Come installare e configurare Jetpack sul tuo sito WordPress

WordPress.com vs WordPress.org

Come installare e configurare Jetpack sul tuo sito WordPress. Jetpack è uno dei plugin di WordPress più popolari. È realizzato da Automattic (la stessa azienda che è responsabile per WordPress stessa) e fornisce molte delle migliori funzionalità di WordPress.com ai siti WordPress ospitati autonomamente.

Continua a leggere e ti spiegheremo come installare e configurare Jetpack sul tuo sito WordPress.

Cos’è Jetpack?

Se sei nuovo su Jetpack, prendiamoci un momento per elencare le caratteristiche principali del plugin.

Le caratteristiche principali di Jetpack sono:

  • Statistiche del sito
  • Sitemap XML
  • Condivisione automatica ai social network
  • Pulsanti di condivisione sociale sui tuoi articoli
  • Miglioramenti della sicurezza
  • CDN

Meglio di tutto, Jetpack ti consente di abilitare e disabilitare le sue numerose funzionalità a tua discrezione. Impedisce al tuo sito di diventare gonfio con strumenti inutilizzati.

Come installare Jetpack sul tuo sito WordPress

Inutile dire che prima di poter installare Jetpack, è necessario prima installare WordPress. Il processo di installazione di WordPress è diverso tra i provider di hosting.

Dopo aver installato WordPress, accedi al dashboard del tuo sito con un account amministratore. In genere, è possibile accedere a www. [Sitename] .com / wp-login.php .

Dopo aver effettuato correttamente l’accesso, vai su Plugin> Aggiungi nuovo nel pannello sul lato sinistro dello schermo.

Poiché è un plug-in così popolare, dovresti vedere Jetpack elencato nella parte superiore della pagina. In caso contrario, utilizza la casella di ricerca nell’angolo in alto a destra per individuarla.

Quando alla fine trovi Jetpack, fai clic sul pulsante Installa ora per aggiungerlo a WordPress. Il completamento del processo di installazione richiederà 15-30 secondi.

Ma aspetta, non hai ancora finito-è necessario attivare il plugin. Se stai ancora guardando l’elenco di Jetpack, il pulsante Installa ora dovrebbe essere cambiato in Attiva .

Sennò vai su Plugin> Installed Plugin , trova Jetpack nell’elenco e fai clic su Attiva . Ancora una volta, il processo richiederà alcuni secondi per essere completato.

Come configurare Jetpack sul tuo sito WordPress

Supponendo che il processo di attivazione abbia avuto successo, dovresti guardare una pagina che ti presenta tutte le funzionalità di Jetpack.

Puoi ignorarlo; andare direttamente al nuovo collegamento Jetpack nella parte superiore del pannello di sinistra. Guarda in questo sei settori principali:

Connetti Jetpack a WordPress.com

Non è possibile accedere a nessuna delle funzionalità di Jetpack fino a quando non si connette a un account WordPress.com.

Fai clic su Configura Jetpack e verrai reindirizzato automaticamente su WordPress.com. Puoi accedere con un account esistente o crearne uno nuovo. Ad ogni modo, accetta la connessione usando i messaggi visualizzati sullo schermo.

Sfortunatamente, Jetpack non riesce spesso a connettersi a WordPress al primo tentativo. È stato un problema per anni. Non c’è niente che puoi fare; continua a provare finché non funziona.

Infine, dovrai scegliere il tuo piano di pagamento. Scorri verso il basso e fai clic su Inizia con quello gratuito .

2. Impostazioni di scrittura di Jetpack

Dopo aver connesso Jetpack a WordPress.com, è ora di iniziare a personalizzare il plug-in. Vai su Jetpack> Impostazioni per iniziare.

Ci sono cinque schede nella parte superiore della pagina: scrittura , condivisione , discussione , traffico e sicurezza .

