Una guida completa per principianti su iOS 11 per iPhone e iPad

Una guida completa per principianti su iOS 11 per iPhone e iPad

Una guida completa per principianti su iOS 11 per iPhone e iPad. Hai appena comprato il tuo primo iPhone o iPad , e sei un po’ insicuro da dove cominciare. Fortunatamente, gli smartphone non sono così complicati e quelli di Apple sono progettati fin dall’inizio con in mente l’usabilità.

Nonostante questo, per la prima volta gli utenti iOS possono spesso sentirsi perplessi. Quindi abbiamo messo insieme una piccola guida che riteniamo possa darti una buona base nella maggior parte delle funzionalità di base.

Iniziamo dall’inizio, dal momento in cui disimballate il vostro iPhone , e vi insegniamo le basi per la protezione del dispositivo, per inviare messaggi agli amici, usare Siri e molto altro.

Quindi iniziamo!

Cos’è iOS?

iOS è il nome del sistema operativo che alimenta l’ iPhone e l’iPad , come macOS su Mac e Windows su PC. Apple aggiorna regolarmente questo software, con un aggiornamento principale gratuito reso disponibile per tutti gli utenti iOS a settembre o ottobre di ogni anno.

Oltre a questo, iOS riceve aggiornamenti periodici più piccoli che risolvono i bug, correggono le falle di sicurezza e talvolta aggiungono nuove funzionalità.

Configurazione del tuo iPhone o iPad

La prima cosa che devi fare è configurare il tuo nuovo dispositivo, che significa accenderlo e attivarlo. Su un iPhone , troverai il pulsante di accensione sul lato destro del dispositivo, su un iPad troverai il pulsante di accensione sul bordo superiore.

Gli utenti di iPhone dovranno inserire una scheda SIM, accessibile tramite lo strumento di rilascio della SIM incluso. Se non si inserisce una scheda SIM, non sarà possibile attivare l’iPhone e procedere con l’installazione.

Attiva il tuo dispositivo

Quando accendi il dispositivo per la prima volta, scegli la lingua che desideri utilizzare seguita dalla tua regione o paese.

Ti verrà quindi chiesto se desideri utilizzare Quick Start per migrare le tue impostazioni da un dispositivo iOS precedente. Se hai un dispositivo iOS più vecchio, puoi seguire le istruzioni sullo schermo, altrimenti premi  Configurazione Manuale e scegli una rete Wi-Fi a cui connetterti.

Una volta che il dispositivo è online, attendere il completamento del processo di attivazione. Quindi sarai in grado di abilitare:

  • Face ID: se hai un iPhone X, ti verrà chiesto di scansionare il tuo viso in modo che l’iPhone possa riconoscerti.
  • Touch ID : tecnologia di riconoscimento delle impronte digitali di Apple. Ciò elimina la necessità di inserire la password o la password ID Apple ogni volta.
  • Passcode: anche se utilizzi Face ID o Touch ID, avrai comunque bisogno di una password sotto forma di codice. Le sei cifre sono abbastanza sicure, ma è possibile abilitare codici di accesso più complessi utilizzando il  pulsante Passcode Options .

Ripristina o Configura come nuovo

Successivamente sarai invitato a configurare il tuo dispositivo come nuovo iPhone o iPad oppure a ripristinare dai backup precedenti.

Se hai un dispositivo vecchio che stai sostituendo, collegalo al tuo Mac o PC, avvia iTunes e crea un backup . È quindi possibile scegliere  Ripristina da iTunes Backup sul nuovo dispositivo, collegarlo al computer e scegliere il backup pertinente. Verranno migrate tutte le app, i dati personali, i contatti e molto altro.

Se si dispone di un backup iCloud, è possibile scegliere di  ripristinare da iCloud Backup , utilizza Internet quindi ci vorrà più tempo. Probabilmente dovresti scegliere questa opzione solo se hai perso il tuo ultimo dispositivo e non è possibile creare un nuovo backup locale in iTunes.

Se questo è il tuo primo dispositivo iOS, puoi scegliere di  impostare come nuovo iPhone / iPad o  spostare dati da Android . La migrazione da Android a iPhone è piuttosto semplice, dal momento che Apple ora fornisce un’app che automatizza in gran parte il processo.

