che la formattazione cancellerà tutti i file sul tuo disco , quindi dovresti copiare tutti i file importanti su di esso su un altro dispositivo prima di continuare. Se hai formattato l’unità su un computer Linux o Mac, portalo su un computer su cui è in esecuzione quel SO e esegui il backup dei file prima di formattarlo.

Quando si formatta, è possibile assegnare un nuovo nome all’unità, se lo si desidera. Lasciare le dimensioni dell’unità di allocazione come  predefinite ; lasciare andare anche formata veloce che va bene. Ancora più importante, dovrai selezionare un file system . Quale si dovrebbe scegliere dipende dal tipo di unità e da cosa lo si utilizza.

Se hai una piccola unità flash, probabilmente è formattata come FAT32. Nella maggior parte dei casi, questa è la scelta migliore. Mentre FAT32 non è in grado di salvare file da 4 GB e supporta solo volumi fino a 2 TB, è improbabile che si verifichi uno di questi problemi utilizzando un’unità flash. Ancora più importante, FAT32 è compatibile con tutti i tipi di dispositivi, come fotocamere, lettori multimediali, console di gioco e altro ancora.

NTFS è lo standard moderno per Windows, ma non c’è davvero nulla da guadagnare usandolo su una chiavetta USB. Molti dispositivi meno recenti non sono compatibili con NTFS. Pertanto, si consiglia la formattazione come FAT32 per unità flash e schede SD e NTFS per dischi rigidi esterni di grandi dimensioni.

Hai altre due opzioni di file system. exFAT è un file system Microsoft che supporta file più grandi che FAT32, ma non è ampiamente compatibile.

Conclusioni

Seguendo questi processi quando i dischi rigidi esterni non vengono visualizzati,risolverai la maggior parte dei problemi di riconoscimento del disco che si verificano. Se hai provato l’unità con più computer e non compare mai nella finestra Gestione disco dopo questi passaggi, l’unità è probabilmente rotta.

Condividi su: