L’attacco hacker su Facebook interessa 50 milioni di account

L'attacco hacker su Facebook interessa 50 milioni di account

L’attacco hacker su Facebook interessa 50 milioni di account. Come spiegato in un post sulla Facebook Newsroom , Facebook ha scoperto una violazione della sicurezza il 25 settembre 2018. Circa 50 milioni di account sono stati colpiti direttamente, con altri 40 milioni di account protetti a titolo precauzionale.

L’hacker ha scoperto un difetto nel codice di Facebook che si pensa sia stato introdotto al suo strumento di caricamento video a luglio 2017. Ciò ha influito sulla funzione “Visualizza come”, che consente di vedere come il profilo di Facebook appare agli altri utenti.

Pertanto, l’hacker è stato in grado di rubare i token di accesso, ovvero le chiavi digitali che consentono di rimanere connessi a Facebook senza dover immettere la password ogni volta. Con questi token di accesso, l’utente malintenzionato potrebbe assumere il controllo degli account delle persone.

Sfortunatamente, Facebook non sa ancora “se questi account sono stati utilizzati in modo improprio o se sono state accedute informazioni”. In questa prima fase dell’indagine il social network non sa “chi c’è dietro questi attacchi o dove sono basati”.

Facebook prende provvedimenti per proteggere i suoi utenti

Facebook ha intrapreso un’azione decisiva. In primo luogo, ha corretto la vulnerabilità e ha informato le forze dell’ordine. In secondo luogo, ha reimpostato il token di accesso di tutti gli utenti potenzialmente interessati. In terzo luogo, ha disabilitato temporaneamente la funzione “Visualizza come”.

Se sei uno dei 90 milioni di persone a cui sono stati revocati i token di accesso, è necessario accedere nuovamente a Facebook. Vedrai anche una notifica nella parte superiore del tuo feed delle notizie che spiega la situazione. Ma oltre a questo, né tu né Facebook potete fare di più.