Crea il tuo ID Apple e il tuo login

Supponendo che tu abbia scelto di migrare o configurare come nuovo, l’ultimo passo è effettuare il login con un ID Apple. Puoi crearne uno toccando il  pulsante Non ho un ID Apple .

Apple ora utilizza l’autenticazione a due fattori (2FA) per impostazione predefinita. 2FA utilizza  due informazioni per verificare chi sei. Pertanto, quando effettui il login in futuro, devi prima inserire la tua password e poi inserire un codice per verificare che sei proprio tu a cercare di accedere.

Tocchi finali

Infine, dovrai accettare i termini e le condizioni di Apple (no, non devi leggerlo tutto) e ti verrà data l’opportunità di abilitare i seguenti servizi:

  • Servizi di localizzazione: consente a app e altri servizi di rilevare la tua posizione.
  • Apple Pay: se la tua banca supporta Apple Pay, puoi aggiungere una carta di credito o di debito e pagare gli articoli in modalità wireless semplicemente passando il tuo telefono sopra il terminale.
  • Siri: l’assistente intelligente di Apple fa molto di più che gestire semplicemente i comandi vocali. Dovresti anche abilitarlo .
  • iPhone Analytics: invia i dati di utilizzo dal tuo telefono ad Apple in modo che possano capire meglio come usi il tuo iPhone – Apple insiste che questi dati vengano raccolti usando “tecniche di conservazione della privacy”, quindi dipende interamente da te.
  • Analytics per app: la stessa offerta di cui sopra ma con sviluppatori di app di terze parti.
  • True Tone Display:  se il tuo dispositivo lo supporta (iPhone 8, iPad Pro), puoi abilitare la tecnologia True Tone che bilancia i bianchi sullo schermo con la temperatura dei bianchi nell’ambiente. Aiuta a ridurre l’affaticamento della vista se stai fissando uno schermo per un lungo periodo.
  • Clic sul pulsante Home:  alcuni iPhone usano il feedback tattile piuttosto che un pulsante di home meccanica (e l’iPhone X non ha un pulsante home): qui puoi personalizzare il livello di feedback, sebbene l’impostazione predefinita sia accettabile.
  • Zoom display:  se hai acquistato un iPhone di grandi dimensioni perché non riesci a vedere bene su schermi più piccoli, puoi attivare la modalità “Zoomed”, altrimenti “Standard” offre un’esperienza più piacevole.

Finalmente sarai in grado premere  Inizia , e vedrai la schermata iniziale del tuo iPhone per la prima volta.

Le basi

iOS è un sistema operativo intuitivo. Apple ha adottato un approccio “walled garden” per iOS, il che significa che non è possibile installare app da nessuna parte o apportare modifiche importanti al sistema operativo. Questo è ottimo dal punto di vista della sicurezza, ma significa anche che il tuo iPhone o iPad potrebbe non essere così personalizzabile come vorresti.

La maggior parte dei nuovi iPhone è in grado di eseguire tap regolari, così come 3D Touch . Per 3D Touch, premi semplicemente un po ‘più forte fino a sentire un clic. 3D Touch ti consente di fare ogni sorta di cose, come sbirciare foto e collegamenti ipertestuali  o accedere a comandi sensibili al contesto come la “modalità selfie”.

Homescreen

Le icone sono organizzate su una griglia attraverso una varietà di schermate iniziali. Siccome hai bisogno di più spazio, iOS aggiungerà più schermate iniziali. Per riorganizzare le app,  tocca e tieni premuto fino a quando le icone iniziano a tremare. Puoi quindi trascinare un’app ovunque tu voglia, tenendo presente quanto segue:

  • Trascina un’app su un’altra per creare una cartella .
  • Elimina una cartella trascinandone tutte le app .
  • Trascina un’app nell’angolo dello schermo e tieni premuto per passare a un’altra schermata principale.

muovere icone iphone

Puoi premere il  pulsante Home nella parte inferiore del dispositivo (o scorrere verso l’alto dalla parte inferiore dello schermo su un iPhone X) per tornare alla schermata iniziale in qualsiasi momento.

Multitasking

Toccando un’icona si avvierà l’app corrispondente. Per passare rapidamente da una o più app,  tocca due volte il pulsante Home (oppure scorri verso l’alto e tieni premuto su un iPhone X) e tocca l’app per riprenderla. Se un’applicazione non risponde (ad esempio, si blocca), puoi “terminarla” inserendo l’app switcher e “sfogliando” l’app. Su un iPhone X, devi innanzitutto toccare e tenere premuta l’app.

