Google Assistant cosa è e come funziona uscita in Italia.

Google Assistant cosa è e come funziona uscita in Italia.

Google Assistant cosa è e come funziona uscita in Italia.Per descrivere questa tecnologia abbiamo parlato di un assistente personale e personalizzato.

Il motto di Google è “più lo utilizzi, più diventa utile”.

Google Assistant è molto più presente degli altri assistenti virtuali e perché assume incarichi diversi a seconda dell’apparecchio su cui viene utilizzato.

Motore di ricerca, aiutante e in alcuni casi maggiordomo, Google Assistant sarà parte integrante degli smartphone Google Pixel e di Google Home, sarà quindi presente sui device di casa Google e sui sistemi operativi Android.

Su Google Home, Assistant è uno speaker con cui dialogare che a domande ad alta voce risponde con la sua voce, leggendo le risposte trovate a seconda del caso.

In questa funzione comunica con altri apparecchi domestici, purché siano compatibili e collegati: spegnere eaccendere le luci, la TV, avviare la riproduzione di un video YouTube, o un film.

Google Assistant come un vero tuttofare domestico, può funzionare come sveglia, calendario, lettore musicale, può prenotare i ristoranti e consigliare tragitti.

Sugli smartophone Google Pixel è l’evoluzione di Google Now: può avviare app, modificare lo stato del telefono, impostare e ricordare promemoria ed appuntamenti, mandare messaggi, telefonare, etante altre opzioni.

Se vi sembra assomigli a Google Now, non siete i soli, anche se quest’ultimo continuerà ad avere la sua schermata dedicata ai feed, che rimane in pratica la sua funzione più peculiare.

Diverse le funzioni su Google Allo, dove in questo caso Assistant è un Bot d’ausilio nella chat. In Allo non può gestire le funzioni del telefono, ma può comunque compiere tutte le sue mansioni.

Spesso in passato ci si è immaginati un assistente virtuale azionato tramite comandi vocali e capace di fare centinaia di cose: ora tutto questo è possibile con Assistant.

Per spiegarlo meglio, Google ha lanciato un video promozionale dove vengono mostrate tutte le potenzialità di Assistant.

Per quanto riguarda i comandi, Assistant impara a conoscere le nostre abitudini e le nostre preferenze, inoltre imparerà il modo di scrivere e di parlare degli utenti in modo da di interpretare le richieste vocali più facilmente.

Google Assistant si attiva con il comando vocale “Ok Google”, dopo il quale si può chiedere qualunque cosa all’assistente.

La tecnologia della nuova assistenza vocale targata google è già presente nei Pixel phone! Pixel e Pixel Xl infatti – non ancora arrivati nel mercato italiano e questa è una grandissima pecca – essendo smartphone proprietari di Google anche nell’hardware hanno già integrata questa splendida tecnologia.

LG G6 verrà presentato tra un mese circa e promette veramente bene (reggerà lo scontro con il Samsung S8?). Il nuovissimo dunque LG G6 sarà il primo smartphone Android non di casa Google ad avere integrato il sistema di assistenza vocale denominato appunto Google Assistant.

 

 

 

Seguici su Facebook:


Condividi articolo :