Risparmio batteria android: trucchi e consigli

Risparmio batteria android: trucchi e consigli.

Risparmio batteria. Dunque cosa si può fare per risparmiare batteria su Android in maniera concreta. Allora dimmi sei pronto a scoprire come fare per poter risparmiare batteria Android.

Consigli per ottimizzare la batteria.

Beh allora forse posso darti una mano io a scoprire come risparmiare batteria Android

Risparmio batteria : Impostazioni che consumano meno batteria.

Regola la luminosità dello schermo questo è un fattore essenziale per risparmiare batteria sullo smartphone.

Non utilizzate la luminosità automatica del display: questo è uno dei primi comandamenti che tutti i seguaci di Android devono conoscere e mettere in pratica.

Nonostante la modalità automatica possa alcune volte rivelarsi la scelta giusta, spesso comporta un dispendio di energia eccessivo e non necessario rispetto al reale utilizzo del display.

Vi raccomandiamo quindi di regolare manualmente la luminosità in base alle vostre esigenze.

Recatevi nella barra delle notifiche, noterete la regolazione della luminosità se impostata su automatica disattivate la spunta e portate il riferimento al 10-15%.

Risparmio batteria : Periodo di disattivazione dello schermo più breve

Altra impostazione importante e lo spegnimento dello schermo per il risparmio di batteria su android.

Quindi recatevi su Display > Sospensione e impostare il timeout desiderato si consiglia tra i 30 e i 15 secondi di tempo.

Risparmio batteria : Impostate uno sfondo nero per ridurre i consumi

Se il vostro dispositivo è dotato di uno schermo AMOLED (come la maggior parte dei dispositivi Samsung), utilizzate uno sfondo di colore scuro. I display AMOLED illuminano solo i pixel colorati, mentre quelli neri rimangono spenti. Usando quindi sfondi o temi scuri, andrete a diminuire il consumo della batteria.

Risparmio batteria : Vibrazione: mantenerla attiva costa

A meno che non ne abbiate realmente bisogno, vi tornerà utile disattivare la vibrazione del vostro smartphone. Questa funzione consuma decisamente più batteria rispetto ad avere solo la suoneria o la modalità silenziosa. Tanto sapete bene che, per esperienza, attivare la vibrazione non vi aiuterà a farvi sentire le chiamate in arrivo: una volta che siete in movimento, anche se avete il dispositivo in tasca, non vi accorgerete di nulla.

Risparmio batteria : Disattivate il feedback aptico

Avete già disattivato il feedback aptico (tattile)? Per capirsi, ci riferiamo a quella leggera vibrazione che si percepisce quando si seleziona qualcosa o quando si utilizza la tastiera (quando è attivo ovviamente). Più usate il vostro dispositivo per scrivere, accedere alle app o a qualsiasi altra funzione che richieda una certa interazione tattile, più il feedback aptico inciderà sul consumo della batteria.

Per disattivare questa opzione accedete a Impostazioni>Avanzate>Lingua e inserimento e, per quanto riguarda la tastiera Google, dovrete cliccare su Preferenze per disattivare la vibrazione dei tasti.

Risparmio batteria : Modalità aereo: quando attivarla

Se dovete andare al cinema, in ospedale, in riunione o in qualsiasi altro luogo in cui non potrete contorllare le notifiche dallo smartphone, non limitatevi ad impostare il silenzioso, ma impostate la modalità aereo. Attivando questa modalità non riceverete nessuna notifica sonora ed in più risparmierete sulla batteria, evitando che lo smartphone si colleghi continuamente alla rete inutilmente.

Risparmio batteria : Non sottovalutate gli aggiornamenti delle app

Mantenete le applicazioni sempre aggiornate all’ultima versione. C’è una ragione se gli sviluppatori decidono di aggiornare le loro applicazioni ed ogni tanto, tra le altre cose, vengono ottimizzate le prestazioni dei servizi riducendo il loro consumo sulla batteria.

Risparmio batteria :Attivate l’ottimizzazione batteria

Con l’arrivo di Android Marshmallow è stata introdotta una nuova funzione dedicata al risparmio energetico chiamata Doze. È questa, insieme a Google Now on Tap, una delle feature più interessanti introdotte da Android 6.0. Attiva by default permette al dispositivo di andare in ibernazione automaticamente quando non utilizzato per un certo periodo di tempo.

Mentre dormite ora anche il vostro Android potrà fare lo stesso riducendo i consumi. Dal menu delle impostazioni potrete decidere quali app sottoporre al controllo di Doze e modificare la lista secondo le vostre esigenze!

Per attivare è sufficiente raggiungere il menu Batteria > Ottimizzazione batteria

Selezionate Tutte le app e assicuratevi che siano tutte su Uso della batteria ottimizzato.

Tuttavia c’è ancora una piccola cosa che puoi fare per cercare di risparmiare batteria Android.

Potete risparmiare batteria disattivando tethering e hotspot quando non sono in uso. Potete modificare le impostazioni Wi-Fi avanzate per disattivare il Wi-Fi quando lo schermo è spento.

Disattivate anche NFC, Bluetooth e GPS quando non li utilizzate. Queste connessioni spesso consumano molta energia, se non le usate spesso potete lasciarle spente o impostare il risparmio energetico.

Una nota sul GPS e la localizzazione. Sul GPS ci sono vari pareri: c’è chi lo preferisce sempre spento (rinunciando alle funzionalità di localizzazione) chi invece preferisce lasciare in modalità risparmio energetico.

Il risparmio batteria su Android passa anche dalla modalità di risparmio energetico. Con questa modalità verrà ridotto il consumo di batteria rimuovendo gli effetti grafici, disattivando la vibrazione al tocco e limitando la potenza della CPU e possiamo farla entrare in funzione solo ad una percentuale di batteria da noi decisa.

Trovate tutto dal menu Batteria > Risparmio energetico

Assicuratevi di avere la voce Attiva automaticamente impostata su al 15% di batteria.