Applicazioni

A causa dell’approccio “walled garden” di Apple, le app che installi sul tuo iPhone o iPad devono essere trovate nell’App Store.

L’App Store è un repository di software, in cui tutte le app sono supervisionate da Apple. Anche se ci sono stati alcuni esempi isolati, la maggior parte delle app è priva di malware e rappresenta una minima minaccia per il tuo dispositivo o i tuoi dati. Per installare un’app, cercala nell’App Store, quindi fai clic su  Ottieni o sul prezzo dell’app.

Alcune app offrono acquisti in-app per funzioni aggiuntive, valuta virtuale e abbonamenti. Le app possono richiedere l’autorizzazione per accedere a varie funzioni e dati, ad esempio la posizione, i contatti o la possibilità di inviare notifiche.

Puoi gestire le autorizzazioni di  un’app nell’app Impostazioni : basta scorrere verso il basso fino all’app in questione e toccarla per revocare o abilitare i privilegi.

Per  eliminare un’app , tocca e tieni premuto fino a quando non inizia a oscillare, quindi premi la “X” che appare. Dovrai confermare di volere eliminare un’app prima che sia rimossa dal tuo dispositivo. L’eliminazione di un’app rimuoverà tutti i dati delle sue app, inclusi eventuali documenti archiviati localmente.

Se elimini un’app che hai pagato, puoi scaricarla di nuovo gratuitamente. Puoi anche ripristinare la maggior parte degli acquisti in-app.

impostazioni

Se devi modificare qualcosa relativo al funzionamento del tuo dispositivo, lo troverai sotto l’app Impostazioni.

Tutte le impostazioni dell’account personale – password, informazioni di pagamento, dispositivi, account iCloud e iTunes – sono accessibili toccando il tuo nome nella parte superiore dell’elenco.

A meno che non sia necessario modificare qualcosa, di solito c’è un modo più rapido per regolare le impostazioni sul dispositivo.

Centro di controllo

Per accedere rapidamente ad alcune impostazioni comuni, scorri verso l’alto dalla parte inferiore dello schermo (oppure scorri dall’angolo in alto a destra su un iPhone X) per visualizzare Control Center. Su un iPad , tocca due volte il tasto Home per accedere a questa funzione.

Control Center offre pulsanti rapidi per la  modalità aereo ,  Wi-Fi , dati mobili  e  Bluetooth . È inoltre possibile accedere ai controlli multimediali, attivare o disattivare il  blocco dell’orientamento (per mantenere l’orientamento dello schermo) e attivare la  modalità Non disturbare per disattivare le notifiche in entrata.

Ci sono dei cursori per il volume del dispositivo (separati dal volume della suoneria, controllati dai pulsanti sul lato del tuo iPhone ) e la luminosità del display. C’è anche una fila di scorciatoie personalizzabili per abilitare la torcia elettrica, impostare un timer o lanciare rapidamente l’app della fotocamera.

notifiche

Le app e i servizi possono richiedere l’accesso alle tue notifiche, che appariranno come un elenco sulla schermata di blocco per una facile lettura. Questo ti permette di decidere quanti pop-up vedi sul tuo dispositivo ogni giorno. Può anche avere effetti a trascinamento per la durata della batteria (più avvisi ricevi, maggiore è la potenza che utilizzerai).

Quando un’applicazione richiede l’accesso alle tue notifiche, pensa seriamente se vuoi che l’app ti invii avvisi. Per le app di messaggistica e notizie, le notifiche sono una caratteristica fondamentale; ma altre app come i giochi free-to-play spesso le abusano.

Per revocare l’accesso o gestire le notifiche, vai su  Impostazioni> Notifiche .

Condivisione, AirPlay e AirDrop

La condivisione in iOS avviene tramite il  pulsante Condividi  , che sembra una scatola con una freccia rivolta verso l’alto. Il foglio di condivisione – come è noto – presenta due file di icone. Troverai servizi come Facebook e Twitter in cima e azioni come Stampa e Salva lungo la riga in basso.

La riga più in alto è riservata a AirDrop : la tecnologia di trasferimento di file e dati wireless di Apple. AirDrop è un modo veloce per condividere le cose (immagini, siti Web, musica) a livello locale con altri utenti iOS e Mac.