La scheda Scrittura contiene le opzioni relative alla creazione di contenuto. Ce ne sono alcuni che valgono la pena di prestare particolare attenzione a:

  • CDN globale : Jetpack offre una rete CDN (Content Delivery Network) per le immagini. Rende le pagine più veloci per i tuoi visitatori. Tuttavia, alcuni provider di hosting offrono accesso gratuito al CDN di Cloudflare. In generale, non è consigliabile utilizzare due CDN , quindi assicurati di fare le tue ricerche prima di abilitare questa opzione.
  • Caricamento lento : se si dispone di un sito ricco di immagini con molti post sulla prima pagina, è possibile che il sito venga caricato lentamente. Per risolvere il problema, abilitare Caricamento lento. Caricherà solo le immagini mentre il tuo visitatore scorre lungo la pagina. L’opzione è particolarmente efficace per accelerare la versione mobile del tuo sito.

La scheda Scrittura consente inoltre di attivare il correttore ortografico, creare nuovi post tramite e-mail e scrivere contenuti in Markdown in testo normale.

Impostazioni di condivisione di Jetpack

Il menu Condivisione offre solo tre impostazioni. C’è un’opzione che ti consente di condividere automaticamente i tuoi contenuti sui social network , un interruttore On / Off che aggiunge pulsanti di condivisione ai tuoi post e un’impostazione che aggiunge un pulsante “Mi piace” (non di Facebook) a ciascun articolo.

Se si desidera abilitare la condivisione social automatica, far scorrere l’interruttore nella posizione On e fare clic su Connetti i tuoi account di social media . Verrai reindirizzato su WordPress.com per effettuare le connessioni.

Impostazioni discussione di Jetpack

La scheda Discussione ti consente di determinare in che modo le persone interagiscono con il tuo sito.

L’impostazione più degna di nota è la prima: consente ai tuoi lettori di utilizzare i loro account WordPress.com, Twitter, Facebook e Google+ per commentare i tuoi articoli. Attivando questa impostazione, i feed dei commenti saranno più ricchi; accanto al commento verranno visualizzati il ​​nome di una persona e un’immagine.

Più in basso, puoi anche scegliere di aggiungere un pulsante di iscrizione al tuo sito. I visitatori possono inserire il proprio indirizzo email e ricevere avvisi quando nuovi contenuti vengono pubblicati.

Impostazioni del traffico di Jetpack

La scheda Traffico è dove troverai le sitemap XML e i codici di verifica del sito.

Le sitemap migliorano la SEO del tuo sito comunicando ai motori di ricerca come è strutturato il tuo sito. I codici di verifica ti consentono di aggiungere il tuo sito alle console per webmaster di Google, Yahoo e Yandex.

Se utilizzi un altro plug-in (come Yoast) per generare sitemap e codici di verifica, puoi disabilitare l’impostazione in Jetpack. La generazione di due sitemap può causare conflitti. Ad esempio, il plug-in Sitemap di Google News di Yoast non utilizza lo stesso indirizzo XML di Jetpack.

Impostazioni di sicurezza di Jetpack

Jetpack offre protezione brute force. La funzione di downtime ti invierà un avviso nel momento in cui la tua pagina sarà offline, permettendoti di rimediare rapidamente al problema prima che aumenti ulteriormente.

La protezione da forza bruta è un semplice interruttore On / Off. In caso di malfunzionamento, puoi autorizzare manualmente gli indirizzi IP tramite il menu a discesa.

Nota: con tutte le impostazioni di Jetpack discusse in precedenza, tieni presente che il tuo tema e altri plug-in potrebbero sovrascriverli.

Jetpack rallenta il tuo sito?

Alcuni rapporti hanno affermato che il Jetpack influisce negativamente sulla velocità del tuo sito. Per verificare se il tempo di caricamento della pagina è stato modificato, utilizza uno strumento di terze parti come GTMetrix o PageSpeed ​​Insights di Google .