Come recuperare un documento di Microsoft Word perso

Come recuperare un documento di Microsoft Word perso

Come recuperare un documento di Microsoft Word perso.C’è sempre la possibilità di perdere il lavoro fatto. Se il colpevole è un’interruzione di corrente, un crash del software o semplicemente una distrazione, mantieni la calma. Esistono diversi modi per recuperare un documento Microsoft Word perso.

Come recuperare un documento di Microsoft Word

Word 2013 e 2016

Le versioni 2013 e 2016 di Microsoft Word hanno una funzionalità integrata progettata per il recupero dei documenti non salvati. Avvia Word, fai clic sulla scheda “File” e seleziona “Gestisci documento”. Questo ti porterà al pannello Informazioni. Qui, ti consigliamo di fare clic sul pulsante “Gestisci documento” per produrre un elenco a discesa con un paio di opzioni. Seleziona “Recupera documenti non salvati” per aprire una nuova finestra che ti mostra un elenco di documenti Word non salvati. Se quello che stai cercando è elencato, vai avanti e aprilo. Una volta che il documento è aperto, non dimenticare di salvarlo.

Se si utilizza una versione precedente di Microsoft Word, è possibile utilizzare il programma per cercare i backup del documento perso.

  • Aprire Word e fare clic sulla scheda File (se si utilizza Word 2010) o sul pulsante Start di Office (se si utilizza Word 2007).
  • Selezionare “Apri”. Si aprirà una finestra di Windows Explorer. Seleziona la posizione in cui hai salvato il documento in questione. Per la maggior parte delle persone quel posto sarà “I miei documenti”.
  • Accanto alla casella di testo “Nome file” vedrai un elenco a discesa di tipi di file. Per impostazione predefinita, “Tutti i documenti Word” è selezionato. Scegliere invece “Tutti i tipi di file”. I file di backup hanno il nome “Backup di (nome del documento)”.
  • Individuare il documento perso, aprirlo e salvarlo correttamente.

Recuperare un documento di Microsoft Word altri metodi

Se i metodi descritti sopra non funzionano, dovrai ricorrere a metodi più estremi per recuperare il tuo documento. In questo caso dovrai ricorrere alla combinazione di file temporanei per recuperare i dati persi. I file temporanei sono file creati per contenere temporaneamente informazioni mentre viene creato un nuovo file. Se hai perso l’intero documento di Word o anche solo una parte di esso, c’è la possibilità che le informazioni perse possano essere recuperabili da un file temporaneo. I file temporanei terminano con l’estensione “.tmp”.

Per trovare questi file, iniziare facendo clic sul pulsante Start di Windows e cercarli nella casella di ricerca nella barra delle applicazioni. Nota che gli utenti di Windows 10 possono semplicemente iniziare a digitare nella casella di ricerca incorporata nella barra delle applicazioni. Nella casella di ricerca, digita “.tmp” e premi Invio. Tuttavia, se si utilizza Windows 10, è necessario digitare “% temp%”.

Questo aprirà una finestra che elenca tutti i risultati. Scorri e cerca i file che condividono le stesse date e ore della modifica del documento. In alternativa, alcuni file temporanei iniziano con il carattere tilde (~). Per trovare questi file, seguire i passaggi descritti sopra, sostituendo “.tmp” con “~”.

Se trovi un file temporaneo che ritieni possa essere quello che stai cercando ma non riesci ad aprirlo, potresti avere a che fare con un file danneggiato. Fortunatamente, questa non è la fine del mondo. Microsoft ha una documentazione dettagliata su come gestire i file danneggiati e su come recuperare le informazioni da essi.

Come recuperare un documento di Microsoft Word perso

Per evitare il fastidio di passare al setaccio i file temporanei, puoi configurare Word per assicurarti di non perdere alcun lavoro non salvato. Per fare ciò, apri Microsoft Word, fai clic sulla scheda “File” e seleziona “Opzioni”. Se hai Word 2007, fai clic sul pulsante Start di Office e fai clic sul pulsante “Opzioni di Word”.

Nella nuova finestra che si apre, fai clic su “Salva” nella colonna a sinistra. Verrà visualizzata un’opzione denominata “Salva informazioni di salvataggio automatico ogni ** minuti.” Prima di tutto, assicurati che questa opzione sia abilitata spuntando la casella accanto ad essa.

Successivamente impostare la frequenza in cui Word salva una copia di backup “AutoRecover” del documento. L’impostazione predefinita è ogni dieci minuti; tuttavia, puoi impostarlo a tuo piacimento. Inoltre, puoi anche cambiare la posizione in cui sono archiviati i file di backup di AutoRecover in modo che siano più facilmente accessibili.

Se hai un abbonamento a Office365, ti consigliamo di configurare la funzione Salvataggio automatico. Fortunatamente, abilitare è super facile. Cerca l’interruttore AutoSave nell’angolo in alto a sinistra della finestra di Microsoft Word e assicurati che sia attivo. Salvataggio automatico salverà quindi tutte le modifiche al tuo documento in tempo reale.

Tuttavia, tieni presente che la funzione di salvataggio automatico funzionerà solo se il tuo file viene salvato su OneDrive o sulla piattaforma collaborativa SharePoint. Infine, se usi Word Online non devi fare nulla. Tutte le modifiche apportate vengono automaticamente salvate.