Basta cercare il nome del destinatario, toccarlo e attendere che accettino. È possibile attivare AirDrop per il dispositivo in Control Center.

L’altra tecnologia wireless di Apple è  AirPlay , che ti consente di inviare video e audio a dispositivi esterni come Apple TV. Cerca il simbolo AirPlay – un quadrato con un triangolo in fondo – toccalo, quindi scegli un ricevitore per lo streaming dei contenuti localmente.

Siri

Puoi invocare Siri in qualsiasi momento tenendo premuto il  pulsante Home (o il pulsante laterale lungo su un iPhone X). Siri è un assistente digitale personale che può aiutarti a svolgere molti compiti comuni con la tua voce . Attiva semplicemente Siri, quindi pronuncia la tua richiesta.

Mentre Siri può fare cose utili come comporre messaggi, dirti il ​​tempo e aiutarti a navigare verso casa; l’assistente è più utile in modalità vivavoce. Vai su Impostazioni> Siri e  attiva la funzionalità di Hey Siri . Puoi quindi dire “Hey Siri!” E il tuo dispositivo risponderà alla tua voce senza dover toccare un pulsante .

Cos’è iCloud?

iCloud è il nome degli strumenti di archiviazione online e di gestione dei dispositivi di Apple.

I tuoi dispositivi utilizzano iCloud per mantenere sincronizzati i dati, come cronologia di navigazione, promemoria e note. Gli sviluppatori di app di terze parti possono scegliere di utilizzare il servizio per archiviare documenti e dati. iCloud è anche usato per legare insieme diversi servizi Apple, tra cui gestione delle foto e librerie musicali.

iCloud ha anche un portale web, su iCloud.com . È qui che puoi accedere a servizi come email e promemoria iCloud dal web, monitorare il tuo iPhone e altri dispositivi nel caso in cui vengano persi o rubati e utilizzare le app di Apple come Office utilizzando l’app web.

iCloud Spazio di archiviazione

Il tuo account iCloud è essenzialmente il tuo ID Apple, la stessa combinazione di email e password utilizzata da Apple per riconoscere chi sei e fare acquisti. Ogni account iCloud riceve 5 GB di spazio libero, il che è sufficiente per alcuni documenti e servizi, ma non è sufficiente quando si tratta di librerie di foto o backup di dispositivi.

Puoi acquistare altro spazio iCloud con incrementi di 50 GB, 200 GB e 2 TB (2.000 GB) avviando Impostazioni , toccando il tuo  Nome , quindi  iCloud> Gestisci spazio di  archiviazione> Cambia piano di archiviazione . Scegli un livello adatto alle tue esigenze e ti verrà addebitato l’importo corrispondente ogni mese fino alla cancellazione.

Le cose che può fare iCloud

Il motivo principale per acquistare più spazio iCloud è quello di archiviare un backup del dispositivo (o dei dispositivi, se ne hai più di uno) nel cloud. Puoi abilitare il backup di iCloud in  Impostazioni , basta toccare il tuo  nome quindi vai su  iCloud> Backup iCloud . Se vedi un messaggio di errore sul completamento del backup di iCloud, probabilmente hai bisogno di più spazio.

Sebbene il backup di iCloud non sia l’unico modo per eseguire un backup sicuro del tuo dispositivo, è il più semplice. Ogni volta che il tuo dispositivo è bloccato, connesso al Wi-Fi e in carica, il backup di iCloud inizierà e inizierà a caricare i tuoi dati. iCloud aggiorna solo le ultime modifiche, quindi una volta effettuato il backup iniziale, i backup successivi saranno molto più veloci da completare.

Altri usi per il tuo spazio iCloud includono iCloud Photo Library , che memorizza le tue foto e i tuoi video nel cloud e li mantiene sincronizzati tra i tuoi dispositivi. Questa è una buona opzione se hai poco spazio, dal momento che iCloud Photo Library ha un’opzione per archiviare file compressi più piccoli sul tuo dispositivo lasciando gli originali nel cloud finché non ne hai bisogno.

Puoi abilitare la libreria di foto di iCloud in Impostazioni> Foto.

Se sei abbonato a Apple Music, puoi utilizzare  iCloud Music Library per mantenere sincronizzata la tua musica tra i dispositivi ( Impostazioni> Musica ). Qualsiasi musica aggiunta da Apple Music verrà visualizzata su tutti i tuoi dispositivi e potrai inoltre memorizzare fino a 100.000 brani nel cloud senza influire sulla tua quota di spazio di archiviazione. iCloud Music Library funziona anche con iTunes Match.

Le app di terze parti possono anche utilizzare iCloud per archiviare i dati e questi file verranno conteggiati per la quota di archiviazione. Puoi vedere quali app sono state memorizzate utilizzando l’ app File in iOS 11 o dal collegamento di iCloud Drive su un Mac.

iCloud Drive

Questo è l’equivalente di Apple a Dropbox o Google Drive: semplice spazio di archiviazione online, per archiviare qualsiasi tipo di file. Puoi accedere a iCloud Drive tramite qualsiasi app pertinente, ma anche utilizzando l’ app iOS 11  Files . I contenuti di iCloud Drive vengono visualizzati anche su un Mac tramite Finder e sul Web su iCloud.com .

iCloud.com

Puoi anche accedere a una manciata di servizi abilitati iCloud dal web su iCloud.com . La ragione principale per cui probabilmente ti troverai qui è per usare Trova iPhone per trovare i tuoi dispositivi Apple su una mappa in caso di smarrimento o furto.

App antifurto iphone: tieni al sicuro il tuo iPhone da furto e smarrimento

Puoi anche utilizzare altre funzionalità che troverai sul tuo iPhone o iPad che si sincronizzano con iCloud, tra cui:

  • Contatti collegati al tuo account iCloud
  • calendari
  • Foto (libreria di foto di iCloud  o  qualsiasi cosa tu abbia intenzionalmente messo lì)
  • iCloud Drive
  • Note e promemoria, equivalenti web delle app sul tuo dispositivo
  • Trova amici, un’app di localizzazione
  • Impostazioni che influenzano il tuo account iCloud, inclusa la quota di archiviazione e il recupero dei file

iTunes, backup e manutenzione

Mentre i tuoi iDevices non richiedono un Mac o un PC per iniziare, ci sono momenti in cui potresti aver bisogno di collegare il tuo iPhone o iPad a un computer per eseguire la manutenzione. Questo dipende ancora da iTunes, che gli utenti di Windows dovranno scaricare (gli utenti Mac lo troveranno preinstallato).

Creazione e ripristino dei backup

Mentre il backup di iCloud è un buon backup, iTunes può anche essere utilizzato per creare backup locali. Se acquisti un nuovo iPhone e desideri trasferire i tuoi dati su di esso, iTunes è una scelta migliore dal momento che non ci vorrà molto tempo per eseguire il processo di ripristino localmente.

Per eseguire il backup del dispositivo, collegalo al computer e cerca l’icona del dispositivo da visualizzare sotto la barra di stato. Nella pagina Riepilogo,  fai clic su Esegui il backup adesso e iTunes salverà una copia del tuo dispositivo sul tuo disco rigido.

È quindi possibile ripristinare il backup scegliendo  Ripristina backup o selezionando l’ opzione Ripristina da iTunes Backup quando si configura il nuovo dispositivo.

Sincronizza iTunes con il tuo dispositivo

Se hai file, musica, foto o altri dati sul computer che desideri inviare al tuo dispositivo, iTunes è il modo in cui lo sincronizzi. Fai clic sull’icona del dispositivo quindi scorri la barra laterale a sinistra per scegliere cosa sincronizzare.

Ripristino del software

Se qualcosa va storto con il tuo iPhone , e devi ricominciare da capo, iTunes ti consente di ripristinare il sistema operativo originale. Fare clic sull’icona del dispositivo, selezionare il dispositivo, quindi  premere il pulsante Ripristina nella  scheda Riepilogo per reinstallare iOS. Perderai tutti i dati sul dispositivo, ma se crei prima un backup, puoi ripristinarlo una volta terminato.

Aggiornamento di iOS

È necessario mantenere aggiornato il software del dispositivo eseguendo il programma di aggiornamento in  Impostazioni> Generali> Aggiornamento software . Prima di aggiornare il tuo dispositivo, è sempre consigliabile avere un backup completo.

iOS riceve un aggiornamento importante all’anno, con numerosi aggiornamenti più piccoli durante l’anno per correggere bug, problemi di sicurezza e aggiungere occasionalmente nuove funzionalità. Il dispositivo ti dirà quando un aggiornamento è disponibile.